Un Palazzetto non gremitissimo come nel resto del campionato è stato testimone della reazione della SOLENERGY UDAS dopo la cocente sconfitta nel derby di domenica scorsa. Una partita che è stata pari fino al termine dei primi due quarti. Poi la squadra di Coach Saracino ha forzato i tempi e ha avuto ragione di una caparbia formazione, il Cus Foggia, che milita a metà classifica nel campionato di serie D di pallacanestro. Sierra & company sembrano contratti per i primi tre quarti di gioco, poi finalmente si scrollano delle paure e si sciolgono prendendo il largo. Il Cus non può niente dinanzi alle grandi prestazioni del talento argentino Seba Susbielles, uno dei pochi condottieri del derby perso con la Mediterranea, (5 punti e 6 assist alla fine), del “lungo” Ciccio Visaggio (idolo della tifoseria) che fa segnare a referto ben 25 punti! Sierra ritrova la sua verve e ne fa 27, Totaro sigla una tripla da capogiro e Mele guida la squadra con saggezza e mette a canestro 8 punti importanti nell’economia della gara.

Coach Saracino, certo dei due punti in classifica, permette ai “titolarissimi” gli applausi della curva, encomiabile, e mette in campo l’esordiente cerignolano Giulio Albanese, l’altro ofantino Rocco Marinelli, il quale segna una tripla proprio sotto la tribuna dei propri sostenitori facendo scoppiare la festa. Davvero una festa, un tripudio per i beniamini bianco-azzurri, che ora vedono più chiaramente la zona play off: infatti, se finisse ora il campionato, l’Udas sarebbe terza e parteciperebbe agli spareggi promozione per la Serie C. Ora, qualche giorno di ferie per riorganizzare le idee e ritrovare fiato. Il campionato riprende l’8 gennaio, alle 20,30 in quel di Barletta contro la Wake Up, nel frattempo la Società tutta, lo staff tecnico e gli sponsor, augurano buone feste a tutti gli sportivi di Cerignola.

Inoltre, ieri un evento storico per il basket cerignolano, ottenuto dall’under 15 della Polisportiva udassina: la formazione di giovani speranze allenata dal Prof.Minervini ha surclassato con il punteggio di 130-29 i pari età della Cestistica San Severo, militante nella A dilettanti, l’anno scorso in Legadue. Uno scarto che mai prima d’ora si era registrato nel movimento della palla a spicchi.

SOLENERGY UDAS CERIGNOLA 76 – Cus Foggia 58

SOLENERGY UDAS CERIGNOLA: Sierra 27, Visaggio 25, Mele 8, Mancini 2, Susbielles 5, Totaro 3, Ricco 4, Albanese, Rizzi, Marinelli 3.

CLASSIFICA ALLA QUATTORDICESIMA GIORNATA

Libertas Altamura 26; Diamond Foggia 24; Cest Bari, Solenergy Udas Cerignola 20; Don Bosco Bari 18, Bk club Angel Manfredonia 18; Nuova Alius San Severo, Bisanum viaggi Vieste, Wake Up New Bk Barletta, Olimpia Bisceglie 14; Cus Foggia, Mediterranea Cerignola 12; Angiulli Bari 6; Fulgor Molfetta, Bk club Apricena 4; Casillo Corato 2.