Cantieri

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un comunicato della Cadinvest, a firma dell’amministratore unico della società edile, Vincenzo Dicanosa. Si tratta di una proposta avanzata all’Amministrazione comunale di costruire nel quartiere Torricelli degli alloggi per giovani e coppie ed anziani autosufficienti in modalità di Housing sociale, a prezzi vantaggiosi per gli acquirenti.

La scrivente Società, in analogia ad alcuni programmi in corso di esecuzione in altre realtà urbane ad alta tensione abitativa, propone a codesta Amministrazione la realizzazione di un programma di Edilizia Convenzionata di housing sociale per la realizzazione di alloggi da alienare giovani coppie e persone anziane autosufficienti. A tal proposito individua come possibile area di intervento il lotto 35b, ultimo lotto disponibile del PEEP Comprensorio E al quartiere Torricelli. Al fine di consentire la massima accessibilità all’acquisto degli alloggi da parte dei soggetti suindicati, chiede a codesto Ente la cessione di tale lotto ad un prezzo simbolico e la determinazione degli oneri di urbanizzazione in misura ridotta. Per quanto di propria competenza la Società si impegna:

– a realizzare alloggi di superficie media pari ad 80 mq;

– ad utilizzare tutte le moderne tecnologie per ottenere alloggi in classe energetica A;

– a stabilire un prezzo massimo di cessione di gran lunga inferiore ai limiti determinati dalla Regione Puglia, concordandone la precisa entità con codesta Amministrazione;

– a realizzare l’intervento entro e non oltre 18 mesi dalla stipula della convenzione.

La presente nota viene inviata anche ai capigruppo consiliari e, per conoscenza, agli organi di stampa, perché la proposta possa diventare patrimonio comune dell’intera cittadinanza. In attesa di cortese sollecito riscontro porge i più cordiali auguri per un prospero 2012.

17 COMMENTI

  1. Una lodevole iniziativa che troverà certamente “poco consenso” tra gli Amministratori, i quali sono tutti interessati al mattone “pesante”, mentre quello che si propone è un mattone “sociale”. Prevedo che l’inica risposta che sarà possibile ricevere è una mattonata sulla faccia. Non posso auspicare niente di diverso, se si considerano i “molossi” in campo, che hanno investito, cacciato, estromesso piccoli proprietari, dal comparto Torricelli. L’area per l’edilizia agevolata cozza contro quanto “previsto e garantito” al costruttore, intrallazzatore, ingegnere, notabile del posto che non guarda in faccia a nessuno e paga solo quando decide lui: perchè Lui può.
    Tutti quei giullari che gli sono intorno servono da contorno, quegli edonisti pensano di essere all’altezza anche senza tacchi.
    Un autentico SARCHIAPONE.

  2. Caro Robespierre, forse non sai che la Cadinvest è una società che fa capo al quel costruttore, intrallazzatore, ingegnere, notabile del posto a cui fai riferimento.

  3. Qualcuno gli avrà suggerito per questa cosa di fare un comunicato stampa.
    Mi sbaglio o Cadinvest sta’ per Calice Donato Investimenti, l’ingegnere Calice.
    Alcuni dubbi:

    Cadinvest che immobile consegna a queste giovani coppie??? Se impiega spero di no, materiale di ultima classe, con porte di cartone ed infissi poco buoni le giovani coppie dopo un anno saranno costretti a sostituire infissi e porte.

    Chi decide sulla convenzione ???? e sul prezzo di vendita degli appartamenti??? Perchè non facciamo rientrare oltre ai soliti capacchioni & C. nell’eventuale commissione che deciderà il tutto (la convenzione, il prezzo dell’immobile + il prezzo della concessione del terreno) il sindacato inquilni o qualche associazione di consumatori??
    Almeno ci sarebbe qualcuno che farebbe gli interessi, in questo caso, della cittadinanza o meglio dei potenziali inquilini/consumatori.

  4. Credo che sia arrivato il momento che questa amministrazione prenda, se ne è capace, la decisione di mettere in campo una nuova proposta edile-urbanistico ( P.U.G.9) che tenga conto delle attuali esigenze della nostra città in quanto come ben sappiamo ad oggi non avrebbe bisogno che si costruiscano nuovi appartamenti, vsita la bassa crescita demografica, ma piuttosto pensare a riqualificare e a rendere più vivibile tanti spazi urbani con interventi mirati, forse anche così si potrebbe ridare fiato economico ad un settore che da troppi anni è penalizzato; questo sarebbe un modo per non rincorrere sempre le pur lodevoli proposto che vengono avanzate dal nostro mondo imprenditoriale che si cimenti nel settore edilizio.Farei solo una eccezione che riguarda la messa in opera delle due zone 167, ma solo per fungere da calmiere sul mercato delle nuove abitazione,perchè credo che in momento di crisi come quello attuale non vi sia tanta gente in giro disposta a tirare fuori oltre 300.000 euro per un appartamento+box in zone neanche tanto centrali.

  5. nessuno ha pensato che se si costruissero queste case diciamo “sociali” poi chi ci andra’ ad abitare dovra’ essere “grato” a chi li ha messi li magari con un bel voto.
    se faranno 100 appartamenti, tra coppia giovane che ci abitera’ ,genitori e affini vuoi che non muovono i 7 o 800 voti?
    con questi numeri si eleggono 2 consiglieri comunali, direttamente legati a chi?
    aprite gli occhi amici i potenti di Cerignola ormai non si fidano piu’ del Cetto Laqualunque che ha fatto salire lassu’ e scende in campo direttamente!!!!!!!

    • mai sentito parlare di graduatorie, no?
      Poi, che discorsi sono? Allora non si dovrebbe fare niente?
      L’idea è buona, sì o no?
      Il resto sono chiacchiere

      • La graduatoria alla quale fai riferimento si “applica” , perchè anche li c’è linciucio alle case popolari, invece quì si parla di edilizia popolare, praticamente a spese del comune che munge dal popolo.
        Sicuramente l’inghippo da qualche parte c’è, poi chi verificherà che i parametri garantiti vengano rispettati?Un incaricato del controllato?
        E tutte quste case a chi servono se mezza Cerignola è in vendita e per il problema dei mutui il mercato è bloccato?
        L’inghippo c’è ma non si vede!

  6. Il malaffare si esprime anche con poesia, leggete attentamente il comunicato sopraccitato.
    Io credo che nessuno ti regala niente, per niente.
    Saluti e buon anno

    • Sono sempre stato poco incline a ribattere ad un commento ma questa volta faccio eccezione, per rispondere al cerignolano, in cosa ci azzecca la sua valutazione su un possibile voto di scambio su un comparto di 167 ove si parla di edilizia convenzionata e popolare che riguarda esclusivamente forme associate di cooperative edilizie, come d’altronde ce ne sono state tante nel recente passato.Questo secondo me è uno dei tanti luoghi comuni che tanto danno fanno alla nostra crescita economico-sociale.Chiudo per quest’anno cogliendo l’occasione per fare a tutti i migliori auguri di un buon 2012 ed in particolare alla redazione che ci offre la possibilità di esprimere i nostri punti di vista che mi auguro in futuro sempre più qualificanti e costruttivi per il futuro della nostra collettività.

  7. Il comune faccia un bando di gara. Con la carenza di appalti che c’è in giro non mancheranno ottime offerte

  8. e quando mai le gare o i bandi per le assegnazioni delle case popolari sono regolari?
    poi sopratutto a cerignola.
    piccolo esempio? i bandi per l ‘assegnazione dei posti da custode nelle strutture comunali: palazzetto, macello…..secondo voi chi sta li dentro a chi deve dire grazie?

  9. Invece di fare proposte indecenti ,Xxxxx non basta a xxxxxx sui materiali e non ci xxxxxx piu, con tanti soldi che cacchio fai, non ti accontenti mai tu e i tuoi xxxxxx fate proprio xxxxxx. Sindaco premi sulla regione per far ripristinare le coperative che hanno dato modo di costruire alla fornaci a San Martino case decenti a prezzi e modalita di pagamento vantaggiose veramente .In modo che tutti si possono permettere di pagarsi una casa.Poi volevo fare una domanda a voi lettori in molti commenti sento sempre parlare di voti per prendere piu voti per qualche voto iin piu la discussione e sempre sul politico .Io vi chiedo se la pensate come me questi fanno queste operazioni per soldi che vanno nelle proprie tasche altro che voti. Come la pensate voi.

    • Gentile utente ti invitiamo, cortesemente, a utilizzare un linguaggio consono alla discussione, evitando di offendere pubblicamente persone, siano esse personalità pubbliche o no. Ti ringraziamo per la collaborazione… Redazione!

  10. Mi scuso con la redazione e i lettori ma purtroppo certa gente bisogna aver il coraggio di chiamarla per nome e gente che a affamatoi altra gente a proprio vantaggio vi chiedo di nuovo scusa voi fate un buon lavoro e colpa nostra avvolte su certi argomenti ci facciamo prendere la mano .

Comments are closed.