Pubblichiamo di seguito una nota del Movimento Politico la Cicogna, nella quale si rendono pubblici i movimenti contabili del 2011. Ecco il documento completo.

DARE CONTO AI CITTADINI.
Nel file allegato la situazione contabile del Movimento Politico La Cicogna al novembre dell’anno passato,in riferimento ai dodici mesi precedenti. Cifre che significano molto e che vanno portate a conoscenza dei cittadini, perché è giusto che così sia. Perché questa è trasparenza. Opportuno precisare che i Consiglieri Comunali cicognini hanno disposto che tutti i gettoni di presenza cumulati con le presenze in commissione ed in Consiglio Comunale siano trasferiti dal Comune direttamente sul conto corrente del Movimento. Giusto puntualizzare che la Cicogna si avvale anche di ulteriori contributi volontari dei suoi aderenti,che non sono contabilizzati,in quanto si concretizzano in “natura” o mediante esborsi autonomi,a carico – per esempio del solo Presidente – e che,quindi,non risultano contabilizzati. Per esempio. La sede del Movimento e le spese connesse al suo utilizzo sono frutto della liberalità del proprietario dell’immobile,signor Antonio Daniello. Così dicasi per la segreteria politica di via Lecce,di cui sostiene le spese e concede la disponibilità la signora Nicoletta Lattaruolo. Altre attività propagandistiche e il sito www.,lacicognatv sono realizzate a spese di alcuni nostri aderenti, che sostengono ogni relativa spesa, sollevando il Movimento dalle medesime. Nel solo anno 2011 abbiamo stampato e distribuito 105 mila copie del nostro giornale. Escludendo da questo computo tutto il restante materiale propagandistico utilizzato in occasione dei volantinaggi, delle visite ai quartieri o alle singole vie. Novità dei giorni scorsi, appunto, il volantinaggio a sostegno della battaglia dei duecento abitanti di via Po, alla Cittadella, contro l’installazione di una ripetitore per telefonia sul tetto di una abitazione in quella via. Sabato 7 gennaio un quindicina di cicognini, con i consiglieri comunali Ratclif e Marinelli hanno percorso quella via, distribuito volantini, incontrato gli abitanti, promesso l’impegno in Consiglio Comunale e ulteriori iniziative a loro sostegno. Noi facciamo politica così.

2 COMMENTI

  1. Meno male che daniello non era uno della cicogna, a sua detta in una lettera riguardante l’audace cerignola ,controllate se è vero sul post comment riguardante Metta che parla a dinisi.Molto trasparente daniello quasi invisibile .
    Sono tutti uguali non c’è differenza

Comments are closed.