Il dottor Giovanni Francesco Monteleone si è insediato da qualche giorno nel ruolo di Prefetto di Foggia, prendendo il posto del dottor Antonio Nunziante. Nell’augurare buon lavoro a Monteleone, il Sindaco di Cerignola, Antonio Giannatempo, gli garantisce la massima collaborazione dell’Amministrazione Comunale, “nella consapevolezza della necessità di creare una forte sinergia tra tutte le istituzioni per affrontare le tante emergenze con le quali gli amministratori dei Comuni della Capitanata devono fare quotidianamente i conti”. Di seguito, il testo della lettera al Prefetto.

Sua Eccellenza Illustrissima,

a nome dell’Amministrazione Comunale e della Città di Cerignola, desidero darLe il benvenuto nel nostro territorio e augurarLe buon lavoro nel suo nuovo ruolo di Prefetto di Foggia. L’altissima preparazione professionale da Lei dimostrata nell’espletamento dei suoi precedenti incarichi costituisce, per le istituzioni locali, la migliore garanzia di continuità nell’azione di contrasto alla criminalità organizzata e ad ogni forma di illegalità nel nostro territorio. Ciò è un fatto incoraggiante per chi, come il sottoscritto e gli altri sindaci, ha il difficile compito di amministrare realtà che, come Lei sa bene, presentano numerosissime problematicità.

Da tempo tutta la Capitanata vive una situazione di profondo disagio sociale, economico, morale e politico, come purtroppo testimoniano le classifiche sulla qualità della vita pubblicate dai principali quotidiani nazionali. Una delinquenza, organizzata e non, sempre più aggressiva, ed una cultura dell’illegalità che ha toccato livelli intollerabili, stanno limitando fortemente i diritti di libertà dei cittadini onesti. Le chiediamo, Signor Prefetto, di stare vicino alla gente e a noi amministratori locali, in un momento delicatissimo come quello attuale, nel quale le azioni delle organizzazioni criminali sono foraggiate dalla crisi economica e dalla totale mancanza di opportunità lavorative per i nostri giovani. In un contesto di questo tipo, diventa prioritaria la creazione di una forte sinergia tra tutte le istituzioni al fine di affrontare nel miglior modo possibile le diverse emergenze con le quali ogni giorno siamo chiamati a fare i conti.

Ci sostengono e fanno sperare gli sforzi impagabili di quei servitori dello Stato, donne e uomini che, rischiando la vita, consentono alle nostre popolazioni di vivere in sicurezza ma che, nello svolgimento dei loro compiti, sono alle prese con tante difficoltà, come l’esiguità degli organici e la scarsità di mezzi a disposizione. Certo che Lei saprà rispondere al meglio a queste nostre sollecitazioni e garantendoLe la massima collaborazione di quest’Amministrazione Comunale, Le rinnovo i miei auguri di buon lavoro e La saluto cordialmente.

 

2 COMMENTI

  1. Invece di fare il lecca C… , caro GIANNATEMPI pensa tu a fare qualche cosa di buono. Sono 7 anni da SINDACOe relativo STIPENDIO (che avevi promesso non voler riscuotere).

    L’UNICO CHE CI GUADAGNA SEI PROPRIO TU

  2. DAI MARCO DIMMI QNDO L’HA RISCOSSO??? OPS SN IL FIGLIO E NN LO SO..POSSIBILE??? NN PARLARE A VANVERA…

Comments are closed.