L’ ex Albergo Moderno di largo Matera, alle porte della Terra Vecchia, non c’è più. Se n’ andato con la sua malinconica e arrugginita insegna che campeggiava su mura ormai diroccate, a testimonianza di una Cerignola che non c’è più e di cui ci si è sbarazzati a cuor leggero per alcuni, fin troppo tardi secondo altri. Una struttura in pericolo, in forte pericolo, certificato da ordinanze che non lasciavano presagire nulla di buono sul fronte “incolumità pubblica”, l’ex albergo sorto negli anni ’50 è stato demolito dalla società Cadinvest con i lavori iniziati la mattina dello scorso 12 gennaio. «Abbiamo visto le tazzine del caffè tremare – dichiara qualche abitante del centro storico -, solo allora abbiamo capito che avevano cominciato a buttar giù tutto». La costernazione degli abitanti va a braccetto con quella di qualche esperto di storia locale, mentre lo scetticismo per quella che molti ritengono una ferita al cuore della città galoppa senza tregua.

Lavori in stile anni ’60. E’ Giovanni Montingelli (autore delle foto qui pubblicate), appassionato di storia locale da una vita, a lanciare l’allarme nella tarda mattinata del 12 gennaio. Lo fa caricando una foto dei lavori sul suo profilo Facebook. Di lì cominciano a fioccare i commenti, a metà tra lo stupore e l’indignazione. Qualcuno, in netta minoranza, difende una scelta che, a suo modo di vedere era ormai divenuta improcrastinabile. Dal virtuale al reale, l’ attenzione si sposta dalle fredde schermate di un computer al (freddo pure quello) largo Matera, dove le benne delle scavatrici continuano imperterrite a infierire su un pezzo della storia locale. Tra i curiosi e i preoccupati Giovanni è ancora lì con macchina fotografica al collo, in cerca di una spiegazione a qualcosa che per lui inspiegabile resta: «E’ una porcheria quella che stanno facendo – dichiara a lanotiziaweb – queste cose le facevano negli anni ’60, in epoca di piena cementificazione. In nessuna altra parte d’Italia s’interviene in questo modo nel pieno centro della città. L’ex albergo era un pezzo della nostra memoria, lì aveva anche soggiornato Totò durante le riprese del film Gambe d’oro (1958 ndr). Andava recuperato in qualche modo e restituito con finalità sociali all’intera comunità». Ma le belle intenzioni stanno a zero. Si parla della costruzione di una palazzina ad opera dell’ingegner Calice con un recupero della piazza antistante e della pavimentazione originaria. In attesa di quel che sarà Giovanni prova quantomeno a tappare i buchi: «Spero che almeno vengano commissionate delle indagini stratigrafiche. Ci saranno sicuramente dei camminamenti e dei cunicoli sotterranei che non vanno assolutamente pregiudicati. Evitiamo almeno quest’altro scempio»

Renna Domenico, turista a casa propria. E se sul valore storico dell’immobile non tutti sono pronti a metterci la mano sul fuoco, altrettanto non si può dire per l’abitazione che fiancheggia il lato sinistro della vecchia struttura recettiva. Una casa antica, antichissima, qualcuno giura che sia addirittura del ‘500. E’ di proprietà della signora Renna Rosaria, ad abitarci però, già dal 1978, è il signor Renna Domenico. Anche lui stamani si affaccia in largo Matera. Si accende una sigaretta con l’aria consapevole ma non rassegnata di chi sta vedendo un film il cui finale, suo malgrado, conosce già da tempo: «Sono quattro mesi che sto in albergo a spese del Comune – dichiara a Lanotiziaweb – dal momento che la mia abitazione è stata dichiarata in pericolo. Alcune lesioni che gia c’erano si stanno allargando. Adesso le chiavi di casa ce l’ ha il comandante dei vigili. Io di lì non me ne voglio andare, questo è il mio quartiere». Sessantasei anni e una vita da carpentiere, a Domenico questi lavori proprio non convincono: «Dovevano intervenire dall’alto con una gru e poi abbattere con le scavatrici. Dentro a casa ci ho lasciato tutto, mobili e vestiti. Magari sapendo che c’ho tutto ancora dentro ci mettono più attenzione». Tra una chiacchiera e un ricordo (quello dei suoi lavori “a regola d’arte” in Emilia Romagna) si fa tardi. Altra Marlboro e poi via verso il pranzo. A casa… cioè in albergo. Come un turista in casa propria.

A proposito di macerie… ecco i politici. Non potevano mancare. Arrivano in ordine sparso e alla spicciolata. Già qualche giorno fa Franco Metta, leader de La Cicogna e legale del signor Renna, aveva diffidato l’ing. Amato, ritenendolo, unitamente alla Cadinvest, «personalmente responsabile di ogni danno e di ogni condotta illegittima», dopo che , sempre secondo Metta, ai signori Renna  era stata recapitata una nota in cui era riportato che “…..vi è il concreto pericolo di cadute di materiale che comprometterebbero la stabilità dell’immobile della predetta signora Renna…”. Nella tarda mattinata, intanto, arriva anche il sindaco Giannatempo, per nulla preoccupato di quanto sta succedendo: «Non credo che la struttura dell’ Ex Albergo Moderno abbia un valore storico per la città – dichiara a Lanotiziaweb – non è mai appartenuta alla storia di questo quartiere.  Al suo posto c’era un arco che portava alla chiesa di San Giuseppe. La sua costruzione è venuta molto tempo dopo. Non si può certo parlare di ferita alla città. Sulla riqualificazione del sito, invece, m’impegno affinchè il suo utilizzo sia a beneficio di tutta Cerignola. La trattativa è aperta: o con lo strumento della petizione popolare o con l’impegno politico sono sicuro che riusciremo a recuperare questo spazio compatibilmente con la vocazione storica del posto». Nel pomeriggio intanto cede una scavatrice, franando nel sottosuolo. Poco più tardi, verso le 17, vengono fatti evacuare, in via precauzionale, anche gli abitanti di Vico I S..S. Trinità.  Salvatore Tatarella giudica la demolizione «come l’atto più vergognoso di questa amministrazione». L’ex Albergo Moderno non c’è più, ma il polverone ormai s’è alzato. In tutti i sensi. I morti, come al solito, fanno sempre parlare più dei vivi.

Stefano Campese

 

 

56 COMMENTI

  1. hanno fatto bene a buttare giu quei ruderi. è una polemica sterile. ma quale pezzo di storia cerignolana!!! solo ruderi

  2. Nessuno ha scritto che c’erano anche i vigili? Strano che questa volta non siano stati tirati in ballo..

  3. rispondo a AMARANTHUS, l’idea sarebbe bella …………ma non ci “guadagnerebbe” nessuno…………è quindi escludiamola come ipotesi che possa venire una piazza…. DEVONO VENIRE I PALAZZI !!!!

    ricordo una barzelletta di mudù dove per fare un lavoro di ristrutturazione si presentano dal sindaco per la gara d’appalto un tedesco che chiede 8.000 € uno spagnolo che ne chiede 6.000 € è un italiano che ne chiede 10.000. allorchè il sindaco dice: ma è mai possibile che anzichè un mio compaesano devo preferire por ovvi motivi di prezzo uno spagnolo che mi chiede 6.000 € rispetto a te che me ne chiedi 10.000 €.
    questo gli risponde dicendo: signor sindaco 2000 € sono a te, 2000 € sono a me è 6000 € glie li diamo allo spagnolo che ci facciamo fare il lavoro… è questi sono i 10.000 €
    con questo non voglio puntare il dito su nessuno, tantomeno il sindaco……….ma daltronde sappiamo che in italia “purtroppo” funziona cosi.

    il mio misero parere…è che “L’ALBERGO MODERNO NON ANDAVA ABBATTUTO….piuttosto avrei preferito una piccolissima scossa di terremoto che lo rendeva inagibile al 100% (ovviamente senza danni a persone o cose) ma a quel punto ci tranquillizavamo che aimè doveva andare giù…è buonanotte….. ma buttarlo giu con la mano dell’uomo….sinceramente a me dispiace

  4. e vaiiiii, adesso la XXXXXXX festeggia e l’ingegnere XXXXXXXX si sostruisce la sua bella villetta nel centro storico. ULTERIORE PROVA DLL’IGNORANZA DI QUESTA CITTA’ NON CRESCEREMO MAI!!!!!!!!

  5. Rozzi e selvaggi.
    Predicano propositi fasulli di voler rivalutare un centro storio e iniziano col sventrarlo.
    Ed io che pensavo che tutto quell’ardore,quella premura improvvisa per la terra vecchia,fosse un sentimento autentico dalle intenzioni più sensibili.
    Sono degli ignoranti.E indegnamante ricoprono un ruolo pubblico.

  6. Non ho le competenze tecniche per gridare allo scandalo (premesso che a tantissimi cerignolani non gliene è fregato una mazza per trent’anni dell’albergo moderno), a me dispiace che sia finita così però, stando ai fatti, si parla di ordinanza della Procura della Repubblica. Comunque sono dispiaciuto e soprattutto indignato nel modo di demolire. Nessuna ordinanza di sgombero preventivo alle famiglie che occupano le strutture adiacenti, solo un avviso informale: “ti conviene uscire di casa altrimenti si rischia che ti cada addosso.” L’ufficio tecnico dove era? Gli emeriti ingenegneri, in particolar modo coloro che di nome fanno XXXXXXXXXXXXX, dove erano?
    Sono molto preoccupato, invece, del futuro. Csa ci sarà al posto dell’albergo moderno? Sono sicuro di ciò che dico: APPARTAMENTI.
    Cosa ne pensano i consiglieri Carbone e Allamprese vista la campagna pro recupero terra vecchia? Mi aspetto che gridino e se lo dovessero fare il giorno dopo vedremo i conigli volare come rondini. Ai posteri l’ardua sentenza.

  7. e io ke leggo continuamente ke la città va a rotoli xkè c’è un’invasione di ciarelli, degli straneri XXXXXXXXX, ma dei XXXXXXXXX del cemento nemmeno li consideriamo. Ma nella terra vecchia io sapevo ke era impossibile fare lavori di abbattimento ma forse vedendo quello ke succede in questi giorni ero male informato; a questo punto posso dire a zia ke ora ha la possibilità di poter demolire la sua casa nella terra vecchia x farsi la sua casetta di 2 piani ke c’è nei suoi sogni da molto tempo. Scusa, se hanno dato la concessione alla Cadinvest non vedo xkè dovrebbero rifiutarlo a mia zia.

  8. Assurdo!!
    buttare giu un pezzo di storia cerignolana!quasi a raccontarglielo a mio nonno gli venivano le lacrime,soldi spesi per la demolizione, ma per rimetterlo in sesto??
    Pericolante si, ma da quanti anni lo sapevano??E come mai non si è mai mossi nessuno?? mah.. alla fine è sempre un mangia mangia..

    per l’amico S.MILITO

    non erano semplici ruderi, e spero, che ci facciano un bel palazzo verde e arancione! Come si usa fare da parecchio qui a cerignola, giusto per contribuire a spodestare Foggia come città più brutta d’italia!!!
    Sei nato a Cerignola, se non ti piacciono i ruderi o i palazzi antichi vattene XXXXXX da un’altra parte!
    ciao!

  9. SEMPLICE come bere un bicchiere d’acqua ….. zona protetta? bene allora si restituisce quello che c’era aggiornato con le nuove tecnologie (demolizione e ricostruzione mi raccomando FEDELE) visto il rischio palese per l’incolumità pubblica bene ha fatto il nostro Antonio ad ordinare la demolizione ma adesso viene il BELLO!!!!!!!!
    p.s. NON CAPISCO GIANCARLO CHE INVEISCE CONTRO S. MILITO A CUI RIVOLGO L’INVITO A NON RISPONDERE PER LE RIME!

  10. raccolgo l’invito dell’amico wags e non rispondo. dico solo che sono contento che abbiano buttato giu un vecchio palazzo, senza alcun valore storico. non è un pezzo di storia cerignolana…

    • certo…anche nel cinquecento qualche testa di rapa considero’ il Colosseo un monumento inutile e lo usò come cava…
      nei centri storici,memori di queste barbarie del passato,le demolizioni sono vietate.E non mi venite a dire che era un edificio pericolante.E da quando poi?Dal giorno preciso della sua demolizione forse?

  11. penso che se era pericolante bisogna buttare giù un albergo che era chiuso da 40 anni!!
    non condivido tutte queste polemiche

  12. Rispondete a queste domande:
    Quanto ha di storico l’albergo Moderno?
    Se non fosse stato della Cadivest si sarebbe sollevato tale polemica?
    E se fosse crollato con morti poi le colpe erano dell’amminisrazione che non aveva ordinato la demolizione?
    Ricostruzione di un arco porta di ingresso del Borgo Antico a spese della Cadinvest in cambio di volumetria su altri suoli (vedi foggia) vi sembra un idea brutta?

    • Cittadino, ma dalle loro dichiarazioni si evince chiaramente che al posto dell’albergo moderno verrà costruito un palazzo dalla solita penosa architettura.
      Per questo la gente si dimena.
      Come si può propagandare la volontà di rivalutare un centro storico e poi inaugurare tale intenzione con un atto di demolizione che sembra un sopruso e con l’ indecente idea di costruire un palazzo nuovo all’ingresso di esso?

  13. a me sembra una ottima idea questa che tu dici cittadino. potrebbe recuperare la volumetria altrove la ditta e li costruire una piazza che faciliti l’accesso alla zona vecchia. che ne pensate?
    io favorevole all’abbattimento

  14. leggiamo (non qui, perchè Campese è persona onesta ed equilibrata) di abbattimento selvaggio, senza controlli delle autorità.
    Leggiamo sempre tante cose e le commentiamo, ma spesso leggiamo fesserie, specie su Fb di gente che non sa e che pretende sempre di parlare.
    Quell’abbattimento è necessario, doveroso e in regola, sotto il controllo di VVFF, PS, CC e chi più ne ha… più ne metta

  15. sono daccordo con te…e la stragrande maggioranza dei commenti è favorevole alla caduta degli immobili che erano abbandonati da 40 anni

  16. da ragazzino vedendo i palazzi cosidetti moderni all’interno della terravecchia,gia’ pensavo ma che schifo di cultura ha la mia citta’,,,ed erano gli anni 80 dove cerano tanti loschi personaggi tra politici,ingegneri,architetti e costruttori sicuramente oggi nel 2012 qualcosa e’ cambiato vero???la questione nn e’ come si e’ detto va be’ l’albergo moderno era fatiscente andava abbattuto,ma piuttosto e’ giusto a colpo d’occhio vedere palazzoni accanto a case antiche???gia’ nn e’ stata mai valorizzata come zona meritando invece il meglio,,poi ci andiamo a costruire un altro labirinto x topi,xche’ e’ cosi che vedo i palazzoni,per nn parlare di tutta la sporcizia provocata da rrumeni in affitto a nero,,,ma quando smetteranno di prenderci x il c…,a parole la cultura e dorata x tutti,ma sn i fatti che contano,CASARELLA(dormi bambino asciutto tanto manmma ti da il prosciutto)!!CONTE!!cultura nn e’ GIANNI CELESTE O I CONCERTI ESTIVI PARTENOPEI,ORGANIZZATI DALL’AGENZIA “AD”PERSONAM MANGIAMENT,MA ANCHE QUESTO,,,LA STORIA IN QUESTO PAESE E’ RIMASTA BLOCCATA AD ANDREA CICCHETTO,LA POLITICA(VITULLO,DECOSMO)ED I POTERI FORTI VINCONO SEMPRE,,NN VEDO L’ORA CHE VI MANDERANNO A CASA A CALCI NEL C…,VERGOGNATEVI IN FONDO ANCHE I VOSTRI FIGLI CRESCERANNO IN QUEST’IMMONDIZZAIO,,E GIANNATIMP VOCC APIRT A GUARDE”’…E AMANGE K TUTT L’OT…..

  17. Quanti scemi in libertà. Ma non è previsto il TSO per questi soggetti? Sono pericolosi socialmente perchè ignoranti della grossa e perchè vedono il male ovunque, divorati dall’invidia e dalla povertà d’animo. Axxxxxx!

    • Vedono il male ovunque? E tu come lo vedi un palazzo dall’architettura economizzata e pseudo moderna all’ingresso di un centro storico che avevi promesso di rivalutare?
      Se lo vedi bene, con i tuoi soldi, che leggendo tra le righe sospetto tu abbia, vatti a comprare una coscienza e una sensibilità per la memoria che fanno tanto, guarda.
      Molto più dei soldi, pensa.
      Ti danno un’identità.Quella che non hai nella tua incosistente esistenza.

  18. Nel colosseo non ci vive più nessuno. abbattiamolo. Negli scavi di Pompei non ci vive più nessuno abbattimoli.Se questa è la logica abbattiamo tutto il patrimonio archeologico d’Italia, tano non ci vive più nessuno è tutto in abbandono. Sono solo scuse. Ormai il dado è tratto. Lalbergo è i demolizione. Piuttosto impegnamoci a non far costruire al suo posto un palazzone possibilmente di sei piani con tanti appartamenti da vendere per farre soldi. Evitiamo l’ennesimo scempio del nostro centro storico. Fatevi una passeggiata nella terra vecchia vedete che bei palazzi moderni ci hanno costrutito, alla faccia della memoria storica del nostro paese.

  19. tanto fra un pò, vedrete butteranno giù anche il palazzo ex liceo classico sai ke bello un altro palazzo enorme ……viva la cultura e la storia

  20. Vorrebbe costruire dei locali commerciali sotto e delle case per giovani coppie sopra. Ingegnere è una vergogna!
    Ci sono 3500 case vuote nella nostra città fra case da fittare o in vendita non abbiamo bisogno di ulteriori case.

    Speriamo che non abbia altri progetti. Tipo demolire la casa di Andrea Cicchetto, poi l’Arco di Carvoutt’, la chiesa di Sant’Agostino etc.,

    Ingegnere al contrario lasci un buon ricordo di sè alla sua città, cotruisca una bella piazza al posto dell’ex albergo.

  21. Che poi è convinto di aver trovato una forma dialettica vincente e persuasiva.
    “al piano terra locali per le attività artigianali e commerciali,ed appartamenti per giovani e anziani(?!)…ma che significa poi che alterna sapientemente le generazioni per un vivace scambio culturale??
    Ma il suo palazzo monumento all’orrendo,all’ingresso di un centro storico,crede di poterlo glissare alla vista delle persone dichiarando queste amenità?

  22. leggendo i vari commenti nn so se certa gente è ignorante o parla solo perchè ha il sederino che gli rode…paragonare l’albergo moderno al colosseo o agli scavi di pompei è semplicemente RIDICOLO…era un covo per topi..e sopratt era pericoloso..ma vabbè la gente ama parlare…già sanno i cicognini che li verrà un palazzo “arancione e verde”…wao…vedremo…io vi invito sl a parlare dopo e nn prima…ogni cs ha il suo tempo…ricordo qnd anni fa il sindaco spostò il mercato..ricordo le critiche, le minacce, le offese…oggi però il mercato lo si fa in una zona più grande..il paese non è bloccato, la gente può essere soccorsa in caso d malori (ricordo che la goccia che fece traboccare il vaso fu la morte di una vecchietta che nn fu soccorsa in tempo perchè le bancarelle nn permisero all’autombulanza d passare)… e poi…qlla zona è stata rivalutata alla grande…ora tutta la gente che ha minacciato, offeso..parlato a vanvera la sera fa al bistrò o in piazza a “rilassarsi” ma si è forse scordata il passato, qndo un tempo da li si passava SOLO per andare in farmacia…bene…vedremo cs accadrà alla terra vecchia..ASPETTATE A PARLARE…beata ignoranza…

  23. Che l’albergo moderno, con molte probabilità, verrà rimpiazzato con un palazzo obrobrieggante, non l’hanno detto i cicognini nè tantomeno i sinistriodi.E’ una dichiarazione dell’ingegnere.Dunque, non ci si dimena per una voce di corridoio. Alla luce di questo, qualora si decidesse per il palazzoide all’ingresso della terra vecchia, tu saresti favorevole?
    Io fui favorevole allo spostamento del mercato rionale e alla rivalutazione della zona del mercadante, perchè evidentemente c’erano i presupposti per esserlo.
    Ma in questo caso, in virtù di ciò che sappiamo, come si fa ad appoggiare tali prospettive?

  24. se nascesse un “palazzone” nn sarei favorevole..ma se nascessero attività commerciali, che diano anche possibilità lavorative allora sarei super favorevole…ecco perchè vi chiedo di aspettare prima di parlare…possibile che nn capite chje si cerca d strumentalizzare tutto??? la cicogna è ossessionata dal sindaco e vede marcio ovunque…per il mercato t assicuro che accadde la stessa cosa…potrei farti nomi e congomi di politici che erano sotto casa mia a protestare ed aizzare i commercianti..e poi qnd arrivò la polizia se la diedero a gambe come conigli..giusto per farti fare un’idea…leggi i vari blog e le bacheche di fb…addirittura è tornato a dire la sua anche un certo TATARELLA..persona ormai fuori dal panorama cerignolano, che cerca in tutti i modi di riaffacciarsi…sputando nel piatto dove ha mangiato…se non è strumentalizzazione politica questa….

    • vincenzo da quello che ho capito che lei deve essere uno di quelli che leccano il sedere da come parla , perchè nn si e parlato prima di questa demolizione e nn che si e fatta in fretta e furia per nn far bloccare i lavori? cmq a lei e garantito un locale commerciale la sotto vendita di lecca lecca gli dona come lavoro

      • Richiamiamo l’attenzione degli utenti per raccomandare l’utilizzo di un linguaggio consono e non offensivo verso le altrui persone e nelle risposte ad alcuni commenti,altrimenti saremo costretti (anche in questo caso) a chiudere la possibilità di lasciare la propria opinione. Restiamo nell’ambito della notizia oggetto dell’articolo e non scadiamo in sterili provocazioni ed attacchi personali. Grazie,redazione.

  25. Spero tu la veda lunga. E che il tuo dissenso si estenda anche all’ ipotesi più infausta,che vedrebbe sorgere le attività commerciali che ti auspichi, sotto il palazzone che noi tanto andiamo scongiurando.

    Io parlo e penso senza i condizionamenti di un emerito nessuno.Io sono favorevole alla rivalutazione e allo sviluppo del centro storico.E contraria alla strumentalizzazione di questa causa, per attuare e ampliare i soliti imperi edilizi.
    E grazie ai numi, tanti la pensano come me.In tanti sappiamo ancora distinguere il buon senso dall’ossessione.
    Le taverne,le locande,i negozietti,li devono far nascere negli edifici già esistenti.Resi preventivamente agibili e sicuri.Altrimenti scusate la domanda elementare,ma mi dite che xxxxx di centro storico sarebbe?

  26. X VINCENZO

    1- non mi rode il culo
    2- non appartengo a nessun partito
    3- era un palazzo storico
    4- ci faranno un bel palazzone

    ciao!

  27. x giancarlo
    5- vedremo aspetta prima di parlare…:)
    6- allora era storico anche il cinema pidocchio
    7- a presto

  28. Caro Vincenzo dal proprio cuor l’altrui valutazione. Hai mai sentito parlare di ironia o di allusioni ? Prima di dare dell’ignorante agli altri cerca di capire il motivo del paragone con il colosseo e gli scavi di Pompei. Ma per te senza offesa alcuna, come invece hai fatto tu in modo del tutto gratuito, è forse difficile da comprendere . Venendo a noi, come mai dopo quasi trent’anni ci si accorge che l’ex albergo è pericolante, covo di topi e quant’altro. Perchè non si è intervenuti prima? Anche se non era un palazzo storico poteva diventarlo restaurandolo ed adeguandolo allo stile del resto delle costruzioni ivi esistenti. Signori qui si sta parlando del centro storico di Cerignola. Il motivo per cui è stato abbattuto l’ albergo moderno,non è difficile da capire, anche un neonato lo intuirebbe. Non si fa niente per niente. L’invito che rivolgo a tutti i benpensanti cerignolani, o perlomeno a quelli più sensibili a questi problemi, è di opporci con tutte le nostre forze se ci teniamo alla memoria del nostro passato, affinchè venga scongiurato il pericolo della costruzione di un palazzo moderno che possa deturpare ancora una volta la nostra cara terra vecchia, memoria storica del nostro paese, che a differenza di tanti altri paesi non ha conservato nulla o quasi dei suoi cimeli passati.

  29. Vorrei capire cosa ha di antico un albergo che tra le sue accezioni era definito MODERNO? … Forse aveva 100 anni? … Forse di importante aveva avuto tra i suoi clienti il principe De Curtis, che ha onorato il nostro illustre paese girando il suo famosissimo film “Totò gambe d’oro” e dove il Cerignola Calcio vinceva contro la nazionale Italiana allo stadio “Monterisi” che da P.R.G. vigente deve essere demolito per far posto alle porte della città!… Cioè delle fantastiche torri in stile New York? … Non è forse meno Moderno il sito in prossimità della chiesa del “padre eterno” ,in prossimità del tribunale, che di anni ne ha più di 500?Dove addirittura è seppelito un principe Francese legato alla disfida di Cerignola? … Dove un nostro concittadino, dopo averla “usucapità” (così si mormora tra gli avvocati) costruirà un bel palazzo in stile “medioevale” !!!!… con tanto di cavalli Cavalieri e Dame… Ma che bel paese è il nostro… è proprio la repubblica delle banane!!!!

  30. Se l’albergo non fosse stato di Calice i commenti a questa notizia sarebbero stati zero. Detto questo, l’ aspetto imbarazzante, a mio avviso é la mancanza di:
    1- decreto di sgombero per le case prospicienti(la gente é stata fatta uscire dalle proprie case dal personale dal cantiere!! Pazzesco!!)
    2- interdizione al traffico(invece abbiamo assistito a gente che girava liberamente vicino agli escavatori!!).
    Il Burkina Fasi è qui!

  31. Athos, se Calice avesse dichiarato di voler provare a realizzare un ipogeo ,come ingresso ideale di un borgo antico, l’avremmo osannato in 60 mila.
    Purtroppo ha detto qualcosa che oggettivamente ferisce la nostra memoria.
    E che ci auguriamo non si realizzi.

  32. x pippo
    come mai dopo 30 anni (o forse più) si è avuto il coraggio d spostare il mercato?? come mai dp 30 anni ( o forse più) è stata rifatta la piazza?? come mai dp 30 anni (o forse più) è stato aperto il palazzetto dello sport?? t basta…o vuoi che continui??? ecco ora sai cm mai dp 30 anni è stato buttato giù anche l’albergo moderno..

  33. ascoltate e inutile parlare ormai l’hotel e stato demolito . il probblema e un’ altro e in questa città non esiste la civiltà. Perchè prima di demolire si deve recintare con teli antipolvere avvisare il vicinato inizio lavori ecc… cose che nn sono state fatte . poi lo fa una piccola impresa arriva la cavalleria per una piccola demolizione .Alla cadinvest non li controlla nessuno . Perchè si mangia tanto .complimenti alla giunta comunale e a tutti quelli che si sono seduti a mngiare buon pranzo

  34. il problema non e’ l’albergo abbattutto ma il fatto che a cerignola comandano i soliti noti per fortuna che l’amministrazione comunale attuale sta per cadere

  35. Probabilmente è il sig.Vincenzo ad essere ossessionato dalla Cicogna o dai sinistroidi, perchè qui nessuno ne sta facendo un caso politico. Io ritengo la demolizione un ABOMINIO, ma anche chi non la pensa come me, potrebbe avere valide motivazioni. Le questioni fondamentali sono 2: la prima è la vergognosa assenza delle principali misure di sicurezza (guardando le foto su fb non si può non notarlo), la seconda rigurda il fatto che nulla è stato fatto prima che arrivassimo a considerare quella struttura un rudere. A me non interessa accusare nessuno anche perché l’amministrazione comunale c’entra poco in questa scelta, però non ho capito perché deve essere la città a pagare l’albergo per i Renna, è assurdo! Ho capito che in questo giornale online ognuno deve difendere i propri parenti, ma alcune volte si difende l’indifendibile e si tirano fuori storie che c’entrano ben poco con il tema della discussione (il mercato????). Infine bisogna ammettere che la maggior parte delle persone è CONTRARIA a questa demolizione, anche se per ragioni sbagliate; comunque sia non credo che siano tutti del FLI, cicognini oppure degli sporchi facinorosi che vogliono defenestrare la giunta Giannatempo; è semplicemente la VOCE DEL POPOLO ed è ora che qualcuno accetti la democrazia!

  36. Se faranno dei palazzi! allora noi del centro storico buttiamo giù le case vecchi per farcene di nuove. ovviamente senza rispetto per il centro storico, come sta facendo l’amministrazione comunale.

Comments are closed.