Pubblichiamo di seguito una nota dell’Avv. Franco Metta sulla possibilità di mandare a casa il Sindaco Giannatempo. Infatti, nell’affermare la presenza compatta come movimento politico, domani sera dal notaio, sottolinea come questa sia una proposta del Consigliere Longo (Pd) del tutto autonoma. Ecco il documento completo.

DAL NOTAIO…..UN PRURITO DEL PD!
Finalmente tutto è chiaro! La gita dal notaio Simonetti di domani sera – ore 19 – è un prurito del PD.……….Nemmeno…………… Un prurito personale dell’enfant prodige del PD, quel Michele Longo, mai vivo quando si tratta di inchiodare questa amministrazione alle sue inettitudine e al suo clientelismo,ma attivo nel procreare le più sterili elucubrazioni nel peggior mentalità politichese. Giovedì sera, l’appuntamento con il notaio l’ha preso Michele Longo. Noi per evitare speculazioni saremo presenti, perché siamo sempre disposti a tutto purché la città si liberi di Gianna e della sua ciurma. Ma sarà una gita inutile!!! Che si va a fare dal notaio? A firmare le dimissioni da consiglieri comunali! Se firmano in 16, la Giunta ed il Sindaco vanno a casa! Ma noi siamo dodici: ammesso che siano presenti tutti i consiglieri del PD e anche Amleto Ruocco. Ma che si firma in dodici? A cosa serve sprecare una preziosa mezz’ora del nostro tempo a prendere freddo davanti al portone di uno studio notarile? Secondo il PD serve a dimostrare che i quattro dissidenti del G.A.M. sono degli incoerenti, chiacchieroni a vuoto, inconcludenti. MA QUESTO LO ANDIAMO DICENDO DA ANNI……… E CREDO CHE LO SAPPIA TUTTA LA CITTA’. NON C’E’ BISOGNO DI RIPROVA! I quattro non staccheranno mai nessuna spina, perché la spina a cui è attaccato Gianna è esattamente la stessa spina a cui sono attaccati i quattro. Che se mandassero veramente a casa Giannatempo, non avrebbero altra alternativa che sostituire alla politica una intensa attività domestica di bricolage……… Una alzata di ingegno, dunque, ( un “prurito”, rendeva meglio l’idea, specie se la vostra fantasia colloca esattamente il “prudore” nella parte anatomica giusta). Che non solo non produrrà effetti concreti, ma probabilmente si rivelerà una iniziativa controproducente. NOI GIANNATEMPO VOGLIAMO MANDARLO VIA, MA – DATO CHE CONOSCIAMO UOMINI E COSE – NON CREDIAMO CHE SIANO LAGUARDIA E SOCI QUELLI CHE HANNO GLI ATTRIBUTI PER FARE COSE CONCRETE, CHE VADANO AL DI LA’ DEL BLA BLA BLA GIORNALISTICO, CON IL QUALE SI SONO RITAGLIATI UN MODESTO SPAZIO MEDIALE. Che Giannatempo non abbia la maggioranza è cosa nota! E’ sotto gli occhi di tutti. Non occorrono conferme! La città vede e giudica. Giannatempo è sinonimo di crisi continua, perché frutto di un affastellato di interessi personalistici e privatistici del tutto ingovernabile. La città ne soffre: per questo noi vorremmo mandarlo a casa. Ma non è perdendo tempo davanti al portone di un notaio che il problema si risolve. OCCORRE – INVECE – INSISTERE NELLA OPPOSIZIONE PIU’ RIGOROSA E ATTENTA; SVELARE AI CITTADINI GLI IMPICCI DI QUESTA COMBRICCOLA. Non ultima la indegna speculazione edilizia messa in piedi  sulla demolizione dell’Albergo Moderno. Della quale vi parlerò ancora………. Fra cinque minuti……….nel prossimo comunicato.

10 COMMENTI

  1. hahahha avvocato vai dal notaio vai a salutarlo…come sei andato la notte delle elezioni a quella famosa sala ricevimenti che avevi fittato…:)

  2. Continui l’opposizione a fare il proprio lavoro come ha fatto fino ad ora.
    Che l’appuntamento dal Notaio fosse un’ulteriore presa per i fondelli era palese.
    I quattro del GAM parlano solo, non hanno il coraggio di prendere nessuna posizione comcreta e Giannatempo lo sa.
    Basta andarsi a leggere come il Sindaco li ha trattati dalle pagine della Gazzetta del Mezzogiorno di lunedi.
    Li ha provocati e derisi.
    I quattro non hanno contato, non contano e non conteranno mai nulla.

  3. MA METTA LA SCONFITTA ELETTORALE TI BRUCIA ANCORA MA TI RENDI CONTO CHE CERIGNOLA E’ STANCA DELLE TUE XXXXX E DEL TUO ANDARE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA, ANCHE LI’ SI SONO STANCATI DI TE,. E TATARELLA AMICO TUO CHE SPERA DI TORNARE A CERIGNOLA NON HA CAPITO CHE PER LUI NON C’E’ POSTO E NEANCHE PER IL SIGNOR DERCOLE CHE FORSE SARA’ USCITO DALL’UOVO DI PASQUA MA PERCHE’ NON LASCIATE STARE LA POLITICA CHE STATE ROVINANDO SOLO L’IMMAGINE DELLA NOSTRA CITTA’E POI PERCHE’ NEL MOVIMENTO LA CICOGNA METTA PARLI SOLO TU, OGNI TANTO DAIN SPAZIO AI CICOGNINI E QUESTI RAGAZZI SI SONO ROTTI ANCHE LORO MA PURTROPPO COSA POSSONO FARE DEVONO SOLO SOTTOSTARE ALLE TUE PROVOCAZIONI

  4. Ma questa si chiama politica? Tutti che scherniscono tutti……… Metta che ironizza e ridicolizza tutti e da ignorante quale sono non capisco neanche le sue battute e dove vuole andare a parare,( continuando il suo linguaggio) poi questa e’ fare opposizione e migliorare Cerignola? Non so proprio……… Continuo ad essere ignorante ma vedo e capisco solo il disinteresse collettivo che continua a popolare Cerignola a cominciare dai nostri politici TUTTI.

Comments are closed.