Nessuna firma, nessuno auto scioglimento. La spina (come direbbe qualcuno) non è stata staccata e nonostante risultassero presenti all’appello undici consiglieri su dodici, non se n’è fatto nulla.

L’unico assente (giustificato) Ruocco  Il consigliere Gianni Ruocco, si legge in una comunicazione scritta fatta recapitare ai colleghi consiglieri comunali di minoranza,  “per motivi di lavoro e di sicurezza dei miei dipendenti, ieri sera la farmacia Ruocco di via Don Minzoni ha subito una rapina a mano armata, non posso essere presente nel vostro gruppo”, ma pronto ad esserci se il numero dei convenuti fosse stato pari a 15.

La Cicogna Certo dell’esito della ‘passeggiata’ davanti al portone del notaio l’avvocato Metta: «L’avevo detto che erano solo pruriti del Pd. Eravamo pronti a firmare per mandare a casa Giannatempo ma purtroppo abbiamo avuto la dimostrazione che quei quattro sono solo delle pistole scariche. Ancora una volta non sono riusciti a staccare la spina dal sindaco. Che Laguardia e gli altri non fossero affidabili, questo già lo sapevamo. Domani Giannatempo avrà tutto il diritto di dire che non siamo riusciti a mandarlo via e questa passeggiata dal notaio avrà solo un effetto controproducente».

Il Pd corregge il tiro Meno critico sulla mancata firma il promotore di questa iniziativa, il consigliere Michele Longo: «Ce l’aspettavamo ma era una tappa fondamentale se abbiamo la reale intenzione di far cadere la giunta comunale. La nostra idea era quella di provocare lo scioglimento. Il Pd si era fatto portavoce di questa provocazione ma alla fine i quattro non si sono presentati. Mi sento di dire che ormai non hanno più armi e che la loro assenza serva solo per alzare la posta con Giannatempo per ottenere qualcosa. Nei prossimi giorni di sicuro ci sarà una riunione del Partito Democratico nella quale si decideranno i programmi concreti sull’urbanistica da presentare alla prossima auto convocazione del Consiglio comunale. Se avranno il coraggio i quattro non dovranno sostenere la maggioranza e di conseguenza far mancare i numeri al Sindaco». Già proiettato verso le nuove azioni da intraprendere nei prossimi Consigli, il capogruppo del PD, Luigi Giurato: «Non credo sia stata inutile questo incontro. Certo se si fosse preparato meglio avremmo di sicuro raggiunto degli obiettivi. Il nostro obiettivo, come opposizione, è quello di incalzare questa amministrazione affinché si venga fuori da questi continui ricatti e si governi questa cittadina democraticamente. Se loro non sono capaci di farlo, rimettessero democraticamente il mandato. Purtroppo ci troviamo di fronte ad un’amministrazione comunale che basa il proprio operato sulla solita ‘colata di cemento’, il solito ‘caro mattone’. Finché continueranno a ragionare e ad operare così non ci saranno mai progetti concreti di crescita. Spero solo che questa manovra non sia servita alla maggioranza per ricompattarsi. La nostra presenza qui ha invece voluto dimostrare alla cittadina che siamo pronti anche a questo pur di mandare a casa Giannatempo ».

L’appuntamento dal notaio è saltato ma lunedì è vicino e attendere in politica non è mai stato un problema. Messi al muro da un’opposizione incredibilmente compatta (salvo ripensamenti) non avranno scampo. Anche se il nodo vero è sempre l’urbanistica, o meglio la delega all’urbanistica. Non dite che non ve lo avevamo detto. E dal notaio saranno sempre al massimo 15. Anche questo è giusto dirlo. Poi chi vivrà, vedrà.

21 COMMENTI

  1. A quanto pare le fesserie le dicono i quattro del GAM, comunque notaio o non notaio, scioglimento o non scioglimento lo spettacolo che questa maggioranza sta dando non è affatto decoroso. Si accusano di viltà l’un contro l’altro (Laguardia al resto della maggioranza), di favoritismi (Netti contro l’amministrazione nel suo comunicato stampa), di malgoverno (Defeudis nel suo comunicato stampa), mi chiedo: “Ma cosa stanno a fare? Credono che i cittadini dimentichino tutto? Spero che un domani non parlino di compattezza, di integrità, di buon governo, di trasparenza altrimenti la mitica “sputazza” arriverà dritto in faccia”. Tutti a casa giusto per salvare la dignità.

  2. Srntir parlare Giurato ha sempre il suo fascino..parla di mattoni e cemento.. Ma l amministrazione valentino nn era cosi..no, quella era fondata sul “libertinismo”…

  3. avevo scritto chi vivrà vedrà! abbiamo e avete visto che la cicogna non ci piace e non da fiducia. alla prossima!

  4. @ Giuseppe,se noi della cicogna diciamo fesserie allora tu ti meriti Schettino come sindaco,@Tonia, che a te la cicogna non piace per noi non è un dramma,perchè non ci dici chi ti piace? Magari ci confrondiamo.

  5. siete di parola si. diceste che avreste vinto al primo turno. e avete avuto una sconfitta devastante!! avevate il ristorante prenotato. ridicoli!!

  6. Qui si fa la giunta o si cambia! Il responso che si doveva attendere è giunto già prima della giunta. I membri sono sempre quelli, a chi piace in un modo ed a chi piace in altro modo, le distanze da prendere tra questo e quell’altro, ma allora perchè affannarsi, tanto da qualunque parte venga questa benedetta giunta, purchè abbia la capacità di giungere………………………………….
    Un grande passattempo giocare sugli equivoci e sul doppio senso, questa Amministrazione sà minestrare, provetti cuochi sono sempre lì in soccorso al grande Chef, con l’ausilio del farmacista, del falegname (stampella). Dei vari pisquani che lo circondano, dei tanti affabulatori che gli soffiano nelle orecchie la favolette, di cristiana e misericordiosa provenienza, delle quali tantissimi attempati- buontemponi, nostalgici delle tatarellate (prese di posizione ormai datate), pensano di fare il confronto tra questo e quello. Entrambi a mio modesto parere da rottamare, non ci può essere neanche la difesa d’ufficio di qualunque avvocato. Il nuovo che avanza, consideriamolo il resto da dare, il vuoto a perdere. La CITTA’ DI CERIGNOLA merita ben altro che una accozzaglia di amici di merenda, ai quali non si riesce più a sottrarre neanche un vecchio giocattolo, questi prendono tutto e tengono per LORO!

  7. mi dispiace ver voi che siete abituati ad essere amico di questo e quello l’opinione di molti cerignolani è semplice, fino a quando non uscirà uno che crede in noi,” e voi non credete in noi ma in voi stessi”, be meglio tenersi chi abbiamo, ci sentiamo più protetti.

  8. Alzi la mano chi credeva sarebbe successo qualcosa!!!! E’ solo un tira e molla tra Gianna e i suoi fedeli……..ormai i “Fantastici 4” hanno dimostrato che l’unica via che sanno percorrere è quella di casa loro. Speriamo solo la smettano di ammorbarci con le loro sparate da “Giustiziere della notte” e sui decidano a fissare il prezzo una volta per tutte con il loro sindaco (loro, infatti……io non l’ho votato e non lo sento certo mio rappresentante)……vediamo se si accontenteranno di una ciotola in un angolo del palazzo di città o decideranno di trovare qualcuno che gli dia gli storici 30 denari. Comunque vada LUI, da bravo ercolino…..torna sempre a galla. Alla prossima puntata di questo “reality shock”!!!!

  9. Fino a questo punto credo che siano stati tutti di parola. I 4 GAM GAM avevano detto che non ci sarebero andati dal notaio, e non ci sono andati.
    La Cicogna e il Pd avevano detto che che si sarebbero presentati e l’hanno fatto. La questione non è chi è andato dove, ma perchè si è venuta a creare questa situazione. Se riuscite a fare cadere l’attuale amministrazione in consiglio tanto meglio(parlo dei 4 GAM)ma nel frattempo non perdete il vostro e il nostro tempo a farvi quattro passi dal notaio.cercate di fare qualcosa per la città e non per avere una miserrima poltrona.

  10. Sono letteralmente allibito, la città è nella m……. la giunta brancola nel buio, la delinquenza dilaga, tutto chiude per fallimento,siamo circondati da sporcizia, strade rotte servizi inesistenti, topi che girano indisturbati nei nostri quartieri, spesso in città c’è una puzza che non si sa da dove proviene,e voi avete il coraggio di criticare Metta e di dire che è meglio se abbiamo Giannatempo. Vivo qui ma non sono cerignolano ma mi rendo conto che se questa città è nel caos totale la colpa è dei giovani che non hanno voglia di cambiare,allora sapete che vi dico!!!!! Contenti voi!!!!! Figuratevi io che non sono cerignolano!!!!! D’ora in avanti farò come voi”IL MENEFREGHISTA”. Metta lascia perdere qui vogliono rimanere nella m…… fregatene e goditi la vita fuori da questa città morta!!!!!!!!

  11. Valentino non ha ceduto ai ricatti di Libertyne e company e dal notaio ce l’hanno fatta . . . evidentemente Gianatiemb ai ricatti cede . . .

  12. X antonio. Visto che non sei cerignolano allora stattene zitto!!! Non ci vuole metta x sistemare la città. E non ci vogliono nemmeno le tue opinioni visto che non sei di Cerignola. Grazie!

  13. Giuseppe ci vuoi tu,statti zitto lo dici a tuo padre emerito maleducato,ricordati che metta si srive Metta,sono cittadino italiano da generazioni,pago le tasse al comune di Cerignola fino all’ultimo centesimo,e sono anche incensurato,oltre che maleducato sei pure ignorante percui non meriti nemmeno di avere una risposta ma visto che ho fatto un eccezione, dicci chi vorresti come sindaco al comune di Cerignola,scommetto che stai pensando a (Schettino). Che s pass.

Comments are closed.