Settimana densa di eventi, quella appena trascorsa, e che regala, dopo le lunghe festività, il ritorno alla vita di tutti i giorni, alle solite polemiche politiche, e ai sempre certi problemi della città. La cronaca ha riempito le pagine in questi giorni, con numerosi arresti per rapine e spaccio di droga, sei residenti del luogo, due denunce, quattro rumeni e un polacco con mandato europeo. Un’altra denuncia per truffa web ai danni di un 37enne del luogo, e un arresto per pedofilia, concludono la sette giorni. L’autopsia condotta sulla giovane partoriente deceduta in ospedale, ha dichiarato la morte per cause naturali. Tiene ancora banco, invece, il problema della demolizione dell’ex Albergo Moderno. Ritorna la polemica sul tema sicurezza, con il giovane Dercole che denuncia l’incapacità dell’amministrazione comunale. La Piazza diventa l’esempio su tutti e i gestori dei locali si infuriano per il danno d’immagine subito. In realtà il giovane Fli e i gestori chiedono la stessa cosa: più sicurezza. Marinelli propone una mozione sulla sicurezza e un’altra, cofirmata con Ratclif, per bloccare l’installazione di un ripetitore di telefonia mobile in pieno centro. L’unica donna presente in Consiglio, Loredana Lepore, propone una mozione per istituire i parcheggi rosa. La Cicogna torna sul problema Ladisa, definendo Giannatempo “l’anestesista”. Per i lavori al Piano delle Fosse, arrivano i complimenti di Metta a Bufano, direttore dei lavori. Il Sindaco rassicura la città: “non c’è nessuna emergenza meningite”, e augura buon lavoro al nuovo Prefetto. Grande soddisfazione, nelle fila della maggioranza, per il risultato raggiunto in zona Terra Vecchia per la differenziata: circa il 40%. La cultura sembra essersi fermata in città (ammesso che si fosse mai avviata), e lanotiziaweb ha raccolto l’esperienza di dieci anni del gruppo degli Sbandieratori del Borgo Antico. Riparte il tour teatrale del concittadino Savino Zaba, con tappa obbligata in Aprile a Cerignola. L’Acli apre uno sportello per i cittadini immigrati, mentre il MPC torna sul problema affitti in nero, già sollevato da noi nei mesi scorsi, con l’augurio che almeno in questo 2012 si possa avviare un controllo serio. Lapige volley vince a Molfetta mentre il derby cittadino lo vince la Cannone Mediterranea. Nel basket vince la Solenergy Udas a Barletta. L’Audace cade a Corato. Evidentemente, come affermato nell’Editoriale del Direttore, serve “quel qualcosa in più”.

1 COMMENTO

  1. Punto News, ci ha fatto il riepilogo di quanto l’anno vecchio si è portato, qualora ci fossimo dimenticati, ma ha riproposto inevitanbilmente che la nostra Città ha un passato ed un presente da replicanti. La tranquillità sociale, l’abbassamento di fenomeni inquietanti di cronaca nera non ci abbandonano, anche gli stranieri si sono subito adeguati emulando i “nostri stupidi eroi quotidiani”, con formule diverse. La politica è “affaropolis” per i soliti ignobili “aficionados”, che non sono mai lontani dalle stanze del potere, anzi, ho il sospetto che si “asservano” per talea. La sicurezza non si può ottenere con la sola bacchetta magica di un qualunque assessore, ma con delle giuste bacchettate sulle dita, di coloro che pensano di poter diventare il tormento di questa città, bisogna ricordare che qualche volta i fantasmi non ritornano. Quello che bisogna ritrovare è l’occupazione, non quella falsa o da ricatto che ci viene quotidianamente proposta, ma qualcosa che ci consenta di ritrovare un po’ di DIGNITA’. A noi cittadini di questo mondo.

Comments are closed.