E’ stata una domenica di colpi di scena clamorosi nel terzo turno di ritorno del campionato di Basket Serie D maschile: per le formazioni ofantine due vittorie che pesano come macigni per l’alta e la bassa classifica. Partiamo dalla Solenergy Udas: i ragazzi di Rosario Saracino vincono a Bari contro l’Angiulli per 74-64; anche se l’avversario era decisamente ostico, la sfida ha visto gli udassini in vantaggio sin dai primi minuti di gara, ottenendo il primo parziale 27-21. L’azione difensiva della Solenergy funziona, ed i baresi si trovano in costante difficoltà nel cercare di riprendere in mano le redini della gara. Sierra sale in cattedra con i suoi 37 punti; Visaggio, Susbielles ed il capitano Matteo Totaro sono in serata di grazia, canestri precisi e ripartenze al punto giusto mettono nelle condizioni gli udassini di tenere duro anche quando i padroni di casa arrivano a -3. Ma la grinta fa la differenza ed il risultato finale diventa occasione per festeggiare doppiamente. Infatti in contemporanea alla vittoria della Solenergy Udas, giungeva la notizia del clamoroso ko della capolista Altamura a San Severo per 94-81 e così le speranze di agganciare la vetta si fanno concrete. Anche se Rosario Saracino getta acqua sul fuoco: ’’Ci sono ancora undici finali, teniamo duro’’, dice il coach ofantino. Eppure per la storia del torneo sembrava tutto scritto: adesso si ricomincia daccapo per vivere una seconda parte di stagione davvero entusiasmante.

L’altra notizia piacevole della giornata è la bella vittoria, ottenuta nel finale, dalla Mediterranea di Felice Carano ad Apricena per 79-77; partita come dice il risultato assolutamente vibrante, con i ragazzi ofantini che non hanno mai smesso di crederci, portando via un successo pesantissimo nella economia di una classifica sempre più positiva. Adesso arrivare in zona centrale diventa fondamentale per assicurarsi (facendo tutti gli scongiuri) un altro anno in questo campionato, dopo che l’anno scorso l’obiettivo è stato raggiunto con diverse giornate di anticipo. Nel resto del turno, detto della clamorosa sconfitta di Altamura, le altre due formazioni in lotta per i playoff Diamond Foggia e Cest Bari non tradiscono l’appuntamento con la vittoria: i dauni vincono per 64-45 contro il Molfetta, mentre i baresi vincono a Corato per 83-66.

CLASSIFICA ALLA DICIOTTESIMA GIORNATA

Cest Bari, Diamond Foggia, Libertas Altamura 30; Solenergy Udas Cerignola 28; Bk Angel Manfredonia 22; Don Bosco Bari, Nuova Alius San Severo 20; Mediterranea Cerignola, Bisanum viaggi Vieste 18; Cus Foggia, Olimpia Bisceglie, Wake Up New Bk Barletta 16; Angiulli Bari 10; Bk club Apricena 6; Casillo Corato, Fulgor Molfetta 4.

10 COMMENTI

  1. vorrei sapere perche sull’articolo dedicato alla mediterranea si inizia sempre a parlare dell’udas ?????????
    e poi come mai della mediterranea non mettete i tabellini e dell’udas si ………dove segnano sempre i soliti 2-3 ?????

  2. Gentile utente,l’articolo in questione è sempre stato dall’inizio di quest’anno un resoconto delle partite di entrambe le squadre di basket compreso della classifica. Dove vede il tabellino dei giocatori dell’Udas,lì si tratta di un comunicato stampa inviato dalla società stessa. Sperando di aver chiarito i suoi dubbi,le auguriamo buona navigazione. Grazie,redazione!

  3. è un peccato leggere sempre contro l’udas…cavoli, ma brucia cosi tanto che gli altri sono sempre davanti? e cmq l’organizzazione udas serve a questo, infatti loro forniscono tanti siti di informazione e gli altri si nascondono…siamo quasi nel 3000 d.C. e quì siamo ancora a farci stupide domande!

  4. caro anonimo non lì hai ancora capito la notiziaweb e uno sponsor dell’ udas, e poi nel commento non c e niente contro l udas

  5. non credo ci voglia un addetto stampa e un organizzazione da serie A……….
    si chiama referto e alla fine della partita le squadre ne hanno una copia .

  6. Caro gerry,le cose non stanno solo ed esclusivamente come dice lei. Abbiamo un ottimo rapporto con entrambe le società,delle quali abbiamo sempre evidenziato i meriti e i risultati raggiunti,e può facilmente desumerlo da una rapida ricerca nel nostro archivio. Siccome siamo mossi da passione e professionalità,un’ipotesi come da lei configurata presuppone un interesse minimo per la mediterranea che non risponde a verità. Perché altrimenti,ogni settimana,della mediterranea non dedicavamo articoli su basket,serie c di pallavolo e prima divisione…Il nostro intento è valorizzare e diffondere le imprese sportive di tutte le società,nessuna esclusa. Grazie,redazione!!

  7. caro addetto stampa, la vita mi dice che quando la mediterranea iniziava a giocare a pallacanestro, l’udas non sapeva nemmeno cos’era!!!!!!
    la mia era una semplice domanda e non invidia !
    non vi sentite superiori

    • La mia vita mi dice altro: figli, famiglia, amici, lavoro e zero invidia. Non vivo di chiacchiere e di critiche, come succede da parte di voi della Mediterranea sotto ogni articolo Udas. Ripetere fa bene: Pensate ad altro! Respirate! Uscite! Fatevi una vita! 🙂

  8. e basta…sempre questo antagonismo! non leggo nessuno dell’udas che si lamenta, anzi, inviterei la notiziaweb a pubblicare solo i comunicati stampa cosi chi li scrive avrà spazio! ci si lamenta sempre…invece di dire grazie!

Comments are closed.