Pubblichiamo di seguito una nota del Cordinatore cittadino di Fli, Enzo Pece, e del cordinatore del gruppo giovanile, Carlo Dercole, sulla situazione delle quote rosa in giunta e sul problema del sig. Renna, confinante del plesso ex Albergo Moderno, oggi purtroppo senza casa dopo i lavori di demolizione. Ecco il documento completo.

Futuro e Libertà di Cerignola in questo momento particolare ha a cuore due cose: La prima – spiega Enzo Pece (cord. Fli) è il rispetto delle quote rosa. E, quindi, l’invito a Giannatempo a tenere presente in questo prossimo rimpasto in giunta, che lui stesso conferma essere imminente, di rispettare la volontà della sentenza dello scorso gennaio del Tar che obbliga le amministrazioni ad inserire rappresentanze femminili nelle giunte.La seconda, invece, – aggiunge carlo Dercole (Coord. Gf) –riguarda la situazione del sig. Renna Domenico. Quest’ultimo è rimasto senza casa dopo l’abbattimento dell’area occupata anche dall’ex Albergo Moderno. Il sig. Renna è stato ospitato fino a ieri in albergo. Tra l’altro a spese del Comune e non dell’impresa demolitrice Cadinvest. Entrambi si chiedono: “da oggi è senza casa. Che farà ora? Lo “adotterà” il Sindaco?”

3 COMMENTI

  1. Pece pone al primo posto la questione delle quote rosa. Priorità imprescindibile per la città, evidentemente. Mah.
    Rapine, crisi mondiale e Fli pensa alle quote rosa.
    Un po’ più seria la questione di Dercole, ma sappiamo che la storia non è come viene raccontata.

Comments are closed.