Un incontro tra tutte le forze sane di Cerignola per reagire alla tracotanza di una criminalità che non dà tregua. Lo ha organizzato il Sindaco, Antonio Giannatempo, per domani, martedì 7, alle 16, nella Sala Consiliare del Palazzo di Città, e coinvolgerà le agenzie educative del territorio, in primis le scuole, la Chiesa, le associazioni, così come le forze produttive organizzate, sia sindacali che di categoria, oltre che i movimenti politici, insomma tutti quei soggetti sociali che non vogliono arrendersi all’attacco delinquenziale.

“E’ sotto gli occhi di tutti l’arroganza quotidiana di chi si affida a un’arma o usa la minaccia per imporre la propria legge – afferma il primo cittadino -. Tutto ciò sta creando un serio allarme sociale tra la popolazione, determinando una diffusa percezione di insicurezza tra i cittadini e dando loro l’impressione di vivere in una sorta di zona franca, una terra di nessuno in cui l’unica regola vigente, non scritta, è il totale disprezzo per tutte le regole, che si manifesta attraverso atteggiamenti di inciviltà che minano costantemente il nostro vivere comune. Per questo chiamo a raccolta tutti, perché è arrivata l’ora di alzare la testa e di muoversi insieme per creare le condizioni per ristabilire un clima di serena convivenza civile a Cerignola”.

Le numerose rapine degli ultimi giorni, unite ad una infinita serie di reati commessi da qualche mese a questa parte, hanno fatto superare il livello di guardia, tanto da spingere il nuovo Prefetto di Foggia, Giovanni Francesco Monteleone, a tenere a Cerignola la prima riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica da quando si è insediato nel suo ruolo.

“Un fatto – dice Giannatempo – che testimonia una grande attenzione e sensibilità nei confronti della città e che ci dà speranza, così come è da rimarcare l’impagabile lavoro svolto ogni giorno dalle forze dell’ordine con la loro azione di contrasto alla criminalità, che ha portato a numerosi arresti. Ma tutto ciò non basta se i cittadini non dimostrano concretamente di volersi riprendere Cerignola. E’ necessaria la collaborazione di tutti, un contributo propositivo di ognuno di noi se vogliamo evitare di arrivare ad un punto di non ritorno”.

2 COMMENTI

  1. Bene, iniziativa lodevole. Si sta facendo molto e i risultati si vedono. I dati parlano chiaro, meno reati rispetto agli anni passati. Grazie a tutta l’amministrazione ed alle forze dell’ordine!!

  2. Ho 50 anni, il passato lo conosco bene e posso dire che le cose stanno cambiando in positivo…..finalmente. Grazie Gianna…

Comments are closed.