In data 6 Gennaio il Commissariato di Cisterna Latina traeva in Arresto V.C. di Cerignola, trovato in un impianto fotovoltaico per un tentativo di furto e dopo essersi rifugiato su di un albero per essere stato rincorso da un cane da guardia, veniva tratto in arresto condannato per direttissima il giorno 7 gennaio 2012, dove gli veniva comminata una pena di 6 mesi di reclusione e la misura cautelare in carcere (cfr il tempo di Latina del 7 gennaio 2012). Dopo aver richiesto la scarcerazione al Tribunale del Riesame di Roma, che è stata rigettata, in data 3 febbraio l’Avv. Vito Famiglietti  e l’avv. Telera di Cerignola (FG) presentavano istanza di scarcerazione al Giudice di Latina, chiedendo la sostituzione della misura cautelare in carcere con gli arresti domiciliari. In data 6 febbraio il Giudice di Latina dopo la convincente istanza degli avvocati, concedeva (l’altro ieri) solo dopo un mese di carcere, gli arresti domiciliari.

6 COMMENTI

  1. Perche non andava messa la pubblicità agli avvocati o a chi è uscito dal carcere? non è giusto pubblicare solo quando una persona entra in carcere, è giusto pubblicarla anche quando esce e se a farla uscire sei tu è giusto che tu venga menzionato. Non voglo difendere nessuno perche non mi interessa di questa gente ma quando una cosa è giusta e meritevole deve essere fatta.

  2. ah dimenticavo facente funzioni, la prossima volta è giusto che tu ti firma…sai ognuno deve essere responsabile delle sue azioni e non nascondersi.

  3. A ‘io’: se c’e’ ironia non l’ho capita, ma uno che si firma io, non puo’ fare morali sull’anonimato…

Comments are closed.