I Carabinieri della Stazione di Trinitapoli hanno tratto in arresto, in flagranza di reato per “concorso in riciclaggio”, CICINATO Vittorio, classe 1990 di Trinitapoli, CURCI Raffaele classe 1983 di Cerignola e COSMA Viorel George classe 1986, di origini rumene domiciliato a Cerignola, tutti già noti alle forze di polizia.

I Carabinieri in servizio di pattuglia impegnati in attività di controllo del territorio, intensificata nell’ultimo periodo nell’area del basso Tavoliere, venivano a conoscenza che lungo la Strada Provinciale Trinitapoli – San Ferdinando di Puglia, alla Contrada Montechicco, era stata portata, poche ore prima, un’autovettura probabilmente provento oggetto di furto pertanto i militari raggiungevano la località per accertare la veridicità di quanto appreso e si avvicinavano all’abitazione dei genitori di uno degli arrestati dove notavano, attraverso la porta del garage semi-aperta, CICINATO Vittorio, in piedi, vicino ad un veicolo parzialmente smontato e sorretto da un elevatore nonché due giovani, successivamente identificati in CURCI Raffaele e COSMA Viorel George intenti a smontare, con l’ausilio di attrezzi meccanici ed un flex, il motore e le parti di carrozzeria del mezzo.

Accortosi della presenza dei Carabinieri, CICINATO chiudeva la porta del garage tentando con i due complici di darsi alla fuga tramite una porta interna da cui si accede all’abitazione e da qui all’esterno. La prontezza dei Carabinieri permetteva loro di ostruire possibili vie di fuga consentendo di bloccare i tre che, all’atto dell’intervento, avevano gli indumenti sporchi di grasso ed olio. Dagli accertamenti esperiti sul mezzo si accertava che il veicolo parzialmente smontato era originariamente una Lancia Musa, di colore oro, oggetto di furto perpetrato a Bisceglie denunciato presso il locale Comando Tenenza Carabinieri il 19.01.2012 da un 72enne del luogo. Il veicolo rinvenuto, unitamente ai pezzi già smontati, nonché la Volkswagen Golf in uso ad uno dei cerignolani arrestati, sono stati sottoposti a sequestro; i tre giovani dichiarati in stato di arresto e di seguito associati presso la Casa Circondariale di Foggia.

 

 

2 COMMENTI

  1. ..materia prima per i nostri cari avvocati che ultimamente utilizzano anche questo sito per farsi pubblicita’.

Comments are closed.