I militari della Stazione Carabinieri di Trinitapoli hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per “furto aggravato” un incensurato del luogo R.V., classe 1984, muratore. La pattuglia della Stazione di Trinitapoli, in servizio di controllo del territorio nella  fascia notturna sul centro del basso tavoliere,  alle prime luci dell’alba, mentre transitava in Via Monfalcone, notava un uomo armeggiare accanto una finestra di pertinenza del locale club di motociclisti denominato “GREMIUM”. La tapparella della finestra era alzata e bloccata con un’accetta ed il vetro infranto. I militari scendevano dal veicolo intimando l’alt all’ uomo che, accortosi della presenza dei Carabinieri, si dava alla fuga in direzione via Toti scavalcando una recinzione condominiale. I Carabinieri, dopo un breve inseguimento, riuscivano ad immobilizzare il giovane ed identificarlo. Nei pressi del circolo di motociclisti, i Carabinieri rinvenivamo parcheggiato un motocarro Piaggio Ape 50, di colore verde, la cui provenienza è in corso di accertamento, probabilmente utilizzato da R.V. per giungere sul luogo e trasportare eventuale materiale trafugato. All’interno del locale, per terra, vi era una pietra, utilizzata per infrangere il vetro, che unitamente all’accetta ed al motocarro venivano poste sotto sequestro penale. Nel corso del sopralluogo dei locali svolto unitamente ad alcuni componenti del club, oltre al  danneggiamento dell’infisso,  si riscontrava l’ammanco della somma di euro 30,00 nonché la manomissione di due moto custom, parcheggiate all’interno del circolo, probabilmente destinate ad essere asportate se non fossero tempestivamente intervenuti i Carabinieri. Sono in corso ulteriori indagini per accertare se l’arrestato abbia agito da solo o sia stato assistito da eventuali complici. R.V. è stato dichiarato in stato di arresto; su disposizioni del PM di turno di Foggia, è trattenuto presso la Compagnia Carabinieri di Cerignola in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo.