Il GAL Piana del Tavoliere sarà presente all’evento “Local Development Strategies and Co-operation: Key Approaches to Local Development” che si terrà il 27 e 28 aprile prossimi a Bruxelles. L’evento, organizzato e coordinato dalla Rete Rurale Europea e la Rete Rurale Nazionale si terrà nella prestigiosa cornice di “The Egg”, un nuovo centro congressi di Bruxelles, e vedrà la partecipazione di numerosi rappresentanti dei GAL di tutta i Paesi Europei. La due giorni di attività prevede un ampio ventaglio di iniziative che avranno inizio con un momento di conversazione sui motivi che fanno della Strategia di Sviluppo Locale e della cooperazione due temi imprescindibili per l’approccio LEADER in materia di sviluppo rurale. E’ prevista, inoltre, una “Fiera per l’attività di rete e la cooperazione”, che permetterà ai partecipanti di ottenere informazioni sui potenziali progetti di Cooperazione Trans-Nazionale, oltre a consentire ai membri dei GAL di incontrarsi e conoscersi di persona. All’interno della Fiera saranno organizzati dalle diverse Reti Rurali Nazionali gli “Stand Nazionali” in cui esporre materiali dei GAL, prodotti locali, articoli d’artigianato e degustazioni delle specialità regionali. Nell’ambito della fiera saranno, infine, previsti spazi dedicati alla cooperazione transnazionale e alle proposte di cooperazione. Il programma della seconda giornata prevede, invece, una serie di workshop paralleli su questioni correlate alle tematiche di principale interesse, fra cui la progettazione di strategie di sviluppo locale più incisive, l’attuazione di una strategia di sviluppo locale e le azioni di monitoraggio e valutazione. In questa rosa di opportunità per un confronto a livello internazionale, il GAL coglierà l’occasione per presentarsi e presentare le eccellenze del territorio, attraverso la promozione delle proprie idee progettuali in materia di cooperazione e sviluppo rurale, oltre all’esposizione del proprio materiale divulgativo e degustazione dei prodotti agroalimentari, gentilmente forniti dalle aziende locali. Il GAL ha, infatti, investito molto sul ruolo della cooperazione per la costruzione di reti transnazionali, che possano fungere da casse di risonanza per lo sviluppo dei territori rurali, in questo senso intenderà cogliere l’esperienza quale momento di spunto e riflessione poter orientare le iniziative in cantiere nell’ottica di una ricaduta più efficace sullo sviluppo dei propri territori, nell’ambito della programmazione presente e futura.

2 COMMENTI

  1. tutta perdita di tempo visto che non ci sono persone valide nel nostro gal.
    dove vogliamo andare con gente tipo VALENTINO?

Comments are closed.