Cronaca E’ stato un mese intenso quello appena trascorso. Infatti, numerosi sono stati gli eventi di cronaca che, purtroppo, hanno caratterizzato la città di Cerignola. Due arresti e una denuncia per evasione dai domiciliari, nove arrestati per spaccio e furto, e numerose denunce e arresti per ricettazione (cinque in totale), sono solo una parte delle operazioni messe a segno dalle forze dell’ordine sul territorio locale. Un rumeno arrestato per Stalking e lesioni all’ex compagna e una connazionale tratta in arresto per furto di alcolici in un supermercato, condiscono la pagina nera di questi ultimi giorni. Recuperato un tir rubato, ancora col carico intatto: si tratta di formaggi e pneumatici pronti ad essere smerciati sul mercato nero. A meno di 24 ore dall’inaugurazione è stato già compiuto un furto di attrezzature all’ex dispensorio, mentre la Guardia di Finanza arresta tre residenti e i Carabinieri sequestrano cinque discariche abusive. Due arresti a Matera per rapina in Banca e altri due per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale concludono le operazioni del mese. Esplode un’auto di proprietà di un Carabiniere in servizio a Trinitapoli ma residente a Cerignola e la città s’interroga su una malavita sempre più crescente. Di contro arrivano venti nuove unità in forza all’Arma. E’ giallo sulla persona accoltellata a Pescara: si tratta di un uomo di mezza età di origini cerignolane. Si cercano i tre esecutori. Infine, un uomo perde la vita in bici sulla SS 16 travolto da un’auto.

Politica Inaugurato il nuovo Pronto Soccorso, con grande orgoglio da parte dell’Amministrazione Giannatempo e del Pd, mentre in città i rumors di una crisi politica cominciano a farsi sempre più forti. La Cicogna incontra Giuliano e nel frattempo critica la gestione delle politiche per il terzo Settore. Giannatempo risponde che sul Terzo Settore si è proceduto secondo le regole. Bus a Metano per rispettare l’Ambiente e le casse comunali messi in funzione a Cerignola, e firma del protocollo per gli Orti Sociali. Sui debiti Asia, Metta interpella la Corte dei Conti e sui soldi per il Censimento scatta la bufera: la Cicogna denuncia la sparizione dei fondi dalle casse mentre Giannatempo e Gallo affermano la totale regolarità. Il risultato è una convocazione in Prefettura per discutere sull’accaduto e fare chiarezza. Il manto stradale dissestato è un cancro che si trascina da tempo in città, e non bastano le sensibilizzazioni dei media e delle opposizioni. Deleghe in giunta sospese fino a nuova composizione, con l’UdCap che ha già deciso il nuovo nome: sarà Borraccino. Prosegue invece il botta e risposta tra Giannatempo e il Gam per definire quale assessorato dare ai quattro dissidenti. Le prossime ore potranno essere decisive, con le poltrone traballanti di Palladino e Gallo, e l’astuto gesto politico di Reddavide, che ha rimesso il proprio mandato in mano al Sindaco. Ancora una polemica sul Murale Di Vittorio, con un convegno di sensibilizzazione che porta, finalmente, un impegno deciso della Regione. Infatti, per mano di Vendola, con l’intercessione dell’Ass. Gentile, la Regione si è impegnata a finanziare il restauro. La Cicogna, da par suo, organizza una positiva raccolta fondi (un euro per il murale) per raccogliere ulteriori fondi da destinare all’opera. L’amministrazione sta valutando in questi giorni una nuova rivalutazione di via xxv aprile: l’idea è quella di creare un parcheggio sotterraneo, con 44 appartamentini per giovani coppie. La politica però, in questi giorni, ha pianto la scomparsa di una grande figura carismatica: Romano d’Antonio, storico dirigente dell’MSI, oggi in forza al PdL.

Cultura, Attualità e Sport Savino Zaba conclude la stagione di Prosa a Cerignola con un grande favore di pubblico e, nel contempo, a palazzo di città si discute, in un convegno, sulla prevenzione dei tumori col Professor Veronesi. Inoltre, Cerignola si schiera a favore della campagna per salvare “il Manifesto” in un evento organizzato all’Exopera. “Podisti sempre più a rischio” è l’inchiesta condotta in settimana da lanotiziaweb. Muore una delle figure culturalmente più rilevanti di Cerignola: Luciano Antonellis, grande esperto e conoscitori di dialetti e culture locali. Striscia la Notizia torna a Cerignola per capire quando mai sarà messo in funzione, e se mai sarà messo in funzione, l’Interporto. Invece, i giovani del PdL, discutono pubblicamente delle sorti dell’Ex Albergo Moderno. E’ polemica sulla gestione del Monterisi: infatti, i tifosi sabato hanno lavorato per una intera giornata, tagliando l’erba e ripulendo il campo per far si che si svolgesse la partita di ritorno col Racale. L’amministrazione, deputata a tale gestione, è stata colpevolmente assente e non c’è da meravigliarsi se in futuro il tema ritornerà. Rinviato in Capitanata, su sentenza del Tar, lo switch off. Lo sport regala sorrisi a questa città: l’Udas produce una serie di vittorie consecutive, compreso il derby e ora si gioca la stagione a Taranto, dopo aver sbancato all’andata. L’Audace Cerignola, tra le polemiche, supera la semifinale di playoff contro il Racale e si prepara alla finale Regionale contro il Corato.