Domenica 27 maggio, alle 11, l’appuntamento è davanti alla Torre dell’Orologio – più comunemente conosciuto dai cerignolani come il Castello –  i ragazzi dell’associazione culturale “Oltre Babele”, coadiuvati da alcuni alunni dell ‘Istituto Commerciale “Dante Alighieri”, proporranno alla città la prima visita guidata della Terra Vecchia. L’iniziativa è uno degli strumenti con cui si sta concretizzando il progetto di recupero del quartiere promosso dall’Amministrazione Comunale attraverso i consiglieri Allamprese e Carbone. Il tour, della durata di circa 45 minuti, è aperto alla cittadinanza e gratuito.

5 COMMENTI

  1. l’appuntamento è sotto la torre dell’orologio,…..si inzia il percorso è si passa dinanzi allo squarcio dell’ex albergo moderno, cosa diranno le guide che accompagneranno i cittadini o turisti??????…..sono proprio curioso!!!!!. comunque è una bella iniziativa complimenti perchè di storia c’è ne da raccontare nella nostra città.

  2. x savino
    diranno che era un albergo che un tempo ospitava tanta bella gente ma che poi è stato abbandonato diventando un pefetto albergo per topi, dimenticato dal 90% dei cerignolani e ricordato ad tutti solo dopo essere stato buttato giù, ovviamente solo allora gli pseduo politici di turno e la gente abituata a criticare si son ricordati di qlla struttura additando l’amministrazione, ma il tempo è spesso galantuomo e ora che si iniziano a muovere i primi passi verso un progetto di rivalutazione della terra vecchia vedremo cosa avranno da dire tutti quelli che solo pochi mesi fa criticavano l’abbattimento di quella struttura. E’ un pò cm la vicenda del mercato, critiche,offese,calunnie,mesi e mesi di scorta e poi?? ora TUTTI in piazza mercadante e dintorni..cm se fosse tutto dovuto ma in pochi ricordano che se “qualcuno” non si fosse mosso ora qlla zona non sarebbe così…

  3. Non peredere tempo, criticheranno sempre tutto indipendentemente dall’iniziativa.
    Ormai è diventata una barzelletta e cio’ non gli procurerà gli sperati consensi elettorali, anzi non hanno ancora capito che questo comportamento è per loro controproducente.
    Grazie per lo spazio, ciao!

  4. x vincenzo
    diciamo quello che vogliamo… ma io quella piazza senza l’albergo non me la so vedere (parere personale). dici bene sugli pseudo politici però non ti nascondo che a volte servono a stimolare l’operato di un amministrazione, purchè non si rompano le scatole su ogni virgola fatta perchè altrimenti si frena solo l’attività politica. ricordo benissimo la vicenda mercato è condividevo la scelta del rione fornaci poichè tutta quella sporcizia lasciata dagli ambulanti nel cuore della città non era minimamente bella, oltre al fatto che molte attività commerciali di quella zona il mercoledi non facevano minimamente affari, considerando che avevano i furgoni attaccati alla serranda.
    non mi trovi daccordo su di un punto, buttare giu un edificio nel cuore del centro storico per riqualificare la zona!!!!!!! ma a barletta, trani, bari hanno buttato giu qualche palazzo di troppo per riqualificare la zona???? non penso proprio…. si adeguano a quello che è la zona. in ogni caso a quel “qualcuno” che ha combattuto senza mollare di cui oggi godiamo dei frutti seminati anni fà, oggi possiamo dire solo grazie sindaco.

Comments are closed.