Panico nel tardo pomeriggio nelle campagne di Borgo Incoronata, alla periferia di Foggia. Una bombola di gas è stata recuperata davanti a una cabina dell’Enel, all’interno di un parco eolico. La bombola era stata piazzata davanti alla centralina dove si trova il trasformatore che raccoglie l’energia prodotta dalle pale allocate in territorio di Ordona. Sul posto sono intervenute alcune squadre dei Vigili del Fuoco e la Polizia, allertate dagli operatori dell’Argo Cerignola, azienda preposta alla videosorveglianza di giorno e al presidio notturno. Dai filmati, gli agenti di sorveglianza, hanno notato qualcosa di sospetto e hanno subito chiesto l’intervento delle forze dell’Ordine, alle quali si sono aggiunti poco dopo gli artificieri. Secondo le prime impressioni raccolte sul luogo si sarebbe trattato solo di un atto dimostrativo. In passato, nella stessa centrale, sono stati fatti esplodere dei petardi. Grazie ai filmati di videosorveglianza, nelle prossime ore, si potrebbe delineare un quadro più chiaro e, forse, dare un volto e un nome  all’esecutore di questo atto.