Cronaca Un mese denso di contenuti, con numerose attività sia da parte della Polizia sia a opera dei Carabinieri. Tanti gli arresti, a vario titolo per rapina, furto, ricettazione, evasione, contrabbando e cumuli di pene in generale, per un totale di 30 persone, tra cui 4 rumeni, e uno degli esecutori della rapina alla farmacia Strafile. Non di meno, una serie di denunce per oltraggio a Pubblico Ufficiale e tentato furto, per un totale di 6 residenti. Eseguiti, inoltre, sequestri per abusivismo e inquinamento ambientale tra Cerignola e Trinitapoli. Denunciato un uomo che, minacciando di pubblicare foto compromettenti su facebook, aveva costretto una giovane a fare sesso con lui. Morti sul lavoro sempre in primo piano: un operaio muore cadendo da una impalcatura; un agricoltore, invece, a causa del ribaltamento del suo trattore. Bombola di gas piazzata davanti a una cabina dell’Enel e ritrovata dalla vigilanza, mentre in pieno centro un bar viene incendiato, con l’ausilio di esplosivo piazzato in prossimità dell’ingresso, per motivi ancora da accertare. Una bimba aggredita dal cane di famiglia riesce fortunatamente a cavarsela mentre, nel barese, le forze dell’ordine riescono a sgominare una banda criminale affiliata al comparto illecito cerignolano. Non ultima un’operazione, ancora in corso, presso gli uffici Asl della Capitanata che ha portato in manette numerosi funzionari, tra cui due di Cerignola.

Politica Prosegue la crisi di maggioranza che si preannuncia sempre più di difficile risoluzione, salvo colpi magici del Sindaco. Pezzano torna sulla questione rifiuti mentre Gianni Ruocco inoltra una interrogazione sul caso Gema. Un Consiglio comunale al vetriolo fa emergere ancora tutti i dubbi sulla vita di questa amministrazione, e lascia sconcertati il continuo rinvio del punto per le quote rosa in Giunta e la convenzione con AC Foggia, ancora lacunosa. In più, fa emergere non pochi dissidi all’interno del gruppo Pd, e della stessa maggioranza. Successivamente, parte il dialogo a distanza tra Metta e Casarella, per trovare una soluzione alla convenzione per i parcheggi. Intanto il comune annuncia le date per la derattizzazione e disinfestazione della città. Il rimpasto completato, con nuovi ingressi di Spione (UdC) e Mennuni (UdCap), fa emergere ancora la non presenza in Giunta del Gam, che però questa volta pare accontentarsi delle decisioni del Sindaco. Subito Metta fa notare l’inutilità di questo rimpasto e i limiti dell’amministrazione. Mennuni afferma, nella sua prima uscita, che avrà grande riguardo per le borgate e che sarà assessore a tempo pieno. Da Palazzo di Città giunge notizia dell’annullamento della convenzione con Gema, che ora risulta fuori da qualunque funzione di riscossione. Dercole chiede un ricambio generazionale serio, mentre nel Pd, il comparto di Area Dem esce allo scoperto, dichiarando che è necessario fare squadra, con idee ben chiare, e che la figura dell’Assessore regionale Gentile, resta sempre un punto fermo anche per loro. Al coro si unisce anche l’ex Sindaco Valentino, ora in Area Dem, sancendo definitivamente l’isolamento di quella costola nata internamente al Pd, e di provenienza Area Dem, che tentava con strategie politiche da prima repubblica, di travalicare i fedeli gentiliani. Nuovo Consiglio comunale, post rimpasto, definisce nuovamente un grande equilibrio e una vera compattezza nella maggioranza, con l’approvazione della convenzione con AC Foggia. Grande successo per la differenziata alle fornaci, con Palladino che, in riferimento al ricorso contro l’Inceneritore, promette grande attenzione. Ancora una polemica, e non sarà di certo l’ultima, sulla processione del Corpus Domini con Metta che va giù duro contro Giannatempo, e il Sindaco che non le manda a dire al cicognino.

Cultura L’ITC Cerignola prova a parlare di e-commerce, mentre un altro plesso scolastico, la scuola “Don Bosco”, festeggia l’apertura della palestra attesa per dodici anni. Cer..in…teatro riscuote un grande successo, così come la Notte di Stelle a Torre Alemanna, mentre i giovani studenti scendono in piazza per chiedere maggior sicurezza, in nome di una legalità ormai troppo latitante.

Sport e Attualità Lo sport cittadino ha vissuto di gioie e dolori, con l’Udas promossa in serie C (un momento storico per il basket di città), e l’Audace sconfitta ai rigori nella penultima fase dei playoff contro il Città della Cava (con la speranza di un ripescaggio, quest’anno più reale del passato). Dal canto loro, i tifosi chiedono di non strumentalizzare il momento, e di lasciare allo sport il giusto spazio. I temi caldi, invece, in paese toccano sempre nervi scoperti, come la piaga della prostituzione in Zona Industriale, con l’inchiesta condotta dalla nostra Redazione. Tiene banco ancora la questione Ingegneria a Foggia, con risvolti finalmente positivi per la facoltà. La festa della Polizia, celebrata per la prima volta a Cerignola, ha permesso una ricostruzione storica da “Cartagine” a oggi, con numerose testimonianze dei protagonisti.  Buone notizie per l’ufficio postale Cerignola 1, che rimarrà aperto anche nelle ore pomeridiane, mentre ancora notizie poco felici dall’Ospedale, con sette infermieri in attesa di proroga. Un allarme bomba all’Università di Bari e il solito problema buche in città, condiscono la pagina di attualità. Struggente, infine, la lettera di un bimbo che chiede aiuto per se e per la sua mamma. Lanotiziaweb.it ha provveduto, per quel che era possibile, ad aprire una pista di speranza per questa famiglia.