viale Roosevelt
viale Roosevelt

Il Sindaco Giannatempo ha emanato un’ ordinanza che dispone, in via sperimentale, la chiusura al traffico della strada dalle 21 alle 6 nei giorni feriali e dalle 19 alle 6 in quelli festivi.. Vietata la sosta di auto e moto. I(l primo cittadino: “E’ uno dei luoghi del divertimento giovanile. Vanno tutelati i diritti di tutti, anche quelli dei residenti”.

L’Assessore Reddavide: “Convinti della bontà delle scelta, ma pronti a rivedere le nostre decisioni qualora la sperimentazione dovesse dare indicazioni negative”.

A breve viale Roosevelt si trasformerà in un’isola pedonale. Il Sindaco, Antonio Giannatempo, ha emanato oggi un’apposita ordinanza, che sancisce in via sperimentale l’istituzione della zona a traffico limitato lungo tutto il viale, dall’incrocio con Corso Garibaldi fino a quello con via Bologna, dalle ore 21 alle ore 6 nei giorni feriali e dalle 19 alle 6 nei festivi. All’inizio e alla fine del tratto interessato verranno apposti dissuasori con catena mobile a colorazione. Rimarrà garantito l’attraversamento veicolare lungo via Anna Rossi, con la creazione di un apposito stallo di sosta riservato ai clienti della farmacia Traversi all’angolo tra viale Roosevelt e appunto via Anna Rossi. Lungola Ztlsarà vietata la sosta delle auto e delle moto, fatta eccezione per i mezzi delle forze dell’ordine e dei mezzi di soccorso.

L’ordinanza, inoltre, prevede che alla sosta degli automezzi dei soli residenti nelle vie Rossini e Verdi siano riservate”le insule retrostanti il Teatro Mercadante allo sbocco delle stesse predette vie con apposita segnaletica stradale”. Gli automezzi di rifornimento merci dei locali ubicati nella piazza sono autorizzati alla fermata temporanea sull’insula esistente sul fronte piazza sino alle 17, solo però nei giorni in cui la piazza stessa non è interessata da manifestazioni pubbliche.

La ditta “Teatro Service” curerà l’apposizione e la rimozione delle transenne e/o delle catene dei dissuasori mobili all’atto della chiusura serale della Ztl, mentre la riapertura delle stesse, alle 6 del mattino, avverrà a cura del personale della Sia che provvederà alla pulizia della stessa.

“Abbiamo deciso di adottare questo provvedimento per cercare di ridare decoro ad una strada , appunto viale Roosevelt, che è uno dei luoghi del divertimento giovanile – spiega il Sindaco Antonio Giannatempo -. La grande mole di traffico automobilistico che lì si riversa, in particolare nei mesi primaverili ed estivi, determina in molti casi situazioni ingestibili in altro modo. Va tutelato il diritto di tutti a divertirsi, così come vanno difese le esigenze dei gestori dei locali. Ma in quella strada ci abita anche molta gente, che lavora e ha il diritto di riposarsi in santa pace senza essere costretta a subire i rumori dei clacson fino alle 4 di notte”.

Dello stesso avviso l’assessore alla Sicurezza, Franco Reddavide, per il quale “si tratta di capire se la chiusura al traffico veicolare nelle ore serali e notturne porterà effettivamente dei vantaggi a tutte le parti interessate. Ci rendiamo conto dei fastidi che ciò può comportare anche per i residenti, ma adesso bisognava porre un argine al caos che danneggia quella che, peraltro, è una delle strade più importanti e belle della città.

Noi siamo convinti della bontà di questa scelta, ma qualora la sperimentazione dovesse dare indicazioni differenti e deludenti saremmo pronti a rivedere questa decisione”

Reddavide tiene a precisare che l’ordinanza è anche il frutto di sollecitazioni pervenute da più parti, per esempio dal consigliere comunale Nicola Netti, presidente della Commissione Sicurezza, per il quale “l’interdizione al traffico della strada non va interpretata come un provvedimento punitivo nei confronti dei cittadini ma, al contrario, come una scelta di buon senso dettata dalla necessità di garantire maggiore sicurezza ai cittadini stessi, partendo da una più oculata gestione del traffico automobilistico nel centro cittadino”.

A questo proposito, Reddavide garantisce che qualcosa avverrà dopo l’approvazione del Bilancio: “Abbiamo intenzione di procedere a nuove assunzioni di vigili urbani, e a tempo indeterminato, mediante lo scorrimento della graduatoria del concorso per titoli ed esami svoltosi a dicembre.2010”.

36 COMMENTI

  1. un grazie al generoso Reddavide per la presunta assunzione di ulteriori vigili urbani. Mi chiedo, come mai viene sempre ribadito che non abbiamo vigili urbani e poi 5 di questi transitano negli uffici del comune quali impiegati comunali raggirando di fatto il patto di stabilità.
    Mi chiedo se vale solo per i vigili di cerignola che i turni debbano finire alle 21, con il commissario prefettizio i vigili hanno fatto il loro dovere fino alle 3 di notte davanti al mercadante. Così come accede a Rimini a foggia ecc..anche le altre forze di polizia hanno un contratto ed un regolamento e degli orari da rispettare egli orari vengono stabiliti in base alle esigenze del paese e non a quelle personali. anche a loro il di più viene pagato a pagherò. Se la coperte è corta è corta per tutti

  2. Ma le forze dell’ordine dove sono? Ci vorrebbe un carro attrezzi per rimuovere le auto in sosta sugli scivoli per disabili, ogni sera. UNA VERGOGNA venisse reddavide a vedere di persona.

  3. scusate ma secondo voi non aumenteranno i problemi nelle strade vicine, che di notte non si dorme per il traffico già congestionato?? la notte gli abitanti non dormono piu. bisogna chiudere la zona dal carmine al duomo, come avviene per notte bianca. la gente deve arrivare a piedi nei locali

  4. E solo una pessima idea…… Creeranno solo disguidi con le auto…. Nn capiscono che le auto sono aumentate (2 o 3 a famiglia) e le strade sono ancora quelle degli anni 30 quando si andava con le carrozze… Le strade di Cerignola fanno schifo sono strettissime poi ce le bloccano pure….. Ma xxxxxxxxxx!!!

  5. finalmente qualche assunzione di responsabilità, il sindaco ha preso una decisione saggia, il traffico a Cerignola è diventato impossibile, la gente deve essere educata a non utilizzare l’auto per le passeggiate serali o per portare a spasso la famiglia. Il traffico a Cerignola è unico, e la dice lunga sulla cultura e il rispetto dell’ambiente. Il cittadino deve riappropirsi della città, deve poter passeggiare tranquillo, non respirare CO2, e prodotti della combustione delle auto. Parliamo di attività fisica, di cultura dell’ambiente e prevenzione della salute, e poi permettiamo a quella marea di auto che dalle 17 alle 24 scorazzano per il corso. Il corso principale è di tutti i cittadini e non di chi lo inquina o lo utilizza per passeggiare con le auto. Camminare a piedi è salute, incontrarsi. parlare, salutarsi è vivere in comunità, e poi i negozi siano piu’ attenti a protestare perchè solo passeggiando la gente guarda i merce, fà confronti con altri esercizi e giudica, non certamente chi viaggia con l’auto puo’ rendersi conto della merce. Peratnto sig. Sindaco veramente complimenti e non dia retta a chi sarà contrario a questa iniziativa, io sarò in questo caso dalla sua parte. Enzo sgarro

  6. Chiudere tutte le strade limitrofe ai locali. La gente va lo stesso nei locali, e se diminuisce un po’ la gente, ne guadagna la quiete pubblica, fa niente

  7. il traffico ed i clacson in via santa maria del rosario (parallela a via roosvelt) sono già infernali, con la chiusura di via roosvelt secondo me la situazione peggiorerà, anche su altre strade limitrofe dove abitano anziani (a piano terra) e bambini non si può e non si potrà dormire. noi abitiamo e viviamo in quella parte di città, l’idea di pedonalizzare viale roosvelt è condivisibile, ma non può essere avulsa da tutto il contesto che ne subirà le conseguenze. di sicuro in via santa maria del rosario (dove abito) la sera sarà impossibile parcheggiare più di adesso, mi pare logico che si intaseranno spazi limitrofi se su viale roosvelt è interdetto transito e parcheggio. perchè non proviamo ad incontrarci amministrazione e residenti ? forse caviamo qualcosa di buono, la situazione adesso è davvero invivibile

  8. Bravo Athos, perchè il problema principale per chi fa vita mondana è quello di parcheggiare un altro po’ nel locale dove andrà a sorseggiare o degustare qualcosa. La chiusura della strada larga è una buona idea! Per quanto attiene al caos che si rafforzerà nelle zone vicine, purtroppo andrà male. Qualche deficente sicuramente vorrà parcheggiare a tutti i costi anche dove non ci sarà spazio e invaderà tutti i marciapiedi, semmai infilandosi quasi nelle case a piano terra. Ed è allora che l’amministrazione dovrà prendere provvedimenti, comminando qualche multa a chi parcheggerà selvaggiamente. In quanto alla gente che si riversa nelle ore notturne in quelle zone, dovranno essere dotate di buon senso, capire che lì c’è gente che ci abita e che la “notte deve riposare”. Non è che per divertirsi gli altri ne debbano fare le spese. Questo è il mio augurio, ma già so che la massa di pre e dopo ubriaconi continuerà a fare baccano, incurante di anziani e bambini che popolano le strade dal Carmine al Duomo. L’importante è che ci si diverta, gli altri sono antichi e quindi devono subire. Cominciate a far fare multe anche a chi disturba la quiete pubblica, come si fa in altre nazioni a quanto pare più civili.

  9. La verità è che la maggior parte dei Cerignolani non riesce più a camminare a piedi, sarebbe capace di usare l’auto anche in casa se fosse possibile.
    Uscite a piedi o in bici e godetevi la strada magari senza smog e senza lo stress del parcheggio.
    In tutta Italia ormai nel centro si và solo a piedi o in bici, a Cerignola??? Forse nel 2050 cambierà qualcosa.

  10. sono daccordo con molti commenti ed accetto la proposta fatta da alcuni: chiudere tutte le strade di accesso alla piazza. di sicuro si accontenta molti (i residenti che non dormono piu) e si scontenta alcuni (qualche titolare di pub). ma per la felicità di molti ben venga che magari la gente si sposti anche in altre parti della città ed altri locali

  11. E i residenti dove parcheggeranno la macchina? E se deve passare un ambulanza o un mezzo di soccorso come si fa?
    Ritirate questa cosa o almeno o provate a
    pensare (a differenza di reddavide) che non si può dare fastidio ai residenti in questo modo.

  12. come volevasi dimostrare casino di traffico nelle strade adiacenti, macchine parcheggiate ovunque, residenti che hanno parcheggiato le loro auto a centinaia dimetri di distanza…..siete degli incapaci non ne azzeccate una.

  13. Al di là della giusta decisione di chiudere al traffico il centro della città, ci vuole un’azione congiunta dei vigili urbani e forze dell’ordine per il controllo del territorio e per far rispettare le regole.
    Il controllo deve essere continuo e costante, non bisogna fare i posti di blocco per fare le multe a tutti i Cerignolani che non usano il casco e che continuano a percorrere le strade del centro con il loro maxiscooter a tutta velocità. Esistono le telecamere e allora usatele.
    E per chi parcheggia male, si dovrebbe fare come nelle altre città, usate il carro attrezzi e sequestrate le auto parcheggiate in modo barbaro.
    Due mesi di controllo totale e forse Cerignola ritorna a essere un paese vivibile, almeno per quello che riguarda il traffico.

  14. Reddavide non servi proprio in questo paese perchè non prendi il posto all ospedale come hai pensato ai tuoi due fratelli.Ma va ………………………………………………………………….

  15. Non e’mia consuetudine rispondere! Per Arhos voglio rassicurarlo che io all’Asl lavoro da 21 anni, sono impegnato in attività pubblica da 15 anni! Sai sono deluso: invece di commentare la nostra decisione provi solamente invidia di quello che di positivo in questi anni sono e siamo riusciti a fare! Cosa contraria tu non hai ancora dimostrato il tuo valore! Scendi in campo con umiltà e prova a rendere concreto il tuo impegno(sic!)! Voglio ricordare che fino ad ieri mi si accusava di non far niente per risolvere il problema di Viale Roosevelt, oggi ci proviamo e tu non hai argomenti da opporre se no fare una infantile battutina! Ti capisco! Con simpatia Assessore Reddavide

  16. Condivido pienamente l’isola pedonale su Viale Roosevelt.
    Inviterei gli amministratori a studiare anche la possibilita’ di chiusura al traffico di qualche tratto del corso magari dalla Chiesa del Carmine fino all’incrocio prima della Villa Comunale.

    Gli esercenti pubblici potranno trarre soltanto benefici in piu’.

    Una percentuale di cittadini tra cui bambini potra’ godersi la strada larga.

    In riferimento al caos provocato delle auto, dagli scooter e etc…..li’ c’e’ un problema di sicurezza e ordine pubblico,che andrebbe gestito in un modo diverso da quello attuale, e non riguarda soltanto le ore serali e notturne.

    Per il parcheggio delle vetture, consiglio la piazza antistante il Duomo.

    Per i residenti non cambia nulla, infatti la strada larga e’ sempre piena di auto da ambo i lati, e certamente non sono vetture esclusivamente dei residenti.

    L’unico problema secondo me e’ quello dell’eventuale passaggio dell’autombulanza.

    In bocca al lupo alla strada larga, che possa diventare una strada di rumori ma musicali e di qualita’

    Andrea Ladogana

    Spero vivamente che non si torni indietro.

    • Caro Andrea,le tue parole sono forse un tantino di parte essendo titolare del bar g…..a ma vanno bene ugualmente perche’ c’e’ bisogna che il paese cresca culturalmente anche con dell’ottima musica di cui tu sei cultore,ma una piccola critica vorrei fartela e’ piu’ precisamente inerente al xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

  17. Io proporrei una modifica definitiva ovvero: portare la strada a livello dei marciapiedi (vedi Via Sparano a Bari), solo così avremmo una vera isola pedonale. Ai culi pesanti e spara pose invece chiedo: quando andate nelle zone centrali di:Trani,Bari,Barletta,Riccione,Milano,Roma etc..dove parcheggiate??? Per quanto concerne la nostra città, invece, se proprio non riuscite a rinunciare alle vs fuori serie, vi consiglio di parcheggiarle nell’ enorme piazzale di fronte alle dieci fontane (dista circa 200 metri da Piazza Matteotti). Buona movida a tutti.

  18. L’idea della ztl secondo me va bene. Chiaramente solo se ben studiata e soprattutto gestita. Il fatto è che a Cerignola fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare! Pazienza… La gente che va ai locali dovrà parcheggiare altrove… E dove? Non esistono parcheggi in zona. Si parcheggia nelle strade limitrofe. Purtroppo chi parcheggia l’auto lontano non se la gode tranquilla la serata in viale Roosvelt perchè a Cerignola le auto se le fregano… e figurati il ragazzo di fuori che ha la macchina nuova con lo spauracchio della bella nomea che abbiamo in città se viene apposta a consumare da noi. Ci vorrebbe una organizzazione di parcheggiatori, anche a pagamento magari, che assicuri che in determinate strade individuate ad hoc, le auto vengono “guardate”. Avete previsto qualcosa del genere nella convezione con ACFoggia? Io credo di no…

  19. ci mancava solo quest’ altro casino… ma io nn lo so se queste cose le pensa quando è ubriaco….mamma mia che amministrazione di inguaiati…se le vanno proprio a cercare le mazzate…

  20. Ma perchè se le macchine le parcheggiano un altro po’ nel locale sono al sicuro? A parte che le macchine le rubano da tutte le parti e non solo a Cerignola. A parte che i parcheggiatori abusivi ormai li trovi ovunque anche a Cerignola. Comunque la macchina se si può parcheggiare nel locale è meglio che così non mi stanco a camminare e posso ridere e divertirmi meglio: questa è la verità che sconventa quelli della movida. Così si cammina a piedi, poi da sole che qualcuno per come sto vestita e all’ora che decido di rientrare, mi possono violentare.

  21. Non solo la strada Larga ma anche tutto il corso…..almeno nei periodi primaverili o estivi …si potrebbe fare nelle ore serali.
    Cosi’ obblighiamo ad usare finalmente la bicicletta.
    Perché tutti noi sappiamo bene che lo smog aiuto lo sviluppo di patologie cancerogene …..soprattutto quando alcuni Cerignolani usano addirittura carburanti agricoli.
    Di questo aspetto vedo che non se ne parla mai abbastanza.
    Ma lasciate la macchina nelle vostre case o al massimo nei parcheggi limitrofi !
    Evviva la bicicletta, evviva le isole pedonali…
    Date un’occhiata in questi giorni su piazza duomo ….è frequentatissima da bambini e famigliole che hanno voglia di giocare in spazi aperti a misura di uomo.

  22. Signori ma dove vivete???
    chi farà rispettare la zona pedonale???
    avete mai fatto due passi davanti alla villa??
    auto parcheggiate in modo selvaggio, ciclomotori che scorrazzano sul marciapiede, bar che sparano la musica a tutto volume.
    Di cosa parlate??? ma dove sono i vigili??
    non se ne vede uno la domenica
    la città è in mano a balordi che vanno a smerciare droga sotto i portici del comune e quando non siamo in grado di difendere nemmeno i luoghi più rappresentativi della città significa che siamo alla frutta. Ma di cosa parlate???

  23. Il fatto è, ripeto, che non si capisce come mai il Comune di Cerignola abbia stipulato una convenzione con una ditta che dovrebbe fornire la gestine dei parcheggi a pagamento (ACFoggia) dalla quale non ricava un euro!! Anzi pagherà 36.000 euro al mese!! Senza che alcun servizio nelle zone di parcheggio vicino alla ztl sia garantito. Infatti si vede che le aperture e chiusure sono addirittura una mansione svolta da quelli della SIA!! E bisogna vedere pure se esiste il personale che sta li di sera dopo una certa ora…

  24. All’ass. Reddavide
    Egr. assessore io la conosco di persona e la stimo ma non può non prendere in considerazione la rabbia che sta montando tra i cittadini.
    Abbiamo una voglia enorme di spazi dove far giocare i nostri bambini, dove passeggiare in tutta sicurezza e non stiamo chiedendo spese ulteriori per le casse del comune, le stiamo chiedendo di far funzionare i vigili urbani!!! (p.s. non ho niente di personale contro i vigili) ma è davanti agli occhi di tutti l’inefficienza! non basta solo la loro presenza ma il la loro reazione contro chi parcheggia in modo selvaggio, chi scorrazza in p.zza della repubblica con ciclomotori, contro chi consuma droga sotto i portici del comune.

  25. RICORDATEVI …..QUESTI FANNO SOLO ANNUNCI, POI VA TUTTO A CARTE 48……EFFETTIVAMENTE LA CHIUSURA AL TRAFFICO DI VIALE ROOSEVELT NON E’ UNA COSA MALVAGIA MA BISOGNA ORGANIZZARLA BENE….COME? INNANZITUTTO CON PATTUGLIE DI VIGILI CHE MULTINO CHI PARCHEGGIA SUI MARCIAPIEDI O IN DOPPIA FILA IN STRADE STRETTISSIME….

  26. Sono d’accordo con Patrizio, l’idea è buona e dobbiamo darne atto all’Assessore Reddavide e al Sindaco Giannatempo. Però come in tutte le cose, si predica bene e si razzola male. Speriamo che questa sia la volta buona per fare del bene alla nostra città.

  27. Siamo alle solite ancora un trionfalistico Comunicato Stampa pubblicato sul sito del Comune di Cerignola il 22 Giugno.
    L’isola pedonale tecnicamente detta ZTL Zona a Traffico Limitato in Viale Roosevelt
    è una bella cosa una di quelle cose che se fatte bene farebbero sembrare la nostra
    “non sempre” bella Città una di quelle Città “nordiche” o turistiche di cui spesso
    proviamo tanta invidia.
    Sabato 7 e domenica 8 il primo weekend di questo “esperimento”.
    Quello che si temeva: auto che a retromarcia entravano nella “Strada Larga” da via Bologna (ma perchè la “catena mobile a colorazione” che come da ordinanza sindacale doveva esser chiusa alla fine di viale Roosevelt non è stata chiusa?) schivando a malapena i poveri increduli pedoni, che numerosi si erano riversati in una delle più belle strade della nostra città appunto per farsi una passeggiata in santa pace senza dover respirare gli scarichi delle auto;
    moto di grossa cilindrata che ovviamente non avevano difficoltà a superare la catena e poi ovviamente macchine parcheggiate a destra e a sinistra alla faccia del divieto.
    In conclusione, come al solito, anarchia totale e la brava gente succube dei prepotenti e dei padroni di Cerignola.
    I Cittadini Cerignolani e sopratutto i bravi e buoni Cittadini meritano ancora una volta di esser presi per i fondelli?

Comments are closed.