Dopo l’entusiasmante vittoria del campionato di serie D, riparte a pieno ritmo la programmazione della stagione 2012-2013 della serie C di basket dell’Udas. Espletate le pratiche per la ri-affiliazione alla Fip, la dirigenza Udas riparte con slancio, consapevole della accresciuta onerosità del campionato di serie C sia in termini di risorse economiche che umane. A tal proposito, il Presidente, Giuseppe Di Giorgio, rende noto che dalle riunioni tenute con i tifosi ed i simpatizzanti è emersa la volontà da parte di tanti amici di entrare a far parte in maniera attiva nella compagine sociale; pertanto, si uniscono all’attuale dirigenza altre professionalità disposte a dare un contributo concreto alla causa. Tra gli altri, un ruolo attivo lo avranno: Michele Cannone, Gennaro Corcella, Filippo De Luca, Francesco Marinelli, Bruno Meterangelis, Pippo Meterangelis, Michele Monaco, Michele Monterisi, Angelo Specchio (già medico sociale) ed Elio Specchio.

L’Udas, dunque, al fine di poter disputare un’altra annata magica come quella trascorsa invita tutte le istituzioni (in particolare l’amministrazione comunale nella persona del Sindaco, dott. Giannatempo, e dell’assessore allo sport, Rosario Spione), tutta l’imprenditoria locale e tutti i tifosi a sostenere l’annata sportiva che sta per incominciare. Un appello particolare è rivolto a tutti gli sponsor che vogliano investire nello sport sano, fondato sui valori della lealtà, correttezza, rispetto dell’avversario e delle regole, unendosi così agli amici della Solenergy 2m ed altri imprenditori che hanno riconfermato il proprio sostegno per la prossima stagione. A quei valori l’Udas ha sempre creduto, incentrando la propria attività sull’educazione dei bambini e dei ragazzi nelle varie discipline attraverso la pratica sportiva. Adesso è il tempo di ritrovare anche i risultati ad alto livello; è questo l’obbiettivo dell’Udas che, nel campionato di basket, porterà alto il nome di Cerignola a livello regionale.

 

12 COMMENTI

  1. finalmente un articolo che parla di quale società, fa i nomi e pone una lettera identificativa al campionato. onore all’udas

  2. daccordo con oratore perbene…..
    aiutiamo l’Udas affinchè possa giocare un campionato di C dignitoso e quindi da cittadino Cerignolano al 100×100
    e insieme a me una stragrande parte di Cerignolani doc,
    CHIEDIAMO
    agli impenditori locali come CADINVEST, PROSHOP, al Sig. CASTELLANO, a quanti tengono per il buon nome della Cerignola sportiva, nonchè al Sig. Sindaco e all’Assessore allo sport,
    di dare una mano , aiutiamo questa società sportiva sana che si mantiene in piedi da anni senza mai lucrare un solo spicciolo….
    Forza UDAS e FORZA CERIGNOLA

  3. Perché le altre società sportive sono figlie di un dio minore? Imprenditori investite in società che hanno a cuore i giovani di cerignola e non persone di fuori che vengono a giocare qui solo per soldi. non date soldi a chi investe solo su giocatori di fuori.

  4. Condivido il pensiero di francesco. sindaco e imprenditori aiutate le realtà locali anche piccole ma che puntano sui ragazzi cerignolani . non buttate soldi per società che vi chiedono soldi per pagare stranieri pagati fior di soldi. fate crescere i giovani nello sport e non mercenari che non lasceranno traccia dopo….

  5. Avete visto? Nell udas e entrata mezza cicogna….vuoi vedere che qualcuno ha ragione quando dice che il progetto non e quelli del basket ma quello di una cordata politica? E chiedono pure aiuto a giannatempo . sindaco apr l ucch..

  6. Parlate sempre dell’udas ma perkè nn vi kiedete come a fatto il calcio a trovare i soldi x essere ripescata in serie D? e giusto investire sui giovani e questo penso ke l’udas ci stia pensando,per quando riguarda quelli ke già ci sono nn o visto dei fenomeni ci sono 2-3 buoni ragazzi ke possono far parte di una squadra ke milita in c2 e poi il resto devi purtroppo completarla con altri atleti ke vengono da fuori e dare il tempo di far crescere i giovani ke vengono su dai vivai.

  7. L udas investe sui giovani? si aspetta che vengano su? Ma per opera di chi dello spirito santo? Ma sapete chi si occupa del settore giovanile basket del udas? Da lello bufo con tutto il rispetto ma se aspettiamo che i giovani talenti vengano su da bufo….aivoglia a comprare stranieri….sarà ventanni che fa basket con i ragazzini quanti giocatori di basket sonia usciti? Zero! Allora non diciamo cazzate cerignolano …..

  8. E aspettare che escano da Petruzzelli e’ altrettanto un eresia !! Quanti burattini che ci sono!! Continuate così e forza Udas e sopratutto lasciatemi dire che il basket non e’ per tutti! 😉 i love This game..

  9. Per giovanni 23 tanto per capire. tu dici il basket non e per tutti. allora dimmi per chi e? Dammi una risposta seria

  10. Rieccoli!!! I C.T. delle nazionali di calcio, gli allenatori da serie A, gli intenditori di qualunque sport e praticanti di nessuno…..
    Bufo non capisce niente? Petruzzelli altrettanto? Allora, cari “sportivo” e “Giovanni #23” , perchè non allenate voi?
    Perchè condividete con i poveri incompetenti dello sport tutto, le vostre immense conoscenze in tutti gli ambiti?
    Perchè non state voi al posto di “quelli”?
    Io vi vedo eccellere solo nello sport “nazionale” cerignolano….
    ‘U TR’TCAMINT!!!!! Sapete solo criticare e parlar male di tutto e tutti, senza mai una proposta, senza mai metterci del vostro, dicendo solo che quello che gli altri, con sacrificio, fanno non va bene!!
    Portate i vostri curricula a Digiorgio o a Stagnì, se siete sicuri di valere tanto come allenatori di basket, o qualunque altro sport, sono convinto che i presidenti di Mediterranea e UDAS vi accoglierebbero a braccia aperte… c’è sempre bisogno di chi capisce ed ha voglia di fare.
    Ma voi, come molti altri che ho avuto modo di leggere su queste pagine, non sapete fare altro che tirare fango, seminare zizzania e sparlare…. Che tifiate per l’una o per l’altra non importa….
    Quello che importa è che impariate ad apprezzare quello che viene fatto, a costo di sforzo e sacrificio, da queste società che cercano, seppure con forti ristrettezze economiche, di portare orgogliosamente in alto i colori di questo paese. Forza Lello, forza Giandonato… continuate così….. e non prestate orecchio a ‘sta gentaglia!!!

  11. A rieccolo …il tuttologo ….non ti piacerà ma qui si e detto solo una verità. non si possono dire cazzate . se e vero che in tanti anni mai un giocatore e uscito da certi istruttori allora bisogna avere il coraggio di dire che si fa il baby sitter non l istruttore di basket. così se ai genitori si chiedono soldi che sappiano che non e per formare giocatori di basket ma per farli muovere un po. Se si dicono certe scomode verità e perché alla gente si cerca di vendere fumo. caro tuttologo qualcuno deve pur dire come stanno le cose ai non addetti perché gli addetti sanno bene come stanno le cose. attenzione va bene che i ragazzi si muovono ma non spacciamolo per possibilità di diventare giocatori

    • Qualcuno ti ha mai detto che da brocco ti avrebbe fatto diventare campione? Sei talmente brocco che anche scrivere ti riesce male….
      Se conosci così bene ciò che c’è da fare fatti avanti, trasforma tu dei normali bambini in nuovi Jordan.
      Dato che sai tutto di tutti esponiti e dimostra di essere più bravo…. altrimenti tornatene nel tuo tugurio e stattene zitto…
      Aveva ragione mia nonna…..CRITICARE E’ L’ARTE DEI FESSI.

Comments are closed.