E’ accaduto oggi nel primo pomeriggio, intorno alle 16.40, su viale di Levante nei pressi del cimitero. Un grosso tronco di albero, forse a causa del forte vento, si è spezzato finendo su un’automobile che transitava lungo la strada, bloccando il passaggio. Grande spavento per il conducente dell’auto il quale si è visto piombare sul cofano anteriore questo grosso ramo, apparentemente marcito dall’interno. Immediatamente sono seguite le numerose telefonate ai Vigili del Fuoco, sia da parte del conducente, il Sig. Olandese, sia da parte dei molti residenti, spaventati anche dal forte rumore prodotto dalla caduta.

Dopo i dovuti interventi di rimozione, ai quali stanno provvedendo celermente gli operatori del 115, si dovrà fare chiarezza su quanto accaduto. Inutile sottolineare l’imprevedibilità di eventi di questo genere. Ma tra la gente accorsa sul posto si rumoreggiava già di possibile incuria da parte di coloro che dovrebbero gestire il verde pubblico. Alcuni parlavano di potature operate in modo non adeguato; altri di poco controllo per coloro deputati alla gestione del verde pubblico; altri ancora alla semplice fatalità, all’imprevisto che non ti aspetti ma che, tutto sommato, può capitare. Fortunatamente non ci sono stati danni a persone, ma solo tanto spavento.

15 COMMENTI

  1. Ma basta ste ipotesi di complotto…. Gli alberi sono esseri viventi e come tali possono ammalarsi e morire, non è mai prevedibile se e quando succederà. L’attuale giunta ha tante colpe, ma ipotizzare responsabilità anche in questo caso è da folli e paranoici.

  2. E’ ovvio che se tu amministrazione non mandi qualcuno a curare gli alberi i risultati sono questi e vi posso dire con certezza abitando in una strada dove ci sono tanti alberi che questi sono in totale stato di abbandono in poche parole FANNO SCHIFO.La colpa e’ di chi ci amministra VERGOGNA e ringraziate che oggi sotto quell’albero non c’era un bambino altrimenti erano guai seri

  3. Redazione però che pena leggere in un articolo: la gente rumoreggiava, alcuni, altri e altri ancora. Se volete insinuare che questo fatto è successo a causa dell’incuria dell’amministrazione ditelo direttamente e assumetevi la responsabilità, altrimenti non fate parlare “la gente”.

    • Egregio utente, vista la non certezza delle cause che hanno portato a questo incidente, non potevamo azzardare alcun tipo di responsabilità. Non abbiamo voluto insinuare nulla ma semplicemente riportare quanto stava accadendo in modo reale e non artefatto. Abbiamo, infatti, aggiunto che si dovrà accertare la responsabilità di tutto questo. La voce del popolo non è certo una sentenza ma fa parte di quell’aspetto di verità e di realtà che ogni notizia dovrebbe avere. Sperando di aver risposto al suo quesito, la ringraziamo e le auguriamo una buona lettura.
      Redazione

  4. x i nostri lettori:
    stiamo parlando di un ramo di platano (Platanus occidentalis) il ramo prima di tutto non era marcio, il marciume si forma quando vengono fatte delle potature non regolari, datosi che nel nostro caso quegli alberi non sono stati mai potati, quindi escludiamo il marciume.
    la causa del cedimento del ramo è stata provocato dai diversi traumi che ha subito con lo scontro di mezzi (camion), che per scaricare la merce si sino affiancati molto al marciapiede, quindi andanto a battere sul ramo provocando delle lesioni interne che con il vento si sono ingrandite e successivamente poi al minimo venticello cede provocando danni a persone e terzi.
    Nessun cittadino segnala quando accadono queste infrazioni.
    Comunque tengo a prescisare che ci sono molti ma molti alberi pieni di marciume ed anche pericolosi, si spera che nei prossimi mesi qualcuno interviene per metterli in sicurezza

  5. A parte le battute su Giannatempo, in questo paese succedono le cose che sembrano a noi più strane, ma diciamo la verità…….
    Quando succedono queste cose e non solo, probabilmente anzi sicuramente la colpa oltre ad essere dell’assessore al ramo (visto che il ramo si è spezzato) che pensano solo a chi far comprare piante da 2 soldi e che puzzano per fare business, è anche la nostra perchè non rientra nella nostra cultura segnalare al Comune o alle forze dell’ordine di tutto ciò che accade in questo scemo di paese che si chiama CERIGNOLA.
    Non ricordo l’indirizzo, ma capirete subito: vicino CristoRè al viale alberato, guardate la strada e gli alberi, da 3 mondo, li sì che succederà prima o poi una DISGRAZIA. EDAL DA’ E DAL DA’

  6. Diciamo la verità e basta:
    l’albero era solo stanco di risiedere nella citta’ di Cerignola 😉

  7. FATE UNA LEVATA DI ALBERI MARCI E CHE FANNO SOLO FOGLIE SPORCANDO LA CITTà , SOSTITUENDOLI CON DELLE BELLE PALME COME QUELLI VICINO AL DUOMO … GRAZIE ..UN BACIO ….

  8. Grzie per aver risposto, innanzi tutto. Però rimango dell’opinione che il giornalista nn dovrebbe affidarsi alla “gente”, o peggio utilizzare questo espediente per esprimere il suo pensiero celato. NB rimane il fatto che il servizio di cronaca cittadina offerta dal Vs sito-giornale rimane di notevole utilità NBB nessuna polemica 😉

Comments are closed.