Da alcuni giorni sono comparse le strisce blu nel centro cittadino. Si tratta delle linee di demarcazione delle aree adibite a parcheggio per le autovetture. Chiaramente la sosta prevede il pagamento, così come si conviene per legge. Ma esistono due particolarità a Cerignola, o meglio due aspetti che hanno suscitato non pochi dubbi e interrogativi nei cittadini. Primo dilemma è stato la presenza, in linea con le strisce blu, di linee tratteggiate bianche. Molti si sono chiesti quale sia il senso e a che servono. Facilmente spiegabile consultando il Nuovo Codice della Strada, Decreto Legislativo N. 285 del 30/04/1992. Infatti, all’articolo 6 del suddetto manuale, e precisamente al comma 7, la legge dice testualmente: “Le aree destinate al parcheggio devono essere ubicate fuori della carreggiata e comunque in modo che i veicoli parcheggiati non ostacolino lo scorrimento del traffico”. Ciò significa, che le strisce bianche delimitano i confini della carreggiata, lasciando al di fuori della stessa le aree di parcheggio, così come legge vuole. Il tutto, ci è stato confermato anche dalle autorità competenti, interpellate da Lanotiziaweb.it in comune. Altro dilemma: interi parcheggi colorati di rosa. Semplice capire che si tratta delle aree destinate alle donne ‘in dolce attesa’. Insomma, si tratta dei tanto sospirati parcheggi rosa, richiesti e inseriti nella convenzione tra comune e AC Foggia, azienda preposta alla gestione della sosta a pagamento in Cerignola. Tutto chiarito, almeno si spera, per i molti che ancora si domandavano quale fosse il senso delle strisce bianche e dei parcheggi rosa. Adesso non ci resta che aspettare e vedere come si evolverà il tutto dopo l’entrata in vigore dei ‘grattini’ per la sosta a pagamento. Speriamo che alle polemiche e i problemi sollevati dalle opposizioni sulla convenzione con AC Foggia, e i relativi dubbi dei cittadini sulle strisce blu, si lasci spazio al senso civico e alla civiltà, merce sempre più rara nella città di Cerignola.

53 COMMENTI

  1. Che questo sia un modo per dar lavoro ad altra gente,va bene siamo spero tutti d’accordo vista la situazione economica che ogni famiglia (non tutte) sta vivendo.Solo che vorrei capire una cosa, abito in via dei mille hanno messo parcheggi ovunque, senza pensare che i residenti in questa via possiedono un’automobile,il responsabile cervellone che ha disposto il tutto,mi può spiegare Io la macchina dove la parcheggio nelle ore in cui le soste sono a pagamento,visto che i pochi posti in via catania vengono occupati da impiegati comunali,che vanno via alle ore 14??? Io dove pranzo a casa del cervellone????!!!!

    • no caruccio tu la macchina te la conservi in garage e se nn ce l’hai la vai a parcheg da un’altra parte …ok??

  2. Durante la precedente gestione della sosta a pagamento, in quanto residente in zona con strisce blu, mi recai presso l’ufficio preposto per chiedere cosa fosse previsto per i residenti, e l’impiegato di allora mi disse che era possibile un abbonamento della modica cifra di 36 euro mensili. Capite, avrei dovuto pagare più o meno quanto un posto auto recintato, senza alcuna garanzia che al mattino avrei ritrovato l’auto. Morale della favola: speriamo che questa volta questi pazzi scatenati e forsennati stilino delle tariffe ragionevoli per agevolare i residenti, altrimenti…fotocopia tesserino di invalidità!!! Mi é giunta voce che in qualche altro comune ci sia una tariffa forfetaria di 10 euro mensili. Non ho verificato, ma se così fisse, allora sarebbe cosa ragionevole.

    • caro cenzinuccio se metti la fotocopia del tagliando giallo e non hai disabili ti becchiamo a te e chi ti ha fatto fare la fotocopiuccia e poi…e poi …e poi………………..e poi

      • Becchiamo chi avete mai beccato nella vostra vita vattenn vè Becchiamo???????????????? ma ved nu pouc si bun a becchè qualcun ca te pass a na rout da naz ? o si bun schet a dec chiacchier Aspetet not e pouc !!! poi vi becchiamo quando invece di andare a fare il proprio dovere fate ben altro VAI A ZAPPARE SEMPR SE SI BUN!

  3. Vorrei porre un altra questione che non mi è chiara, hanno posto le strisce blu su tutti e due i lati delle strade quando so che per legge ogni strada puo essere impegnata per la sosta a pagamento su di un solo lato va bene la civilta ma non sempre contro di noi cittadini le iniziative lasciando un lato libero si da piu spazio anche ai residenti di parcheggiare e non pagare.

  4. La cosa piu’ scandalosa ed eclatante è che molte strade principali e non, sono state adibite a parcheggio a pagamento in entrambi i lati!!!
    Se non sbaglio il Codice della Strada prevede proprio il parcheggio a pagamento solo su un lato della strada e strisce bianche dall’altra!
    Oppure per ogni 5 parcheggi a pagamento con strice bleu un parcheggio libero con strisce bianche!!!
    Allora cosa vogliamo fare?
    La Redazione non puo’ far presente questa gravità all’amministrazione Comunale?!?
    La cosa puo’ essere facilmente constatabile anche attraverso la consultazione del sito di Striscia la Notizia che all’epoca fece appunto un servizio al riguardo!

  5. e le strisce bianche??? so che x legge in una carreggiata dove vi siano le strisce blu ci devono essere sul lato opposto anche quelle bianche…com’è che non le vedo??? correggetemi se sbaglio

  6. Prima di pretendere il pagamento del posteggio (anche se tutte le eventuali multe sul corso principale sono contestabili),informerei chi di competenza che vi sono dei crateri di dimensioni incredibili sparsi per tutta la città.Davanti alla pretura ce n’è uno da mesi che se vi entra un mezzo a due ruote è di sicuro destinato a cadere..Possibile che non vi sia una manutenzione per le strade urbane e nessuno nella stanze dei bottoni faccia nulla per la popolazione?anzi alla prima occasione si spreme sempre di più il limone?!? A CASA ,A pulire le spiagge..Hanno invaso di strisce blu Cerignola,senza lasciare la possibilità di parcheggiare gratis (vedi Margherita di Savoia,un lato a pagamento ed un lato No. Qui invece tutto a senso unico!! Grazie! la cittadinanza ve ne sarà grata con gli interessi!

    • caro vangtidduccio con i solducci che si prenderanno dal pagamento delle auto in sosta a pag. si potranno aggiustare le strade….ciao il tuo antoniuccio

      • i soldi dei grattini e 36000 euro al mese, andranno tutti all’ a.c. foggia. a cerignola andranno solo 10000 euro all’anno.

  7. Balzano ti pregherei di provvedere quanto prima ad approfondire la questione su esposta!
    Le strisce blue solo da un lato!!!!!!!!!!!!!!

    • Gentile utente, rispondo al suo quesito sperando di far cosa gradita a lei e agli altri lettori. In realtà la normativa, all’articolo 7, comma 8, enuncia testualmente: “Qualora il comune assuma l’esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l’installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta di cui al comma 1, lettera f), su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta. Tale obbligo non sussiste per le zone definite a norma dell’art. 3 “area pedonale” e “zona a traffico limitato”, nonché per quelle definite “A” dall’art. 2 del decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 97 del 16 aprile 1968, e in altre zone di particolare rilevanza urbanistica, opportunamente individuate e delimitate dalla giunta nelle quali sussistano esigenze e condizioni particolari di traffico”.
      Perciò, è facilmente comprensibile la regolarità delle strisce blu su entrambi i lati. Detto ciò, va anche ricordato che esistono numerose sentenze della Cassazione che hanno condannato le scelte di alcuni comuni che come Cerignola avevano messo le strisce blu su entrambi i lati. Però sono casi particolari, nei quali sussistono altri elementi per cui il giudice di Cassazione ha provveduto a emettere condanna.
      Sperando di aver risposto in modo esaustivo al suo quesito, la saluto cordialmente e le auguro una buona lettura.
      Vito Balzano

  8. scusate ma io non ho capito ma lo spazio rosa per le donne in attesa e anche a pagamento o no?

        • Mi sono spiegata male, anzi non mi sono spiegata proprio. Credo di no nel senso che non saranno gratuiti.

          • certo che spiegarsi in un blog e’ difficile. le spiegazioni fatte di persona sono meglio.

          • incontrarsi di persona presuppone una conoscenza, e comunque credo che io non potrei mai conoscere qualcuno che scrive “immaginario” con 2 G

          • e che tiene la puzza sotto il naso?
            io parlavo in generale, se poi lei nn mi risponde…potrei usare altri metodi magari un citofono.

          • no, non è una questione di puzza sotto al naso, ma di conoscenza dell’italiano. E’ una specie di fissa, ma non discrimino nessuno, generalmente.

          • Si, in effetti le mamme non sono esonerate dal pagamento della tariffa ordinaria prevista per il parcheggio.
            E, l’eventuale occupazione indebita dell’area suddetta, non è sanzionabile.
            Questo perchè “il parcheggio rosa” non è contemplato dal codice della strada.
            Ci si affida dunque al buon senso, ed ai virtuosi della gentilezza.

          • Anche perché altrimenti vedersela con gestanti in preda agli ormoni ballerini non conviene a nessuno…credetemi, a volte si diventa peggio di hulk 🙂

          • u madonn….un hulk in gonnella non s pot send….e secondo me non si puo’ neanche vedere.

  9. Io avrei eliminato completamente la zona traversabile delle macchine e avrei fatto tutta zona pedonale.. Francamente vedere il pavimento “rovinato” da quella vernice mi fa un pò strano..

  10. Sempre pronti a rubare soldi giusto cari superiori?ritingiamo le strisce e aggiungiamole ovunque…mi sembra giusto no?e uno mo dovrebbe stare sempre a far grattini solo per tener la macchina ferma? SEMPRE PRONTI A RUBAR SOLDI ALLA POVERA GENTE!

    • caro anonimuccio , sono stato fuori una settimana e non ti dico quanti solducci ho pagato di sosta per la mia auto una 600 piccoluccia piccoluccia, 1 ora e 5 min. 4 eurucci… arriviamo qui e non vuole pagare più nessuno? ma dai su!!!

      • Antoniuccio caro, noi vogliamo pagare tutto ciò che è giusto, a patto che quei soldi vadano reinvestiti in servizi.
        A Cerignola purtroppo, di servizi se ne vedono davvero pochini, invece di tasse e balzelli tantissimi.
        Non sarà mica una manovra per recuperare un pò di soldi donati dall’amministrazione alla Gema?

        • caro gianlucuccio nn ti preocc i solducci se nn se li frega la gema truffatrice loro li spenderanno sicuramente in servizi di pubblica utilità…altrimenti stiamo attenti perchè possiamo anche querelare se ci accorgessimo di brogli o quant’altro…e poi c’è l’avvocatuccio attento attento…nn diffidiamo gente andiamocene in vacanza e stiamo tranquilli che nessuno si frega niente

        • Caro Gianluca… i soldi “recuperati” con i grattini dei parcheggi, secondo quella che è la convenzione stipulata con la A.C.Foggia, non basteranno nemmeno per garantire i 36000€ mensili previsti per la “fornitura del servizio”…
          Temo, quindi, che di “servizi” i nostri indefessi amministratori ce ne stiano preparando altri….. ma più che servizi direi “servizietti”..
          Ancora mi chiedo cosa ricevo in cambio dal comune per il pagamento dell’addizionale IRPEF comunale?

  11. Non è solo questione di codici e normative; è, soprattutto questione di senso civico. Il parcheggio a pagamento non serve per fare cassa, ma per consentire, nelle zone servite da strutture pubbliche ( municipio, ospedali, etc) e di particolare interesse (negozi,, musei, cinema, cliniche private, etc.) di trovare facilmente un parcheggio. Ecco che il parcheggio a pagamento diventa, per il cittadino, un vero servizio. E’ anche vero che i miei diritti finiscono inesorabilmente dove iniziano i tuoi. In via Roosevelt non solo hanno reso tutta la strada a pagamento ma hanno anche posto un divieto di transito e di sosta in alcune ore con catene e lucchetti annessi. Dicono che polizia e ambulanze hanno le chiavi. Domanda: chi ha la sventura di abitare in via Roosevelt, se si sente male, se subisce una rapina, se è un invalido e rientra, casualmente , a mezzanotte cosa fa? Riuscite ad immaginare vigili del fuoco, polizia, ambulanze a sirene spiegate in cerca della chiave giusta? Ha più diritto il cittadino di farsi la passeggiata alle due di notte con musica a tutto volume o il cittadino che vi abita? E se quel cittadino è un disgraziato che si deve alzare la mattina alle 6 per andare a lavorare cosa fa? Si trasferisce a casa del sindaco o a casa di Antoniuccio. Se Antoniuccio non dovesse essere nelle condizioni di poter ospitare tutti gli abitanti di via Roosevelt potremmo proporre al sindaco di spostare la zona pedonale attorno a casa sua e attorno alla casa di antoniuccio con annesse catene e lucchetti, bar, orchestrine e altoparlanti.

    • ma caro gianfrancuccio lo volete capire che anche qui da noi bisogna rispettare le regole che in tutte le città d’Italia si rispettano senza parlare

  12. Mi sà che antoniuccio fà parte dei cervelloni deficienti che hanno organizzato tutto questo!!!io il garage non cè lò la porto a casa tua!!

  13. Sarebbe bello far lavorare i “Clandestini”o Extracomunitari ai grattini nella nostra Città, così toglieremo dalla miseria e dalla fame tanta gente.Tutte le mattine li vedi a rovistare nei cassonetti,d’avanti ai negozi,la notte chissà dove dormiranno?

    • Tatarella qua a Cerignola funziona che i posti vengono assegnati uno a testa CAPESC A ME!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  14. Caro Antoniuccio, io le regole le rispetto e poichè vivo in Italia che non è più sotto dittatura ho diritto di parlare. A proposito, per quale ragione tu dovresti avere il diritto di sparlare e noi non avremmo il diritto di parlare? E gli abitanti di via Roosevelt, dopo essere costretti a vivere senza poter dormire o dopo aver visto non avere più gli stessi diritti che hai tu, non avrebbero neanche il diritto di parola? Ti sei qualificato!!
    Per quanto riguarda le altre città ti informo che a Milano, dove si paga anche per entrare oltre che per parcheggiare l’auto, ci sono le strade disseminate di striscie gialle, posto riservato ai residenti, i quali non pagano nulla. Mi potresti obiettare che Milano è una grande città. Certamente lo è, ma questa attenzione al parcheggio inteso come servizio e non altro la trovi anche in paesi del sudtirolo ( Italia) dove vivono quattro montanari.
    Conclusione:
    1) prima di fare il sapientone millantando di conoscere il mondo e pretendendo di spiegarci come funzionano le cose altrove pensaci, se ci riesci.
    2) Non basta usare in modo sarcastico e a sproposito il vezzeggiativo per essere più intelligente degli altri; ti mostra solo povero di valori e di contenuti. La tua è la tipica arroganza dei mediocri. Arroganza e mediocrità che ti impedisce di rispondere alla domanda che ti ho fatto e che ti spinge a dirmi che non devo parlare o esprimere il mio pensiero. Come a dire:” Ubbidisci e zitto!!”.
    Caro Antoniuccio io non ti dirò mai di stare zitto. Non lo dirò mai a nessuno! Mi permetto, però, di consigliarti di riflettere un attimino prima di scrivere.

  15. BRAVO GIANFRANCO SONO PIENAMENTE DACCORDO CON TE, MA PENSO CHE antoniuccio NON HA CAPITO,DEVI SPIEGARGLIELO IN MANIERA PIU’ POVERA,FORSE DIVENTERA’ ASSESSORE VISTO CHE GIA’ PARLA CON AUTOREVOLEZZA,QUESTA E’ LA GENTE CHE TI FA’ VENIR VOGLIA DI ANDAR VIA DA QUESTA CITTA’, A UN TIPO DEL GENERE NON HO VOGLIA DI DARli NEANCHE IL SALUTO!!!

  16. mi spiegate chi ha tracciato le linee a terra? un ubriaco forse?! che ce ne fosse una fatta in maniera decente. tutte storte ahahahha

  17. x giuseppe: riguardo a quello che hai detto hai ragione, però dispiace anche vedere quella povera gente costretta a vivere di miserie perciò dare una possibilità anche a loro sarebbe stata una bella iniziativa!

  18. Senza discutere il merito o meno della istituzione di aree a sosta regolamentata ed a pagamento che ritengo, comunque, giusto nel merito ma non nel metodo, ho fatto alcune considerazioni.
    A norma dell’articolo 140, regolamento di esecuzione del c.d.s., la larghezza delle corsie, deve essere scelta tra i moduli 2,75 m – 3 m – 3,25 m – 3,5 m – 3,75 m, riducibili a 2,5 m negli attestamenti delle intersezioni urbane (purché la corsia non sia percorsa dal trasporto pubblico o dal traffico pesante). Inoltre, il decreto ministeriale 5 novembre 2001, concernente “Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade” prevede:
    ” Una larghezza minima della corsia di marcia di mt 3,50
    ” Una larghezza del marciapiede non inferiore a mt. 1,50.
    Adesso mi chiedo…. se anche fosse che la larghezza minima della corsia di marcia venga rispettata in quelle vie dove hanno IMPOSTO la sosta a pagamento su ambo i lati, hanno tenuto conto i nostri “amministratori” del fatto che può esserci la necessità del transito di un mezzo pesante o, e questo capita spesso, la necessità di un transito dei mezzi di soccorso e sicurezza anche in senso opposto a quello di marcia?
    L’autopompa dei pompieri passa agevolmente o, in caso di emergenza dovrà incolonnarsi al traffico che, così come sono strutturati i parcheggi, non avrà modo di dare strada?
    Questi sono i miei dubbi….
    Leggendo la convenzione stipulata credo che più che a fare cassa al Palazzo di città abbiano inteso favorire qualcuno…. il servizio costa troppo e non garantisce un ritorno occupazionale congruo alla cittadinanza.
    Si parla, se non ricordo male, di 36000€ fissi mensili, più una quota sugli introiti derivanti dalle soste…..
    Quanti vigili o ausiliari del traffico si assumono con 36000€ al mese?
    Col vantaggio che, oltre che pensare alla sosta, avrebbero potuto fornire una migliore copertura per il controllo del territorio…
    Io avrei fatto così…. loro avranno avuto i loro buoni motivi per agire diversamente, ma dire semplicemente “è meglio così” non basta!!!
    Grazie, scusate la lunghezza!

    • Ma tu, solo qualche volta, capisci quello che leggi? Pensi da solo quello che scrivi? Perchè non aiuti paparino a portare a passeggio il cane…magari portandoti la paletta per pulire….. faresti qualcosa di utile alla società!!! POVERACCIO!!!! Senza papà saresti disoccupato e senza prospettive… uno come te non se lo fila nessuno!!

  19. Condivido perfettamente il pensiero di Gianfranco. In questa bella e sfortunata città, l’amministrazione è inesistente. Mi piacerebbe sapere come certa gente che conosco, che a malapena sa fare la “O” col bicchiere, come fa ad occupare posti di lavoro nell’amministrazione, invece di raccogliere stracci e cartoni. Si atteggiano dal loro pulpito, elargendo consigli e sermoni come se fossero esperti. Si esperti del …….nulla. Solo chiacchiere e distintivo. Fino a quando rimarrà certa gente al palazzo di città, nulla cambierà.

    • Figh mej ma pchè parl acc’sè ???? U sapem ca u fatec e poc e nint … ma pchè tow t cret d valoj chiò d chedd c’annacsej a’ccoghj i carton ????

  20. Penso che l’apprezzamento della valorizzazione e della regolamentazione del bene comune di ogni città, per ogni individualista onnipotente, costiuisca un vero e proprio atto sovversivo.

    • C’lha differenz ca chess non sò …individualest onnipotent… ma …..inopporton crtcajul !!!!

Comments are closed.