Erano le 10,15 di stamane quando sulla A14 Bologna-Taranto, nel tratto compreso tra il BivioA14/A16 e Cerignola Est in direzione di Pescara, c’è stato un incidente che ha visto il ribaltamento di una autovettura, all’altezza del km 592. Le fiamme sprigionate dalla vettura hanno coinvolto le altre auto che giungevano sul posto, creando un blocco del tratto per diverse ore (tutt’ora ancora bloccato).
Nell’incidente una persona è morta e due risultano ferite in modo lieve. Alle 11,25 si registrano circa 4 km di coda. Autostrade per l’Italia consiglia ai veicoli in viaggio in direzione di Pescara di prendere la A16 in direzione Napoli quindi uscire a Cerignola Ovest per poi riprendere la A14 a Cerignola Est dopo aver percorso la viabilità ordinaria. Sono intervenuti gli operatori della Direzione 8° Tronco di Bari, i Vigili del Fuoco, le pattuglie della Polizia Stradale e i soccorsi meccanici e sanitari. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

Dettagli e Dinamica La vittima è un muratore albanese Seit Vaka di 51 anni che era bordo con altri due colleghi su un furgone Opel con targa belga. Secondo la prima ricostruzione l’incidente potrebbe essere accaduto per lo scoppio di un pneumatico: il mezzo così è andato a sbattere violentemente con il guard-rail, ribaltandosi più volte e incendiandosi. La vittima è stata sbalzata fuori dal furgone: è morta per le gravi ferite e lesioni riportate. Sul posto alcune pattuglie della polizia e dei vigili del fuoco che hanno avuto non poche difficoltà ad estrarre i corpi dei feriti, rimasti intrappolati tra le lamiere del furgone. Fortunatamente i colleghi della vittima hanno riportato ferite non gravi.