Consiglio Comunale in tempo reale
Consiglio Comunale in tempo reale

AGGIORNAMENTO ORE 17.50 E’ un Consiglio comunale lampo, visti i tempi di conduzione, quello che si è appena concluso. Solo due i punti all’ordine del giorno. Si parte col primo, alle ore 16.10, con un’Assise quasi completa: il cambio di destinazione d’uso del palazzo ex Acquedotto Pugliese. La convenzione, tra comune e AQP, prevede il cambio di destinazione da F1/C a B3/1, e fissa il prezzo dell’immobile a 2,5 milioni di euro come base di partenza. La plusvalenza su codesta cifra, qualora si presenti, sarà divisa in parti eguali tra i due soggetti sottoscrittori. Durata della convenzione tre anni. Dopo una breve discussione, che ha visto le opposizioni impegnate nel criticare duramente la convenzione in ogni sua parte, da Longo (PD) a Metta(MPC) fino a Giurato e Dalessandro (PD), la palla passa alla maggioranza. Le parole di Distefano, puramente tecniche, mirano a spiegare la bontà del documento e i vantaggi dello stesso. Conte, Mansi e Marro, diversamente, chiedono all’opposizione una analisi dei fatti precisa, e non una semplice critica politica sterile. Si passa al voto, con 14 voti favorevoli, 11 contrari e 2 astenuti (Defeudis e Moccia), passa il punto. Secondo e ultimo punto all’Ordine del giorno, riguarda l’adozione della variante di Prg per l’attuazione della sentenza del Tar Puglia n.1207/2009 riguardante il cambio di  destinazione d’uso di un terreno di proprietà della ditta Agrifert Pinnelli di viale Dei Pini (adeguamento alle modifiche e prescrizioni introdotte dalla D.G.R. n. 453/2011). Discussione praticamente inesistente e subito voto. Con eguali numeri rispetto al primo punto, viene approvato anche questo. Il Presidente Curiello dichiara chiusa l’Assise alle ore 17.50.

5 COMMENTI

  1. Michelino Grieco, statte attento!!! Quer marpine de’ Ruocco te sta’ a vene un pacco!!

  2. Il popolo stava aspettando con ansia un provvedimento del genere .
    Ma chi se ne frega…!
    Risolvete i problemi veri per rendere più vivibile e decoroso questo paese.

  3. Perche” non scrivete anche che il consiglio si e” finto con insulti da parte dell”opposizione al sindaco e agli assesori quando con l’entrata della Mandurino ( organizzatrice dell’evento GINO Paoli) in sala consigliare, sono venuti a conoscenza che alla stessa il comune ha chiesto x occupazione suolo pubblico 3000 euro x svolgere il concerto.

Comments are closed.