Siamo alle solite, direbbe qualcuno. Neanche la possibilità di scattare il primo lampo, ed ecco che l’autovelox installato sulla SS16, direzione Foggia, è già andato in fiamme. Il tutto si è svolto nella tarda serata di  giovedì 30 agosto, quando la Polizia Stradale, allertata da una telefonata, è giunta sul posto, nei pressi del Distributore Erg, trovandosi di fronte a fiamme ben circoscritte. Infatti, le stesse interessavano solo l’apparecchiatura, montata pochi giorni prima, che ha funzione di immortalare gli automobilisti che superano i limiti imposti in quel tratto di strada. Immediatamente le forze dell’ordine hanno contattato i Vigili del Fuoco che, arrivati sul luogo, hanno spento le fiamme e constatato la distruzione della strumentazione. In realtà, così come si vede nelle foto sottostanti, a esser danneggiata non è stata la macchina fotografica in se, ma il flash, ovvero quel corpo di metallo posto a pochi metri dall’apparecchiatura che permette di visualizzare nitidamente in foto la targa dell’auto. Quindi, così facendo, il o i piromani (da accertare se sia stata una o più persone) hanno reso inutilizzabile la macchina. Dalle prime ricostruzioni degli Agenti, pare sia stata usata della benzina, o un altro combustibile liquido, facilmente reperibile con una latta, e che si sia aspettato il momento giusto per agire, cioè le ore della tarda serata di giovedì. Il dispositivo sarebbe dovuto entrare in funzione dal 1 settembre, così come previsto dalla convenzione tra la società AC Foggia e il comune di Cerignola. Stroncata sul nascere, quindi, ogni qualsivoglia tentativo di civilizzazione.

Altro elemento da non sottovalutare, così come precisavano gli operatori del 115, è il rischio che coloro che hanno commesso il fatto evidentemente hanno sottovalutato. Il dispositivo, infatti, si trova in prossimità di un distributore di carburante che, oltre a vendere Benzina e Diesel, presenta anche cisterne di gas Gpl per autovetture. Per cui le fiamme avrebbero potuto lambire i serbatoi, posti a pochi metri dalla macchina, creando qualcosa di neanche minimamente immaginabile. Strano, però, che in un territorio come quello di Cerignola, dove gesti di questo tipo sono all’ordine del giorno, chi di dovere non abbia pensato all’installazione di telecamere di sorveglianza del dispositivo, così da poter acciuffare, tramite la visione dei filmati, chi commette simili opere. Le indagini, coordinate dalla Polizia Stradale in collaborazione con il locale Commissariato di Polizia di Cerignola, cercheranno di far luce, nei prossimi giorni, sull’accaduto, rintracciando, magari, i possibili responsabili grazie alla visione dei filmati delle telecamere a circuito chiuso del distributore.

  • macchina rubasoldi

    l’ennesima trovata della nostra amministrazione in accordo con aci per rubare in modo vigliacco soldi alla povera gente che passa su quella strada per andare a lavorare.
    forza xxxxx, moralizza anche sta volta, difendi sta gente…………..

  • il nostro territorio e’ di una inciviltà unica…! Che schifo! Questi autovelox sono installati in tutta Italia da Palermo a Trento! Dove vengono bruciati? A Cerignola….. Ci distinguiamo sempre sempre sempre. Indignato!

  • Pidiellina

    L’Autovelox è uno strumento di rilevamento della velocità dei veicoli, progettato appositamente per il controllo della velocità dei veicoli, da parte delle forze di Polizia.Per contrastare gli illeciti in materia, e le innumerevoli perdite di vite umane che ne conseguono, le Forze dell’ordine utilizzano da molti anni i sistemi Autovelox. 
    Quando qst strumento perde questa funzione e serve solo x migliorare i”conti”di una pubblica amministrazione,lo ritengo ingiusto.
    Secondo me bisognerà analizzare i dati che le forze dell’ordine forniranno relativi agli incidenti stradali causati dall’eccessiva velocità dalla sua entrata in funzione!
    Se servirà a diminuire la perdita di vite umane,l’autovelox troverà da parte mia ampio consenso.
    Sono stata kiara?..

    • Alfredo

      xxxxxx, guarda che, grazie a Dio, da quando è stata ampliata, quella strada ha ridotto fortemente gli incidenti. Quindi, l’autovelox non c’entra un cacchio con gli incidenti, xxxxx

  • Rock

    Limite di 70 km/h! Mah! Ma sabato era attivo o no? È stato subito sostituito? Grazie…………

  • Rita

    No, credo che lì il limite sia 60 km/h…ed è ingiustificabile su quel tipo di strada e su quel tratto specifico. E’ messo apposta per prendere soldi, e la diminuzione dei sinistri non è di certo lo scopo di chi lo ha pensato, anzi….è possibile che gli automobilisti frenino di colpo quando si accorgono del totem, e lì allora l’incidente è assicurato!

  • Felice

    Questo non è un tentativo di civilizzazione, ma ben si un tentativo fortunatamente fallito di derubare la gente che quella strada la percorre anche per andare a LAVORARE, cosa che dovrebbero fare anche i xxxxx, invece di piazzare autovelox su una strada sicurissima a due corsie come la statale 16 è ormai da anni, non è vandalismo è giustizia xxxx

  • Rock

    Condivido pienamente!

  • Rock

    Ma sabato mattina era attivo? E domani ? Grazie! (tratto stradale fatto dal sottoscritto 4 volte al giorno).

  • ciro caggiani

    se serve per fregar soldi ai contribuenti, come successe recentemente nello stesso posto, dove il limite era addirittura dei 40Km orari non mi dispiace che lo abbiano distrutto, se invece serve a rallentare il traffico, una xxxxx funzionerebbe molto di più, dove ce ne sono, il traffico rallenta al limite del tamponamento..

  • cinico

    Il vandalismo e’ sempre da condannare ma gli autovelox sono sistemi che condanno fermamente

    • Alfredo

      Dissento, in questo caso il vandalismo è più che giustificato!!!

  • Mimmo

    Questa volta sono stati più veloci di lui…

  • il limite e’ 90 km orari.

  • terzomondo

    x frank. xxxxxxxx,che ce ne frega della xxxxxxxxxxxxxx.x qnd riguarda l autovelox e immorale l istallazione,devono costatarla al momento l infrazione

  • Lucrezia

    Si pensa agli autovelox per far cassa a discapito soprattutto per gli automobilisti di passaggio ignari della presenza,ma i semafori con relative telecamere per immortalare le infrazioni dentro Cerignola,quelli quando verranno installati?? quelli sarebbero molto più utili e punirebbero,giustamente,gli automobilisti indisciplinati che sorpassano agli incroci e mettono a rischio quotidianamente la vita dei pedoni,soprattutto lungo Viale di Levante,Maria Ausiliatrice ecc… Queste sarebbero azioni immediate e necessarie da intraprendere,possibile che nel nostro paese la parola SEMAFORO non è stata ricevuta dall’amministrazione…Possibile che non si pensa alle cose più necessarie…Signor Assessore,Lei i semafori,li ha mai visti? servono a regolare il traffico e a far passare i pedoni nell’attraversamento in tutta sicurezza…A Cerignola servirebbero come il pane,molto di più dei parcheggi a pagamento,che sono comunque utili,ma non necessari come i semafori!!un pò di Vergogna da parte di chi è responsabile della viabilità,sarebbe iil MINIMO..A Casa ..avete fallito in ogni cosa!!! V E R G O G N A,,,incompetenti!

  • Tam Tam

    Cari signori, intanto Vi voglio ricordare che anni fa, all’altezza dell’apparecchio installato, perse la vita il nostro VICE COMANDANTE dei VV.UU. Sig.CIANI.
    Poi un altra cosa, proprio a noi Cerignolani non dovrebbe preoccupare quell’apparecchio in quanto è in prossimità del nostro paese, qual’è il problema?????
    Ancora un altra cosa, sapete benissimo che gli altri Comuni ci hanno spillato tanti di quei soldi, sulle tratte dove il limite di velocità è ridicolo, tipo San ferdinando di P., Trinitapoli ecc.
    Secondo me chi contesta i limiti di velocità, quindi i segnali di pericolo sono tutti i SCHUMACHER della strada.
    Non dimentichiamoci, di tutte quelle famiglie segnate per sempre per aver perso i loro cari, su quella maledetta strada.
    Ma veramente abbiamo voglia di cambiare il nostro modo di vivere e di comportarci da persone civili???? SPERIAMO!!

  • Cerignolano attento

    Finalmente, saranno multati e riconosciuti, tutti quei xxxxx a che alla guida dei loro BOLIDI, PROVOCANO MORTE E SANGUE SULLE STRADE.

    INSTALLATE DIVERSE TELECAMERE, SARA’ MEGLIO PER TUTTI.

  • ma….

    tam tam parecchi anni fa la strada nn era cosi e poi lucrezia ha ragione a noi serve il controllo nel paese e no sulle ss.forse qualcuno nn è capace e nn sa nemmeno cosa sia.cmq il limite è 90.perche qualcuno nn gira x le vie della citta e sulla circolazione a fare verbali a ki parkeggia in divieto di sosta??ora ke sto scrivedo di sicuro in viale di levante ci saranno gia 100 makkine in divieto.allora partiamo da queste cose e poi si puo pensare alle statali.cmq la legge dice ke vanno istallati nei tratti di pericoli e quel tratto x me nn è di pericolo.

  • enzo

    molti di questi commenti meritano censura ed è meglio non dire quello che meritano i commentatori disonesti e incivili di questa nostra bella Cerignola, si invita la redazione a rimuovere e a chiudere i comm.

    • Redazione

      Grazie!

  • Pietro Ruocco

    Da condannare fermamente il gesto incivile e penalmente rilevante con cui forse, un malcapitato automobilista vessato da più contravvenzioni,avrà pensato di “punire” chi gli ha comminato le multe.
    Dunque gesto ingiustificabile. Però devo pur dire che tali macchine/marchingegni speso causano ingiustizie e problemi. Per una famiglia in difficoltà (e oggi ce ne son tante) pagare una multa che sfiora i 100 euro solo per aver superato di 10 KM. orari il limite è, a volte davvero troppo. Per uno stipendiato da 1200 euro al mese una multa così pesa davvero troppo sul suo bilancio. E’ facile far multe in questo modo, è assai più difficile multare i cittadini proprietari di cani che sporcano le aiuole, o i cittadini che per un’estate hanno bivaccato su Piazza Duomo lasciandola ogni sera sporca e inguardabile! E’ assai più difficile multare i cittadini che nella zona della movida cerignolana usano posteggiare ovunque e senza alcuna regola.
    I nostri vigili e i nostri amministratori hanno il dovere di far rispettare tutti gli obblighi e non solo quelli derivanti dalle regole del traffico. Hanno il dovere di “sentire” che il nostro paese non funziona più bene e che è troppo lontano dagli standard europei in quanto a qualità della vita. Il decoro cittadino (ogni giorno deturpato) dal comportamento incivile di centinaia forse migliaia di cerignolani è in assoluto contrasto con le più elementari regole di convivenza civile.

  • Michele

    Bruciare l’autovelox? Solo a Cerignola puo’ succedere. Mi vien da ridere a sentire queste notizie perche a Cerignola ne inventano una dopo l’altra pur di rappresentare il caposaldo della INCIVILTA.

    Complimenti: siamo ancora al primo posto!!!

  • Non per fare apologia di reato, ma credo che hai piromani vada il, mio plauso per aver distrutto un macchinetta rubasoldi.
    In quando alle fiamme che avrebbero potuto attaccare il distributore mi sembra fantascientifico.

    • enzo

      ecco, per esempio, questo è un esempio da querela

      • enzo

        ma come fa poi a parlare di “apologia di reato” se mette una H dove non va “hai piromani” … semplicemente scandaloso

      • Redazione

        Assolutamente no, è un’opinione!
        Redazione

        • enzo

          chiedo lumi ad un giurista esperto , secondo voi la redazione ha ragione a sostenere che quella di andriotta è solo un opinione?

  • Automobilista inca…to

    gli autovelox servono solo a fregare soldi alla gente, almeno fino a quando non vengono segnalati anche sui navigatori. L’unico effetto che si ottiene è il rischio di tamponamento che si ha in prossimità degli stessi, tanto, superato l’autovelox, si ricomincia a correre. Qua tutti fanno commenti e magari non hanno neppure la patente, in fono questo è il bello della democrazia. Ciro ti stimo!!!!

  • Redazione

    Chiediamo di moderare il linguaggio, siamo già dovuti intervenire su diversi commenti.
    Grazie,
    Redazione

  • Bepi

    Signori,
    Per chi percorre l’autostrada Barletta Bari , all’all’altezza dello svincolo per l’aeroporto , vi è una lapide . Dietro la lapide vi è la piazzola dell’autovelox , tolto il giorno dopo l’incidente. Per farla breve ad una frenata per paura della multa è corrisposto un duplice omicidio.
    Bella prevenzione.
    Assassini !

  • FRANGO

    Redazione ma cosa moderi???
    Sei ridicola/o!!!
    Eliminare un linguaggio offensivo e di contenuto inappropriato significa cosa secondo te?
    Per qnt mi compete ho solo consigliato a Pidiellina di rilassarsi senza essere assolutamente volgare ed offensivo!!!!
    E’ evidente che la REDAZIONE è collusa o pappa e ciccia con alcune di queste persone che esprimono parei e magari pagate per farlo!
    Grazie REDAZIONE

  • Redazione

    Perfetto, come al solito qualche illazione non guasta mai. Noi paghiamo per commentare? Bene. Ne risponderà nelle sedi opportune anche lei.
    Commenti chiusi!