Tornano a parlare i giovani del Partito Democratico e il Forum politiche giovanili. Tema, stavolta, sono gli stranieri. La nota congiunta infatti giunge proprio a margine del comunicato stampa comunale in cui si è diffusa la notizia di un incontro chiesto al prefetto per istituire un tavolo sulla questione. I ‘piccoli’ di via Mameli provano a dire la propria, a cambiare l’angolatura d’analisi del problema, auspicando «una serie di interventi precisi, mirati, volti a scoraggiare l’illegalità in cui si alimenta la parte negativa del fenomeno immigrazione». Di seguito la nota integrale.

Un tavolo tecnico per l’immigrazione? No, piuttosto idee chiare su come affrontare il fenomeno, lasciando fuori dalla porta ogni demagogia, puntando su integrazione e legalità. Sembrano cadere dalle nuvole il sindaco Antonio Giannatempo e l’assessore ai servizi sociali Rosario Spione nella loro richiesta al prefetto Latella di istituzione di un (ennesimo, ogni questione ha il suo) tavolo tecnico. I problemi sono noti, le soluzioni anche. L’argomento è scivoloso e molti politici d’assalto evitano di parlarne, decidiamo di farlo noi allora. Del problema delle case in molte zone centrali della città abitate in condizioni igienico-sanitarie ingestibili e pericolose da cittadini stranieri si sa da tempo, come si sa che queste sono affittate in nero a queste persone dagli stessi cerignolani. Cosa si aspetta ad intervenire sui proprietari, i veri responsabili di questa situazione? Serve un tavolo tecnico o solo buon senso? Che queste zone siano diventate zone franche è fatto noto, se l’amministrazione comunale fosse stata meno attenta a ingrassare le maglie della lottizzazione edilizia e più interessata al bene della comunità, avrebbe da tempo capito che Cerignola ha necessità di un piano di riqualificazione urbana che vada a bonificare queste zone, più che di altro cemento. Più in generale è su tutta la linea delle politiche sociali che l’amministrazione fa acqua… Per gestire il fenomeno immigrazione servono politiche di accoglienza e controllo, primi gradini necessari per intervenire concretamente su un fenomeno sociale che riguarda da vicino uomini, donne, bambini. In questo senso molto è stato fatto da Regione Puglia e dalla precedente amministrazione di centrosinistra: dall’albergo diffuso allo sportello legale itinerante di consulenza ed assistenza gratuita per lavoratori stranieri, perché non c’è legalità senza diritti. Oggi si sente, a nostro avviso necessaria e impellente, l’apertura a Cerignola di un centro interculturale, così come la necessità di un censimento dei figli degli immigrati; è diventato urgente, più che mettere su tavoli tecnici, interloquire con gli attori del terzo settore impegnati nel campo delle politiche di accoglienza. Non serve alimentare la logica del capro espiatorio, sempre pericolosa in periodi di crisi, la logica della caccia allo straniero; non serve pensare all’immigrato come problema, ma riconoscerlo anche come opportunità in una nazione che ha oramai il 7,4% delle imprese gestito da immigrati, in una città come la nostra dove i lavoratori stranieri sono determinati per le nostre campagne. Sono necessari altresì una serie di interventi precisi, mirati, volti a scoraggiare l’illegalità in cui si alimenta la parte negativa del fenomeno immigrazione, rafforzandone quelli positivi, di risorsa importante oltre ogni ragionevole dubbio.

  • Cincinnato

    La solita aria fritta, quella che molto spesso permette e consente di fare proselitismi, tutte iniziative che hanno permessoa tanti “nostri” politici una attività “professionale”, quella del politico di lungo corso.
    Il Senato e La Camera sono stracolmi di professionisti della politica.
    L’auspicio è quello che anche i “nostri” giovani non pensino di percorrere lo stesso itinerario, l’esilio non serve a nessuno, ma per rinfrancarsi le idee sarebbe bello che ogni tanto qualcuno dei grandi pensasse seriamente a RITIRARSI,
    (non per aver sbagliato la dose del candeggio)……

  • enzo

    allora da questa analisi fatta dai “piccoli del pd di via mameli” , continuiamo a capire come la pensano i pidllini e cioè come la pensa la sinistra vendoliana tutta, in poche parole dobbiamo preoccuparci seriamente ora e maggiormente in futuro , qualora dovessero arrivare a governare questi ,ci troveremo le città e non solo, piene di accattoni e stranieri che rovistano nella spazzatura che si prendono malattie , le contagiano ai loro figli , che poi entrano nelle classi a scuola con i nostri figli trasmettendogliele…. vabbene , anzi va male , fosse per me, voi non entrereste mai in nessun palazzo di potere cari amici piccoli giovani democratici

    • che razza di commenti!!!!

      secondo te il pd e da tenere lontano, il movimento politico la cicogna e il male…….e chi sono i politici di razza quelli che appartieni tu!!!!!!! sarebbe pdl, udcap,………… cioè l’armata brancaleone che amministra la citta di cerignola…..bravo, ma dove hai lasciato l’astronave??????

  • totonn lap’lecc

    il xxxxx, sappiamo bene come la pensano a proposito di immigrati “largo agli stranieri e i nostri ai bagni” , tra qualche anno saremo governati dalle popolazioni del est a tutti i livelli, allora “LARGO AGLI IMMIGRATI ?” non credo proprio ! alle prossime votazioni terremo ben presente questo pensiero sinistrosso

    • totonn lap’lecc

      QUI SOPRA avevo scritto il “xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx” mi hanno censurato (la redazione), ma secondo voi lettori ho offeso qualcuno e solo un’opinione

      • Redazione

        Infatti, l’offesa non sta nell’appellativo da lei usato, ma nel resto della frase riferita ai due personaggi.
        Redazione

  • roberto

    Ma se gli starnieri sono loro,di cosa mai vogliono parlare???
    ma per favore!!!!!

  • Giorgio Lezzi

    “In questo senso molto è stato fatto da Regione Puglia e dalla precedente amministrazione di centrosinistra”…
    Oh, ragazzi, mamma mia, sarete giovani ma già con una lingua così. Un po’ di spina dorsale, e che cavolo! Alzate la testa!
    Valentino, come Giannatempo, per non parlare di Vendola, nulla hanno fatto!!! I rumeni vicino al Duomo, San Matteo, Terra Vecchia e all’Addolorata, lì stavano e lì stanno! Poi non cacciamo il discorso di Vxxxxx, per carità, l’emblema dell’inefficienza!
    SVEGLIAAAAAAAAA!!!!!

  • antoniuccio

    Fuori dalla logica siete voi cari giovani democratici, iniziare dal prefetto Latella a sensibilizzare non è cosa malvagia, per poi passare a livelli più alti con l’interesse di un prefetto si arriva meglio, questi due (sindaco e assessre ) almeno ci provano a mettere sul tavolo ( tecnico non tecnico ) il problema, sono i vosrti padri politici ( al comando della nostra regione chi stà? ) che del problema non si sono mai interessati, oppure è meglio non parlarne (tutto il mondo sa come la pensate)

  • L’immigrazione serve solo agli sfruttatori, alla mafia, e ai fautori della “globalizzazione” che hanno tutto da guadagnarci dall’arrivo di “carne fresca” a basso costo.

  • io ero del PD

    DATO CHE VOLETE RIEMPIRE LA NOSTRA BELLA CERIGNOLA DI STRANIERI , NON VI VOTEREMO MAI PIU’

  • UN PULPITO SBAGLIATO

    Ma gurdate da che pulpito viene la predica!!!!! ma lo sapete che alle favole che raccontate non ci credono nemmeno più i vostri elettori e addirittura i vostri tesserati, come al solito tutta aria fritta la vostra

  • alle prossime elezioni kiedete il voto agli stranieri cosi siete sicuri di vincere

  • Ottavio

    Michia quanto becero e cieco razzismo c’è a Cerignola? Ma il comunicato è stato letto, o vista la parola stranieri vi si è iniettato il bulbo oculare di sangue? Cominciamo a DENUNCIARE chi fitta le case a nero agli stranieri!!!! E vergogniamoci tanto per come siamo!

  • felice

    Pero avete visto non appena qualcuno si e’ mosso su questa questione si sono svegliati i mitici pidiessini Ma dico io invece di criticare l’operato sarebbe giusto riunirvi intorno ad un tavolo sx e dx e discutere di questo grave problema che sta “annoiando” piu’ di un cittadino di questa citta’ . Sto pd e’ sempre lo stesso non cambiera’ mai!!!

  • maros

    No al razzismo, SI alla legalità.
    Se un extracomunitario vuole venire in Italia deve rispettare le regole della nostra Nazione.

    Quanti extracomunitari presenti a Cerignola hanno un regolare permesso di soggiorno?
    Quante case date in affitto da Cerignolani a Extracomunitari hanno un regolare contratto di fitto?

    E chi controlla tutto ciò?
    Il ns. Sindaco avrà notato tutto questo? o era distratto da altre faccende?

    Incapacità o menefreghismo?

  • Ivi si legge: perché non c’è legalità senza diritti. Oggi si sente, a nostro avviso necessaria e impellente, l’apertura a Cerignola di un centro interculturale,non serve pensare all’immigrato come problema, ma riconoscerlo anche come opportunità in una nazione che ha oramai il 7,4% delle imprese gestito da immigrati, in una città come la nostra dove i lavoratori stranieri sono determinanti per le nostre campagne. Ma di quali diritti si parla? Se vengono negati anche a noi italiani i diritti? Provate ad andare nei paesi di questi extracomunitari e pretendete il riconoscimento dei vostri diritti, cari piccoli pd., vedete se siete capaci di farveli riconoscere. L’immigrato è un problema ed un problema serio che crea problemi ad una nazione già fin troppo oberata di problemi, e non un opportunità. Ci impoveriscono. I lavoratori stranieri tolgono lavoro ai residenti, ed anche quei diritti che Di Vittorio, con il suo movimento sindacale, aveva assicurato soprattutto ai lavoratori della terra. Nelle nostre campagne non si sono mai visti contadini lavorare la terra tutti i giorni dell’anno fino a tarda sera, se non prima dell’avvento delle lotte sostenute dai braccianti agricoli a costo di rimetterci la pelle. Adesso si vedono e chi sono? Extracomunitari che vengono sfruttati dai padroni, che non assumono più i nostri contadini a cui devono riconoscere i diritti di cui parlate, ma assumono chi questi diritti non sa che cosa siano, cioè gli extracomunitari. Dove è finito il vero comunismo da cui voi derivate? Volete il riconoscimento dei diritti degli stranieri, dimenticando di lottare per i nostri diritti.

  • ciro caggiani

    E’ che Cerignola parte sempre con anni di ritardo rispetto agli altri. Il problema degli extracomunitari ce l’han tutti. Noi non lo sappiamo gestire, il risultato è che sti poveracci vivono come disperati, ma nessuno gli insegna nulla. Credo che il messaggio di questi giovani, che siano Pd o Pdl o qualsiasi altro partito, debba comunque essere esaminato. Ho come l’impressione che quasi nessuno abbia letto l’articolo.

  • Lucio F.

    I lavoratori stranieri tolgo lavoro a quelli italiani? ahahahah ma sta cosa non sta più in piedi, tutti gli italiani (e i cerignolani) infatti vogliono andare in campagna, fare le badanti, i mestieri a rischio vita…vogliamo fare un sondaggio e vedere quanto sono i giovani disposti a fare i lavori che fanno gli stranieri? Quanta stupida, stupida demagogia da quattro soldi!

  • cenzino

    Mi sorprende che in una città come la nostra ci sia tanta gente così indignata del fatto che questa gente extracomunitaria conduca uno stile di vita, diciamo così, poco consono a quelli che, secondo noi, dovrebbero essere i canoni della civiltà. Ci indignamo se li vediamo frugare tra la spazzatura e se li vediamo bivaccare in gruppi davanti le abitazioni. Ma non ci indignamo al pensiero che questa gente evidentemente se è qui serve a qualcuno o a qualcosa! E non ci indignamo neanche del fatto che il loro comportamento molto spesso scaturisce dagli esempi negativi che noi del posto, che ci riteniamo un popolo civile ed evoluto, proponiamo loro quotidianamente. Secondo voi, noi tutti siamo rispettosi delle regole? In una città stracolma di inciviltá, cafonaggine a tutti i livelli, arroganza e malvagità ci permettiamo il lusso di giudicare anche con toni di acceso razzismo. E quando vediamo i nostri cari concittadini gettare dal finestrino il pacchetto di sigarette, o, ancor peggio, il cartone della pizza e la bottiglia di birra o la lattina, perché sorridiamo? Loro rovistano nell’immondizia. Noi invece la produciamo…la merda!!

  • Athos

    Se vi riferite a bulgari e romeni anche quelli di etnia rom, ebbene ricordare che sono cittadini comunitari e come tali possono circolare liberamente. Non servono permessi di soggiorno e non possono essere rispedite nei loro paesi se non hanno commesso nessun tipo reato. Detto questo, il problema c’è, ma va affrontato colpendo chi affitta le case e chi lì schiavizza nelle campagne della nostra città. Tutto il resto é solo demagogia populista.

  • CS

    Per Cenzino.
    Peccato che ci sia ancora qualche cittadino che puntualmente butta la sua busta di spazzatura nel cassonetto e la busta di raccolta differenziata nell’apposito contenitore. Poverino, ha commesso un gesto che non gli servirà a nulla perchè dopo un po’ arriverà un civile rumeno che sparpaglierà tutto il contenuto per strada. Persino la plastica viene rovistata: che pensano di trovare là? Peccato che ci sia ancora qualche cittadino che usi la doccia, nonostante il caro acqua: potrebbe non farlo così si adegua ai “nuovi cittadini”. Peccato che ci sia qualche bambino che piange al momento della vaccinazione: rischierà comunqua di prendere la tbc e la scarlattina da qualche nuovo cittadino. Apriamo pure un centro interculturale, così i soliti raccomandati di partito avranno come campare e alla fine, se si candideranno, otterrano nuovi voti. E’ giusto che il mondo debba andare così, dopo tanti sacrifici per la civilizzazione? L’ospite, dopo un po’, puzza!

  • jerryjordan

    Bisogna muoversi con i piedi di piombo, perché questi stranieri si sono già annidati, e bisogna trovare un sistema giusto per fargli capire di andarsene da soli.
    1° creare una cooperativa comunale che si elenchi tutti i disoccupati di Cerignola per, varie procedure, di sensibilizzare il disoccupato ad accettare varie proposte di lavoro locale.
    In questo modo si creerà una banca dati di disoccupati.
    2° Aumentare lo straniero del 5% in busta paga rispetto al nostro.
    Questo va bene perché, gli imprenditori e le aziende agricole possano, a loro volta, assumere noi stessi cittadini per il bene della nostra comunità, per ragione economica e sociale, ed assumere loro soltanto per necessità.
    3° Fare dei controlli a tappeto!!!! dico a TAPPETO!!! OGNI GIORNO!!!! E NON DA NATALE A SANTO STEFANO. OGNI GIORNO!!!! ASSUMENDO PERSONALE IN PIU CON FUNZIONE DI ISPETTORATO DEL LAVORO!! per controllare se sono stati ingaggiati e se effettuano le ore stabilite da contratto.E questo vale per tutti.
    4° Controlli a tappeto in tutti i quartieri di città, CASA PER CASA!!!! per debellare questi abusi fatti da noi stessi, di aver fatto entrare stranieri nei propri appartamenti in nero, senza dare il rispetto ai cittadini che ci abitano affianco.
    Soltanto in questo modo troveremo la soluzione giusta e far girare L’€ a noi stessi, che ne abbiamo bisogno.
    In questo modo troveranno pane da un’altra parte.
    QUESTA PENSO CHE SIA UNA BUONA INIZIATIVA.
    5° AHH DIMENTICAVO. DARE UNA SBREDELLATA A TUTTI QUESTI SINDACATI CHE SI SONO ADDORMENTATI NELLA NOTTE PROFONDA DI Halloween, per la speranza che partecipano ai controlli, nei cantieri e nelle aziende. ITALIANIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Giorgio Lezzi

    Se questo è il futuro del PD, allora, ho scelto: alle prossime elezioni voterò il Movimento 5 Stelle!!!

  • cinico

    Troppa ipocrisia nei commenti.IO GLI STRANIERI NON LI VOGLIO!

  • Felice

    Una città brutta, sporca e razzista! Che orrore! Vuoi vedere che se viviamo in un posto di m. è per colpa degli stranieri e non di noi cerignolani che non abbiamo un minimo di civiltá? Per una volta mi vedo costretto a condividere quanto detto da PD. Facciamoci un esame di coscienza o questa città ha davanti a sé un brutto futuro

  • Cenzino

    Per CS.
    Premesso che sono indignato quanto te verso la nostra classe dirigente e verso i nostri politici locali (e non solo), e premesso anche di non appartenere a nessuna di queste categorie, ti rispondo citandoti la mia personale esperienza, e cioè che ho un appartamento dato in fitto ad una famiglia di rumeni, i quali PAGANO REGOLARMENTE L’AFFITTO, SONO STATI DA ME DICHIARATI ALLA QUESTURA, IL CONTRATTO DI LOCAZIONE E’ REGOLARMENTE REGISTRATO, VIVONO IN CASA IN MODO DECENTE. Quindi, per farla breve, capisci come io abbia imposto che venissero rispettate delle regole, altrimenti via. Morale della favola: se nessuno è capace di far rispettare le regole, allora cosa vuoi? E poi…a leggere i tuoi dati allarmistici, a me non risulta ancora che ci siano casi di TBC tra i nostri bambini. Mi risulta piuttosto che ci sia ancora qualche cerignolano che getta pezzi di eternit lungo i bidoni dell’immondizia e rifiuti di ogni genere lungo le strade della campagna. Non credi che forse sia un pò, e dico solo un pò, più grave di quello che vediamo commettere a qualche povero disgraziato di straniero? E poi, e concludo, tu dici “l’ospite, dopo un po’, puzza!”. Ma forse hai avuto brutte esperienze personali in termini di ospitalità? Che significa questa frase? Credo piuttosto che sia indispensabile che si debba fare un grosso sforzo da parte di tutti in termini di organizzazione, controllo e soprattutto che ci si mostri un tantino più civili verso questa gente affinché non faccia ciò che vuole indisturbatamente, perché quando si è veramente civili e rispettosi delle regole (la qual cosa “ve fuscen” nella nostra città), allora puoi pretendere di farle rispettare agli altri. Che ne dici?

  • Tam Tam

    Secondo me, dobbiamo intraprendere una nuova strada , lasciate perdere i giovani del PD, i giovani della PDL, della Cicogna ecc.
    E’ un gioco che non deve più funzionare, tattica dei Politici, tanti schieramenti pilotati e manovrati, che si prendono gioco di tutti noi.
    AI GIOVANI DI CERIGNOLA, LASCIATE PERDERE LE SIGLE POLITICHE, non rischiate, potreste incappare a Brutte infezioni, state lontano dal Cancro.
    Piuttosto unitevi e create UN UNICO SCHIERAMENTO, MA NON politico. La gente ha bisogno di credibilità,umanità,conforto,sincerità e Amore.
    NON PERDETE TEMPO, ORGANIZZATEVI SIETE GIA’ IN RITARDO.
    AUGURI

    • Nunzio Massafra

      Per TAM TAM
      “ORGANIZZATEVI…”
      Perché tu dove vivi? Organizzati pure tu!
      OK, la politica fa schifo, e ci siamo. Ficchiamo in mezzo pure la chiesa e quei xxxxxx dei sindacalisti.

  • Grissino

    Mah, questo comunicato dei “piccoli” del P.D. mi da tanto di “dettato di Peppino”.
    In ogni caso di quali giovani del P.D. si tratta? Chi sono i firmatari? I giovani gentiliani o bonitiani?

    Nen’z capesc niiiint!

  • Gino Pauli …

    Vedete sto video andate a, ( Video – Annozero – La spremuta ) … tutto quello che vedrete un giorno arriverà anche nella nostra CERIGNOLA .. grazie POLITICI di CERIGNOLA …. le elezioni poi arrivano e poi vedremo …………………………………………………………………………………….

  • Questo è il mio concerto 🙁http://bit.ly/ManuChaoYoutube clandestino ….)

  • Athos

    Denunciare che in VIA tal dei tali al civico xy si spaccia o che ci sono movimenti strani, senza firmarsi, non é un pensiero astratto ma una forma di autotutela. La questione stranieri non si risolve certamente attraverso un comunicato stampa. Gli strumenti per combattere il fenomeno, esistono e sia Giannatempo & co., sia i giovani del PD lì conoscono (o dovrebbero), solo che facendoli applicare diventerebbero IMPOPOLARI! E la casa non converrebbe a nessuno: a gli uni Giannatempo e co., perché denunciando(proprietari di case, terrieri etc.), poi chi lì voterebbe, agli altri perché del voto degli stranieri hanno un disperato bisogno. Buona vita a tutti ed al prossimo comunicato stampa.

  • Tam Tam ( PER NUNZIO MASSAFRA)

    Caro Nunzio, giustamente non mi conosci, il sottoscritto ha una certa età, non posso fare altro che dare un mio modesto parere e consiglio a tutti questi giovani che in buona fede, credono ancora nella Politica collusa e confusionaria.
    Buona giornata.

  • CS

    Io sono di questa opinione: non è che perchè ci sono pochi Cerignolani incivili, gli altri devono prendere la nomea. E in più: gli “ospiti” non devono imitare il peggio, bensì prendere sempre il meglio. In quanto alle malattie debellate da almeno un secolo in Italia, qualche medico sicuramente ce ne può dare certezza. Ho avuto notizia di molti casi di scarlattina a Cerignola ed in altri paesi. Chi ne veniva colpito fino a tre anni addietro? Persino quelli di colore non erano portatori: semmai ci potevano “regalare” l’aids, ma non quella. Molti degli stranieri è sicuro che sono affetti anche da tbc: in quelle nazioni europee non sanno ancora il significato delle vaccinazioni. E poi, a vivere tante persone sporche in poco spazio, chissà quante altre malattie! Un colpo di tosse e … vai!
    Sono certo che come ci sono i cerignolani civili, così ci sono gli stranieri, ma davvero una minoranza. E poi, fate attenzione alla loro falsa docilità: sono molto altezzosi e competitivi e, inoltre, p r e t e n d o n o. Ne ho avuta diretta esperienza ed erano ragazzini, figuriamoci gli adulti. Comunque, bando alle chiacchiere. Occorre prendere dei provvedimenti di pubblica sicurezza per gli stranieri, così comprendono che devono filare sulla retta via, e per i cerignolani indisciplinati che ci fanno perdere punti in ogni momento.

  • michele biancardi

    Cambiano i problemi ma la soluzione è sempre la stessa.Controlli controlli e ancora controlli.Lungi da me il voler demonizzare il corpo dei Vigili(molti di loro fanno benissimo il loro dovere)però è INNEGABILE che noi cittadini non percepiamo per nulla la presenza della polizia municipale.Avranno un organico carente,non saranno diretti bene,NON LO SO non spetta a noi indagare.Se ci pensiamo bene,quanti problemi in meno avremmo se avessimo avuto suddetto corpo efficiente?Traffico, cinture, caschi ,scorribande automobiistiche,feci di cani,villa comunale e non ultimo la spropositata presenza di immigrati in una sola casa.Basterebbe solo potenziare l’organico.EH ma i soldi?Risponderebbero dal comune,ma dai! Due conti li sapete fare?Quanto costa invece avere tutti questi problemi?Sicuramente molto ma molto di più,sia in termini economici sia in termini di civilta’.

    saluti

    • Pierpiero

      mi chiedo come possano essere sostenibili tante banalità tutte insieme.

      • michele biancardi

        AL MASSIMO SONO OVVIETà,IN UN PAESE NORMALE,DA NOI INVECE (PURTROPPO)SONO PRIORITà.
        NON TI LIMITARE PERò A CRITICARE IL MIO COMMENTO ,ESPONI ANCHE LE TUE IDEE .

        SALUTI

  • Cittadino Obiettivo

    Quanta “IPOCRISIA” in questo PD, certo che, certe usanze e modi di pensare si tramandano di parde in figlio, senza tener presente che nella nostra Cerignola ci sono tante famiglie che vivono la loro povertà, nel silenzio assoluto, solo per dignità. E questi “GIOVANI” che a me pare che sono più vecchi dei VECCHI del PD, continuate pure a tutelare, come fa VENDOLA, questi stranieri ed extracomunitari, a discapito o scordandovi, che a fianco della vostra casa c’è una famiglia Cerignolana in grande difficoltà economica, ma vive il momento di crisi con tutta la dignità possibile.
    Il pensiero di molti di voi del PD, è strumentale ed artefatto, tanto siete in caduta libera come lo è il PDL, UDC e non solo a livello cittadino, ma su tutto il territorio nazionale, questa è la politica di 40 anni di politiche errate e false degli schieramenti di chi ha governato sia a livello Locale che Regionale, e Nazionale, non avete tutelato mai i cittadini Italiani, le vostre “sono solo canzonette” tra l’altro pure stonate, per dirla con Eduardo BENNATO. Basta con questo perbenismo che tanti politici hanno ed usano ancora tutt’oggi per attirarsi le simpatie od i voti per continuare a fare i xxxxxxx loro, a discapito degli Italiani. ITALIANI!!!!!!! svegliatevi…

  • Angelo P.

    La colpa di questa situazione è attribuibile, solo ed esclusivamente, ad E L E N A G E N T I L E…

  • ciòciò

    Riepilogando: chi sono i giovani del PD? Chi è presidente? Come e quando è stato eletto?

  • Cittadino Obiettivo

    Chiediamo con un referendum locale?, quanti Cerignolani sono daccordo con questa situazione che si è venuta a creare nella nostra Cerignola, con la presenza di tutti questi extracomunitari e comunitari stessi, vedrete che il 95% è daccordo con la limitazione e permanenza di tutti questi stranieri che pian piano stanno invadendo la nostra città con il loro modo di vivere, che sicuramente non coincide con i nostri canoni di vita, sopratutto nel rispettare certe regole di vita, per non parlare dell’igiene, che è da 4° mondo, non perchè non abbiano acqua o sapone a disposizione, ma perchè non è nel loro dna lavarsi perbene prima di uscire di casa. Sono daccordo sulla loro accoglienza, solo con gli extracomunitari, e stranieri comunitari, purchè hanno un reddito, un lavoro, che paghino le tasse locali e nazionali, fateci caso quanti di essi hanno una macchina targata Bulgaria o Romania, e voi credete che questi pagano il bollo e l’assicurazione, nel loro paese, io ho i miei dubbi. In altre nazioni della comunità europea, se un cittadino Rumeno, Bulgaro o di altri paese della comunità europea, vivono sul territorio tedesco, devono pagare le tasse di circolazione ed assicurazione in Germania, altrimenti gli sequestrano il mezzo, ecco perchè la Germania sta molto meglio di noi in Italia, perchè li le leggi o le rispetti, oppure ti sbattono in galera, oppure nel migliore dei casi, che io condivido al 100% li rispediscono nella loro nazione, col divieto di rimetterci più piede. I Politici e la politica in generale arrivano a capire quali sono i pensieri e le esigenze dei Cittadini Italiani dopo 20-30 anni, questo perchè loro non se ne fregano niente dei problemi degli italiani, anche perchè loro hanno gratuitamente poliziotti a go-go a disposizione e gratuitamente dallo stato, vorrei vedere quando finirà tutto questo spreco di soldi per la propria inutile protezione. Gli stranieri che non hanno quindi un lavoro, devono essere risperditi nella loro nazione, altrimenti, dovremo aspettarci cose peggiori da questi che non hanno nè arte nè parte.