“Il bambino è fatto di cento…”. Non è il nome di un nuovo film, ma il progetto che la città di Cerignola, nella persona del Sindaco Antonio Giannatempo, e l’Associazione Volontari Emmanuel, nella figura del Presidente Mons. Nunzio Galantino, Vescovo di Cassano allo Jonio, hanno sottoscritto. Si tratta di tre unità immobiliari indipendenti che ospiteranno un polo integrato finalizzato ai servizi per le famiglie e i minori. Il tutto è avvenuto, in gran segreto ieri, 10 settembre, presso l’ufficio comunale del Primo cittadino. Non una nota stampa, non una dichiarazione di presentazione, non una comunicazione agli organi di informazione. Eppure la caratura dell’accordo è di quelle che meritano grande visibilità; da erigere a fiore all’occhiello per una amministrazione. Il centro per lo sviluppo sociale delle persone diversamente abili, infatti, è un bene confiscato alla malavita e oggi affidato all’associazione che già in passato aveva beneficiato dell’affidamento di “Villa San Luigi”.

I dettagli dell’accordo, che ricordiamo hanno permesso a Mons. Galantino di trascorrere alcune ore nella sua città, è valido per 29 anni e prevede la ristrutturazione dei locali siti in Via Fabriano e Piazza Cinquecentenario, sovvenzionata da Ente Locale, con un esborso di 75mila euro, e Regione Puglia, per la cifra di 650mila euro. Il Comune di Cerignola, inoltre, verserà nelle casse di Emmanuel, a cadenza annuale, i proventi derivanti dall’impianto fotovoltaico posto sui tetti degli edifici utilizzati per dare vita al polo di servizi. Grande soddisfazione da entrambe le parti, con il Presidente dell’Associazione che si è detto soddisfatto dell’accordo, ricordando la loro opera di volontari a titolo gratuito. Il grande riserbo intorno alla firma della convenzione e alla presenza di Mons. Galantino, dovuta soprattutto al rispetto che questi ha per una Diocesi diversa dalla propria, è stato testimonianza di grandezza (qualora ve ne fosse bisogno). E a riprova di ciò, la dichiarazione in chiusura del Presidente dell’Associazione: «Quando si compie qualcosa di veramente importante, non è necessario pubblicizzarla». Il Sindaco Giannatempo, infine, ha dichiarato a margine della firma dell’accordo: «Mancava nel nostro territorio un servizio del genere, fatto da persone competenti. La comunità cerignolana è sempre stata all’avanguardia in questo senso, basti pensare all’esempio di Villa San Luigi. E’ motivo d’orgoglio per noi questo primato che deteniamo nel meridione. Siamo molto soddisfatti, sia per la firma, che per la possibilità di aiutare tante famiglie e bambini».

  • Cerignolano GIUSTO

    Ho visto su youtube””” CERIGNOLA LE RADIAZIONI ELEVATE IN CITTà “”” cosa provocano questi inquinamenti elettromagnetici… comunque è vero che ci sono molte famiglie a CERIGNOLA che sulle loro case hanno queste antenne dannose prendendo L’ AFFITTO all’ insaputa di chi ci abita vicino . Poi ci sono TRALICCI vicino a case con distanza di 5 metri es vicino L INTERSPAR oppure alle fornaci via dei tigli che generano campi magnetici eccc ecc …. FATE VENIRE STRISCIA LA NOTIZIA A CERIGNOLA SULL ‘ INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO E SUL CASO DELLA DISTANZA DEI TRALICCI DALLE ABITAZIONI ….almeno loro RISOLVONO la cosa non i nostri POLITICI ….. GRAZIEE

  • gino

    Non capisco questo commento che attinenza abbia con l articolo!non solo si critica sempre questa amministrazione ma anche quando si debba giustamente elogiarla si cerca di distogliere l attenzione dalle cose buon con commenti appropriati.bravo giannatempo e grande don nunzio che nonostante la distanza ha sempre il suo cuore qui in ospedale mezzo a noi!il regalo più grande che il signore possa fare a questa città é il suo grande ritorno…ah quante cose cambierebbero!!!

  • gino

    Volevo dire inappropriati!

  • Cerignolano GIUSTO

    scusate è partito l invio del commento che era destinato alla notizia del caso Inquinamento elettromagnatico a Cerignola è ok … SCUSATE anche alla notiziaweb

  • Rita

    Don Nunzio è l’esempio di come la carità diventa attuale, si fa pratica per essere di reale aiuto a chi ha bisogno, e contagia positivamente anche le istituzioni. Bella iniziativa, realizzata con discrezione: quanto hanno da imparare certi politicanti da strapazzo, rissosi, rancorosi, parassiti e inutili alla collettività oltre che a se stessi!

  • mammadisperata

    si ma come al solito e solo la chiesa che aiuta i bisognosi se invece si va al comune rispondono che non hanno fondi

    • rino

      e perchè dovrebbero rispondere così se non fosse vero?

    • rino

      votiamo chi vogliamo, ma vogliamo capire che il momento è triste? Non g stè nu cendesm

  • felice

    SOLO COSI UNA COMUNITA PUO CRESCERE, GRAZIE MONS. GALANTINO

  • mammadisperata

    PER RINO ALLORA PERCHE’ APPROVANO IL BILANCIO???????? VISTO CHE AVEVANO ILLUSO MOLTA GENTE???????????’AVEVANO DETTO CHE QUALCOSA SI SAREBBE MOSSA CHE CI AVREBBERO PAGATO QUELLO CHE CI SPETTAVA MA ANCORA UNA VOLTA VERGOGNATEVI

  • Cerignolano attento (ALLA MAMMADISPERATA)

    E’ scandaloso sentirti dire che solo la Chiesa AIUTA!!!!
    AIUTA CHE COSA, A CHI???????
    mA L’HO SAI CHE BELLA VITA FANNO I SIGNORINI CON IL COLLETTO BIANCO??????
    MA FAMMI IL PIACERE!!!!!!!!!!!!!

  • Tam Tam

    DON NUNZIO GALANTINO E’ UNA PERSONA PER BENE, E’ UN SIGNORE , E’ UN GRANDE UOMO.
    PREFERIREI PIUTTOSTO, che il signore chiuso nelle mura della Cattedrale, iniziasse ad andare in giro a piedi per la nostra città, a vedere e prendere nota di tutte le VERE FAMIGLIE DISAGIATE, e comunicare o addirittura, e sarebbe una cosa grandiosa, convocare qualche grossa azienda per far assumere persone povere al lavoro.
    Queste OPERE di CARITA’ solo i grandi della CHIESA , le possono attuare, è un loro DOVERE, rientra nei loro compiti, DIO NOSTRO SIGNORE VUOLE QUESTO.
    Anche a te Sig. SINDACO, fatti qualche passeggiata a piedi, lascia quella 500, fatti vedere, come fai durante la campagna elettorale, appena noti qualcosa che non và, immediatamente chiama chi di dovere, dovete stare specialmente in un momento come questo TRA LA GENTE, E PER CORTESIA UN Pò DI umilta’ E FRATELLANZA.
    BUONA GIORNATA A TUTTI.

  • andrea

    mi piacerebbe sapere cosa fa l’emmanuel di villa San Luigi,mi sembra di sentire che fanno pochissime attività ed è poco aperta alla cittadinanza,a parte essere la residenza estiva per alcuni eletti,per il resto poca roba!

  • Giulia Stramaglino

    Peccato!
    Invece di accontentarti delsentito dire, fatti una passeggiata al Km 7,400 di Via Melfi e vedi che i “pochi eletti” sono i bambini inviati dai Servizi sociali di Cerignola, gli Ospiti di “Casa famiglia” di Via Napoli, i Bambunu dell’exOrfanotrofio “Buon Consiglio”, bambini e ragazzi partecipanti ai giochi estivi della Terra Vecchia. Aggiungi gruppi che chiedono ed ottengono la disponibilità della Villa. Il Tutto GRATUTAMENTE! Vai ad informarti da queste realtà, invece di accontentarti del “sentito dire”! Se ci si informasse e si fosse meno rancorosi nella vita, si vedrebberocose belle!
    Apri gli occhi andrea! Ciao!Giuly, non sono …socia dell’Associazione.!

  • nina

    MI dispiace che piova sempre e solo sul bagnato!!! Emmanuel è solo schiuma!!Quali sono questi bambini ?e gli operatori che li intrattengono vivono di aria?!!!SMETTIAMOLA CON LE STRONZATE!!!I SOLDI SI DANNO SEMPRE AGLI AMICI DEGLI AMICI….ORA STAREMO A VEDERE SE SI REALIZZERA’ REALMENTE QUESTO PROGETTO!!!QUEL BENE è di tutti e tutti dobbiamo sapere cosa ne fate!!!yaK!

  • DON MATTEO (ogni pomerig su RAI 1…PRIMA DEI SIMPSON )

    come mai l’accordo è di 29 anni e non i soliti 9 rinnovabili?

    e poi nessuno sapeva di questo bando come mai?

    a VILLA SAN LUIGI s’ fan scket i PAPULIT (attività non inerenti alla struttura)

    è possibile che un’associazione possa gestire una cifra così ingente?

    mah……….