“Una ulteriore, ennesima, dimostrazione di come Franco Metta ed i suoi seguaci fanno politica. La denuncia a tutti i costi contro tutto e tutti, costringendo gli uffici comunali a dedicare giornate intere a fotocopiare e consegnare carte e documenti a Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, e l’assenza assoluta di proposte, sottraendosi ad ogni confronto, sono le caratteristiche di questo movimento politico. I nostri concittadini che abitano al quartiere Santa Barbara avranno così modo di verificare ancora una volta chi sta impedendo lo sviluppo ed il miglioramento delle loro condizioni di vita”. Così il Sindaco Antonio Giannatempo reagisce alla notizia della sentenza con cui il Consiglio di Stato, ribaltando la decisione del Tar di Bari, ha accolto la richiesta di Michele Specchio, consigliere comunale del movimento politicoLa Cicogna, ed ha annullato il deliberato del Consiglio Comunale del luglio 2010 con cui si dava il via ai lavori di ammodernamento del quartiere, di realizzazione di edilizia popolare e della nuova parrocchia.

“Ancora una volta Metta ed il movimento La Cicogna hanno impedito alla nostra città di crescere – prosegue il primo cittadino -. Nella loro incapacità ed ignoranza amministrative, staranno certamente festeggiando quella che riterranno una vittoria, perché non hanno la coscienza civile di ammettere la gravità delle conseguenze del loro operato sui nostri concittadini. Non mi consola per niente il fatto che nella sentenza anche i giudici del Consiglio di Stato abbiano rilevato comportamenti ostruzionistici e contraddittori rilevanti sul piano etico e politico addebitabili al consigliere Michele Specchio, né la compensazione integrale delle spese dei giudizi. Prendo soltanto atto che così si sono persi due anni e questo mi addolora molto”.

  • uomo

    giannati’ ma anche se ti davano ragione mica si costruiva, non fomentare le folle del rione perche’ lo sanno benissimo che racconti balle.

  • michele

    Credo che il nostro “Amato” sindaco anzichè lanciare strali ed anatemi, dovrebbe interrogarsi sul perchè il Consiglio di Stato accoglie un ricorso e di conseguenza annulla un deliberato.
    Non gli viene il dubbio che forse non tutto è stato fatto in ottemperanza alle leggi in materia? O che non tutto era chiaro e trasparente come dovrebbe essere? Fatto sta che il ricorso è stato accettato, e se è vero che c’è poco da gioire per il mancato spiluppo e benessere di una parte di questa comunità, è pur vero che chi ha il compito istituzionale affinchè attraverso il proprio operato, sostenga il benessere e il progresso, faccia in modo che tali benefici siano effettivamente fruibili alla comunità stessa, E non
    appannggio di pochi o dei soliti noti.

  • Maria

    Un’istituzione ha il dovere di accettare una sentenza emessa “in nome del popolo italiano”. Quindi, il Sindaco taccia e prenda coscienza del fatto che Cerignola, grazie anche a lui, è diventata ormai una città invivibile e ingestibile. Si vergogni Sindaco e cerchi di pensare alle necessità della gente bisognosa. Cerchi di mettere in pratica il vangelo nel suo operato e non diventi strumento di interessi economici e avidi, tipici del maligno. Si opponga all’iniquità!
    La chiesa è la casa di Dio, non un centro commerciale del consenso.

  • sono stanco

    Il Sindaco Giannatempo: “Chi ora pensa di festeggiare per questa sentenza non ha la coscienza civile di ammettere la gravità delle conseguenze del proprio operato”

    caro Sindaco ma la tua coscienza è apposto? Non ti dimenticare il caso EQUITALIA € 10000000,00 (dieci milioni) spariti, la tua incapacità ed ignoranza di amministrare va ben oltre quella di METTA. Adesso sei rimasto addolorato perchè, grazie a METTA e l’Avvocato SPECCHIO Michele, ti hanno bloccato l’ennesima speculazione. Caro giannatempo non ti rimane che andare a f…ulo.

  • rino santorufo

    il sindaco deve accettare questa sentenza.

    La gente di Santa Barbara conosce la verità, noi del Movimento La Cicogna siamo contro le selvaggi speculazioni edilizie.

    Non è stato capace di risolvere niente per Santa Barbara dal 2000 quando fu eletto la prima volta e oggi parla di perdita di tempo.

    Giannatempo perde tempo continuando a raccontare balle.

    I cittadini di Santa Barbara sanno che la Parrocchia la faremo
    costruire noi.

  • michele2

    amministrazione sciattona e chiacchierona …

    A Santa Barbara vi comportereste come alla Terravecchia … ???
    Un cumulo di macerie …

    Siete non dico la rovina della città, ma coloro che l’hanno definitivamente seppellita. A rovinarla – a dire il vero – hanno iniziato altri … ma sempre voi, comunque, perché sono sessant’anni che vanno in giro su quel comune gli zombie della politica.

    Prima di candidarvi sappiate che contano competenza, dedizione ed esperienza, capacità di sintesi e di proposta e non buffonate, annunci, slogan, frasi fatte, etichette, apparizioni …
    A prescindere da come siano andate le cose, chi vi osserva dall’esterno vi ritiene una ammucchiata e non un team di governo intelligente e sano per la città. A causa delle superficialità e delle quotidiane mancanze da parte della classe dirigente della città, specie di quella parte che siede sugli scanni del comune, che non è capace a dare risposte concrete a chi veramente ne ha bisogno, la gente si allontana dalla vita della città, anche quella parte migliore della città è riluttante di fronte alle vostre inezie. Non si parla di economia, non si parla di aziende o imprese, a volte qualche cenno vien fuori perché piccoli settori dell’economia locale – come gli agricoltori – si sollevano.
    Non riuscite a rappresentare con umiltà questo tessuto sociale, non siete in grado di dare una sterzata in direzione di una economia sana con la voglia di fare, di costruire, di lottare. Solo chiacchiere e risentimenti, orgoglio patrio fatuo e discontinuo: difendete l’onore della città con le parole e con le kermesse, anche religiose, e la disonorate con i fatti.
    Mi chiedo: ma una faccia, voi, ce l’avete di fronte ai vostri figli? O vi attaccate ancora al filo del voto?
    Povera Cerignola …

  • Tam Tam

    Metta che hai combinato??? Una delle tue scommetto!!!!
    Questi non sono preoccupati della Sentenza, secondo me sono preoccupatissimi e non dormiranno diverse notti, in quanto tutti gli impegni presi…………………………..??? MA’.
    come faranno ?????????????????????????????????????????????
    CHE MAZZATA IN TESTA GLI HAI DATO,
    SEI PROPRIO UN MONELLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Un giorno di ordinaria follia!

    Vi ricordate quando il sindaco era così soddisfatto di aver ottenuto sentenza favorevole a tale ricorso che pubblicizzo l’evento con tabelloni posti in varie parti del corso? ora sindaco mitt qualche out tabbellon! pover a nou e povera cerignol ! ci sono voluti 2 anni ma la GIUSTIZIA ha trionfato come lo farà ancora e ancora TRIONFERA’ peccato che sia molto lenta ma il tempo è galantuomo.

    • rino

      quale giustizia scusate? Era stato commesso un atto illecito? Qualche reato? Rendiamoci conto che si tratta di una inezia burocratica che procurerà danni enormi all’economia cittadina. E voi festeggiate. Mah.
      Questa è la politica?

  • sandro moccia

    e’ l’inizio di una lunga serie. la CICOGNA HA sempre ragione.

  • cinico

    Vabbe’ la Cicogna ha vinto questa battaglia, spero che con la stessa tenacia faccia per coloro che hanno perso un posto di lavoro

  • nicola

    antonio non farti insultare più;ormai la partita non la gestisci più.
    Chi ti sostiene ti sta facendo giocare a carte scoperte e tu continui a perdere;prima che loro ti mollano,prova a fare un gesto nobile:fai partorire una bella lettera di dimissioni.
    Puoi anche dire che hai fatto tutto da solo:GEMA,INCENERITORE,AUTOVELOX,CONCORSO VV.UU.,SEMAFORI SPENTI,PROMOZIONI di DIRIGENTI COMUNALI,FALLIMENTO SQUADRA di CALCIO,STRADE CITTADINE ridotte a pattumiere,RIONI ridotti a cloache.
    Per la piaga delinquenza che assedia i cerignolani e il dramma degli exra-comunitari hai fatto bene a non rischiare e a rivolgerti al PREFETTO.
    AUGURI e -dai- torna a vivere sereno come dieci-quindici anni fà.

  • Nunzio Massafra

    Sindaco, questa sentenza è solo una conferma della tua incapacità amministrativa. Inoltre, sei attorniato da assessori che pensano solo ad intascare soldi e da un vice Sindaco che con una mano intasca uno stipendio ingiustificato e con l’altra indica la strada del tuo declino. Sindaco sei rimasto davvero da solo.
    I tuoi amici imprenditori ti hanno voltato le spalle e tu sei rimasto con un pugno di mosche in mano. Ritirati! Pensa a goderti i tuoi appartamenti di Roma e il tuo villaggio turistico in Croazia.
    Il tempo passa Sindaco…

  • So fe’

    Ma di cosa parlate, questa e’ la dimostrazione che i cicognini eccetto l’avvocato sono una massa di ignoranti. Il consiglio di stato non e’ entrato nel merito della delibera, l’annullamento e’ avvenuto per un vizio di forma nell’ invito al consiglio comunale. Precisamente il consigliere specchio non aveva ricevuto l’invito nelle forme canoniche.

    • uomo

      m’batoso e quella era la denuncia mica altro.

  • OSSERVATORE

    … pazienza sindaco.
    questa volta la cambiale non sei riuscito a pagarla.

  • jerryjordan

    A questo punto vedo una guerra fra bande e rivali.
    Invece di litigare come dei veri blasfemi, cerchiamo di fare le cose più concrete per il bene del nostro paese, senza populismo e demagogia!!!!
    Qui a Cerignola si litiga sempre per il potere ma non per il bene sociale.FINITELA UNA VOLTA PER SEMPRE!!!!!!!
    LA NOSTRA POSIZIONE AMMINISTRATIVA E’ TORNATA INDIETRO DI 20’ANNI!
    MA CI RENDIAMO CONTO?

  • jerryjordan siamo tornati indietro forse anche più di 20 anni ma sicuramente non per i battibecchi tra chi governa e chi sta all’ opposizione ma semplicemente perchè il governo GIANNATEMPO come anche il governo VALENTINO hanno occupato il poco tempo libero (dal lavoro!!!) per amministrare per il 10% a fare proclami e comunicati stampa senza far seguire i fatti alle parole e per il restante 90 % ad occuparsi del “bene di pochi” invece del bene di tutti e specialmente di Cerignola!!!!!!!!!