Si è aperta ieri la Festa Democratica a Cerignola, in una giornata in cui il tempo minacciava pioggia e dopo le polemiche dei giorni scorsi. Si da il via quindi ad un appuntamento che la città attende, vista anche la nutrita presenza di visitatori democratici e non. Si parte subito con un dibattito ‘caldo’, sopratutto perché sul palco c’è, anche se non in veste di politico ma di rappresentate Cia, l’ex-sindaco Matteo Valentino. Il tema è l’agricoltura al centro del nostro futuro. Moderati da Massimo Levantaci ne parlano oltre a Matteo VALENTINO, in qualità di dirigente C.I.A., Antonio URSITTI, dirigente Ispettorato Provinciale Agricoltura, Pietro SALCUNI, Presidente Coldiretti Puglia, e Enzo LAVARRA, responsabile nazionale Agricoltura del Partito Democratico. C’è abbastanza pubblico e il tema, molto sentito in questa città, stimola discussioni e interventi da parte dei presenti. Certo, con un dibattito non si risolvono i mille problemi con i quali il comparto è costretto a confrontarsi giornalmente, ma sicuramente va dato merito al partito democratico quantomeno di parlarne (considerate anche le iniziative sul tema fatte in passato).

A margine dell’incontro, l’occasione è giusta per scambiare due chiacchiere con Matteo Valentino, ex-sindaco di Cerignola. «Credo che la Festa Democratica – afferma l’esponente di AreaDem – sia un’appuntamento importante per il Pd. E’ la festa del partito, non delle persone o di alcune persone». Chiaro il riferimento alle polemiche dei giorni scorsi. E aggiunge: «Io sono stato tra i più critici all’interno del Pd e credo che si debba affrontare con urgenza il tema del rilancio dell’azione politica del Pd a livello cittadino, come a livello provinciale, regionale e nazionale. Aggiungo però che questo è un tema da discutere all’interno del partito, non sui giornali. Da uomo di partito so bene come è fisiologica la dialettica tra le correnti minoritarie o maggioritarie che siano. Tutto però deve avere un fine politico, non personale».

Dopo la politica c’è anche spazio per l’aspetto più ricreativo. Terminato il dibattito tocca a RETE SMASH LIVE il compito di animare l’evento. Il pubblico si diverte e resta fino alla fine alternando l’ascolto al girovagare per gli stand, dove l’eno-gastronomia territoriale la fa da padrone. Interessante è l’esperienza del Micro Birrificio Indipendente Decimoprimo di Trinitapoli, una delle realtà imprenditoriali più interessanti della zona. C’è spazio poi per i produttori locali di vino e olio e per alcune associazioni. A corredo di tutto ciò, per la prima volta, si effettua la somministrazione di alimenti. Piatti tipici della tradizione cerignolana e bevande a prezzi popolari. E’ ancora presto per dare un giudizio complessivo, intanto: buona la prima!

  • ritiratevi

    Ma ritiratevi che fate piangere…..!

  • cinico

    Sempre la solita gente, ma gli uomini sono finiti?

  • gino fastidio

    ma questi fantastici 5 chi sono da dove vengono cosa vogliono come si chiamano ahahaha sono attili i sfracella di cerignola ma li gurdate come si sono seduti aspettano le prossime elezioni per poter fregare il popolo di cerignola e limitrofe promettono solo quando anno bisogno per riempirsi le loro tasche poi immagina non lii votate piùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùù andasero allavorare come dicono a noi vattene da cerignola emigra e sono politici che cacciano i loro cittadini infondo che senefregano tanto ce laregione che finanzia iloro proggetti ce lo stato che li fregano di noi poveri dioccupati in cerca di un pezzo di pne per inostri figli hò scusate un po die e lemosina oppure ti ridono alle spalle come dire che vuole sto scemo però ai voti non siamo scemi .

  • Riccardo Fiorino

    Quanti cadaveri su quel palchetto.
    Cadaveri senza dignità.
    Come al solito xxxxx. Ieri sera dietro alle 8 sedie d’avanti, occupate dai soliti reduci della sezione, c’erano, al massimo, una quindicina di anziani (immancabili) passanti. Erano più gli anziani che giocavano a carte, seduti attorno al tavolo posto dietro il palchetto, che quelli che stavano ascoltando alle solite chiacchiere.
    Pochino per il secondo partito di origine comunista, in una città di 60.000 abitanti.

  • Sinceramente e’ ridicolo vedere sempre le stesse facce ogni anno, tra l’altro persone che hanno affossato Cerignola, politici che ogni anno dicono sempre le stesse cose, che vorrebbero fare chissà cosa per questa citta’! Vergogna. Con ansia aspetteremo la festa del PDL… E fess….!

    • Riccardo Fiorino

      Dove avete messo le xxxx, chiarisco: “xxxxxx”. Va bene???

  • Athos

    Più che altro sembra una sagra paesana a cui manca solo il palio della cuccagna. Contenuti, persone ed idee nuove non pervenute.

    • Antonio

      Il palo della cuccagna vorrebbero darlo a noi cittadini…… e non c’è bisogno che dica dove. Speriamo finiscano di decomporsi prima delle prossime elezioni!!

  • Tam Tam

    Ma che faccia tosta che hanno sti tipi!!!
    Ma questi cosa credono, che nelle nostre case non abbiamo nè televisione e nè radio??
    Per piacere non vi presentate più, lo dico per voi, è un grosso rischio presentarvi sia a Cerignola che in altre realtà, poi con il signorino Valentino ex Sindaco, si fà per dire, cosa non ha combinato da Sindaco.
    BUGIARDI – MALEDETTI.

  • Cerignolano attento

    CHE VAGABONDI PARASSITI, QUESTI NON HANNO MAI LAVORATO IN TUTTA LA LORO VITA.
    OH OH OH
    E HANNO IL CORAGGIO, IN UN MOMENTO COME QUESTO DI RIPRESENTARSI AL PUBBLICO, MA CI RENDIAMO CONTO??
    QUESTA E’ LA LORO FORZA, LA FACCIA INCALLITA E NON CI CAGANO PROPRIO.
    Stanno sopravvivendo, grazie a qualche povero anziano che ha in testa, falcia e martello, non potete immaginare che pena durante le elezioni, quando vedo i soliti lecchini che si recano a casa di questi poveretti, prelevandoli con barelle, catetere,flebo attaccate, pur di non perdere VOTI.

  • Benedetto

    Veramente, quel signore con i baffi puzza di cadavere.
    E’ morto e non se n’è ancora accorto.
    Ma tanto, come dice la baronessa su di lui: “u scazz sott i pid!!!”…Si schiaccerà da solo.

  • C. Lucia

    Ma tutti questi signori cosa hanno fatto per Cerignola, città a grande vocazione agricola? Ora hanno la faccia tosta di organizzare addirittura un dibattito, dovevamo andare insieme a lanciare pomodori marci per tutti!!! Questo si meritano!!!

  • ciro caggiani

    A me non interessano “destre” o “sinistre”, ma se non sbaglio quando c’erano questi Signori alla direzione del Comune di Cerignola, i prezzi dei prodotti agricoli, hanno raggiunto i minimi storici. Ma una cosa da tempo me la chiedo: come mai non sento da anni pronunciare da nessun personaggio del PD la parola “comunismo”? Hanno paura?

  • hahaha!!!!

    …..è iniziato zelig off in villa. Ma per favore cosa volete dimostrare??? scetaven ……….a vet scei a fatghei…..

  • gino fastidio

    ragazzi condivido tutto quello che avete detto, e vero le solite facce i soliti idioti non anno capito che ormai e finita la pacchia quello, di comandare la nostra ciittàààààààààà …… andassero a lavorare come facciamo noi lavoratori che per guadagnare un pezzo di pane ci alziamo già chiu cazz … alla mers perche sappiamo che per trovare un po di lavoro e duraaaa.. mentre loro vanno è raccolgono i nostri soldi provenienti dalle nostre fatiche il nostro sudore la politica è per chi non vuole lavorare . accusando noi che siamo vagabondi, ma vergognatevi che andate tutti i giorni con ste cazz devaleg camicia gravatt timbrando cartellini e buna appetito do vulisc , destra o sinitra ragaa so tutti uguali lo stess. tando loro cianno che mangiare e le macchine non levogliamo mttere , non li cagate più sti parassiti .

  • E’ IMPRESSIONANTE CON QUANTA MISERABILE ARROGANZA SI PRESENTANO ANCORA SUI PALCHI.
    QUESTI SOGGETTI COSA HANNO MAI PRODOTTO PER LA COMUNITA’; HANNO SOLO INTERESSI PERSONALI.
    INOLTRE, E’ MICIDIALE PER IL PD PRESENTARE ANCORA UN SOGGETTO COME IL FALLITO xxxx, SINDACO CON LA TERZA MEDIA.
    COMUNQUE C’è DI PEGGIO, GIANNATEMPO.
    VORREI DIRE AGLI AMICI DEGLI ALTRI COMMENTI DI FARE DELLE PROPOSTE, PERCHE’ SE NON CI SONO ALTERNATIVE CI RITROVIAMO SEMPRE I SOLITI FALLITI A GOVERNARE E FARE DISASTRI.

  • gino fastidio

    ragazzi si stanno preparando per riempirsi il prossimo bottino alla scadenza dei 5 anni si ripresentano con i prossimi borsoni destra sinistra e chi von appirs tanto questi gli abbiamo capiti vogliono solo soldi senza lavorare per aprirsi un conto in banca ricordatevi che ogni 5 anni in comune e hanno una pensione da record figuariamociiii quelli che son stati ben 15 20anni evoggjh no a chiang k la lakrm du sang all’ ucchiu i prem angor anna scè già si stanno preparando per i prossimi voci di strada gia parlano di futuro per i loro famigliari dall dall la vet è bell dess benegntand finquand gh in do col nustr che c n frg dall dall la vet è bell tand anna dett che noi cerignolano siamo vilacchioni dall dall ca tand chess so nu paes di ignorand ragazzi leggete bene perchè questo è tutto scritto in cerignolano detto da un politico che aspetta di andare a sedersi e alzare le gambe sulla scrivania del capo comunale ovvero cupola comune “poi immagina” apret l’ucchiu paesò ca chess tenn chiù fom d nò, giovani giovani giovani vogliamo i giovani non sti vicch anzalanot ca sa cchmoggjn ki giovn o cust apret l’ ucchiuuuu non u vdet chiò facetc u prfettttttt. loro non vogliono il nostro bene ma come dicono i doic loro vogliono darci il loro pene……….

  • Carlo

    CARISSIMI COMMENTATORI ROSICATE PURE!!!!!! VOI LE PAROLE SCRITTE NELLE VOSTRE SEGRETE STANZE…….. NOI I FATTI. SIETE DI UNA POCHEZZA SENZA PRECEDENTI!!!!!!!

    • Nunzio Massafra

      A parte la firma, Carlo ma che vuol dire: “NOI I FATTI”? NOI chi?
      Quali FATTI?
      Ah, ho capito…Ho visto l’ora in cui hai inserito il commento…Alla tua salute Carlo…E rileggiti il messaggio quando ti passerà!!!

  • ciro caggiani

    Carlo io il commento l’ho fatto firmandomi, se mai nella segreta stanza ci vivi tu che non hai fatto altrettanto. Inoltre io non rosico affatto, ma nella vita ho ottenuto tutto ciò che ho lavorando. Non andandomi a sedere in villa sul palco.

  • giuanni

    GENTILE REDAZIONE A ME NON FREGA NIENTE DELLA POLITICA PERO’ HO POTUTO CONSIDERARE DA QUESTI COMMENTI TUTTI NEGATIVI CHE VOI AVETE FATTO PASSARE TUTTO SENZA VELI E SENZA CENSURE, COSA E’ SUCCESSO? E’ ARRIVATO ANCHE DA VOI UN VENTO PROGRESSISTA? IN ALTRE SITUAZIONI APPENA APPENA UN COMMENTATORE ESAGERAVA UN TANTININO, VOI SUBITO MOSTRAVATE LA PALETTA DA CARABINIERE E ADESSO SI E’ DETTO DI TUTTO E TUTTO TACE. GRAZIE ASPETTIAMO UNA RISPOSTA. DISTINTI SALUTI

  • gino fastidio

    più che distinti saluti distinti salumi ahahahahah a belli la paletta serve per scavarvi la fossa no offendete L arma dei cabinieri non tirate in ballo gende che lavora e rischi la vita la palett eu manc achi ciudom sepr opopl di cerignola chicchino 0,50 centesm ahahahah. adesso chi si deve comprare lultimo capolavoro della Bmw. andate allavorare avete fatto prpio come la barzelletta di d di donna fatevela raccontare da lui che lui di barzellette ne conosce la sapete lultima………… conosci me la mia leaLta e la canzone del repertorio de buona la terza e la seconda ee La prima peggio di andar di andar di corpo.

  • michele cirulli… non quello dell’MD

    Che cosa faceva lì, Salcuni
    ??????????????????????????????????????????????????????????
    semb a tutt pizz stè
    e guardate come mette in mostra il suo “pancino”
    ma, almeno, quando gli hanno dato il microfono (per l’ennesima volta) ha sbraitato, “sparando sempre le solite caxxate”
    quello sa fare questo cristiano
    perchè non ha parlato delle sue molteplici “presidenze”, che dovrebbero essere incompatibili col suo essere?
    ATTENZIONE CERIGNOLANI E POLITICI
    rimanesse a manfredonia, nella sua terra a sparare cavolate
    mò pur a Crgnol c l’ama chiang
    VE T STEP, VE’ SALCUNI

  • Ritiratevi !

    Ritiratevi che fate piangere……!

  • gino fastidio

    festa festa festa devè la festa dei caciottari .

  • Mi chiedo come mai c’è gente che va ad ascoltare questi galantuomini, non hanno niente da fare?
    Per cancellare questi pupazzi della fanta -politica buoni solo a parlare e a non far nulla per noi ma tanto per loro, sarebbe necessario, innanzitutto, non partecipare a queste tragicomiche chiacchiere e naturalmente non votarli.

    La libertà di parola…! Fino ad un certo punto!

    Saluti
    e buona democrazia a tutti