Bilancio consultivo, buchi dei debitori, gestione amministrativo-politica. Questi gli elementi delle dichiarazioni rilasciate oggi a Lanotiziaweb.it da Michele Longo, esponente del Partito Democratico di Cerignola. Il Consigliere comunale, in quanto membro della Commissione Bilancio, già nelle scorse settimane era tornato sull’argomento, esprimendo non pochi dubbi e riserve nei confronti dell’attuale amministrazione. La preoccupazione, in verità, oggi diventa ancor più forte, specie per le casse comunali e per le ricadute sull’intera città. Interpellato nel primo pomeriggio Longo ha raccontato: «Mi giunge voce di un ulteriore buco, rispetto agli scorsi anni, per le casse comunali – esordisce il democratico -. Pare, infatti, che il Ministero delle Finanze abbia chiesto lumi a questa amministrazione, in relazione agli incassi Imu che produrranno, a quanto pare, un introito inferiore di circa 4 milioni di euro rispetto alla scorsa annata. Questo mi preoccupa moltissimo, e preoccupa l’intero Partito Democratico che ha a cuore il bene della città. Inoltre, trapela dai corridoi di Palazzo di città un’altra notizia che contribuisce ad avvalorare quanto su detto: sembra sia stata sospesa l’erogazione degli stipendi per settembre, e di tutte le spese per lo stesso mese». Parole chiare che aprono a nuove discussioni sulla gestione Giannatempo e sui problemi economici della città.

A conferma di ciò, e alla domanda su cosa si possa fare per arginare il rischio default, l’esponente Pd risponde: «Io mi sto occupando da tempo di tale questione e, in accordo col partito, ho inoltrato stamattina richiesta al Presidente della Commissione Bilancio (Consigliere Mansi) di riunione urgente, per fare chiarezza su come vuole muoversi questa amministrazione. Mansi mi ha assicurato che entro venerdì sarà convocata la Commissione, con la presenza dell’Assessore al Bilancio Gallo, del Dirigente di Settore Saracino, e del Sindaco Giannatempo. La richiesta è chiara – prosegue il piddino -, devono spiegarci come stanno muovendosi per scongiurare il rischio di fallimento per il comune, e aprire eventualmente a un dialogo con le opposizioni per trovare una soluzione e salvare Cerignola».

Nella battute finali, rimarcando l’idea del Partito Democratico, di fare chiarezza sui conti del comune, e informare la città su come si sta agendo, dopo i numerosi problemi, da Gema a Sia, fino a questo nuovo presunto ammanco, Longo non risparmia frecciatine ad altre forze politiche, rivendicando un modo sobrio di far politica e di affrontare i problemi seri della città: «Se entro venerdì non si farà nulla, noi del Pd chiederemo con autoconvocazione un Consiglio comunale per discutere di questo argomento. Vogliamo aiutare la città e i cittadini in modo serio, senza fare populismo e demagogia di bassa lega. Noi non ci accalchiamo su palchi in pubbliche piazze a gridare i problemi senza affrontarli, senza cercare una soluzione. Vorremmo riunirci per capire come poter rimediare. Dopo il buco Gema, i debiti con Sia, e questi altri 4 milioni di Imu, la città rischia di precipitare in un tunnel senza ritorno. Speriamo – conclude il Consigliere – di dare risposta ai cittadini al più presto, con una soluzione seria e condivisa per salvare Cerignola. Anche se opposizione, siamo espressione di molti cittadini, e dobbiamo dare risposte, non urlare dai palchi».

  • CERIGNOLANO ATTENTO

    Hai inoltrato stamattina richiesta al Presidente della Commissione Bilancio (Consigliere Mansi) di riunione urgente, per fare chiarezza su come vuole muoversi questa amministrazione.
    Mansi mi ha assicurato ………………
    Ma chi è sto MANSI, per caso l’infermiere?

    QUI STATE SCHERZANDO CON IL FUOCO, BRUTTA FINE FAREMO, GRAZIE A VOI TUTTI.

  • marcello colopi

    Spero tanto che Michele abbia torto. Se cosi non fosse credo davvero che sia finita. Questa città sta pagando un prezzo salatissimo. I servizi alla persona sono ormai ridotti al massimo e le cooperative ed associazioni che gestiscono i servizi da tempo non percepiscono quanto è loro dovuto. Un fatto del genere significherebbe davvero la fine di tutto. Sono molto dispiaciuto ed amareggiato di ciò. Alla fine pagano solo i più poveri tutta la crisi, le inefficenze, gli ammanchi, le incapacità, le superficialità sono pagate da chi ormai non ha più nulla. Il disagio cresce, la città sprofonda sempre più nel baratro. Spero tanto che Michele abbia torto…
    A questo punto faccio mio l’aforismo di Fedro
    Quando i potenti litigano ai poveri toccano solo dei guai. Fedro

  • puntualizzazione!!!

    dimissioni dell’armata brancaleone….e via tutti i politici di pdl e pd che da diversi anni siedono in consiglio comunale e sono corresponsabili di questa disfatta!!!!

  • Cielo

    Occorre essere seri in questo momento e dire mi pare o sentire nei corridoi non mi sembra un comportamento corretto e onesto da parte di chi si professa “Salvatore della patria”. Consigliere Longo non continui a dire cose non certe e a ingenerare malessere e tensione sociale. Non vai da nessuna parte.

  • uom

    ma quanto mi piace sto ragazzo che parla già da sindaco…..Longo il capo del PD…il partito del sonno.

  • FIORENZO

    Inutile inveire contro i politici. La colpa è dei cittadini che votano sempre la stessa marmaglia abbagliati dalle promesse di favori che alla fine fanno solo a loro stessi.Dignità quando si vota.Un dirigente strapagato che sbaglia va dimissionato. Ma la dirigenza chei la scegli e come?Un pronostico per il popolo bove cerignolano alle prossime elezione rivoteranno le solite facce.

  • PASQUINO

    Hai ragione Fiorenzo ma i cerignolani dove sono quando votano? Sveglia occupiamo il Comune e mandiamo a casa questi incapaci a 360°. Al consigliere Longo chiedo dove era quando si approva 35.000 ero mensili all’AC Foggia per i grattini e autovelox? Tanto il Comune è ricco e può pagare……. Siete solo dei buffoni abbiate un ultimo barlume di dignità dimettetevi e andateveneeeeeeeeeeeeeeee.

  • Per Cerignolano attento: se questi consiglieri sono li a fare presidenti, capi, ecc… Qualcuno li ha messi??? Qualcuno ha votato queste persone?? Ci meritiamo questi personaggi, sono d’accordo con te e’ una vergogna ci amministrano persone che non sanno nulla di politica , ma solo per protagonismo ………!

  • amico di Gallo

    Mansi altro chiacchierone, ma se Lillino sta in viaggio di nozze come fa ad essere presente?

  • PAZZESCO, MANSI ALLA COMMISSIONE BILANCIO.
    LE COLPE SOLO DI GIANNATEMPO CHE PER RIMANERE ATTACCATO ALLA SEDIA DI 1° CITTADINO HA CEDUTO A TUTTO E TUTTI.
    BRAVO COSì.
    VAI GIAMPI. SEI LA ROVINA DEL PAESE.

    IL LIVELLO E BASSISSIMO, ANCOR PIU’ DELL’AMMINISTRAZIONE VALENTINO CHE SEMBRAVA INSUPERABILE.

  • PER GLI AMICI CHE DICONO DI VOTARE MEGLIO.

    MA SE I PARTITI TI PRESENTANO UN VALENTINO(L’ALTRA VOLTA), UN TONTI, UN GIANNATEMPO E POI SI E’ PRESENTATO UN METTA E mONOPOLI MA MI DITE A CHI C…. BISOGNAVA VOTARE.

    ALLORA, SE SI VUOLE DARE UN CONTRIBUTO REALE BISOGNA FARLO ALL’ATTO DELLA SCELTA DEI CANDIDATI, INDIVIDUANDO UNA PERSONA GIUSTA (E AVERNE LE CAPACITA’ DI INDIVIDUARE LA PERSONA DI QUALITA’ E NON L’AMICO DELL’AMICO) E SOSTENERLA FIN QUANDO VIENE CANDIDATA E POI FARLA VOTARE.
    QUINDI BISOGNA PARTECIPARE ALLE SCELTE DEI PARTITI SIN DALL’ORIGINE. TECNICAMENTE POTREI ANCHE SPIEGARE COME. IN ALTRO MOMENTO.

  • FIORENZO

    Persone degne in giro ce ne sono, ma non si candidano perche se non promettono favori a destra e manca non raccolgono uno straccio di voto.A questa gente si dovrebbe dare sostegno con nostro voto affinche ci governino senza guardare in faccia nessuno, me compreso.Invece preferiamo omaggiare i lestofani nella speranza che dopo che si sono ingozzati ci lascino le briciole.Oggi nenche quelle vi lasciano. A me basterebbe una lista civica fatta da persone PERBENE ed ONESTE ed a Cerignola vene sono tante, ma sono scoraggiate dai cittadini servi della gleba che bastonati votano sempre i padroni.

  • Goldrake

    Cerignola è abitata da tanta brava gente ma, finchè ci saranno a iosa nafta agricola, giornate agricole fittizie, invalidità, truffe alle assicurazioni, assunzioni clientelari, tengo famiglia dottò, ecc.ecc., tutte queste scorciatoie saranno voti pesanti, molto pesanti. C’è veramente in giro un qualche partito che voglia prendere le distanze da tutto ciò e rinunciare alla poltrona?
    Prima di rispondere continuiamo a guardarci intorno. Non si sa mai ‘fusse che fusse la volta bbona’