L’Amministrazione Comunale ha ceduto in comodato gratuito per nove anni all’associazione di volontariato Onlus “San Giuseppe” alcuni immobili all’interno del complesso delimitante il Centro di accoglienza per extracomunitari, gestito dalla stessa associazione in contrada Belingieri, a Borgo Tressanti.

Lo ha deliberato la Giunta comunale. E’ stata dunque accolta, in considerazione delle finalità sociali ed umanitarie dell’azione dell’associazione, una richiesta che fa riferimento a due immobili: il primo fungerà da centro di accoglienza con locali a piano terra (direzione, palestra, aula collettiva, due aule didattiche, magazzino, segreteria, ambulatorio, servizi), e primo piano (4 camere da letto, servizi, mensa e cucina) e lastrico solare al secondo piano; il secondo diventerà un alloggio famiglia a piano terra (tre camere con cucina e deposito).

«Il via libera dell’Amministrazione – spiega il Sindaco Antonio Giannatempo – consente all’ associazione, presieduta dal Vescovo, Monsignor Felice di Molfetta, e già destinataria della gestione dell’albergo diffuso per lavoratori extracomunitari stagionali, di proseguire, anzi rafforzare, anche l’ accoglienza dei minori comunitari ed extracomunitari non accompagnati. Sarà così possibile formulare una programmazione necessaria per un piano di sviluppo coerente e arrivare al riconoscimento della struttura in vera e propria comunità attraverso l’autorizzazione al funzionamento dell’attività di comunità e il suo accreditamento».

L’assessore ai Servizi Sociali, Rosario Spione, giudica l’accordo «un fatto molto importante, un riconoscimento tangibile, da parte dell’Amministrazione, del grande e proficuo lavoro svolto dall’ associazione sul fronte dell’accoglienza e dell’integrazione dei lavoratori extracomunitari e dei minori stranieri, sia extracomunitari che comunitari, che non possono più contare sull’aiuto delle rispettive famiglie. E’ un’esperienza decisamente significativa che continuerà, dunque. Abbiamo voluto testimoniare in questo modo il sostegno concreto delle istituzioni a chi si sta prodigando in un’opera di notevole valenza sociale».

  • in questo paese o meglio in Italia quasi quasi credo sia meglio essere exstracomunitari, mangiano gratis,dormono gratis, gli danno le case, lavorano, non pagano tasse…… non sono razzisti ma continuo a pensare che tutto questo e’ troppo. Io per fortuna sto bene ma penso a tanti padri di famiglia che non lavorano e che sono da anni in lista di attesa per ricevere una casa popolare. E’ una VERGOGNA. la realta’ e’ questa non facciamo gli ipocriti………

  • Tam Tam

    ADESSO, NON CI RESTA CHE ASPETTARE NEI DIVERSI PORTI D’ITALIA, CHE ARRIVINO A ONDATE, E NOI PRONTI A RICEVERLI, DANDO LORO TANTO MA TANTO LAVORO.
    PER ESEMPIO, SFRUTTAMENTO NEI CAMPI, CAPORALATI, PROSTITUZIONE E PIANO PIANO FARLI DIVENTARE I NUMERO UNO NEL FERTILE CAMPO DELLA MAFIA.
    A MIO MODESTO PARERE, QUI NON ABBIAMO CAPITO NULLA.
    UN PAESE COME IL NOSTRO, NEI GUAI PER CHI NON HA CAPITO O FA FINTA DI NON CAPIRE, E NOI BUONI BUONI CHE LASCIAMO PERDERE!!! DACCORDO, NE AVREMO DI RISULTATI NEGATIVI, STARETE A VEDERE.
    NON SONO ASSOLUTAMENTE RAZZISTA, E SONO DELL’AVVISO CHE SE VERAMENTE VOGLIAMO AIUTARLI, BISOGNA A LIVELLI EUROPEO INTERVENIRE SULLE LORO TERRE, E FAR CAPIRE LORO COSA E’ IL LAVORO.
    E NON EDUCARLI, A FAR FARE I LORO COMODACCI PROPRI IN CASA NOSTRA , SENZA AVERE UN NUMERO CIVICO E LIBERI DI COMMETTERE TUTTO QUELLO CHE E’ ILLECITO.
    POVERA ITALIA!!!!

  • marcello colopi

    Meno male che non siete razzisti…un vecchio leghista diceva: io non sono razzista la colpa è loro che sono meridionali.

    • fidascerignola@email.it

      Bravi, Bravi , Bravi. e’ cosi che bisogna accoglierli sapendo chi sono e tenendo tutto sotto controllo. per chi ha lasciato i commenti negativi, volevo dirvi che l’invasione nel nostro paese non è fatto di extracomunitari , bensi di comunitari, Bulgari e Rumeni, i quali facendo parte dell’Unione Europea possono entrare ed uscire dalla nostra Italia come e quando vogliono

    • uomo

      marce’ lo diceva Paolantoni….un noto comico……

      • marcello colopi

        Hai ragione….hahahah un grande comico che rappresentava bene il razzismo del non sono razzista ma è colpa loro che sono negri….

  • Leonardo

    Mi torna in mente, a rigor di memoria, che con le fobie, io direi false, di questo genere, nel recente passato si sono giustificate varie guerre, a partire dalla seconda guerra mondiale, allor quando il terzo reich con a capo hitler, ho scritto minuscolo apposta, con la scusa delle persecuzioni di massa nei confronti degli Ebrei voleva conquistare l’Europa per poi addirittura sbarcare sulle coste orientali americane. La fobia, perchè è di questo che si tratta, è la conseguenza della non conoscenza, cioè dell’ignoranza. Quindi prima di aprire la bocca e buttare aria a vuoto, approfondite l’argomento per avere cognizione del fenomeno immigratorio, comunitario ed extracomunitario. Esistono sul mercato editoriale infiniti trattati di economia e sociologia leggendo i quali si arriva a capire le cause scatenanti dei flussi migratori. Per quanto attiene all’argomento specifico, l’articolista erroneamente ha riportato: ceduti gli immobili alla onlus San Giuseppe; gli immobili sono sempre di proprietà del Comune di Cerignola, il quale dall’anno 2002 li ha dati in gestione alla onlus San Giuseppe a costo zero per il servizio di accoglienza dei minori non accompagnati ex art. 403 c.c., a rischio di devianza e di abuso, di qualsiasi Stato, Etnia e Confessione religiosa. Dai commenti precedenti traspare una grossolana approssimazione al fenomeno sociale dell’immigrazione, una incapacità al confronto dialettico, e poi sotto sotto si capisce che quei commenti sono frutto di non conoscenza del problema. Lo scopo della San Giuseppe è quello di far emergere l’illegalità, il sommerso. Se non siete daccordo su questo evidentemente volete che le cose rimangano così per poter approfittare di tanti poveri immigrati, sfruttarli, abusarne, rimanendo impuniti. Il Centro di Accoglienza di Borgo Tressanti riceve esclusivamente immigrati regolari, quindi contribuisce alacremente alla lotta per sconfiggere l’illegalità. Chi non vuole questo è per l’illegalità. Concludendo, duemila anni fa circa un uomo disse: chi avrà dato da mangiare e da bere all’ultimo dei poveri, lo avrà fatto a me.

    • “U”

      Quell’ “U”omo lì, merita una citazione in maiuscolo.

  • fidascerignola@email.it

    al sig. Leonardo. Non confondiamo la pazzia di Hitler con la stanchezza di vedere persone ubriache, che vivono in 30, in quaranta metri di casa , dove non si riesce neanche a passare per la puzza. gli ebrei erano persone dignitose e que pazzo ha creato stermini per ben altri motivi. tutti sappiamo la storia, non confondiamo, per rispetto agli Ebrei lo dico. per il caso San Giuseppe è giusto che si dia amore e dignità a chi non riesce ad averlo nel proprio paese. guai mandare uno solo indietro senza averlo aiutato, il problema è dargli una sistemazione e il Sindaco con il Vescovo di Cerignola ci è riuscito. Noi cerignolani per una volta possiamo essere di esempio per gli altri comuni.

  • Tommaso I.

    Concesso l’uso dell’ immobile mi viene da chiedere: chi paga le bollette Enel visto che quando passo la sera [ho un terreno attiguo] ci sono fari accesi dovunque? Spero, per il bene della collettività , visto che il Comune è senza 1 euro, che le bollette le paghi il Vescovo !!! Che ne dici Franco Metta?

  • Le facciamo pagare a Marcello Colopi.

    • marcello colopi

      a disposizione…ma so che non c’è ne sarà di bisogno perchè chi deve pagare le bollette le paga di tasca propria.

  • Naturalmente la mia era una battuta, il mio pensiero l’ho espresso sopra, preciso ancora che non sono razzista come lei pensa! La saluto.

    • marcello colopi

      io non penso che sei razzista ma purtroppo ciò che leggo lascia intendere il contrario. Voglio spiegarmi : se tu scrivi che in questo paese è meglio essere immigrati mangiano gratis,dormono gratis, gli danno le case, lavorano, non pagano tasse” usi gli stessi argomenti che usano i leghisti. Inoltre commetti un errore , infatti leggi il commento di Leonardo ( chiaro ed esaustivo) per capire che l’associazione opera proprio per la tutela dei diritti degli essere umani ( a prescindere dalla loro etnia) . Quindi per concludere mi fa piacere che non sei razzista però mi spiace che ti comporti come tale.
      Buona speranza

  • giuseppe

    Devono andare via per colpa loro gli italiani non lavorano e se lavorano devono stare ai ricatti dei padroni via da Cerignola questa massa di merde chiamatemi come vi pare ma conosco cerignolani senza lavoro che non possono mangiare

    • marcello colopi

      semplicemente ti chiamo ottuso ignorante e razzista, cosi abbiamo manifestato liberamente le nostre idee.

  • lupo

    a marcello colopi maaa tu sei quello che porta il buss giallo maaa tu porti ii bambi lo sappiamo che sei un ax disoccupato e ora che ai avuto il cosidetto posto ai dimendicato perche non te licarichi e teliporti a casa tua visto che ai dimendicato latua zella ma va fa……..

    • marcello colopi

      primo non sono mai stato un ex disoccupato, ho sempre lavorato nel sociale;
      secondo a casa mia quando è stato necessario li ho portati
      terzo non ho avuto il posto da nessuno infatti collaboro con cooperative sociali
      quanto sei un vile perchè non ti firmi, quindi vali per ciò che sei

  • marcello colopi

    per la redazione, ovviamente iniziano gli insulti…credo che faremo una campagna se voi non riuscite a porre un freno agli insulti degli anonimi con nick falsi che possono sparare sempre nel mucchio. Io non mi offendo ma questo modo di fare non crea dibattito ma solo uno sfogatoio di sentimenti repressi

    • Redazione

      Invitiamo gli utenti a non insultarsi tra loro e a moderare il contenuto delle proprie espressioni: altrimenti, chiuderemo la discussione. Grazie,Redazione.

  • clary

    il problema principale non sono gli extra-comunitari, ma sono le discriminazioni perpretrate nei confronti di noi cittadini cerignolani, che anche in serie difficoltà non possiamo chiedere aiuto a nessun tipo di istituzione locale, perchè “soldi non ce ne sono”. al contrario, per i cittadini non italiani si applicano iniziative come queste.

    per carità, tanto di cappello per l’iniziativa, ma per favore non dimentichiamo che esiste anche a cerignola l’indigenza e andrebbero organizzate inizitive simili anche nei confronti i chi conosciamo, senza finti moralismi.

  • lupo

    lostesso anche per teeeeee

  • commento

    commento : dite al sindaco che si occupasse dei sui cittadini non andasse al trove ce gente che a bisogno e sono i suoi cittadini non s deve rivolgere ai suoi cittadini quando a bisogno ………elettorali . se ce gente che risponde cosi e perche noi cittadini veniamo emarginati propio da questi signori . poi immagina .

  • Caro prof Colopi basta, lei parla sempre di razzismo, 24 ore fa ci siamo chiariti ma lei continua a parlare ancora. Ognuno ha il suo pensiero se permette vengono prima i cittadini di Cerignola. Saluti