Dopo la pausa estiva, che aveva lasciato spazio al racconto “La Collana di Turchese”, tornerà il Punto News, l’appuntamento settimanale de lanotiziaweb.it, pronto a raccontarvi quanto accaduto, in forma molto sintetica, durante la settimana appena trascorsa. Riparte con la solita voglia di informare, di contribuire a colmare eventuali lacune dovute a mancanze di tempo e, perché no, a creare anche piccoli dibattiti tra i lettori. L’opinione si sa è sempre (o quasi) personale, e di certo non può il giornalismo ergersi a verità assoluta. Ma il tentativo di chi informa, dovrebbe esser quello di far maturare nel lettore un’idea, un dubbio, o anche una semplice riflessione, che parta da dati oggettivamente verificabili, e non da inutili personalismi che tanto male hanno prodotto (si pensi al personalismo in politica).

Cercheremo di informare la città con un resoconto breve ma sempre preciso. I temi, come al solito, abbracceranno l’intero interesse cittadino, dalla cronaca alla politica, dalla cultura all’attualità, fino allo sport. Un focus, poi, sarà dedicato a ciò che accade in provincia, in regione, e a livello nazionale senza mai tralasciare l’aspetto cittadino, al quale sarà dedicato quasi totalmente l’articolo. Una rubrica, inaugurata da noi ormai molto tempo fa, nel gennaio 2011, che ha tenuto compagnia per cinquanta puntate, e che si propone ancora una volta di essere protagonista della settimana dei lettori de lanotiziaweb.it.

Chiaramente è indubbia la difficoltà di raccontare, in poche battute, eventi di grande portata. Ma il Punto News vuole provarci, migliorandosi, diventando ancor più sintetico e comunque completo, senza tralasciare nulla. L’affetto e l’attaccamento dimostrato in questi anni dai lettori non possono che alimentare ancor di più la voglia di fare e di produrre, al di là di ogni polemica sterile e inutile, che fa male alla città, prima ancora che agli addetti ai lavori. Purtroppo o per fortuna, lanotiziaweb.it ha rotto il giocattolino di qualcuno. Quel qualcuno che gioca a fare il falso adulto con i problemi di Cerignola, professandosi detentore di chissà quale arma, da utilizzare dietro un misero compenso. Se rifiutare tutto questo, è il prezzo da pagare per una maggior professionalità e un’orgogliosa indipendenza, siamo fieri di quanto fatto, e ringraziamo i nostri lettori per il continuo e giornaliero appoggio.

  • Ragazzi vi invito tutti a leggere il secondo commento per quell’articolo sull’arresto dell’incensurato a Manfredonia. Giustamente poi la redazione ha chiuso i commenti. Viviamo in un paese folle! Grazie

  • Tam Tam

    Mi collego al primo commento fatto da Giuseppe.
    Presumo che la signora si trovi in un momento di depressione, non si spiega diversamente.
    Guai, prendere esempio da un commento……..a dir poco scandaloso.
    Che il Signore dia loro, la forza e la lucidita’ mentale.

  • Nescio Nomen

    In riferimento all’ articolo sull’ arresto di Manfredonia, la redazione potrebbe aver subito minacce telefoniche, quindi, meglio chiudere i commenti.

    • Redazione

      Nessuna minaccia telefonica. Abbiamo rimosso commenti offensivi e che non avevano attinenza con l’articolo. Di conseguenza, abbiamo chiuso i commenti per evitare che si degenerasse, come spesso accade. Buona lettura…
      Redazione