Si avvia alle battute finali la quinta edizione della Start Cup Puglia, la competizione regionale che premia il talento dei migliori cervelli pugliesi che intendono trasformare i propri progetti di ricerca in realtà d’impresa. L’evento di premiazione si terrà giovedì 27 settembre (ore 16.30 – 20.00) presso The Hub Bari, in Fiera del Levante (pad. 129), durante una serata in cui verranno selezionati e premiati i quattro progetti vincitori e, fra questi, il vincitore assoluto dell’edizione 2012.

Per la contiguità tematica e la corrispondenza delle finalità perseguite, l’evento farà da “apripista” allo Startup Weekend, il laboratorio creativo in programma dal 28 al 30 settembre, sempre nello spazio di The Hub Bari; una tre giorni intensa e all’insegna dello scambio di saperi e conoscenze, nel corso della quale chiunque abbia in mente un progetto imprenditoriale potrà provare a trasformarlo in una startup di successo, grazie al supporto di esperti di marketing, designer, sviluppatori, digital strategist, appassionati di tecnologia e imprenditori.

Organizzata dall’ARTI, di concerto con i 5 atenei regionali, il CNR e l’ENEA, la cerimonia finale della Start Cup sarà moderata e coordinata da Annamaria Monterisi, responsabile RE dell’ARTI; seguiranno, poi, i saluti introduttivi di rappresentanti del mondo istituzionale e accademico regionale: Giuliana Trisorio Liuzzi, presidente dell’ARTI; Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia; Loredana Capone, vicepresidente e assessore regionale allo Sviluppo economico; Antonella Bisceglia, direttore regionale dell’Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro, l’Innovazione; Gianfranco Viesti, presidente della Fiera del Levante; Augusto Garuccio, prorettore dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari e rappresentante di ILO Puglia.

“Promuovere l’autoimprenditorialità, la sinergia, il talento, l’energia creativa che si sprigiona quando due o più menti si incontrano scatenando un’innovazione; invogliare le nuove o nuovissime generazioni a immaginare il proprio futuro professionale in settori nuovi e innovativi, perché quelli che hanno lasciato in eredità i loro padri sono ormai notoriamente saturi. Sono questi gli obiettivi – spiega Giuliana Trisorio Liuzzi, presidente dell’ARTI – che da anni persegue la competizione; un’educazione al “valore” dell’innovazione che di anno in anno premia i nostri sforzi, non solo in termini di progressivo innalzamento della qualità e complessità dei progetti proposti, ma anche in termini di crescita del numero delle startup partecipanti”.

Questi i numeri: 131 iscritti alla prima fase della competizione, Dall’idea al Business Plan, quella in cui i partecipanti hanno registrano la propria idea di business sul sito della competizione; 81 business idea proposte e 62 business plan presentati nella seconda fase, Gara fra Progetti di Imprese Innovative, tra i quali sono stati individuati i 12 finalisti (tra cui la cerignolana Adventa S.r.l., nella categoria Industrial) iscritti ad una delle quattro categorie in concorso quest’anno (ICT-Social Innovation, Industrial, Agrofood-Cleantech, Life Science).

Nel corso della finale, ogni piano d’impresa innovativa verrà illustrato sinteticamente alla Commissione di Valutazione, presieduta dal prof. Andrea Piccaluga, dell’Istituto Universitario S. Anna di Pisa, e composta da quattro valutatori esperti nei settori in gara; tra questi ultimi figurano anche alcuni iscritti alla Rete dei Talenti, l’iniziativa dell’ARTI per monitorare le “eccellenze pugliesi” che vivono e lavorano fuori regione e che attualmente ne annovera oltre 500 tra accademici, manager e creativi.

Al termine della valutazione, la Giuria designerà i quattro vincitori del concorso, integrando la valutazione del business plan con la valutazione dell’esposizione orale dei progetti finalisti. Ai primi classificati di ciascuna categoria verrà assegnato un premio in denaro di 10.000 euro; tra questi quattro, la Giuria selezionerà il vincitore assoluto della Gara, al quale verrà assegnato un ulteriore premio in denaro di 5.000 euro. I quattro vincitori, inoltre, accederanno di diritto al Premio Nazionale per l’Innovazione, in programma il 29 e 30 novembre a Bari.

L’innovazione si esprime anche nella scelta della performance musicale, prevista anche per questa edizione: il duo Mr. Bogo (alias Dario Divella) e Filippo Bratta, allieterà la serata proponendo Qu4rantacinqueuna selezione di brani di vari generi musicali (dal Rhytm and Blues al  jazz, dal bubblegum al funk al latin soul, solo per citarne alcuni), a cui si mescolano sonorità sofisticate e psichedeliche della swinging London e vecchie glorie della discografia italiana degli anni Sessanta. Il tutto rigorosamente da vinile.

La cerimonia potrà essere seguita anche in diretta streaming, collegandosi sul portale dedicato della competizione, all’indirizzowww.startcup.puglia.it. Aggiornamenti e news sono segnalati anche sul social network Facebook (all’account dell’ARTI); inoltre sul canale YouTube dell’ARTI sono disponibili i contenuti multimediali realizzati per l’iniziativa. (c.l.)

Start Cup Puglia 2012 è un’iniziativa che rientra nell’ambito del progetto “Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca – Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2” ed è inserita nelle azioni del Piano Straordinario per il Lavoro della Regione Puglia.

  • Mosè Sorbo

    PERCHE’….NESSUN commento ?…
    BUONA SALUTE

  • Mimmo

    Le buone notizie non hanno bisogno di cattivi commentatori 😉 (buona salute)

  • gianluca

    Lode ad un gruppo di talentuosi professionisti da sempre! Un successo (a prescindere dal verdetto finale) per chi fa parlare della nostra città, una voltatanto, in maniera positiva! Bravi ancora e comunque!