Nella quarta giornata del campionato di Eccellenza, impegnativa trasferta per l’Audace Cerignola, che si recherà in quel di Molfetta per affrontare la Libertas. La formazione adriatica torna nel massimo campionato regionale dopo tre stagioni, nelle quali una società storica del calcio pugliese non ha ottenuto i risultati che il suo passato meritava: il ritorno in Eccellenza si è compiuto grazie all’acquisizione del titolo della Libertas Noja. E proprio da quest’ultima, la Libertas Molfetta ha tratto le basi per ripartire nella nuova avventura: l’allenatore è Angelo Sisto, così come gran parte della rosa è reduce dall’esperienza nojana della passata stagione. E’ un buon gruppo quello della nuova realtà biancorossa, che si poggia su un nucleo di calciatori dall’indubbio valore, a partire dall’esperto difensore Paris, passando per i centrocampisti De Santis (omonimo del regista gialloblu) e Loseto, per arrivare agli attaccanti Romito e Petruzzella. Altri acquisti di valore effettuati dalla dirigenza sono l’ottimo portiere Di Candia (dal San Paolo Bari), il centrale difensivo Rubini (che forma una solida coppia con Paris) ed il fantasista Tenzone, uno dei pezzi più pregiati del mercato estivo. L’organico dei biancorossi sulla carta può conseguire molto più di una tranquilla salvezza -l’obiettivo dichiarato dalla dirigenza-, e visto i 6 punti finora collezionati, la Libertas si candida ad un ruolo di forte outsider per le prime posizioni in graduatoria. Il computo dei gol vede cinque gol fatti e sei subiti: su questi ultimi pesa il pesante ko con il San Severo nell’unico incontro fin qui disputato in casa (1-4).

L’Audace vuole pensare adesso al campo Dopo l’ennesima settimana convulsa per vicende non direttamente riguardanti il campo, la truppa di Pizzulli cerca di concentrarsi al difficile match di domani. Il cammino di avvicinamento non è stato certo agevole, visto che gli ofantini hanno svolto solo sue allenamenti e che, come affermato dallo stesso mister al sito ufficiale, lo staff tecnico è rimasto senza attrezzatura per svolgere le sedute. La sfida alla Libertas segue il brillante pareggio del “Monterisi” contro il Mola (nel quale Lasalandra e compagni meritavano di più) e sarà un nuovo test per verificare le ambizioni dell’undici gialloblu. L’incognita però è da ricercare proprio nella serenità dei ragazzi e su come hanno reagito alle vicende degli ultimi giorni; per ciò che concerne la formazione, Pizzulli deve fare a meno di De Santis squalificato: al suo posto, il prescelto potrebbe essere Conte, mentre negli altri reparti non dovrebbero esserci particolari novità, con la conferma degli effettivi sinora impiegati. Intanto, la situazione societaria resta al momento in fase di stallo, con possibili ed eventuali sviluppi nelle prossime ore. Il calcio d’inizio è fissato alle 15.30 allo stadio “Paolo Poli”: ad arbitrare l’incontro è stato designato il sig.Marinuzzi della sezione di Taranto.

  • Che pagliacciata che è stata fatta..! Ci distinguiamo sempre.