E’ allarme per la salute di tutte le persone che vivono nella zona della Asl di Taranto, visto che nei primi sei mesi del 2012 è aumentato notevolmente il numero di ricoveri per tumori: si parla di  un +50% rispetto al primo semestre del 2011. La situazione drammatica è stata sottolineata dalla responsabile controllo spesa farmaceutica della Asl, Rossella Moscogiuri, che ha ricordato, in occasione del congresso della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg) a Villasimius, come  in oncologia si sia  registrato un incremento del 60% di day hospital e del 40% di accessi ambulatoriali.

 “A Taranto si registra un’alta percentuale di patologie respiratorie insieme a una più alta spesa farmaceutica rispetto alla media nazionale”, ha continuato la Moscogiuri. (tratto da altopascio.info)

2 COMMENTI

  1. Bisogna andare a ritroso negli anni, HA SEMPRE FUNZIONATO PERCHE???? GRAZIE A CHI???????? CHI CI HA GUADAGNATO????

    ARRESTARE IMMEDIATAMENTE TUTTI I RESPONSABILI

    PROCESSO IN DIRETTISSIMA DANDO LORO UN SEMPLICE

    ERGASTOLOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    E’ SEMPLICE!!!

    GIUSTO PER ESSERE DI ESEMPIO

    ALLE ALTRE REALTA’ ESISTENTI.

  2. CONDIVIDO APPIENO la RIFLESSIONE-INDIGNAZIONE-RABBIA -SOLLECITO ad INIZIATIVE URGENTI e CONCRETE del precedente commento.

    Hanno FATTO GIUNGERE CERIGNOLA … al QUINTO inCENERItore ed… AUMENTO ANNUO dei TUMORI di ALMENO il 25% !!!

    Nella controdeduzione del Ministero dell’Ambiente in merito al TARDIVO e sbrigativo “ricorso di Cerignola” al Consiglio di Stato CONTRO l’inCENERItore che Marcegaglia e MAnfredonia ci hanno APPIOPPATO a Borgo Tressanti…si ventila l'”INAMMISSIBILITA’-NULLITA’ del ricorso in quanto NON notificato ai controinteressati-ETA-Marcegaglia”..!!!!

    STIAMO MORENDO in …TUTTI … i SENSI.. e … continuiamo a FARCI rovinare … continuiamo a sparlaquiare.

    FORZA CERIGNOLANE-I….DIFENDIAMOCI CONCRETAMENTE e SUBITO..!!!!! ALMENO per le NOSTRE FIGLIE-I e NIPOTI

Comments are closed.