Un modo per mettere al centro la creatività e le capacità artistiche degli artigiani del territorio. Oggettistica, lavorazione del fimo, bigiotteria, creazioni con materiali di riciclo, decoupage, uncinetto e tanti altri prodotti lavorati a mano. Dal 2 al 4 novembre, dalle 16.00 alle 22.00 il Primo Mercatino Artigianale d’Autunno, presso il laboratorio Urbano Exopera. Già da oggi Sabato 3 novembre, alle ore 18.00 sempre presso Exopera, il Laboratorio Sociale Resurb e l’Associaizone Radici presentano la Festa del Baratto. Lo spirito principale della festa è promuovere il riutilizzo e il riciclo di oggetti usati e di sostituire la prassi dell’usa e getta con quella del riuso, più sana per l’ambiente e più economica. «Alla festa possono partecipare tutti – dichiara Vincenzo Colucci rappresentante del Resurb -. Basta portare con sé qualche oggetto, non importa quanto vecchio o usato, cercare quello che vi piace e barattarlo. Ciò che per noi non ha più nessun valore potrebbe infatti essere l’oggetto del desiderio di qualcun altro». La festa del baratto si concentra in particolare sugli oggetti per l’infanzia, fumetti, libri, CD DVD musicali, film e videogiochi ma anche utensili da cucina e piccoli elettrodomestici. Un bel modo per vivere questo ponte autunnale all’insegna della valorizzazione delle realtà artigianali del nostro territorio e della riscoperta dello scambio a costo zero, che in questi tempi di crisi non fa poi male.

2 COMMENTI

  1. Una mia cara amica espone bijoux creati da lei. La qualita’ e il prezzo sono ottimi. Il gusto e la passione dei bijoux eccellenti. Cercate il banchetto di “Luthien art”.

Comments are closed.