Arriva il quarto successo in altrettante gare per la Lapige Libera Virtus Cerignola, che sbriga la pratica Istituto Margherita Volley Bari con un secco 3-0 (25-18; 25-15; 25-12 i parziali): il risultato non inganni, perché le volitive avversarie hanno in più tratti giocato meglio delle padrone di casa, che magari hanno preso un po’ alla leggera l’impegno. Ancora una volta, coach Drago non opera variazioni al 6+1 iniziale: Scarale centrale e Doronzo al palleggio; Brattoli opposto con di banda Binetti e Montenegro, più l’altro centrale Maffei ed il libero Fortunato. Che le prime battute non vedano le ragazze ofantine “sul pezzo”, si nota da diversi ed inusuali svarioni, consentendo all’Istituto Margherita di portarsi sul 2-6: la strigliata nel timeout del primo allenatore della Lapige ha i suoi effetti, con le sue giocatrici che agganciano le ospiti. La formazione satellite del Primadonna però non demorde e resta comunque a contatto, prima del break (13-9) operato dalle virtussine, sfruttando alcuni aces al servizio; la concentrazione sembra ora maggiore, sebbene ci siano delle difficoltà a chiudere il parziale. La matassa è sciolta grazie agli errori gratuiti delle giovani biancorosse e ad un paio di attacchi andati a segno. Nel secondo set, le gialloblu senza forzare si ritrovano sul 7-1: l’inesperienza si vede nel sestetto del Margherita, ciò nonostante le babies giocano la loro onesta partita, sfoggiando alcune azioni offensive molto buone e tra di esse si segnalano Agostinelli e Romanazzo. Sul fronte cerignolano invece c’è il cambio fra gli opposti: fuori Brattoli, dentro De Gennaro;  l’attacco non riesce proprio ad incidere e non supera spesse volte il muro avversario. La frazione è conquistata quasi d’inerzia, ma il gioco non convince.

Terzo ed ultimo parziale che non si discosta dai precedenti: Lapige avanti 5-2 e poi 9-3, il tecnico barese chiama una pausa tecnica ma le sue ragazze, forse stanche, lasciano stavolta prendere il largo a Montenegro e compagne, dalle quali si può ammirare qualche esecuzione offensiva limpida. La netta differenza di valori in campo prevale maggiormente e così si manda in archivio anche questa quarta giornata, in una partita che per tali motivi non offriva particolari spunti. Libera Virtus che resta al comando da sola (con 11 punti in carniere) ma che deve continuare nel processo di crescita, anche a livello di mentalità costante da mettere in campo per tutta la durata della gara: prossimo impegno ancora contro una barese, la Prisma Volley, vittoriosa in trasferta a Santeramo.

Ecco il tabellino della Lapige Libera Virtus, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Scarale 7, Doronzo 6, Brattoli 4, Montenegro 7, Binetti 3, Maffei 5, De Gennaro 3, Fortunato (libero).

CLASSIFICA ALLA QUARTA GIORNATA

Lapige Cerignola 11; Sportilia Volley Bisceglie, Ga.El. ascensori Terlizzi, Up Modugno, Pharma Volley Giuliani Triggiano 9; Zeta System Santeramo, Geatecno Gioia del Colle 8; Volley Castellana 7; Tania Gentile Volley 6; Prisma Volley Bari 5; Apulia Monopoli 2; Istituto Margherita Bari Volley 1; Asdam Pegaso 93 Molfetta, Orsa Capurso 0.

10 COMMENTI

  1. Una domanda sorge spontanea nei veri tifosi. Ma Patrizia Pagano come opposta non era meglio di questa brattoli o de gennaro?

    • Da assiduo spettatore e vero tifoso della nostra squadra devo dire che Patrizia Pagano è una giocatrice molto forte e talentuosa ma anche famosa per il suo carattere “sui generis” e la discontinuità in campo, praticamente la media era un attacco in campo e tre a rete o fuori, quest’anno invece con le nuove ragazze la musica è cambiata, c’è più precisione e continuità e soprattutto rispetto delle regole. Brave ragazze continuate così. Auguri anche a Patrizia Pagano per la sua nuova avventura in B2, secondo me se migliora il suo carattere e la continuità in campo la vedremo molto in alto.

  2. Che la Pagano fosse una giocatrice con un grosso potenziale era noto a tutti. x quanto riguarda il talento…..invece zero assoluto. Aspettate ancora un pò prima di giudicare. Le nostre giocatrici si allenano seriamente x migliorare la propria condizione fisica e atletica. Giocano insieme da meno di due mesi…..e la pallavolo è un gioco di squadra x chi non se ne fosse ancora accorto.

  3. se la pagano non ha talento ditemi voi chi ce l’ha!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ma statv cett.. non sputate nel piatto dove avete mangiatooooooooooo

Comments are closed.