Non vi e’ un solo indicatore che conforti la scelta compiuta dal governo di liberalizzare gli orari e le giornate di apertura degli esercizi commerciali. E questo e’ ancora più vero se si considerano i dati che ogni giorno ci vengono restituiti dagli istituti scientifici di ricerca: c’è un impoverimento drammatico delle famiglie italiane che in questo momento particolare della vita del paese pagano il prezzo più alto della crisi. Diminuiscono i consumi perché la platea delle famiglie in difficoltà cresce invadendo segnanti di reddito tradizionalmente escluse dal’ area della difficoltà ‘  con le prevedibili ricadute sulle imprese commerciali di piccole dimensioni. Ingiustificata,dunque sotto molti punti di vista, la scelta di liberalizzare senza regole il settore dei commercio: nessun vantaggio per il sistema di impresa. A pagarne il prezzo più alto le famiglie dei lavoratori ma, in modo particolare le donne alle quali viene negato il diritto di conciliare i tempi di vita e lavoro sottraendo a loro il riposo domenicale da sempre dedicato alla cura delle persone care ,ai figli, agli anziani ed anche allo svago, al culto. Ecco perché condivido, afferma l’ assessore alle politiche sociali e alle politiche attive per il lavoro,l’iniziativa della CONFESERCENTI NAZIONALE sostenuta dai VESCOVI ITALIANI finalizzata alla raccolta di firme per la presentazione di una legge di iniziativa popolare che riconsegni alle REGIONI la potestà di regolamentare aperture ed orari degli esercizi commerciali.

6 COMMENTI

  1. Avete fatto bene a scrivere i Dritti, perchè

    I DRITTI della situazione sete VOI, che guadagnate 15.000,00 al mese + Optional.

    Alla faccia dei poveri.

  2. … questa volta invece c’è da dire e come!

    Condividere o meno le idee politiche della dott.ssa Gentile non importa in questa circostanza, ma ciò che importa è che quello che afferma è pura verità; non si capisce più nulla, sempre aperti – tutti aperti, tanto a pagare sono solo le commesse che, poverette nel senso più buono del termine, se sono fortunate arrivano a percepire un massimo di 500 euro al mese, pur firmando buste paga più consistenti, e sono letteralmente OBBLIGATE a lavorare tutti i santissimi giorni della settimana domenica compresa.
    Se non è possibile verificare la regolarità delle assunzioni e dei relativi pagamenti, che si regolarizzino almeno gli orari di apertura e chiusura delle attività commerciali, grandi o piccole che siano.

    Buona fortuna a tutti il lavoratori e soprattutto a tutte le lavoratrici, specialmente se mamme!

  3. ma quanti parenta aveva la signiora gentile per essere rieletta ????
    ma possibile che non capite che andiamo avanti ancora con questa gente.TENUTE,APPARTAMENTI,CASE SPARSE SU TUTTA CERIGNOLA,E VOI CHE FATE???
    MA DI CHE STIAMO PARLANDO AVETE CAPITO CHE FA LA POLITICA HOOOOOOOOOOOOO
    SVEGLIAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    QUELLA SI E ASSICURATA 4,5,6,GENERAZIONI E NOI?
    NON SAPPIAMO SE ARRIVIAMO A DOMANI .
    APRITE GLI OCCHI E ORA DI CAMBIARE………

  4. questi politici vivono dell’ignoranza della gente, prendono voti e rimangono ai poteri grazie a gente che crede ancora che esista il comunismo, o il fascismo, o il centro. se ascoltate i comizi che fanno, che siano di destra o di sinistra o di qualsiasi partito preso, dicono tutti le stesse identiche cose. si lamentano tutti e dicono che così non si può andare avanti e che quelli che stanno operando non fanno le cose giuste….eccetera eccetera. ma non uno di loro dice: noi abbiamo intenzione di fare questo..o quello. xkè non sanno cosa faranno. sanno solo che sperano di rimanere nelle loro comode poltrone.

  5. BRAVO CIRO hai colpito il centro del problema,questi non sono politici sono “statisti”,sanno come prendere per il c…o, la grande maggioranza di questo paese, e la battono il ferro.
    ma credimi SONO FINITI I TEMPI DELLE VACCHE GRASSE SE MIO PADRE COMUNISTA DA SEMPRE A 85 ANNI ,A DECISO DI VOTARE, PER GRILLO….ALLORA QUALCOSA STA CAMBIANDO ..saluti…saluti.

  6. Su questa terra si stanno estinguendo diverse specie animali, ma non si riesce ad estinguere questa razza.
    Ma vogliamo aprire gli occhi????
    Ma vogliamo fare veramente una brutta fine???
    Non penso proprio, e allora????
    Diamoci una mossa, non ci abbandoniamo, non consegnamoci a questi balordi.
    Sono convinto che qualcosadi brutto, succederà, questi perdono tempo ancora con le chiacchiere.

Comments are closed.