carabinieri-cerignola

carabinieri_jeep

In Foggia, Orta Nova, Cerignola e Lucera, i Carabinieri della Compagnia del capoluogo, alle prime luci dell’alba hanno eseguito 10 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Tribunale di Foggia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di altrettante persone accusate di detenzione e spaccio di ingenti quantitativi di stupefacenti: cocaina, marijuana e hascisc. Le indagini hanno avuto inizio nel gennaio 2012, quando è stato tratto in arresto DI RIENZO Antonio, 62enne foggiano che lungo la S.S.16 è stato sorpreso alla guida del suo fuoristrada dove i Carabinieri hanno rinvenuto 75 Kg di marijuana. Dalle indagini immediatamente avviate e volte ad individuare la provenienza e la destinazione dello stupefacente sequestrato, è emerso che DI RIENZO era solo un “corriere” per conto di due soggetti albanesi che avevano organizzato l’arrivo in Italia dello stupefacente, destinato al mercato locale. Numerose intercettazioni telefoniche ed ambientali e servizi di osservazione e pedinamento permettevano di accertare che i due albanesi, unitamente ad altri loro connazionali, allo stato non identificati, avevano organizzato e diretto il trasporto e la distribuzione di consistenti quantitativi di cocaina, marijuana e hascisc, provenienti dall’Albania e dalla Grecia. La droga, giunta sul territorio nazionale, veniva venduta, sempre in grossi quantitativi, a locali spacciatori che la ricevevano direttamente dalle persone incaricate della detenzione e del trasporto.

Gli arrestati:

  1. MOSKO Endri, albanese 38enne;
  2. SELAMAJ Niko, albanese di 43enne;
  3. NOVELLI Paolo, di Foggia di 36enne;
  4. TARANTINO Giuseppe, di Cerignola 42enne;
  5. MATRELLA Massimo,  di Foggia 46enne;
  6. DONNINI Aldo, di Foggia 39 enne;
  7. NAPOLITANO Rocco Stefano, di Foggia 46enne;
  8. DEDDA Rocco, di Foggia 43enne;
  9. CAPOSENO Giuseppe, di Orta Nova 42enne;
  10. BARBETTI Quirino, di Lucera 44enne;

tutti con precedenti specifici per reati di materia di sostanze stupefacenti, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Foggia.

SONY DSC

SONY DSC

DI RIENZO ANTONIOBARBETTI QUIRINOCAPOSENO GIUSEPPEDEDDA ROCCONAPOLITANO ROCCO STEFANODONNINI ALDOMATRELLA MASSIMOTARANTINO GIUSEPPENOVELLI PAOLOSELAMAJ NIKOMOSKO ENDRI

6 COMMENTI

  1. x titta,come noi siamo fessi ke lavoriamo dalla mattina alla sera,un mestiere va imparato da piccoli,in caso contrario ke nn si sa fare nulla,al nord si puo fare i fakkini nello scarico e carico merci,tagliare l uva raccolta olive,i carciofi,lavare le scale ecc.e non rapinare,spacciare,rubare ogni altra cosa e mandare in crisi una povera persona ti sembra giusto

Comments are closed.