Foto Marco Mancino
Foto Marco Mancino
Foto Marco Mancino

Seconda vittoria stagionale in Prima Divisione per l’Elektra Cerignola, che si sbarazza (così come all’andata) del fanalino di coda Sportlab Foggia per 3-0 (25-14; 25-11; 25-18 i parziali). Mister Cosimo Dilucia ha qualche problema nel ruolo di centrale, con la sola Roberta Mansi a disposizione ed adattando sotto rete Marinelli; per il resto, Fagnillo al palleggio e Sparapano opposto; Lionetti e Crisà laterali e Rubino libero. Una partita condotta sempre in vantaggio dalle ragazze di casa, le quali mettono subito in difficoltà le ospiti, limitando molto il loro gioco attraverso la qualità al servizio e con una varietà di giocate in attacco: il primo set è appannaggio dell’Elektra in maniera convincente. Anche nel secondo set il tema non cambia, le gialloblu tengono alte le loro percentuali ed anzi ancora più facilmente prendono il largo, ma a metà frazione ecco l’infortunio all’alzatrice Fagnillo, fino ad allora una delle migliori in campo; in ricaduta dopo un muro, finisce sfortunatamente sul piede di un’avversaria e rimedia una distorsione ad una caviglia. In regia si sposta Sparapano, che sostituisce egregiamente la sua compagna e serve palloni invitanti alle attaccanti, che vanno a segno: la battuta si rivela ancora l’arma decisiva per Cerignola, che ora con Marinelli, ora con Lionetti mettono in grande difficoltà la ricezione foggiana, costruendo un ampio margine. Il coach ofantino fa ruotare le sue atlete (anche le giovanissime), che nonostante un po’ di emozione ed inesperienza, conducono in porto il set e l’incontro, annullando il tentativo di riavvicinamento dello Sportlab. L’Elektra sale a 7 punti in classifica: domenica prossima è in calendario la difficilissima sfida in casa dell’Intrepida Volley San Severo, autentica dominatrice del torneo a punteggio pieno e senza aver perso un set finora.

CLASSIFICA ALL’OTTAVA GIORNATA

Intrepida Volley San Severo 18; Poste Ballatore Ortanova 14; Cedisur Ischitella 9; Elektra Cerignola 7; Sportlab Foggia 0.