cavidotto-1Pubblichiamo di seguito un’interrogazione del gruppo Moderati per Tonti, a firma del rappresentante consiliare Gianni Ruocco, indirizzata al Sindaco Giannatempo, nella quale si chiede un’intervento urgente per la messa in sicurezza di alcuni cavi elettrici scoperti nel centro città. Ecco il documento completo.

Interrogazione urgente

al Sig. Sindaco di Cerignola dott. Antonio Giannatempo

                                  

oggetto : Messa in sicurezza di linea elettrica

Premessa

Illustrissimo sig Sindaco , mi rivolgo direttamente a Lei con questa interrogazione urgente per due ordini di motivo , infatti la voglio considerare per un attimo quale “amministratore del condomino Cerignola” e responsabile della sicurezza dei cittadini, i più piccoli , della nostra città.

  1. Nel considerarla “amministratore di condominio” non intendo svilire e mortificare il suo ruolo di Sindaco ma solo sottolineare la ovvietà e la banalità della problematica che le sottopongo, un problema che può infatti verificarsi in qualsiasi condominio aggravato dal fatto che lo stesso si manifesta nelle immediate vicinanze della sua residenza , paragonabile per la sua locazione al giardino condominiale.
  2. Responsabile della sicurezza dei cittadini di cerignola, sottolineo i più piccoli, bisognosi della massima attenzione proprio perché indifesi e gravemente esposti al pericolo .

Fatto

Da parecchie settimane ormai nelle immediate vicinanze dei plessi scolastici delle scuole materne, elementari e medie che si affacciano su piazza della Repubblica, e precisamente nella stradina che fiancheggia l’ingresso della scuola Aldo Moro la dove si trova l’ingresso della sua abitazione , una tubazione metallica nella quale passano cavi elettrici , presumibilmente alimentati da alta tensione sono stati divelti e rotti in più punti e,  come dimostrano le foto allegate alla presente,  gli stessi sono a portata di mano dei piccoli cittadini che quotidianamente percorrono detta stradina per recarsi a scuola.

Non bisogna essere monto esperti in materia per rendersi conto del grande pericolo che detti cavi rappresentano per il rischio che qualcuno vi resti folgorato.

Ebbene mi chiedo, cosa farebbe un buon amministratore di condominio o un buon responsabile della sicurezza nei luoghi di lavoro il tale frangente? Come minimo dovrebbe ordinare a chi di competenza di rimuovere immediatamente la condizione di pericolo isolando la zona e predisponendo l’immediata messa in sicurezza del cavidotto che andrebbe semmai interrato.

Ed è proprio questo che Le chiedo: non ponga alcun indugio a dare ordine che quanto sopra richiesto venga attuato con la massima sollecitudine , dimostri di essere un Sindaco attento alla sicurezza dei cittadini soprattutto se questi sono bambini e quando ne discuteremo in consiglio comunale mi annunci che quanto da me lamentato è stato già risolto. Mi renderà no soddisfatto ma felice!

cavidotto-2cavidotto-3

31 COMMENTI

  1. Chissà quanti dipendenti del Comune e Vigili urbani hanno notato quello che è sotto gli occhi di tutti, ma si fanno i xxxxx loro.
    A Cerignola, per far notare le cose che non vanno, dovremmo aprire un ufficio a Fabio e Mingo di Striscia la notizia.

  2. cari miei, adesso e’ tempo di elezioni. tutti vedono le cose che non vanno in citta’. Caro consigliere Ruocco non cominciare a fare propaganda elettoriale.

  3. Lupo nero hai ragione, ma resta lo schifo di dover aspettare le elezioni per far muovere il culetto a qualcuno??

    • carissimi, non sono candidato da nessuna parte anzi, se leggete l’articolo che precede questo, ho voglia di dimettermi anche da consigliere comunale… ma allora perchè lo faccio ? perchè sono il nonno di una piccola cittadina che frequenta quell’ asilo… Saluti

      • bravo sig. ruocco se quello che dice e vero la risposta la onora….i bambini prima di tutto,e tutti….

  4. Ragazzi ma che relazione può mai esserci tra la campagna elettorale (a livello nazionale) e una segnalazione come questa?
    A volte si scrive per il gusto di contestare ,a prescindere.
    Dottore; ben fatto!!!

    saluti

  5. infatti spero che questo argomento non finisca nella solita caciara politica.
    Ha fatto bene il Sig Ruocco ad evidenziarlo, ma occupandomi come lavoratore in un settore simile, mi rendo anche conto di come l’amministrazione faccia una fatica immane, a cercare di tappare i buchi lasciati da atti continui di vandalismo.
    Mi chiedo anche, come si può lasciare allo scoperto un impianto elettrico, passante all’interno di tubi metallici.
    Un’oscenità.

      • scusami se non riesco a soddisfare tutti i tuoi desideri, ma se mi fai una lista ti prometto che ce la metterò tutta

  6. Mi sembra interessante e vero il primo commento di Maros..
    Chissà quanta gente ha visto quel problema ma ha continuato a fare quel faceva..
    Ne parlavo un po’ di tempo fa.
    proposta: perchè non istituire un servizio di segnalazione/reclamo pubblico che obblighi la pubbica amministrazione o le autorità o l’ente interessato a prendere in esame il disagio segnalato e ad intervenire???
    Perchè deve esserci la segnalazione del politico di turno per risolvere qualcosa che invece tutti i cittadini devono essere invogliati a segnalare, cosa che non fanno perchè probabilmente “non ci credono più” al fatto di poter essere ascoltati???
    Forse potrebbe essere un primo passo, sperimentale, per creare un sistema di maggiore coinvolgimento della cittadinanza nel migliorare il quotidiano di tutti…
    Sono certo che questi commenti vengano letti anche da politici di maggioranza e di opposizione a cui giro questo appello a cominciare da Gianni Ruocco persona che personalmente stimo.
    Saluti

  7. Lupo nero ha ragione. Tutte
    le cose che non vanno, a tempo delezioni
    si aggiustano. Tra poco vedreme aggiustare
    le strade ed i marciapiedi. Cari miei ci vorrebero
    ogni anno elezioni. Toto’ aveva ragione a dire: e io
    pago.

  8. Egregio Signor RUOCCO ,purtroppo è risaputo che a Cerignola si adotti la prassi che dopo che qualcuno si fa male,allora si prendono provvedimenti.La sua è una giusta osservazione,ma non è solo quel luogo che va sistemato,se lei guarda l’illuminazione di Via Trinitapoli è da prendere paura,come di fronte alla pretura,cammianare è un’impresa,insomma sarebbe tutta Cerignola da mettere in sicurezza(semafori compresi).Ma l’amministrazione ha altre priorità che la sicurezza dei Cittadini.GRAZIE

  9. Non e’mio costume rispondere alle interrogazioni se non nella sede istituzionale del Consiglio Comunale, ma un’eccezione a questa regola e’motivata dalla necessita’ di fare chiarezza e di informare i Cittadini in maniera corretta. Bene ha fatto Gianni Ruocco a sollevare il problema, ma e’arrivato tardi se non si e’accorto che quanto da lui erroneamente denunciato,parlando di alta tensione di fili elettrici scoperti,e’ stato prontamente sistemato! Mi sia consentito pero’fare due considerazioni: 1) qualcuno prima di lui si era accorto di questo problema e, chiarendo che non trattasi di condotte elettriche del Comune ma riconducibili alla Prefettura, ha segnalato già dalla settimana scorsa l’inconveniente agli organi preposti e, dopo aver constatato l’allungarsi dei tempi per provvedere alla manutenzione, e’stata investita un’azienda locale (senza costi per la Città) che ha provveduto alla manutenzione richiesta 2) i fili scoperti da un inqualificabile atto vandalico sono condutture a bassissima tensione , in quanto alimentano le telecamere in carico non già alla C.O. dei VV.UU. ma alla Prefettura, regolarmente funzionanti! Tanto era mio dovere riferire ! Franco Reddavide
    A

  10. Assessore Reddavide buonasera,
    nel ringraziare l’operato del dr. Ruocco che, comunque, ha evidenziato un problema fonte di possibile pericolo, credo sia giusto darle atto della disponibilità dimostrata nel rispondere pubblicamente su un disagio denunciato e, a quanto pare, risolto da parte dei tecnici dell’impresa incaricata (come sarà possibile verificare, immagino).
    Sebbene in qualità di partecipante anonimo in un blog gentilmente messo a disposizione da “lanotiziaweb”, credo che non ci sia occasione migliore per manifestarLe, come ho già fatto al dr. Ruocco in precedente intervento, l’opportunità di “inventarsi” un servizio di accesso di disagi/malfunzionamenti via web a cui possa accedere il normale cittadino ed a cui la PP.AA. poi possa effettaure riscontro ed eventuale più tempestiva azione di risoluzione del problema denunciato.
    Immagino che un servizio di tale fattura possa ulteriormente avvicinare gli organi amministrativi alla cittadinanza e ritengo altresì che questo avvicinamento non possa che far piacere sia alla cittadinanza stessa che a chi la governa.
    Lo strumento della comunicazione via WEB, di cui il presente sito ci dà disponibilità, è un mezzo troppo utile ed efficace per non poterlo sfruttare per il bene della collettività, come ha potuto constatare lei stesso rispondendo nel blog.
    Grazie per l’attenzione.

  11. Strumentalizzare il problema di presunti cavi elettrici scoperti, è stato un atto avvilente.
    Il Signor Gianni Ruocco ha voluto far credere a noi lettori di essere un Consigliere modello, attento ai problemi della città , ma di solerzia nemmeno l’ombra. Egli, anziché inoltrare al Sindaco A. Giannatempo la istanza di interrogazione urgente consapevole di perdere tempo prezioso, se veramente avesse avuto a cuore l’incolumità dei cittadini in modo particolare di quelli di piccola età avrebbe dovuto comportarsi così come io mi sono comportato, non da ex vigile urbano ma da comune cittadino.
    Infatti, appena finito di leggere l’articolo, immediatamente ho telefonato al Comando di Polizia Municipale spiegando a un mio collega di accertare se vi fosse pericolo per la pubblica incolumità a causa di presunti cavi elettrici scoperti nei pressi dell’abitazione del Sindaco . Dopo pochi minuti mi veniva comunicato che tutto era in regola. Mi chiedo: Che bisogno c’era mettere in piedi una simile sceneggiata da parte del Sig. Ruocco? Era proprio necessario scomodare il Sindaco per un caso di facile soluzione? Considerato che i cavi erano verosimilmente scoperti da parecchie settimane, possibile mai che nessuno avesse già provveduto alla segnalazione del’inconveniente? Per essere tutto in ordine c’è stato chi ha anticipato il Sig. Ruocco, evidentemente. Tutto ciò mi lascia esterrefatto!

    • carissimo Pinuccio
      apprezzo il tuo senso civico e la tua solerzia con la quale hai telefonato ai Vigili Urbani, che avendoti risposto come dici testimoniano di essere da tempo a conoscenza dell’inconveniente… Pericolo o meno, non sono tanto convinto che la bassa tensione non sia pericolosa, perchè devono aspettare la mia o la Tua segnalazione per intervenire? Parli di strumentalizzazione via WEB … io ti rispondo che forse dovremmo parlare di efficacia del WEB: infatti ieri io ho “postato” la mia lettera alle 9.30 e alle 13.30 il cavidotto era già riparato, male ma riparato ! e allora … viva il WEB se da voce alle rimostranze dei “nonni” quale io sono… Con affetto Gianni

  12. RIPONDO AD ALCUNI COMMENTATORI CHE SI QUI MI HANNO PRECEDUTO.

    Intanto buona parte della risposta la si evince nel commento all’articolo.
    Chi di Voi, dando ragione a sproposito al Sig. Gianni Ruocco, considerata la eventualità di pericolo per i cittadini ha sentito la necessità o il dovere di telefonare ai Vigili Urbani? Probabilmente : nessuno.
    E poi. Come si può affermare che sono transitati davanti ai cavi numerosi dipendenti comunali e vigili urbani ? Ammesso e non concesso che davvero siano passati. Come si può affermare che non abbiano segnalato il fatto all’ENEL per tempo?
    Rilevo, con rammarico, che si scrive con troppa superficialità e molto spesso in maniera prevenuta, e non soltanto nei confronti dei vigili urbani.
    P.S. Di un commentatore a firma anonima sono deluso!

    • scusami Pinuccio… forse come tu dici è difficile affermare che qualcuno del comune , vigile o impiegato , sia transitato davanti a quello scempio… ma che dire del Sindaco ? abita proprio li difronte !!!! senza polemica ma solo per amore di verità ! e grazie ad Antonio per aver ordinato la soluzione del problema…

  13. E’ LA COSA PIù ASSURDA CHE ABBIA SENTITO.
    CREDETEMI, NON HO PAROLE PER DIRE QUELLO CHE PROVO RIGUARDO QUESTE DISATTENZIONI.
    OLTRETUTTO, QUELLO E’ UN TRATTO DI STRADA CHE IL SINDACO PERCORRE TANTE VOLTE, LUI O SUOI FAMILIARI.
    MA COME SI PUò ESSERE COSì DISATTENTI, FACENDO RISCHIARE LA VITA A DEI BAMBINI; IO HO UN BIMBO, VIVACE, CHE PER STRADA TOCCA DI TUTTO.
    COMUNQUE UN OCCHIATA VA DATA ANCHE AI PALI DELLA LUCE, SPESSO HO VISTO MANCARE DI UN TAPPO A FORMA ELLITTICA AD ALTEZZA D’UOMO E QUINDI CON I FILI SCOPERTI.
    MI CHEIDO COME POSSANO RISOLVERE SITUAZIONI PIù DIFFICILI; MI CHIEDO COSA STANNO A FARE TUTTO I GIORNI?
    E’ IL MASSIMO DELLA SCONCERTAZIONE PERSONALE.

  14. Nel 2013 si discute del filo della corrente, del palo storto, della presa fuori posto, del sassolino per terra.
    AHO’ smettetela, qui si sta scherzando sulla pelle dei Cittadini, distraendoli dai VERI e GROSSI problemi che attanagliano questa povera CERIGNOLA.
    Questi rischi e pericoli, sono lì da 30 anni, mò in campagna elettorale parlate di queste cavolate, che vanno risolte al momento e per Legge, e basta.
    E FINIAMOLA PER FAVORE, qui si offende continuamente l’intelligenza dei CERIGNOLANI.
    Caro Dottore, se Lei si sente il NONNO della situazione, bè allora si comporti da VERO NONNO.
    Non può dimettersi assolutamente, faccia il BRAVO NONNO EDUCATORE, quello d MAZZ e PANELL, ca fan i feghiò Bèll.
    Buona giornata.

  15. Se qualcuno degli amministratori o surrogati,ci vuol fare credere che(come in questo caso) basta evidenziare un problema che quasi nel breve tempo c’è chi lo risolve, penso che faccia meglio a tacere..diano pure la colpa alla mancanza di risorse,personale,inciviltàecc.. ma per favore non facciano passare il loro operato positivamente perchè poi gli epiteti si sprecherebbero.
    Provate a vedere i fili scoperti in Via dei Mille,il parcheggiare di fronte all’entrata del Comando dei Vigili(zona dove la sosta è vietata) con il completo menefreghismo di chi controlla la viabilità,la mancanza cronica del funzionamento dei semafori…ed avete pure il coraggio di trovare parole i conforto nei nostri confronti??? Il grande Totò direbbe:Ma mi faccia il piacere?!? Bisogna amministrare come si comporta un buon padre di famiglia nei confronti dei figli,e Voi nei nostri confronti,altrimenti..è meglio tacere,anche se esprimere la propria opinione è sempre un diritto,dire chiacchiere..un pò meno.GRAZIE

  16. COME AL SOLITO SI GUARDA E POLEMIZZA SULLA PAGLIUZZA DINANZI ALL’OCCHIO, MENTRE SI EVITA DI VEDERE LA TRAVE. LE STRADE GRUVIERA DELLA CITTA’ E DELLE PERIFERIE, QUALCUNO CHIAMA LA DITTA (SENZA NESSUN COSTO PER LA CITTA’ CI DICONO) PER FAR RIEMPIRE LE BUCHE CON LO STABILIZZATO, DUE ORE DOPO AVERLO COLLOCATO E’ GIA’ DI NUOVO COME PRIMA. I SERVIZI SOCIALI FUNZIONANO SOLO QUANDO DEVONO STRAPPARE BAMBINI ED ADOLESCENTI ALLE FAMIGLIE “NULLATENENTI”, COSA DIRE DELLE MISTITUZIONI DI CARITA’ CHE PRETENDONO DI MONITORARE IL TERRITORIO, SODDISFANDO E DISPENSANDO LE RICHIESTE DI AIUTO A COLORO CHE RIESCONO A TRASCINARSI SINO SULLA SOGLIA DELLE STESSE ISTITUZIONI, QUALCHE VOLTA SI RITROVANO QUESTI SVENTURATI DINANZI ALLA PORTA CHIUSA, SE QUALCUNO ESCE RISPONDE LORO:
    PASSA LA PROSSIMA SETTIMANA, SIAMO APERTI FINO A MEZZOGIORNO, ADESSO SONO LE 12,15.
    GRANDI TUTTI, NELLE STESSE CONDIZIONI DI COLORO CHE OCCUPANO UNO STABILE (SI FA PER DIRE) IN TRE-QUATTRO-FINO A DIECI PRESENZE, DOVE L’ABITABILITA’ E’ CONDIZIONATA ALLA SOPRAVVIVENZA DEGLI STESSI, I QUALI CONVIVONO CON UMIDITA’, ANIMALI GRADEVOLI O SGRADEVOLI,DETTI STABILI SONO DI PROPRIETA’ DI GENTE CHE DICHIARA DI ESSERE “MISERICORDIOSA VERSO COLORO CHE GLI LECCANO LA MANO”, LA SICUREZZA E’ UN LUSSO MENTRE E’ SEMPRE PIU’ FACILE IMBATTERSI IN UN POSTO DI BLOCCO, DOVE DINANZI A FIGLI E NIPOTI PICCOLI CI SI TROVA UNA MIRIADE DI MITRA SPIANATI, GIUSTA LA PREVENZIONE MA L’IMBARAZZO DINANZI ALLA GENERAZIONE FUTURA TI PORTA A DIRGLI UNA BUGIA?: IN QUESTA CITTA’ CI SONO TANTE PERSONE CATTIVE CHE POSSONO FARCI DEL MALE! VIVA LA DEMOCRAZIA ????????????

  17. La nostra città è amministrata da gente che forse ha compiuto studi e fatto master con la vecchia Istituzione della Radio Elettra di Torino, la quale inviava le dispense per posta, pertanto qualcuna di queste è giunta in ritardo o mai recapitata.
    L’agibilità di quasi tutti i locali commerciali, magazzini, abitazioni, che come d’incanto ottengono il cambio di destinazione d’uso per mano di una fata o fatone.
    Il “grande” progetto del sottopasso comunale dovrebbe essere accostato a quello di Leonardo da Vinci per il Naviglio, certamente i grandiosi progettisti di quest’epoca ricorderanno?! (Mi riservo qualche dubbio). Mi vorrei documentare sulle ditte che hanno ottenuto gli appalti (in deroga) per la ordinaria manutenzione.
    L’impedire alle ditte edili locali di lavorare, facendo così il gioco di chi difende le lobby è un suicidio economico, del quale nessuno vuole parlare o prendere il toro per le corna.
    La demagogia ed il proselitismo non “riempiono” la pentola.
    Un esempio che calza a pennello è quello dell’eterno candidato Premier “Casini”, il quale collabora e fiancheggia dal 1994 il cav. B. ottiene per il suoc. Calt. il monopolio europeo del cemento, ma lui vuole anche il mattone, questo non si può avere e lui è contro.
    La demagogia della casa, le tasse, il lavoro…….bazzecole.

  18. signor Gianni Ruocco
    è giusto che lei abbia esposto questo problema, che è ovviamente provocatorio, vediamo tutti che tra buche sulle strade. armadi stradali sfasciati, pali pendenti, cavi esposti ed una serie di difetti pericolosi per i passanti, ci circondano quotidianamente.
    E’ un problema che mi riguarda, perchè riguarda anche il mio di lavoro.
    Io sono un operaio, siamo pochissimi noi operai, nell’azienda in cui lavoro, ci sono una marea di impiegati e un numero ridottissimo di operai. Quindi per ogni soldato ci sono almeno 5 ufficiali che gli danno ordini. Nei Municipi, non parlo solo di quello di Cerignola, quanti ufficiali e quanti soldati ci sono secondo lei?
    Quante persone sedute dietro una scrivania e quanti invece sono operativi e che si occupano di manutenzioni?
    Quanti soldi vengono spesi per gli stipendi di quegli impiegati e quanti per il materiale, o ai lavori necessari perchè le cose funzionino come dovrebbero?
    quando entra in Comune si guardi attorno e faccia due conti.
    con stima la saluto e non pensi minimamente a dimettersi.

  19. Sinceramente mi sembra abbastanza incoerente l’accusa del sig. Bruno di strumentalizzazione da parte del dr. Ruocco di un evento più o meno pericoloso, infatti facendo segnalazione ai VV.UU. di tale disagio egli stesso dimentica un fatto importante. La sua segnalazione è partita proprio grazie alla lettura della notizia dovuta alla denuncia di Ruocco e grazie a Lanotiziaweb (che non smetterò mai di ringraziare per la pubblica utilità di tale strumento). Inoltre desidero sottolineare come ogni volta che il dr Ruocco è stato citato in ballo, ha preso PC e tastiera ed ha risposto chiarendo o fornendo adeguata risposta in merito. Non mi sembra sia stato fatto lo stesso dall’Assessore alla proposta avanzata via web dallo scrivente. Eppure mi sembra sotto gli occhi di tutti che la segnalazione di disagi o inconvenienti da parte di cittadini IN FORMA PUBBLICA, rappresenti una soluzione vincente nei confronti di molte (ovviamente non tutte) delle problematiche che affliggono Cerignola.
    NE è la prova che il tratto di linea elettrica (alta o bassa tensione che fosse) è stato prontamente riparato e, personalmente, credo non sia tanto il fatto che sia stato denunciato da un membro del consiglio comunale, bensì per il fatto che sia stata resa pubblica la denuncia. Perchè non utilizzare questo strumento in maniera organizzata (ovviamente con tutti gli aggiustamenti del caso..)??? Se qualcuno dei ns. amministratori dovesse averne notizia è gradita una risposta. grazie
    (ps. al sig. Pinuccio Bruno, io all’edicola del convento ci sono stato ieri ma non ho ricevuto indicazioni sufficienti per contattarla, ci tornerò domani-grazie)
    Buonasera

  20. Salve a tutti,
    capisco il Dr. Ruocco e la Sua motivazione di volersi dimettere da consigliere. Non ho ancora letto i commenti precedenti, quindi forse ripeteró qualcosa già detto da altri. Ma volevo dire al Dr. Ruocco che se si candidasse a Sindaco finalmente avremmo una persona ritenuta trasversalmente da tutti una delle più civili, preparate e sobrie persone di questo paese. Addirittura Metta ha elogiato il suo operato, ritenendolo un degno avversario politico. Metta non dice quasi mai queste cose. Lo stesso Metta non vincerebbe, né potrebbe, contro di Lei, fare la campagna elettorale farcita di odio. Cosa dobbiamo fare per convincerLa? Guardi che veniamo in pellegrinaggio dentro alla Farmacia o facciamo le veglie di preghiera. Io potrei finalmente girare a testa alta fuori da Cerignola, nei comuni limitrofi, dicendo che il mio Sindaco é una persona perbene. La prego, ci faccia solo un pensierino, si tratta di mettere in pratica i nostri sogni. “I Care” Dottore.

    • Metta ha soltanto detto che apprezza l’operato di Ruocco. Non l’ha mai definito “degno AVVERSARIO politico”. Né in campagna elettorale, né tantomeno adesso che stanno tutti e due all’opposizione. Posa il fiasco.

  21. Scusate, mi sapreste spiegare come non compare da nessuna parte la notizia di due rapine verificatesi una venerdì 25 gennaio alla farmacia strafle e l’altra sabato 26 gennaio alla farmacia Alicino ?
    La notizia delle due rapine è stata data dal dott. Ruocco in un suo intervento su Marchiodoc.
    Perchè questo silenzio assordante da parte dei giornali e degli organi d’informazione viaa web come “Lanotiziaweb”.

    • Gentile utente, lo stesso Gianni Ruocco ha raccontato degli episodi di rapina su queste pagine, postando un commento nell’altra notizia riguardante il dibattimento della questione sicurezza in Consiglio comunale. Tanto le dovevamo per chiarezza. Grazie, Redazione.

Comments are closed.