lapige_volley_2012Bastano circa settanta minuti alla Lapige Cerignola per sbarazzarsi dell’Orsa Capurso, ultimo in classifica: al pala “Dileo” è 3-0 per le virtussine (25-17; 25-13; 25-23 i parziali). Rispetto alla solita formazione di partenza, coach Drago tiene inizialmente in panchina la centrale Giusi Scarale, sostituendola con la pari ruolo Maffei; Doronzo alzatrice con Brattoli opposto; sulle bande Binetti e Montenegro; Racanati sotto rete ed il libero Fortunato le altre a scendere in campo. L’avvio di gara è favorevole alle ospiti (2-5), le quali mettono in mostra l’interessante laterale Panza: le padrone di casa faticano ad entrare in partita, con una regia imprecisa nelle prime battute e con l’Orsa sempre a condurre. La svolta del set arriva con Savina Binetti al servizio e Cerignola che infila nove punti di seguito, passando dal 7-10 al 16-10, stavolta con le precise incursioni offensive di Brattoli e Montenegro; Capurso non ci sta e realizza un mini contro break (16-14). Poi l’ingresso alla battuta della Sisto è il preludio alla conquista dei restanti punti che consentono alle locali di portarsi in vantaggio. Nel secondo parziale, subito De Gennaro per Brattoli: fase di sostanziale equilibrio nei primi scambi con qualche incertezza difensiva della Lapige. Il tecnico gialloblu continua la rotazione fra le sue atlete (ingressi anche di Scarale e Mazzone) e con il capitano dalla linea dei nove metri le ofantine allungano decisamente (12-4); è il momento migliore cerignolano, caratterizzato da pregevoli azioni d’attacco firmate (fra le altre) da De Gennaro, Maffei e Binetti. La frazione è condotta in porto agevolmente, con l’evidente manifestazione del divario tecnico fra le due squadre.

Leggero predominio ospite in apertura del terzo periodo, rimontato dalle cerignolane, che però in questa circostanza non riescono a fuggire via, poiché le baresi pareggiano a quota 7. Il distacco si mantiene minimo, poi la qualità dei martelli di casa consente di acquisire un margine maggiore, ma le orgogliose ragazze di mister Patano si riportano sotto (17-16). Maffei riconsegna palla alla Lapige con un muro e sembra che ci si avvii ai titoli di coda, sensazione smentita da Capurso, che ristabilisce la parità ed anzi aggiunge suspence, passando in vantaggio (21-22). Una battuta terminata in rete è il cambiopalla che permette al sestetto foggiano di non concedere altro e chiudere il match sul 3-0, attraverso il punto decisivo siglato dalla centrale Scarale, migliore realizzatrice con i suoi tredici centri. Un successo che continua a tenere Cerignola sulla scia del Modugno e, in virtù della vittoria al tie break della Prisma Bari a Bisceglie, lascia le virtussine e Gioia del Colle al secondo posto, col l’Asem ora staccata di un punto. Terminato lo spezzone di calendario con match più facili, da sabato prossimo torna a salire il grado di difficoltà, con la visita in quel di Triggiano, avversario la Pharma Volley Giuliani.

Ecco il tabellino della Lapige Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Racanati 1, Doronzo 3, Brattoli 3, Binetti 10, Montenegro 8, Maffei 6, Sisto, De Gennaro 5, Scarale 13, Mazzone 2, Fortunato (libero).

CLASSIFICA ALLA QUATTORDICESIMA GIORNATA

Up Modugno 38; Youngapulians.net Gioia del Colle, Lapige Cerignola 34; Prisma Volley Bari 33; Sportilia Volley Bisceglie 28; Tania Gentile Volley 27; Zeta System Santeramo 25; Pharma Volley Giuliani Triggiano 22; Istituto Margherita Bari Volley, Ga.El. ascensori Terlizzi 14; Volley Castellana 10; Apulia Monopoli 9; Asdam Pegaso 93 Molfetta 5; Orsa Capurso 1.

2 COMMENTI

  1. Non era l’ultima in classifica a farci paura, anche se i cali di concentrazione si avvertono come nel terzo set prendendo sottogamba la partita. In casa verranno le più forti e noi non ci possiamo permettere questi cali.Dobbiamo lavorare meglio. Forza mister

Comments are closed.