Equitalia CerignolaE’ di stamane una notizia triste che fotografa impietosamente il fallimento della macchina Stato. Un cittadino di Cerignola si è incatenato, in segno di protesta, presso la locale sede di Equitalia, rea di non avergli corrisposto le cifre dovute come restituzione di un pagamento errato. Inutile nascondersi dietro la scusa della burocrazia e delle sue lungaggini. La verità è che, purtroppo, la velocità con la quale viene giustamente richiesto ai cittadini di adempiere ai propri doveri fiscali, non viene poi di contro corrisposta ed eguagliata a parti invertite. E’ come un genitore che impone al proprio figlio di non assumere un determinato comportamento mentre egli stesso è il primo a non rispettare tale dettame. E’ bene che la società prenda subito provvedimenti prima che la situazione si faccia più grave. In questi primi mesi del 2013 ci sono stati numerosi suicidi, dovuti alla forte pressione fiscale che ha colpito le piccole e medie imprese. Oggi, il coraggio e la voglia di combattere di un cerignolano, danno un segno forte alla società civile e alla politica, locale e nazionale.

Giungono anche parole di conforto da una parte della politica, sempre vicina alle classi sociali più deboli. Il Partito della Rifondazione Comunista, per bocca del Segretario Cittadino De Vitti, esprime la propria solidarietà al concittadino: «Il partito della rifondazione comunista appresa la notizia, odierna,  dell’incatenamento del sig. Michele Raffaeli presso i locali dell’Equitalia di Cerignola, per la mancata restituzione di somme dovute, dichiara di essere solidale con il sig. Raffaeli Michele – esordisce il rappresentante a Lanotiziaweb.it -. Questa è la dimostrazione di come il governo ha una mano lunga per prendere, ma ha una mano troppo corta per non dare e quindi far fallire aziende, piccoli imprenditori, commercianti e artigiani. Noi vogliamo che questa Equitalia – conclude De Vitti – venga tolta definitivamente, e non portare sempre all’esasperazione i cittadini che si vedono recapitare cifre da capogiro. Forza Michele, Rifondazione ti è vicina».

17 COMMENTI

  1. Piena solidarietà al sig.Raffaeli.

    EQUITALIA ;nome più contraddittorio non potevano scegliere per una società del genere.

    ”Equini”talia sarebbe stato più opportuno…..
    saluti

  2. E chi poteva commentare per primo???
    U sapv….!!!
    Scherzo…!!!
    In questo periodo ci vorrebbe solo più umanità. Semplicemente.

  3. ma non solo Rifondazione Comunista gli è vicino.
    mi piacerebbe conoscere lo stipendio dei dirigenti di sta Equitalia, e i lor nomi.
    e mi piacerebbe non glie lo corrispondessero per un annetto di tempo.

  4. la solidarietà è da parte di tutti. Bene ha fatto il sig. Raffaeli a pretendere ciò che gli è dovuto…
    solo mi è venuto un coccolone; ieri sapevo che ci si era recato un mio conoscente che poi è stato male (e spero tanto si sia ripreso), ho pensato a lui…Equitalia combina casini a destra e a manca

  5. Mi piacerebbe rilevare che in caso di rimborso Equitalia non c’entra assolutamente niente. E’ l’agenzia delle entrate che dispone il pagamento e la modalità dei rimborsi, mediante mandato alla Banca d’italia, che poi provvede ad accreditare la somma sui conti corrente. Quindi, giusto essere vicini ai cittadini ed esprimere loro tutta la solidarietà possibile, ma è anche giusto offrire una corretta informazione e non puntare il dito sempre e solo contro Equitalia altrimenti si corre il rischio di innescare dei meccanismi ed idee sbagliate che creano soltanto ostilità e malcontento.

  6. Non è vero che l’Equitalia ha una mano corta e l’altra lunga.

    L’Equitalia ha LE FAUCI di un LEONE, che quando ti cattura ti SBRANA al COLLO e ti fa MORIRE LENTAMENTE.

    EQUITALIA = POLITICA.

    Per questo noi Movimento 5 Stelle, non vogliamo e non DOBBIAMO avere a che fare con i POLITICI.

    L’EQUITALIA è FIGLIA della POLITICA.

    Siamo solidali con il Sig.Raffaeli.

  7. Poverina l’Equitalia, non centra nulla.
    Ha solo sulla coscienza centinaia di Morti.
    Ha solo sulla coscienza qualche milione di famiglie rovinate.
    Ma che incosciente, quando scrivi certe cose.
    Ma che lavori nell’Equitalia??
    Ve taccèd.

    • Non lavoro per equitalia. Quello che voglio dire è che Equitalia è un ente che hanno creato i politici. Quindi, andare a fare le crociate contro equitalia non serve a niente: bisogna fare le proteste contro quelli che l’hanno creata!! I poteri di equitalia sono forti, ma le sono stati dati dal governo. Andare a protestare ed attaccare equitalia non serve a niente!!! Io la vedo così.

      • hai perfettamente ragione su ciò che dici, ma non credi che un paio di telefonate, fatte da dipendenti o dirigenti avrebbero aiutato il cittadino in questione o chissà quanti altri?
        è che in enti come Equitalia, i dipendenti sono convinti di essere al di sopra di ogni fastidio di chiunque.

        • I dipendenti e i dirigenti sono assolutamente disponibili. Su questo ne sono certo. Oggi a Cerignola è arrivato il direttore generale di equitalia da Foggia e un dirigente da Roma per parlare direttamente con il cittadino e cercare di fargli capire che non era un problema di Equitalia, ma di un altro Ente. Forse l’articolo doveva essere arricchito per far vedere che comunque si è cercato di andare incontro al contribuente.

      • ma i tassi che applica Equitalia li vogliamo dire….sono tassi da usurai…famiglie intere distrutte da un sistema indegno che serve solo a foraggiare la politica …….d’ora in poi non devono essere i cittadini a rendere conto, ma i politici che ci hanno portato allo sfascio…….mi auguro che prima o poi la rabbia della povera gente scenda in piazza altrimenti i nostri figli non avranno un futuro.

  8. La regola è quella di incatenare i Politici davanti a tutte le sedi Equitalia, e lasciarli morire di fame e di sete.

  9. Oltre ad esprimere la mia piena solidarietà
    al Sig, Michele Raffaeli, sono anche
    solidale con il gesto da egli commesso. E’ stato l’unico modo per essere ascoltato da
    chi di competenza. Evidentemente in precedenza era stato snobbato e probabilmente deriso. Infatti come afferma l’anonimo commentatore disqus_3°4PKuTcPY
    8 (che si è messo a giocare sulla tastiera) è scesa “la corte celeste”,
    rappresentata da due esponenti di spicco di Equitalia venuti da Foggia e
    persino da Roma per redimere la
    questione. Sono certo che il problema, così facendo, il Sig. Raffaeli lo ha
    risolto.

    Spero quanto prima che il nuovo
    Parlamento provveda a rendere l’istituto Equitalia meno severo, tale da evitare
    casi eclatanti come questo e quelli in cui si riscontrano suicidi.

    5-3-2013

    • Caro Pinuccio, avrò anche giocato con la tastiera, ma permettimi una considerazione: nel mio commento ho scritto che i vertici di equitalia sono venuti per rispetto del cittadino e hanno spiegato lui CHE IL PROBLEMA NON ERA DI COMPETENZA DI EQUITALIA! Leggere bene, informarsi e poi esprimere le proprie opinioni: fatelo sempre! Un consiglio da qualcuno che giocherà pure sulla tastiera, ma come si dice giocando si impara!

  10. Caro Sig.Pinuccio L’EQUITALIA non deve esistere, EQUITALIA= USURA.

    SAPPIAMO BENISSIMO CHE I TASSI D’INTERESSE CHE APPLICANO E IL MODO DI AGIRE VERSO NOI CITTADINI E’ ANTICOSTITUZIONALE.
    Non ci devono assolutamente abituarci a questi sistmi balordi.

    • Hai perfettamente ragione sui tassi d’interesse. Il compenso ad equitalia va rivisto in diminuzione.

  11. L’EQUITALIA VOLETE SAPERE CHE COS’E’ VERAMENTE????
    E’ LA LAVATRICE DEI SOLDI SPORCHI DEI POLITICI.
    DOPOTUTTO L’HANNO INVENTATA LORO.
    E NESSUNO IN TELEVISIONE RINFACCIA STA COSA MALEDETTA, DICONO SOLO CAZZATE.

Comments are closed.