exopera_cerignola_grande“Quello che stiamo organizzando sarà un evento non solo per gli addetti ai lavori, ma per tutti, a partire dalle scuole e dai ragazzi”. Così la professoressa Giuliana Trisorio Liuzzi, presidente dell’Arti Puglia, nella tappa barese del roadshow di presentazione della terza edizione del Festival dell’Innovazione, che ieri ha toccato Lecce e Brindisi, e che domani chiuderà con Cerignola (Laboratorio Urbano ExOpera, Piazzale San Rocco 32, ore 9.30-13.00) e Barletta  (Laboratorio Urbano GOS-Giovani Open Space, Viale Marconi 49, ore 15.00-18.00)

L’iniziativa di Regione Puglia e Arti, in programma dal 22 al 24 maggio prossimi nel borgo antico e nel centro di Bari, si sta presentando con una formula tutta nuova, in cui ciascuno è protagonista nella costruzione della manifestazione.

“Sono convinta che – ha proseguito la prof.ssa Trisorio Liuzzi – tutto questo potrà generare opportunità di investimento, lavoro e nuove reti, per creare collegamenti con una parte di mondo e diffondere questa cultura”.

Stamattina, nel Salone degli Affreschi del Palazzo Ateneo dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, numerosi giovani e rappresentanti di associazioni di categoria, centri di ricerca e start up innovative, si sono incontrati per lanciare proposte concrete e condividere idee e metodologie con gli organizzatori.

“Il centro pulsante del capoluogo apre per la prima volta all’innovazione e alla creatività”, ha dichiarato Annamaria Monterisi, responsabile Relazioni Esterne e Comunicazione dell’Arti al termine della tappa odierna;  abbiamo voluto ideare un roadshow proprio per cominciare a costruire alcuni contenuti del Festival attraverso un’operazione di scouting delle esperienze di innovazione che nascono sul territori”.

Da qui, l’idea di organizzare degli appuntamenti (domani la chiusura a Cerignola e Barletta) dove, oltre a descrivere il Festival, vengono presentate le call per proporre laboratori, demo, installazioni ed esposizioni che animeranno la manifestazione.

Un’iniziativa per connettersi al Festival e che sta coinvolgendo startup, imprese innovative, centri di ricerca, università, spin off e beneficiari di misure regionali.

Chiunque ha potuto presentare la propria proposta di animazione del Festival dell’Innovazione 2013, chiedendo di partecipare al Roadshow sulla base delle call pubblicate sul sito della manifestazione www.festivalinnovazione.puglia.it e preparando 3 slide sulla propria idea, che sono state illustrate in un tempo massimo di 5 minuti. Le proposte, quindi, sono state discusse insieme allo staff del Festival, che ha fornito le indicazioni su come migliorarle e renderle uno dei tasselli del Festival dell’Innovazione 2013.

L’edizione 2013. Arrivata alla terza edizione, il Festival si presenta con una nuova identità: sede diffusa, molteplicità di spazi e tipologie di allestimento, numerose e diverse iniziative e, soprattutto, partecipazione e coinvolgimento. Perché partecipare al Festival dell’Innovazione significa contribuire a costruirlo e vivere, quindi, un’esperienza emozionante, interattiva e coinvolgente.

Tre giorni per “connettersi al futuro”, attraverso esposizioni, mostre interattive, laboratori aperti, occasioni di confronto e scambio in cui chiunque potrà essere attore dell’innovazione. Tre giorni in cui verranno messi in rete i diversi attori dello sviluppo economico,
confrontando idee, visioni ed esperienze e favorendo la partecipazione
alle scelte e ai processi di innovazione.

Per la prima volta la strada diventa il luogo d’incontro per creare alleanze, uno spazio di connessione tra reale e virtuale. Lo strumento principale per accedere all’esperienza del Festival è, come detto, il sito della manifestazione www.festivalinnovazione.puglia.it,
caratterizzato da interattività, multimedialità e condivisione.

Anche i temi della manifestazione sono ispirati alla contaminazione e alla trasversalità, con un’unica concessione ad un tema “verticale”, quello dell’energia e del risparmio energetico, che per molti versi caratterizza l’esperienza pugliese nel contesto nazionale e mondiale. Ecco, dunque, i cinque temi su cui si costruisce l’edizione 2013 del Festival dell’Innovazione: Economia della conoscenza, Made in Italy hi-tech, Energia-Energie, Fattore Umano e Smart & Social.

Il Festival dell’Innovazione 2013 è un’iniziativa organizzata dall’ARTI – Agenzia regionale per la Tecnologia e l’Innovazione su incarico dell’Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Innovazione della Regione Puglia, nell’ambito delle attività del progetto “Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca – Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2”, finanziato dal Programma Operativo FESR 2007-2013.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della
manifestazione:  www.festivalinnovazione.puglia.it