PAPA FRANCESCO I FOTO 2Per la prima volta nella storia di un conclave il successore di Joseph Ratzinger arriva da molto lontano. Jorge Mario Bergoglio,76 anni arcivescovo di Buenos Aires è il nuovo Papa della chiesa cattolica e prende il nome di Francesco I. Una scelta maturata in questo conclave straordinario assolutamente sorprendente: in primo luogo il Bergoglio non era assolutamente nel lotto degli accreditati alla successione di Benedetto XVI, lo stesso ex arcivescovo argentino giunse secondo nel 2005 nell’atto finale che portò al successo di Joesph Ratzinger. L’annuncio è stato accolto ieri sera in Piazza San Pietro, prima con tiepidezza dalle migliaia di fedeli accorsi dopo la fumata bianca avvenuta alle 19.06, poi ci ha pensato il pontefice con la sua semplicità a scaldare il cuore della folla dal loggione dopo la sua elezione: “Fratelli e sorelle buonasera, sapete che il conclave doveva dare un Vescovo a Roma. Sembra che i fratelli cardinali sono andati a prenderlo fin quasi alla fine del mondo”.

PAPA FRANCESCO IPapa Francesco nel suo primo incontro ha subito fatto una preghiera per il Papa emerito Benedetto XVI, e poi lo ha chiamato alla residenza di Castel Gandolfo, dove si trova da 4 settimane dopo aver rassegnato le dimissioni l’11 febbraio scorso, ed il nuovo Papa oggi avrà il suo primo impegno ufficiale presso la basilica di Santa Maria Maggiore. Immediate sono state le reazioni in tutto il mondo all’arrivo del nuovo pontefice: il Presidente della Repubblica Napolitano, in una nota del Quirinale, sottolinea la sorpresa e l’emozione per l’arrivo del nuovo pontefice. Tutte le principali reti mondiali televisive hanno trasmesso in diretta l’elezione (esclusa la Cina che tutt’ora non ha dato la notizia). Non è solo il nuovo Papa il protagonista della giornata storica appena trascorsa, la vera star è stato un gabbiano che per tutto il pomeriggio ed inizio serata è rimasto appollaiato sul comignolo che avrebbe poi dato l’elezione di Papa Francesco I.

GABBIANO SUL COMIGNOLO 1

3 COMMENTI

  1. Mi piace! La semplicità del suo primo saluto è connaturata alla esseinzialità dovuta all’appartenenza ad un ordine, i Gesuiti, che esige semplicità e rigore. Anche se molto dotto, mi ispira più tenerezza di Ratzinger; quella tenerezza che cela un’inconfondibile fermezza di carattere e tanto altruismo. Era sì emozionato, ma sembrava detrminato a portara avanti un cammino di fede che abbracci tutti i popoli. Buon Lavoro e che il Suo cammino sia molto lungo.

  2. sia la persona giusta umile brava che da roma inizi un nuovo percorso di fede tra la chiesa e tutte le persone cristiane del mondo auguri papa francesco il prossimo santo ne sono sicuro

  3. e’ questa l’italia che voglio e vogliamo vedere.Un papa argentino che ieri sera a sorpreso piazza San Pietro con meravigliose parole.GRAZIE FRANCESCO!!!

Comments are closed.