Gruppo-Avis-Ospedale-cerignola_EvidenzaSi è svolta stamane, nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Cerignola, l’iniziativa promossa dalla locale Avis, che prevedeva la donazione di uova di cioccolato a tutti i bambini ricoverati. Erano le 11.00 circa quando il Vice Presidente dell’Avis Cerignola, Gerardo Cicolella, con l’ausilio del Presidente Grillo Matteo e di altri componenti del Consiglio dell’associazione di donazione sangue, e con la partecipazione dei medici del reparto e del Dirigente Sanitario Rocco Dalessandro, si sono introdotti nelle stanze per donare un uovo di cioccolato a ognuno dei bimbi in degenza presso il locale nosocomio. Grande commozione da parte delle mamme che hanno ringraziato e sorriso, nonostante la situazione non facile per alcuni di loro, rimarcando la bontà dell’iniziativa.

Donazione-avis

A margine delle donazioni, abbiamo raccolto le dichiarazioni del Vice Presidente dell’Avis Cerignola Cicolella, il quale in esclusiva a lanotiziaweb, ha dichiarato: «La mia soddisfazione è duplice, prima perché abbiamo strappato un sorriso e un momento di gioia a persone e bambini che in questo peridodo stanno soffrendo; e poi perché si tratta della prima iniziativa promossa dall’Avis del nuovo Consiglio Direttivo. Ovviamente la buona riuscita è sotto gli occhi dei presenti e ci inorgoglisce particolarmente, anche perché si tratta della prima di una serie di iniziative promosse a favore dei cittadini. Tutto nasce per far conoscere il buon operato dell’Avis, quanto sia importante l’Avis per i cittadini e quanto possono essere importanti loro per noi; siamo sempre in cerca di nuovi donatori perché non basta mai. In futuro abbiamo in programma molti eventi per gli associati, ma anche alcune iniziative, come questa di oggi, aperte ai cittadini: faremo l’Avis in bici, per promuovere il territorio e la salute, con un pic-nic nel quale saranno invitati tutti i partecipanti; la Festa della Mamma, con l’allestimento di gazebo in città, e tanto altro ancora. Ringraziamo, infine, la struttura ospedaliera, il Direttore del Reparto Pediatria dott. Ratclif, e il Dirigente Sanitario Dalessandro, per la disponibilità».

Donazione-Avis-Cerignola

Tra la felicità dei bambini e dei familiari, e il clima di assoluta cooperazione tra i protagonisti, dai rappresentanti Avis, ai dottori e infermieri presenti, c’è stato anche un piccolo momento per raccogliere le parole del Dirigente Sanitario Rocco Dalessandro, il quale a Lanotiziaweb ha dichiarato: «Si tratta di una pregevole iniziativa dell’Avis di Cerignola che, ricordo, è una delle più importanti di Puglia, con 1200 donazioni l’anno. Importante anche per il nostro reparto di Pediatria che si è fregiato di questa piccola ma significativa iniziativa che pone i più deboli al centro dell’attenzione».

Ospedale-Avis-Cerignola

15 COMMENTI

  1. Belle sono le iniziative e le opere di bene, solamente non per critica, ma le opere di bene non devono essere accompagnate da forme di esibizionismo, ASSOLUTAMENTE.

    LE VERE OPERE DI BENE, NON SI SPIFFERANO, A QUESTO VOI AGGIUNGETA L’ALBUM FOTOGRAFICO.
    Poi chissà perchè, capita sempre il politico di turno, sempre pronto in prima linea.
    Poi un altra cosa, da 50 anni a questa parte, non è mai stata fatta una cosa del genere, mà, mi sorge un dubbio, non voglio essere maligno.
    Ma fatemi il piacere.

  2. Le opere di bene bisogna farle 365 giorni all’anno, e fare molta attenzione a quei reparti che sprecano e sfruttano i soldi pubblici.
    Faccio tanti auguri di vero cuore a tutti i malati del nostro ospedale e a quelli che soffrono a casa.
    Che il Signore li guardi e li aiuti.

  3. ogni occasione è buona per mettersi in mostra………..scetaven, tanto il tempo sta per finire x la sinistra alla regione…………. hahahaha!!!!!!!

  4. per Antonio

    le iniziative di associazioni di volontariato, non vanno mai criticate o associare ciò ai problematiche diverse quali sprechi di soldi , non bisogna mischiare le cose, anzi invito a far parte di una qualsiasi associazione di volontariato che già per queste iniziative ha molta difficoltà a farle una volte o due, poi quando si devono subire anche critiche, è ancora più difficile, bisogna viverle queste situazioni e parteciparvi attivamente invece di criticare….

    per Occhio

    devi sapere che per una città come Cerignola la cultura della donazione ( sangue,piastrine,midollo osseo, ecc.ecc.) è a livelli bassissimi per non dire quasi assente, questa ed altre manifestazioni di altre asociazioni servono ad invogliare i cittadini , specialmente i giovani a far parte del volontariato.

    Per una città come Cerignola, di circa 60.000 abitanti, non è normale che ci siano solamente 1200 donazioni all’anno, se si considera che mediamente un donatore ne effettua due o tre all’anno, c’è qualcosa che non và , ecco perchè magari si fanno queste iniziative e possibilmente altre affinchè l’Avis o altre associazioni, abbiano visibilità non fine a se stessa , ma per propagandare la donazione .

    Considera che il donare sangue è un atto meraviglioso , serve a salvare vite umane, malati che subiscono interventi, persone talassemiche………………

    PERCHE’ CRITICARE TUTTO CIO’…??????????????????????????????

  5. Caro Sig. Antonio P.occhio, la mia è stata semplicemente una critica a quelle persone che LEI sa benissimo, si figuri se non conosco associazioni e altre iniziative.
    Il sottoscritto è uno di quelli iscritti all’AVIS da una vita, e mi permetta, conosco bene come funziona. Probabilmente, mi sono fatto prendere dalla mano, in quanto determinate figure secondo il modesto parere devono sparire, e lei mi capisce perfettamente.
    Nella vita bisogna scegliere di essere o bianco o tutto nero.
    Mi capisce?
    Solitamente alle persone per bene, si accaparrano persone che non centrano prorpio nulla, e lo fanno solo per scopi politici.
    Questa è la verità.

  6. Non me ne voglia, sicuramente Lei che mi ha risposto è una persona per bene, qualcun’altro ? Ho i miei dubbi.
    Poche parole, buon intenditore.

  7. sono daccordo con il sig. Antonio , la beneficienza , il volontariato, le donazioni fanno bene alla società bisogna pubblicizzarle affinchè possano essere emulate, qualche faccia in quelle foto poteva essere nascosta, tutto qua

  8. L’amico Antoniuccio ha centrato il problema e lo ringrazio.

    Auguri di Buone Palme a tutti.

  9. L’iniziative e bella ma non riesco a capire cosa centra la politica.Non riesco a capire il politico che deve essere nascosto chi è

    • ma tu di dove sei? da dove vieni?che fai nella vita? sei di Milano o di Bolzano? aiutati che Dio ti aiuta

  10. l’iniziativa e bella ma non capisco cosa centra la politica.chi sarebbe il politico che doveva essere nascosto?

  11. il vedere sempre il male in qualsiasi iniziativa , solo perchè c’è un qualsiasi persona politica, non fà bene prima a noi stessi e poi agli altri, guArdate bene la foto, a me pare che ci siano più persone di orientamento politico diverso, se proprio ci tenete sempre a pensare a questa maledetta politica che ci porta sempre più a dividerci autodistruggendoci, e non pensarla allo stesso modo per costruire qualcosa per noi stessi e per i nostri figli…………….
    spero sempre che cominciamo tutti quanti a riflettere prima di parteggiare……….

    • non è una questione di vedere il male e non ci sono altri personaggi di orientamento politico se non uno solo, che nella foto non centra nulla, (tra l’altro vedetelo bene com’è sbracato, non si può guardare) andasse in reparto a lavorare visto che è da anni imboscato bene

  12. Finalmente vediamo delle inziative concrete dell’avis, fino ad oggi non hanno fatto nulla per la cittadinanza. Continuate così. Buon lavoro….

  13. E’ VERO =

    a) Per una città come Cerignola, di circa 60.000 abitanti, non è normale che ci siano solamente 1200 donazioni all’anno, se si considera che mediamente un donatore ne effettua due o tre all’anno, c’è qualcosa che non và ,..!!!

    b) ..NON si tratta di “politici”, ma di CIECHI-fissurati “partiTI” che DIVIDono per
    SFRUTTARE-MORTIficare..
    c) VIA i SANGUIsughi ..VIAAAAA e DONIAMO sangue “PER la VITAAAA”

    FORZA e BUONA SALUTE a CERIGNOLA

Comments are closed.