Sindacato Polizia MunicipaleCi giunge in Redazione una lettera del Fe.N.A.L. – S.U.L.P.M., organizzazione sindacale delle Polizie Municipali, a firma Luigi Sabatelli, Segretario provinciale, nella quale si chiede un incontro al Sindaco di Cerignola, Antonio Giannatempo, alla luce del recente episodio accaduto qualche giorno fa in comune. Nello specifico si fa riferimento ai mezzi e alle condizioni di lavoro degli Agenti, non più sostenibili a detta del Sindacato. Ecco il documento completo.

Al Sindaco

della Città di Cerignola.

All’Assessore alla Sicurezza.

Al Dirigente del Settore Polizia Municipale.

Al Presidente della Commissione Sicurezza.

Il grave episodio verificatosi nella mattinata del 09.04.2013, all’interno del Palazzo di Città, non ha precedenti. Questo è l’epilogo: 8 agenti di Polizia Municipale hanno riportato traumi da contusioni guaribili dai tre ai dieci giorni

Prima di entrare nell’argomento, ci tengo ad esprimere tutta la nostra solidarietà ed un augurio di pronta guarigione a tutti i malcapitati colleghi!

Vengo al dunque! E’ da tempo che questo sindacato lamenta la completa mancanza degli strumenti necessari e/o utili, al fine di garantire la sicurezza degli agenti di Polizia Municipale e, quindi, di poter affrontare in maniera adeguata, quotidianamente, gli innumerevoli episodi che si verificano. E’ prioritario tutelare la loro personale incolumità e quella dei cittadini che sono esposti ai vari pericoli. Di certo la crisi che sta attraversando il nostro paese ha contribuito ad innalzare il già alto tasso di criminalità, ma questo non deve essere un esimente a quelle che sono le responsabilità di chi amministra o gestisce il personale.

A nulla è valso lamentare, nel corso dell’ultima assemblea sindacale, a cui avevano partecipato sia il Comandante della P.M. che l’Assessore delegato, che la maggior parte degli Agenti adibiti quotidianamente ai servizi di Pronto Intervento, Infortunistica Stradale, Posti di Controllo, T.S.O. e Vigilanza Ufficio Sindaco,  è sfornita non solo della qualifica di P.S., e dunque non ha in dotazione l’arma, ma di qualsiasi mezzo  e/o strumento necessario per poter adeguatamente fronteggiare qualsiasi spiacevole episodio. Stiamo parlando di attrezzature che, di norma, sono essenziali per il nostro servizio di routine: radio rice-trasmittenti, manette, auto efficienti, bastoni distanziatori, etc……

Gli Agenti che, quotidianamente, svolgono servizio di viabilità  non dispongono di alcun mezzo per poter comunicare con il Comando della Polizia Municipale, ricorrendo in caso di necessità all’uso dei personali telefoni cellulari, e visto quanto esposto, gli operatori tutti comunicano, si da ora, che non sono più disposti ad utilizzarli per motivi di servizio.

Tutto ciò ed anche altro non è più tollerabile!

Pertanto, alla luce dei gravi ultimi fatti subiti dagli Agenti del Comando della Polizia Municipale di Cerignola, nonché di precedenti eventi, questa O.S., nella persona del Segretario Provinciale, sig. Luigi Sabatelli, chiede la immediata fornitura di mezzi adeguati e necessari per consentir loro di svolgere un servizio con dignità e in sicurezza.

Al fine di affrontare il problema, con la presente sono a chiederLe un incontro per mettere in campo ogni proposta costruttiva che abbia come fine comune: la sicurezza degli operatori e quella dei cittadini!

Nella certezza di ricevere un positivo e celere riscontro, preannunciando che, in caso di un perdurante atteggiamento  omissivo e di noncuranza, saremo costretti ad attivare tutte le procedure necessarie a tutelare l’integrità fisica dei lavoratori.

Colgo l’occasione per salutarla cordialmente.

9 COMMENTI

  1. Il tema importante non è quello delle corporature, facciamo le persone serie, la cosa seria che non è stata mai affrontata e quella del concorso, di come è andata, ma tanto nessuno ha fatto e mai farà niente.

    W L’ITALIA e soprattutto gli ITALIANI.

    POPOLO DI CANI MORTI.

  2. i vigili urbani passano quotidianamente, decine di volte a giorno, in via dei mille, la strada che fiancheggia il Comune e consente l’accesso ai garage della polizia municipale.
    TUTTI I GIORNI, e a TUTTE LE ORE, passano davanti ad auto contgrosenso, in divieto di sosta, sulle strisce pedonali, davanti agli scivoli per disabili, al’angolo degli incroci.
    FANNO SEMPRE FINTA DI NIENTE !!
    hanno ricevuto ordini dal Comandante, dall’Assessore, dal Sindaco ??
    o semplicemnete se ne fregano ??
    il Sindacalista ci dica della incapacità e della inettitudine della maggior parte dei vigili urbani (il minuscolo è voluto) !!
    chiaramente quello che succede su via dei mille succedde dappertutto e tutti vedono …..
    questa città ha una soglia di invivibilità dovuta in gran parte all’incuria della polizia municipale.

    • Io sinceramente non me la sento di dire che i vigili cerignolani sono dei menefreghisti e mangia pane a tradimento. Spero vivamente di no, anche se effettivamente come molti utenti cittadini cerignolani lamentano basta passare per una strada qualsiasi per rendersi conto di quanti illeciti amministrativi ci siano e restano impuniti. Dalle auto sulle strisce alle macchine controsenso, ai sorpassi sulla destra, ad una totale assenza della concezione della precedenza agli incroci. Per quel che posso dire personalmente, mi ricordo che all’incirca 5 anni fa, assistetti ad una scena veramente patetica proprio in via del corso all’altezza della villa comunale, poco prima del bar perrucci. In pratica stavo tornando a casa in bicicletta e vedo una macchina a velocità sostenuta che bruscamente parcheggia in via del corso, mezza storta, proprio d’avanti a quel negozio che vende gli occhiali difronte la villa. Ora non ricodo più il nome dell’esercente dove l’individuo cerignolano voleva a tutti i corsi recarsi. Si trova a passare una vigilessa che gli dice di spostarsi che non può stare lì, e quello tutto imbufalito risponde gridando ad altissima voce (sempre mentre sta per entrare nell’ottica) “Statt citt mongolò, t fazz avdò ghè”, e poi entra nel negozio come se nulla fosse. Allora io poi vedo la vigilessa che non fa assolutamente nulla, un altro po’ voleva mettersi a piangere, perché si vedeva che era totalmente sconvolta e con passo lento e ancora incredula si allontana. Se io fossi stato un vigile al suo posto avrei innanzitutto fatto un paio di multe per le diverse evidentissime infrazioni e poi chiamato i carabinieri per ingiurie e oltraggio. Punto. Ma se ciò non accade stiamo perdendo tempo perché parliamo di aria fritta.

  3. perchè dei vigili che passeggiano a coppia dal castello al duono, dal duomo al convento e dal convento all agip tot. 4/6 ne vogliamo parlare???e in tutto questo gli incroci super pericolosi sono privi di semafori e sorveglianza.l episodio è da condannare ma forse sta da chiedersi se qualcuno ha promesso qualcosa ai due individui. cmq in quel comando ci sono vigili che valgono veramente e sono sprecati x il nostro paese in quanto non sono sostenuti da chi di dovere, come tutte le cose in questo paese e in italia. cmq in questo paese nn si può più vivere, mi dispiace ma è così e la colpa è della gente.

  4. Secondo me, e mi rivolgo all’assessore al ramo, bisogna attivare innanzitutto tutti i semafori a Cerignola, installare un po di telecamere e poi pian piano riabilitare tutti quelli che sono stati abituati per anni a fare gli sceriffi della strada.
    Praticamente, bisogna ripartire dall’inizio, vi ricordate quando una volta funzionavano i semafori? Bè qualcosa funzionava, e insieme ai semafori funzionavano anche i VV.UU.
    Anche lei Comandante, si dia una mossa, per il bene comune.
    I vigili urbani attuali, non hanno tutte le colpe, si sono semplicmente adeguati alla situazione che hanno ereditato dalle Amministrazioni precedenti, questa è la verità.

    • devi aspettare che vada franco metta a fare il sindaco per avere ste cose. adesso e’ impossibile

  5. Caro Sig. Uomo, se fanno orecchie di mercante, come al solito, sono daccordo con te.
    Aspetteremo, aspetteremo, altri 2 anni? Pazienza, aspetteremo Franco Metta.
    Sono daccordo con te.
    Speriamo solamente che il popolo cerignolano lo capisce, in quanto noi siamo un popolo abbbastanza strano.

    • Ahahaha non ci credo che i cerignolani andranno a finire alla deriva scegliendo niente poco di meno che il movimento mettiano… siamo seri, dai.

Comments are closed.