Libera-EvidenzaE’ arrivata poco dopo le 10.30 da Foggia il Camper della Carovana Internazionale Antimafia dell’Associazione “Libera”, nomi e numeri contro le mafie. L’evento, organizzato dal Presidio Cittadino guidato da Don Pasquale Cotugno, si è fermato vicino alla Farmacia Del Corso gestita dal Dott. Gianni Ruocco, che dopo le recenti rapine aveva rilasciato una nota-stampa (pubblicata anche da questo giornale) sulla sua intenzione di andare via dalla città; lo stesso Ruocco, nell’intervista concessa a lanotiziaweb, ha precisato meglio quella sua nota: “Sì, quella sottolineatura a caldo era dettata dal momento di grande sconforto e di grande incapacità nell’affrontare questo tipo di problematica. Ora a mente più fredda dico che non è questa la soluzione migliore, perché questa città non può perdere la sue parti migliori, non solo io ma anche altre famiglie, che di generazione in generazione fanno il bene e la crescita della nostra Cerignola. Non possiamo chinare il capo e non dobbiamo pensare di chiuderci in noi, essere in un carcere, che ci debba vedere costretti sempre sulla difensiva; io penso che la manifestazione di “Libera” sia un primo segnale importante di come la società perbene, civile vuole reagire a questo tipo di situazione in cui ci siamo calati”.

Libera-Striscione

Alla mattinata di riflessione ha partecipato anche Alessandro Lobianchi, responsabile Nazionale della Carovana Internazionale Antimafia, insieme a Daniela Marcone, e a questa testata ha fatto il punto sul viaggio della Carovana: “Un viaggio bellissimo partito da Tunisi a fine Marzo, città dopo città vediamo il coinvolgimento delle persone, soprattutto giovani, e i numeri che abbiamo scoperto sono ai più sconosciuti o sottovalutati; la carovana punta molto sulla concretezza di questi numeri, dati assolutamente verificati e crediamo che questo sia necessario. Siamo felici che il presidio cittadino della nostra associazione abbia fatto questo atto simbolico poiché il problema della legalità lo affrontiamo a 360° senza isterie ma con proposte chiare”. Alla manifestazione erano presenti anche altri titolari di farmacie colpite dalle rapine, il comune rappresentato dall’Assessore Nicola Gallo e l’associazione Vivinbici per dare a questa città la giusta risposta alle prepotenze.

Libera

2 COMMENTI

  1. MA QUEL SOGGETTO DI VALENTINO OGNI OCCASIONE E’ BUONA PER FARSI VEDERE. MA QUAL’E’ IL SUO MESTIERE. E’ SEMPRE PRESENTE A TUTTI I FUNERALI ANCHE A QUELLI DOVE NON AVEVA NESSUN RAPPORTO O BUONA CONOSCENZA CHE GIUSTIFICASSE LA SUA PRESENZA. PER PIACERE, LO CHIDO CON LE LACRIME AGLI OCCHI NON FATECI VEDERE MAI PIù PERSONE DEL GENERE.

    AI DIRIGENTI PD, FATE UN PO DI SELEZIONE, GENTE COME VALENTINO VI PORTA SOLO DISCRETITO.
    FATE UN MINIMO DI SELEZIONE E VINCERETE LE PROSSIME COMUNALI, SONO SICUR.

Comments are closed.