Gema fallisce. Cerignola dice addio agli 8 mln di euro

TavasciGema spa è ufficialmente fallita. A decretarlo è stato il Tribunale di Foggia, che ieri ha depositato la sentenza. Un epilogo scontato per la storica società di riscossione tributi dopo il naufragio, la scorsa settimana, del tentativo di concordato preventivo; una rinuncia, quella del liquidatore, formalmente depositata dopo la conferma del Riesame del sequestro dei beni della famiglia Tavasci/Alberini per circa 17 milioni di euro e che ha di fatto azzerato ogni altra via praticabile alternativa al default.

Si chiude così un secolo di storia targato Gema, in città e sul territorio. E si chiude in maniera drammatica. Il crack, come noto, coinvolge 52 comuni, di cui 44 pugliesi, 36 concentrati nella sola Capitanata. Tra quelli che vantano maggiori crediti nei confronti della società per i quali si aprono foschissime prospettive di recupero ci sono Cerignola (circa 8 milioni di euro), Foggia (3,3 milioni di euro), Vieste (oltre 2 milioni di euro).

A conclusione delle indagini sono state rinviate a giudizio sette persone tra cui il presidente del consiglio di amministrazione, Lanfranco Tavasci, e l’ex amministratore delegato, Giuseppe Corriero, già arrestati il 9 luglio scorso dalla Guardia di Finanza (poi scarcerati a gennaio) con l’accusa di peculato aggravato e di aver provocato un buco di oltre 20 milioni di euro nelle casse dei Comuni. Per loro potrebbe profilarsi ora anche l’accusa di bancarotta. (tratto da Foggia Today)


  • Pidiellina

    Ora che è certo il fallimento della gema,bisogna trovare i responsabili del nostro ammanco.
    Voglio la verità è la giustizia!!!..

  • Occhio

    Tutto studiato a tavolino, anzi in poltrona Relax.

    Alla faccia di chi lavora e chi si spacca la schiena.

    Auguriamo al Tavasci, di non godersi nemmeno 1 centesimo, auguri Tavààààà, è inutile dire a un tizio come questo vergognati, è il classico tipo che ci ride e ci sputa pure sopra.

    Auguriamo a te e i tuoi soci tutto il M………..e di questo mondo.

  • Macellaio

    Che polletti, sì siamo tutti dei POLLETTI.
    Alla faccia nostra.

  • no comment

    secondo me tutt’altro che fallimento,qui qualcosa non va.Strano che hanno mollato,per modo di dire,17 milioni di euro.Non è che qualcuno ha allungato la mano senza dire niente?

  • Tam Tam

    Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione.
    Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una
    sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di
    qualcuno o qualcosa in cui credevamo. E a subirla ti senti ingannato, beffato,
    umiliato. La vittima d’una ingiustizia che non t’aspettavi, d’un fallimento che Cerignola
    non meritava.
    Comunque, lasciamo pure sempre aperta la porta del dubbio, così non ci dimenticheremo mai di questa cosa……….
    Cari Politici se le Vs. coscienze sono sporche, la vostra epoca sarà testimonianza di un terribile castigo.
    Perchè ricordiamoci di una cosa molto importante,
    La povertà non è opera di Dio , ma il risultato dell’egoismo umano.

  • Rita P. x Preg.mo. Tam Tam

    Alla Vs.rispettabilissima opinione io aggiungerei carissimo Tam Tam, che a questi signori ci vuole l’ergastolo, solo così forse parleranno aprendo una trattativa seria per ridarli indietro.
    Saluti Sig. Tam Tam.

  • Maros

    Bella notizia siamo ai primi posti della classifica, grazie a chi ci ha saputo amministrare.
    Una massa di incapaci che purtroppo molti di noi ha votato, me compreso. Ora spero che alle prossime elezioni ci sia uno Tsnunami anche a Cerignola i soliti noti di (Destra, Sinistra etc. etc.) mandiamoli tutti a lavorare nei campi.

  • Michele Biancardi

    Parlo da non addetto ai lavori;essendo stati coinvolti 52 comuni ,a rigor di logica i polli non siamo stati solo noi.Certo se sussistesse qualche responsabilità andrebbe verificata,ma ho l’impressione che l’amicone Tavasci abbia agito in stile film LA STANGATA.
    Sinceramente però se non si conoscono bene i dettagli e le circostanze, non sparerei a zero su nessuno della nostra amministrazione.

    Saluti

  • peppino a 5 stelle

    questo e il gioco piuù vecchio del nonno,si sapeva già tutto.
    sai che bellezza se tavasci iniziava a cantare come un cardellino,facendo nomi e cognomi dei grandi mazzettieri del comune!!!
    tavasci era sereno tanto sapeva già che i mazzettieri lo avrebbero protetto.
    alla fine indovinate chi lo prende nel retto??????..
    vi dice niente la parola cittadini????

  • Pinuccio Bruno

    Come cittadino contribuente mi batterò con testardaggine per
    appurare se vi siano responsabilità locali e da parte di chi, in merito al caso Gema, in quanto è un mio
    diritto.

    Non è possibile che siano spariti 20 miliardi di vecchie lire senza che si
    conosca la verità vera su tale episodio.

    Rinnovo l’appello, attraverso questa testata giornalistica,
    a tutte le forze di opposizione consiliari per chiedere un Consiglio
    Straordinario per discutere dell’argomento GEMA.

    Più volte ho sollevato questo problema attraverso
    questa ed altre testate giornalistiche e
    mai sono stato ascoltato. Spero di non
    essere costretto a ritornare sull’argomento in futuro.

    24-4-2013

    • osservatore

      I suoi interventi hanno dell’inverosimile.
      Risultano quasi sempre scontati e si prefiggono lo sfondamento di “porte aperte”.
      A questo punto è d’obbligo una domanda :
      di cosa dovrebbe e potrebbe mai discutere il Consiglio Comunale, che non sia già argomento di accurate indagini da parte della Magistratura ordinaria a mezzo di due Procure quella della Repubblica di Foggia e quella della Corte dei Conti ?

  • Pinuccio Bruno

    Come cittadino contribuente mi batterò con testardaggine per
    appurare se vi siano responsabilità locali e da parte di chi, in merito al caso Gema, in quanto è un mio
    diritto.

    Non è possibile che siano spariti 20 miliardi di vecchie lire senza che si
    conosca la verità vera su tale episodio.

    Rinnovo l’appello, attraverso questa testata giornalistica,
    a tutte le forze di opposizione consiliari affinchè venga convocato un
    Consiglio Straordinario per discutere l’argomento GEMA.

    Più volte ho sollevato questo problema attraverso
    questa ed altre testate giornalistiche e
    mai sono stato ascoltato. Spero di non
    essere costretto a ritornare sull’argomento in futuro.

    24-4-2013

  • osservatore

    Come al solito la mistificazione della realtà da parte di alcuni “schierati” pseudo-paladini della giustizia, era prassi scontata in frangenti come questo.
    Il commento più oculato in relazione alle eventuali responsabilità dell’Amministrazione di Cerignola è venuto da Biancardi.
    Mi chiedo, potete mai immaginare, la complicità in una truffa ai danni dello Stato (Comuni) che riguardi almeno 52 amministratori + 52 dirigenti + la Gema ?
    Sarebbe stato il segreto di “Pulcinella”.
    Ai mistificatori:
    siate realisti almeno per una volta e su questioni che, se avessero minimamente fatto intravedere la potenziale responsabilità di qualcuno, al di fuori dei vertici Gema, costoro sarebbero già stati individuati ed inquisiti dalla Magistratura, anche nella sola fase istruttoria di indagini.

  • Rita

    Esistono anche responsabilità politiche, non solo penali. Esiste
    l’opportunità di determinati provvedimenti, non solo il merito, esiste
    la discrezionalità delle scelte politiche e amministrative, che seppur
    possa non assumere un rilievo penale certamente riveste un rilievo
    politico. Non tocca sempre e solo alla magistratura intervenire e
    sanzionare, è la politica che deve riesaminarsi e fare pulizia al suo
    interno, possibilmente prima dell’intervento della magistratura. O no?

    • Il professore

      Acuta osservazione …… L’Osservatore e’ furbo e non risponderà ….
      P.S.: Non sono un commerciante di “BESTIAME POLITICO”-))

      • Rita

        non ne sarei così sicura ;)

  • Caronte

    La Società di riscossione tributi viene nominata da chi? Come si estendono gli incarichi locali a favore di questa o quella società? Si procede a macchi di leopardo o si addiviene attraverso un accordo che scende giù a pioggia? La Sicilia Regione a Statuto Speciale nomina un suo delegato per la riscossione dei tributi REGIONALI? Un aspirante parlamentare (trombato), al quale una parte degli italiani non gli hanno dato credito. Che dio ce ne scampi ed aggiungerei fritto misto.

  • ciro caggiani

    osservatore
    anche se scrivi solo scemenze e non meriti considerazione, voglio fare uno sforzo e ti scrivo lo stesso
    qui non si tratta di (schierati pseudo-paladini della giustizia)
    non si sta parlando di Grillo o berlusconi, ma di un argomento che riguarda esclusivamente la nostra Cittadina e di soldi che ci riguardano.
    I casi in questione sono due, o c’è malafede da parte degli addetti ai lavori, o assoluta incompetenza, visto che sei dell’ambiente e ti senti toccato dal vivo, tu quale dei due ritieni sia stato causa?

    • osservatore

      L’argomento è così complesso che difficilmente si può imbastire in web, … poi con te, Bruno e la sua tutrice Rita………!!!!!!
      Una sola cosa mi sento di precisare, chi predispone questo tipo di truffe o buchi finanziari, lo fa con una propria organizzazione certosina, preconcetta e ad orologeria, dove, individuando nell’azione criminosa il momento di massimo introito in deposito di cassa, trasferisce il malloppo nei decantati paradisi fiscali ed in questo modo effettua quello che in gergo chiamano “stangata”. Secondo il mio giudizio è gente espertissima in questo tipo di raggiri finanziari. Sono anche convito che c’è la complicità di alcuni “colletti bianchi” in questo tipo di azioni, ma sono altrettanto convinto che non c’entrano assolutamente nulla i politici/amministratori o i dirigenti comunali che ritengo, per il caso specifico né in malafede né incompetenti.
      Comunque “ciruzzo” senza che ti “sforzi” troppo e lasci disorientato l’unico neurone che hai in testa, volevo precisarti che di tutto mi puoi accusare, fuorché di proferire …..solo sciocchezze….!!!!!!! Saluti.

  • ciro caggiani

    osservatore
    questo sistema di ruberie comunali, provinciali, regionali e nazionali è nato e continua a prolificare grazie al berlusconismo.
    tu che voti per Berlusconi ne sei responsabile. punto.
    tu sei uno che vota per chi ha sfilato con Gheddafi per Roma e che mesi dopo lo ha bombardato.
    voti per uno che ci fa sbeffeggiare e sbertucciare in tutto il mondo.
    lo voti, ed ovviamente a causa di questo ti vergogni di dire chi sei. (cosa di scarso interesse)
    per questo sostengo che dici solo scemenze e che di conseguenza sei solo un povero scemo.

    • osservatore

      Perché pensi che sia un berlusconiano ?
      Sappi che il ….sistema di ruberie…. è insito nell’essere umano specialmente se “italiano” qualsiasi casacca indossi, è solo una questione di proporzioni.
      Poi non comprendo cosa c’entra ciò, con l’argomento Gema che è giuridicamente riconosciuto essere un vero e proprio “furto”, esterno al sistema politica/malaffare.
      Vedi, hai reso confuso e irascibile il tuo unico neurone…!!
      Volevo infine precisare che anch’io penso che Grillo propagandi spesso “idiozie” e non per questo i suoi elettori sono idioti, lo diventano solo quando, credendo di potersi sostituire a lui nei suoi comici e divertenti teatrini, improvvisano pubbliche sceneggiate che hanno poco di comico e tanto di patetico. Saluti.

      • ciro caggiani

        posso anche sbagliarmi sul fatto che sei o no berlusconiano (cosa certa),
        ma non sul tuo essere cretino.
        qui su un blog, ci sta anche che uno non si firmi, sempre che rimanga nel suo recinto, che dica la sua, e che non si lanci in critiche continue verso altri blogger, soprattutto firmatari.
        tu lo fai di continuo, cercando di fare lo splendido, in realtà ogni tuo post, anche se precisamente documentato, non avendo un visto (firma), esprime un effetto flatulento.
        Ho cercato da tempo di fartelo notare, non sono stato nemmeno l’unico, a questo punto posso solo pensare che tu sia un cretino.
        Potrei anche pensare che tu sia un vile, invece mi stai simpatico e non voglio infierire, per me rimani un cretino che scrive scemenze e basta.

        • osservatore

          Continui a far lavorare sempre meno quel tuo unico neurone, che per giunta, quando esprime anche il più semplice concetto, lui sì che emette “flatulenze” che destano imbarazzo all’accettazione di un tuo qualsivoglia pensiero.
          Ti ringrazio per la tolleranza che mi riservi nel non inveirmi contro per la mia “cretineria” in forza fortunatamente alla mia “simpatia” ……. ma risulta d’uopo a questo punto sottolineare, il tuo grado di insolenza educativa ed indecenza formativa che è propria e caratterizza un soggetto egocentrico, autoreferenziale di propria ignoranza ideologica.
          Sappi comunque che la viltà non è nascondere la propria identità dietro uno pseudonimo, la viltà si accasa spesso nell’indole di soggetti come te, che trincerandosi dietro concetti con nobili finalità, non ne assimilano l’essenza. Saluti.

          • ciro caggiani

            infatti ribadisco che non sei vile, sei semplicemente stupido

          • osservatore

            Se lo fossi è sempre meglio che “falso moralista e ipocrita” come te.
            Comunque ti ricordo che “Grillo” i prossimi candidati li “vivisezionerà” prima di sceglierli, per cui non incipriarti perché tu, sarai scartato a semplice “vista d’occhio”. Saluti.

          • ciro caggiani

            non usare il condizionale: sei cretino, questo è un dato certo.
            non posso essere scartato perchè non sono un regalo o una caramella.
            non posso essere scartato politicamente, perchè il massimo sforzo che compio in politica è quello dell’andare a votare.
            ma da come ti scaldi, mi sa che qualche rischio lo corri tu, politicamente.
            non è che la politica, che ti ha garantito un lavoro, grazie alla quale campi, ti sta girando male ultimamente? cosa spiega tutta questa tua paura nel cambiamento? xkè Grillo rappresenta un incubo per te?
            sfogati, racconta, vedrai che riuscirò in qualche modo a confortarti ed a farti riprendere fiducia in te stesso.
            p.s.
            ringrazia la coerenza di Grillo, se il tuo datore di lavoro berlusconi non è ancora in cella.

          • osservatore

            Questo commento mi conferma che tu in testa non hai solo un neurone …hai le “pigne”.

  • Occhio x Pidiellina

    Vuoi la verità e la Giustizia?

    Praticamente vuoi toccare la luna con un dito !!!
    Nulla da fare, nessuno potrà mai accontentarti e accontentarci.
    Saluti sig.ra Pidiellina ( PDL).

  • Michele Biancardi

    Gentile Redazione non è passato un mio commento ,dareste uno sguardo.
    Grazie e saluti

  • ciro caggiani

    meglio :))

  • Michele Biancardi

    Vedi che leggo tutto,no ti rispondo così domenica mi basta solo l’atto di dolore senza confessione…..

  • Michele Biancardi

    Penso sia sbocciato un nuovo rapporto di odio/simpatia tra Ciro e Osservatore,vi invidio mi ricordate i miei trascorsi con Vult…..

    Continuate che mi state troppo simpatici……

    • Il professore

      Occhio Sig.Biancardi ….. Corre il rischio di passare per “appicciafuoco”-))

    • mourinho

      caro Biancardi tra osservatore e ciruzzo confronto impari e come se il bayer monaco si scontrasse con la iuventus

      • Rita

        ecco arrivato un altro “professore” in sedicesimi…..

        • Il professore

          Questa non riesco a capirla…..

          • Rita

            non è cosi difficile, per uno perspicace come lei. L’allenatore no, non la capisce di sicuro :D, non è affare suo!!

          • Il professore

            Stento a credere che abbia conoscenze anche calcistiche….. Aumenterebbe a dismisura la mia considerazione sulla sua persona….
            Se poi ha anche la fede giusta…..corro il rischio di “innamorarmi” di lei…:D

          • Rita

            mi spiace che non abbia capito, è completamente fuori strada e non me lo aspettavo. Le mie smisurate competenze calcistiche non c’entrano niente coi sedicesimi ai quali mi riferivo..e la mia fede calcistica è giusta per il solo fatto che è quella dei maschi che ho in casa.

          • Il professore

            Il nickname ed il parallelismo calcistico hanno deviato la mia attenzione….. Ho afferrato il senso della sua risposta, d’altronde e’ evidente che , nonostante le sue smisurate competenze calcistiche, non e’ una blogger da “bar dello sport”, ma più da “simposio ellenistico”….-)

    • ciro caggiani

      dai ma uno come osservatore se non ci fosse bisognerebbe inventarlo, in pratica non avevo più voglia di scrivere su questo blog, ma lui me la sta facendo tornare.

      • osservatore

        L’ho già scritto quando hai abbandonato….. il tuo egocentrismo sfrenato ti impedisce di non essere presente con le tue idiozie in questo blog. Ero certo non avresti resistito, anche se qualche commento in anonimo l’hai scritto. Saluti.

  • Very Normal Citizen

    Buon giorno a tutti,
    mi fa piacere rileggervi, anche se da un po’ sono assente per “troppo pieno”.
    Rita non andare troppo difficile col prof, lo metti in condizioni di mentire a se stesso.
    A proposito prof, non doveva ‘lanciarmi’ un invito in tema di impegno sociale?
    Nelle scorribande tra Ciro e osservatore, in cui mourinho -alias osservatore- dice la sua, (ma la cosa non passa il setaccio di Rita che, evidentemente, la sa lunga e la sa raccontare), mi sembra che si stia perdendo di vista che “ottomilionidieuri” siano spariti dalle casse del nostro amato comune. E, non considerando minimamente le considerazioni a difesa del sig. che osserva -ma forse non osserva soltanto e non osserva bene-, mi sembra che far passare la cosa come una stangata dove facciamo onorabilmente la figura dei polli (tutti quanti, circa 58.000 cittadini).. bè.. la vedo come una cosa tristissima…
    Mi spiego meglio (sperando di essere semplice): da noi (nel privato) quando un disequilibrio di cassa diventa non più ordinario, ovvero non più “normale” e per la definizione di normale credo valga il concetto comune del termine (normalmente un ente ha una gestione di cassa a debito di 100, nel momento in cui il debito di 100 diventa 130/140 -30/40 % in più, scattano automaticamente delle pratiche di controllo che “isolano” la parte debitrice e, fino a quando non si normalizza la situazione e se ne comprende il motivo, vi è una costante e importante lente di ingrandimento su tale elemento di analisi. (spero di essere stato semplice).
    Io non mi occupo di pubblico e questo lo dico in premessa, ma da semplice cittadino la domanda per il caso GEMA sorge spontanea (come diceva qualcuno..): Otto milioni di euro sono la quantità standard di cassa gestita da GEMA? (immagino di no); In comune non vi era un meccanismo di controllo e quantificazione del flusso di cassa in entrata/uscita tra Gema e il Comune? Quale ufficio gestiva tale flusso di comunicazione? Quali meccanismi di controllo erano stati messi in piedi? Come mai con una variazione del flusso di cassa non sono scattate automaticamente delle procedure di ulteriore analisi su GEMA e su chi l’amministrava? Come mai nonostante il debito fosse così alto si continuava a far gestire gli incassi a GEMA senza approfondite verifiche? (e se fossi un esperto amministrativo forse le domande aumenterebbero).
    Io non sono in grado di fornire risposte a queste domande (ad ognuno il suo lavoro, con grande rispetto di chi lavora nell’ambito amministrativo), ma forse tra i tanti lettori ci sarà qualcuno che in maniera semplice può farlo.
    E, forse, queste risposte con chiarezza e semplicità sono dovute alla cittadinanza.

    • osservatore

      Cercherò nel modo più sintetico ed esaustivo possibile di rendere l’idea, secondo le mie modeste conoscenze, di quanto potuto accadere per giustificare una falla amministrativa di circa 8 milioni di euro.
      1 – La Gema era una società di riscossione di tributi pubblici, facente parte di un cartello gestito da pochissime società in Italia, con caratteristiche e prerogative con particolari compiti di garanzia per Enti ed Amministrazioni Pubbliche che da oltre cento anni esercitavano i loro servizi senza mai alcuna sbavatura di riversamento di tributi;
      2 – la Legge 09 Aprile 2009 n. 33 imponeva a tutte le Pubbliche Amministrazioni l’adozione a mezzo di Bando Pubblico a partire da Gennaio 2011 di nuova Società atte alla riscossione di Tributi, salvo la conferma della stessa in solo prorogatio di un anno ed a condizioni economiche migliorative rispetto all’anno precedente ;
      3 – alcuni Comuni hanno effettivamente cambiato gestore in forza alla Legge 33 come Foggia che da GEMA è passata a SO.G.E.T. spa (credo) e molti altri;
      4 – ciò ha creato grossi problemi di quadratura di bilancio per GEMA che da servire oltre 200 comuni di grosse proporzioni, ed un apparato impiegatizio consono a 200 comuni, ne serviva soli 52, tra cui Cerignola;
      5 – le difficoltà hanno acuito l’ingegno del sig. Tavasci che utilizzando la scadenza della prima rata della TARSU concomitante per tutti i Comuni in propria gestione, ha ripulito la cassa ed è scappato;
      6 – la legislazione italiana ha anche aiutato il misfattore, in quanto gli ha consentito di incassare fino ai primi giorni del mese di maggio 2012, con in atto denunce da parte dell’Amministrazione Comunale di Cerignola alle Procure della Repubblica e della Corte dei Conti, facendo lievitare l’improprio incasso di Tavasci fino a 8 milioni di euro.
      In questi casi anche il più scaltro degli amministratori non avrebbe potuto farci nulla.
      L’argomento richiede comunque ulteriori approfondimenti ma che comunque presumo escludano alcuna complicità di “attori” locali.
      Logicamente quanto sopra enunciato è frutto di quanto ho potuto desumere dalla mia personale ricerca della verità.

      • Il professore

        Egr.Osservatore,
        La invito ad “approfondire” le sue “modeste conoscenze” sulla questione GEMA.
        Continuare a “presumere” o “desumere” senza essere “preparati adeguatamente sull’argomento” e’ un tipico atteggiamento di quella folta schiera di “schierati pseudo paladini della giustizia” contro i quali sta combattendo.
        Con estrema franchezza, Le dico che in questa discussione i suoi interventi sono molto meno tecnici di quelli “dell’anonimo” signor Pinuccio Bruno…….provi a rileggersi in maniera critica, chiedendo in prestito “all’anonimo” signor Ciro Caggiani il neurone ancora in uso, e forse mi darà ragione ….-)
        P.S.: Non mi maltratti la First Lady del forum…….è tra le poche cose”belle da leggere” in questo blog …..non vorrei perderla.

        • osservatore

          Esimio Professore
          presumevo che almeno Lei non si prestasse ad una difesa d’ufficio di quanti, forti della pubblicazione della propria identità in web, si sentono autorizzati a denigrare il lavoro amministrativo di altri. Quando io parlo di “modeste conoscenza” presumevo che almeno Lei avesse recepito che si trattava di “approfondite conoscenze”. Le posso assicurare che quanto ho enunciato è “esattamente” ciò che è avvenuto per il “Caso Gema”. Saluti.

          • Il professore

            Egr.Osservatore,
            La mia libertà di pensiero mi impedisce di fare difese d’ufficio a chicchessia, a maggior ragione se, come nel caso in questione, non condivido la forma e la sostanza di molti altrui commenti,… ma allo stesso tempo mi obbliga a manifestare ( spero con garbatezza) il mio dissenso su quanto leggo qui nel blog.
            A tal proposito, non posso che essere contento del fatto che quanto da Lei scritto e’ frutto di “approfondite conoscenze” ( penso derivanti dalla sua attività all’interno della pubblica amministrazione) e non di “chiacchiere da bar della politica”……
            La sua meritoria disponibilità al dialogo con i cittadini non può però limitarsi ad un livello generico di informazioni, ma deve soddisfare anche ( e sopratutto direi) delle specifiche e dettagliate richieste di spiegazioni che provengono dagli utenti del forum.
            In questo forum, c’è gente che merita attenzione e che va ascoltata non foss’altro per la passione e la partecipazione alle problematiche della nostra città.
            La invito, pertanto, a continuare con sempre maggiore professionalità nella partecipazione alle discussioni, evitando di scendere a bassi livelli di diatriba che squalificano entrambi i contendenti.

      • Very Normal Citizen

        Buonasera,
        con la stessa qualifica di “non addetto ai lavori”, prendo atto di quanto scritto dal sig. osservatore. Si evince una spiegazione abbastaza dettagliata della società che gestiva gli incassi, della sua origine e storia ma mi sembra che non ci sia dettaglio alcuno sulle attività di controllo e verifica da parte del comune circa le partite di dare/avere con GEMA. Credo che sia lì il ‘busillis’. Non sono un esperto, mi ripeto, ma come può essere che in comune si arrivi a ‘cumulare’ un debito del genere senza che nessuno se ne accorga? La prima rata di TARSU ammonta addirittura ad otto milioni? Ancora: mi sembra che a seguito di denuncia la prima azione a tutela del proprio patrimonio sia quella di ‘bloccare’ i conti di deposito della società appaltatrice degli incassi, se è stato fatto quando è stato fatto?
        Lei sig. osservatore prova a rispondere e di questo la ringrazio, ovviamente non so a quale titolo lo faccia, ma oltre che riscontrare una anomala tendenza ‘comprensiva’ del fattaccio, non posso che condividere (per una volta) quanto scritto sotto dal prof., se vuole dare delle risposte, queste devono in buona parte riguardare i canali di comunicazione e controllo tra comune e gema. Le deduzioni credo lascino il tempo che trovano..
        Concludo dicendo (da cittadino), mi auguro che qualcuno con competenza e semplicità possa fornire attraverso questo blog o altro strumento di comunicazione ampi chiarimenti su questo increscioso evento che toglie ossigeno ad un comune già molto in difficoltà a cui si aggiunge questo colpo finale. Credo che i cittadini ne abbiano il pieno diritto.

        • osservatore

          Il fatto che i cittadini e i frequentatori del blog abbiano diritto a risposte certe e concrete è indiscutibile, ma ciò che mi sto sforzando di affermare già dal primo mio commento, è che le l’Istituzione Comunale può farlo con un dibattito consiliare, solo dopo il pronunciamento istruttorio della Magistratura Ordinaria.

  • Rita

    Buongiorno VNC…..sempre un gran piacere leggerti, metti i puntini sulle i, a dispetto di quelli che vogliono solo alzare cortine di fumo per confondere i fatti. L’ammanco c’è, è gravissimo e si ripercuoterà certamente sui cittadini, e invece, qui qualcuno ha solo interesse a che si considerino solo gli aspetti penali, per far si che tutta la responsabilità ricada solo su Tavasci. Esistono responsabilità di vigilanza, di controllo, che attengono l’attività amministrativa, il “come” si amministra. Osservatore è talmente embricato col sottobosco politico/amministrativo, che è assolutamente inutile aspettarsi da lui un qualsiasi contributo chiarificatore che non vada al di là della sterile difesa di parte.
    Noi stiamo aspettando te ;), ricordi??

  • Rita

    Ciro…….dice il proverbio “a lavar la testa agli asini, è acqua e sapone perso”. Quanta pazienza hai!! L’unica cosa positiva, è che sei tornato a scrivere :) , e di questo siamo immensamente grati a osservatore…..se stessimo a leggere solo lui, sarebbe di una noia e di una ovvietà mortali :(

    • ciro caggiani

      ma osservatore… credo di essere l’unica persona che lo degni di considerazione, ma la mia paura è gli capiti anche fuori di qui…nel periodo in cui sono mancato, era disperato, ha provato a cambiare nick di ogni genere pur di farsi degli amici..una volta mise Othelma e un altra Solange…chi lo sopporta uno così?

      • osservatore

        Ora mi taccio, con l’impegno di ricordarti sempre che ti ho “riesumato” io, per cui mi devi riconoscenza in eterno. Saluti.

    • osservatore

      L’asino sarei io ….?????? Povera sciocchina che quando scrive sprizza simpatia da tutti i pori…!!!! Sei noiosa e spocchiosa come il tuo mentore…..!!!!!

      • Rita

        l’ultima cosa che mi interessa è risultarti simpatica, mi interesserebbe di più avere una risposta che vada oltre la difesa dei tuoi piccoli interessi. Impieghi bene il tuo tempo, se poni attenzione ad una noiosa come me..a proposito, chi sarebbe il mio mentore?!?! Dimmelo, che non lo so nemmeno io……

        • osservatore

          Leggila collegata al post di VNC. Saluti.

          • Rita

            non mi interessa l’elenco delle leggine, sono capace di cercarle da me. Avrei desiderato sentire da te, di parte, che sarebbe stato opportuno convocare un Consiglio Comunale, per spiegare alla cittadinanza le cause dell’ammanco, le sue pratiche conseguenze, cosa si ritiene di dover fare per il futuro.

            E’ chiedere troppo? Per uno che ritiene di non dover dar conto a nessuno del proprio operato, si.

            Ma è arrivato il momento in cui il tacitare l’interlocutore con arroganza appartiene al passato. Il cittadino, ora, alza la testa. Peccato per te e quelli come te, trovati altro da fare.

          • osservatore

            Qualcuno dice che con la sig.ra Rita sono arrogante quando mi contrappongo con forza, per certi ottusi incaponimenti del tema.
            Ma tu Rita, veramente pensi che il PD e il MPC agguerriti oppositori di questa maggioranza, se ci fosse stata la legittima possibilità di autoconvocazione del Consiglio Comunale sul tema, non lo avrebbero già fatto ?
            E’ un argomento sul quale sono in corso indagini di due Procure, per cui è “inopportuno” in questa fase un dibattito chiarificatore delle cause dell’ammanco.

  • ciro caggiani

    osservatore ultimamente per fare la guerra degli effetti speciali nel blog, sta continuamente con un dizionario in mano, a cercare qualche parolona rara, ma fa effetto solo su Mourinho (sempre lui stesso).
    non credo sia in grado, anche lavorando nel settore, di dare una spiegazione logica al misfatto.
    non ce lo vedo all’altezza, quindi fa come tutti i berlusconiani: tutti rubano, che c’è di strano? i berlusconiani ragionano così….sono garantisti

  • ciro caggiani

    vnc intervento tecnicamente perfetto, di Rita ormai non si sprecano più elogi
    vnc oggi ore 16

    • Rita

      ore 16 ;) presente!! Da non confondersi col /16 di ieri sera…. E comunque il Professore non me la conta giusta, non ha capito, sennò non avrebbe risposto così…… esigo una spiegazione chiara, altrimenti non gli risponderò più ;)

      • Il professore

        Forse sono troppo vecchio per capire il tuo slang giovanile……. O troppo giovane per tradurre le tue arcaiche espressioni…..
        Voi “figli dei fiori” non siete sempre semplici da decifrare…..
        Non volendo morire con questo “dubbio”, chiedo a te o al tuo amico troppo pieno ( di se’) VNC, di “svelare” il significato del tuo intervento….-)

        • Rita

          era semplicissima, non è slang e non sono figlia dei fiori…l’allenatore voleva scimmiottarti (mi permetto di passare al “tu”anche io), ma così facendo pateticamente sembrava il Professore/16……diciamo che il tono del suo commento risultava 1/16 di uno tuo :).

          E permettimi di dirti che VNC non è pieno di sè, è pieno di buon senso.

          • Very Normal Citizen

            Ciao Rita e a tutti,
            grazie per la considerazione, che vale doppio per la provenienza.
            Devo confessarti che avevo fatto una interpretazione diversa sebbene molto simile. 1/16 è una frazione, quindi una ‘parte’ dell’intero. In quanto ‘parte’ risulta ‘partigiana’, ‘di parte’.. caratteristica fin troppo evidente nell’intervento.
            Non rispondo sulla pienezza (di me) al prof, non mi sento toccato ed alimenterei la sua brama di dissidio. Piuttosto non posso non notare che mi legge attentamente ‘in sedicesimi’…
            Torno a noi: non ho dimenticato, spero per oggi di “raggiungervi”.
            ps. Ho parlato con il mio amico tecnico..
            A presto :)

          • Il professore

            Egr.Maestro,
            Noto che la “bella da leggere” Rita ha messo a nudo l’UNICA tua pecca cognitiva del vocabolario della Lingua Italiana.
            La frase “professore in sedicesimo” ( avrebbe dovuto usare il singolare e non il plurale) significa “professore di scarso valore” e non, come pensavi,” professore di parte.”
            Senza brama di dissidio, ti invito quindi a ritirare l’invito a “Rita a non andare troppo difficile col sottoscritto , mettendomi in condizioni di mentire a me stesso”.
            P.S.: Visto che ti incontri con Biancardi o Caggiani, se ritieni potresti chiedere a loro come mai ho dato un’interpretazione calcistica all’intervento di Rita…..saranno, almeno in questo, molto più ERUDITI di te.

          • Rita

            Professore, sei incorreggibile ed indifendibile. VNC ha riportato tra virgolette la mia espressione, per cui non ha commesso nessun errore grammaticale o ortografico…..a questo punto, mi sento autorizzata a cambiare nick e chiamarmi La Preside
            Con amicizia, Professore, ti farebbe piacere unirti a noi?

            Noi non abbiamo intenzione di scherzare, non so tu :)

          • Il professore

            Dopo essermi assicurato che Ciro non mi picchia, Vult non mi querela e ….. L’osservatore non mi lascia venire solo…..accetterò il tuo invito.
            Con stima, ti ringrazio.

          • osservatore

            Osservatore con estremo rammarico “deve” lasciarti andare solo……!!!!! Saluti

          • Very Normal Citizen

            Buonasera Prof.
            in realtà mi dà l’occasione per precisare che il mio “in sedicesimi” (che ritengo corretto così com’è scritto in quanto fa un riferimento generico quindi plurale, ma non ne faccio una bandiera..),era riferito al fatto che ha letto del mio intervento solo ciò ce ‘ha voluto’, (quindi di parte), dimenticando un invito ed uno scambio di qualche tempo fa quando entrambi abbiamo ‘alzato l’asticella’ relativamente ad una certa volontà/propensione di impegno nel sociale e.. credo che mai come in questo momento se ne senta l’esigenza.
            Nessun obiettivo politico da raggiungere e nessun percorso ideologico già segnato. Solo la volontà, come dicevo, di ‘spostare il ciottolo per la strada dove un altro passerà..’. o almeno questa è l’intenzione.
            PS. di calcio sarebbe più erudito di me anche “1/16″ di Biancardi o Caggiani.. ;)

          • Rita

            ops…è chiaro che oggi non puoi “raggiungerci”!! Avevo capito che ci avresti “raggiunto” nel luogo virtuale che avevamo detto :))
            Evidentemente, abbiamo solo rinviato..a presto ;)

          • Il professore

            Egr.VNC,
            Basterebbe “concretizzare” 1/16 delle Vostre buone intenzioni per spostare tanti ciottoli……ed elevare il livello qualitativo di questa città.
            Son certo che la leaderchip attribuitole tempo fa e’ in ottime mani….. Vada avanti……io sono al suo fianco, ” in sedicesimi” -)

          • Rita

            Ciao VNC…la mia stima la meriti tutta! Allora, entro stasera ci “raggiungi” :) ? A presto!!

  • Michele Biancardi

    Buongiorno a tutti,Il caso Gema (lo scrivevo nel commento censurato)mi è stato spiegato da un amico fraterno,nessuno più di lui potrebbe conoscere meglio la vicenda,Ciro sa di chi parlo,Vi posso assicurare che è complesso e pieno di passaggi tecnici da addetti ai lavori.Di una cosa però potete esser certi non vi è nessun tipo di malafede o di dolo nell’iter in questione,se c’è stata negligenza ciò lo appurerà la magistratura,Mi corre quindi l’obbligo morale di ricordare,(non è il caso vostro)che è superficiale e non realistico additare come ”la dri”coloro che hanno avuto un ruolo in tutto questo,mi riferisco in particolar modo ad un comunicato della Cicogna ,in cui si sosteneva di una fantomatica cena tra un nostro assessore con Tavasci e il suo vice,(si ordiva chissà quale manovra oscura a quel tavolo)Beh,vi garantisco che il nostro amministratore non ha mai conosciuto di persona i suddetti Barabba ,tale nefandezza fa parte di quella politica infamante e piena di astio che da sempre ha intossicato il nostro paese e che lo ha reso poi ingovernabile.
    Posso capire la rabbia di tutti,non si perdono 8 milioni di euro tutti i giorni,ma non per questo si può demolire la figura di uomini onesti e ligi al loro dovere,si dovrebbe almeno approfondire e scendere nei minimi dettagli , spesso li stessi sono fondamentali per avere un quadro preciso della situazione.
    saluti

  • ciro caggiani

    osservatore
    ma dov’è finita tutta la tua cultura e la tua classe?
    ti metti a insultare anche le “signore” del blog?
    prima ci provavi con me e con qualche altro, poi sei passato al Sig. Pinuccio Bruno, col tuo fare sapiente e spaccone, ovviamente sempre vilmente in anonimo, non fosse mai che qualcuno che insulti ti viene a mettere il naso contro il tuo, ti scioglieresti come un gelato.
    Adesso sei passato a Rita…ma che bell’esempio di vigliaccone.
    sai cosa sei diventato? un cane bastonato, che gira per i vicoli sbavando e mordendo chiunque gli si avvicini.
    ascolta me, cambia nick…e cambia pure blog…ti prometto che ti dimenticheremo prestissimo

    • osservatore

      Anche se penso di non aver offeso nessuno, ma di aver semplicemente fatto chiarezza su alcune delicate questioni, se quello che leggo sopra è il tuo pensiero, se non l’hai già fatto, ti consiglio di dimenticarmi sin d’ora .
      Poi bastonato da chi ???
      Per il compiacimento di elogi femminili caro “piacione” hai perso il senso critico e l’aplomb che ti caratterizzava.

  • ciro caggiani

    osservatore
    una persona che possiede un aplomb, la possiede sempre. è che con te non si usa, tipi come te al massimo gli si rivolge con un zàà.
    non ho bisogno di comportarmi da piacione, perchè io, Rita, Pidiellina, Biancardi, Very Normal e presto altri qui, ci incontriamo già regolarmente, passando ore liete e divertenti, trascorrendo di tutto, soprattutto in amicizia ed armonia, considerando che ognuno di noi ha dato un voto nelle elezioni politiche, diverso dagli altri.
    Con altre persone ancora, quando manca la possibilità di vederci, abbiamo contatti in fb o via mail.
    Di questo devo essere grato a questo blog: ho avuto modo di conoscere personalmente bellissima gente.
    tu sei un discorso a parte, hai problemi personali e vieni a ributtarli qui, sprizzando critiche o odio con tutti. sono problemi tuoi. fatti un antirabbica e curati.
    ora levati per sempre di torno, perchè inizi ad annoiarmi per davvero.

    • osservatore

      Lascia stare le “idiozie” che hai in testa. Piuttosto leggiti la tanto invocata richiesta di possibili chiarimenti sulla GEMA che ho postato alla sottostante nota di VNC. E sii meno veemente, metti le mani in acqua fredda vedrai …. rilassa…!!!

  • ciro caggiani

    in realtà visto il nickname Mourinho, la parola allenatore, quando ho letto 16esimi, pure io sono scivolato nei “16esimi di finale”, ho dovuto farmi spiegare da Rita, da parte, il vero significato..ma Rita è così machiavellica…
    per quanto riguarda l’invito al Professore, è una cosa che implicitamente è già avvenuta se non sbaglio, di cui tutti si era d’accordo. Senza leadership, davvero non ce n’è bisogno.

  • Rita

    osservatore, perchè sottrarti? E’ il momento di dare un contributo, serve il tuo come il mio, quello del professore, di ciro, di vnc, di Michele, pidiellina, siamo tutti di idee diverse (tutti!) però ci lega la volontà di non stare più a guardare. Ci mettiamo la faccia, tu perchè non puoi metterci la tua?

    • Very Normal Citizen

      In poche righe lo spirito di questo gruppo che più trasversale non può essere. Unico filo conduttore la volontà di esserci. Di non subìre passivamente la gestione pubblica ma di far sentire la voce di chi in questa città ci abita, ci vive e vorrebbe vederla migliore e, mi sembra, ci siano ampi spazi di miglioramento, o no?

  • Rita

    Poichè osservatore è persona bene informata sull’argomento, lo invito a dare utili delucidazioni in merito alla questione sollevata da Very Normal Citizen, ovvero: chi è il responsabile del procedimento della gestione dei tributi e dei rapporti con la società di riscossione, come e quando è stata rilevato un discostamento dalle entrate tributarie attese dal Comune, quando ne è stato informato il Sindaco, quali provvedimenti e quando sono stati attuati a tutela degli interessi del Comune…per quanto attiene, invece, agli intendimenti per ovviare alla perdita di questi importi non credo possa rispondere osservatore, a meno che non sia egli stesso membro del Consiglio o della Giunta.

    A queste domande dovrebbe rispondere un Consiglio Comunale convocato ad hoc.

    Per questo, dire che “E’ un argomento sul quale sono in corso indagini di due Procure, per cui
    è “inopportuno” in questa fase un dibattito chiarificatore delle cause
    dell’ammanco” è una sonora sciocchezza, poichè le “cause” dell’ammanco sono evidentemente da ricercarsi nell’azione del Tavasci oggetto dell’indagine penale, mentre il Consiglio dovrebbe essere messo a conoscenza dell’operato dell’amministrazione.

    Le due cose sono assolutamente diverse ed invocare una sorta di rispetto del segreto istruttorio mi sembra una piccolissima ed insignificante foglia di fico.

    • Il professore

      Gentile Sig.ra Rita,
      Con il suo permesso estenderei la sua richiesta d’informazioni dettagliate anche alla “pigra” Redazione della Notiziaweb.
      Ritengo infatti sia DOVEROSO per chi fa di MESTIERE …. il GIORNALISTA, approfondire ed informare i cittadini su temi di interesse PRIMARIO per la collettività.
      Da buon Professore, non vorrei trovarmi nella condizione di affibbiare qualche brutto voto anche ai nostri amici della Redazione.-)

    • GIORNALISTA IN CARRIERA

      GEMA, LA CORTE DEI CONTI DISPONE IN FAVORE DEL COMUNE DI CERIGNOLA IL
      SEQUESTRO CONSERVATIVO DI BENI E CONTI CORRENTI DEI VERTICI SOCIETARI

  • Michele Biancardi

    Buonasera a tutti;scusate l’intromissione,le risposte che voi cercate vanno richieste altrove e soprattutto ad altri soggetti che non siano parte integrante del sistema dal quale è scaturito .Se il sig. Osservatore è un dipendente comunale ,sarebbe quantomeno imbarazzante per lui ”svelare” particolari o dinamiche che delineerebbero responsabilità di qualche collega.(Ammesso che ne sia a conoscenza).
    Saluto Rita ,il Prof, Very e Ciro.
    Ps
    Se vi sta a cuore la vicenda sollecito io il Gallo.

  • Very Normal Citizen

    Buonasera a tutti,
    ringrazio Rita e il Prof. per le conferme di interesse su questo argomento che credo interessi tutti i cittadini di Cerignola (tra l’altro le foglie di fico, come diceva qualcuno, in autunno cadono..). Proprio su tale aspetto, credo che il fatto che siano pochi nomi a richiedere delucidazioni possa risultare un indicatore falsato dell’interesse dei cerignolani su questa cosa, anzi… Tutti coloro con cui occasionalmente affronto l’argomento mi chiedono e desiderano sapere ed avere informazioni in merito (visto che sono soldi di tutti..).
    Anzi mi sembra strano che il blog non sia ‘colmo’ di richieste di info su questa cosa…
    Se Michele riesce ad avere news.. ben vengano.
    Ciao

    • osservatore

      A breve l’informazione sarà diffusa ufficialmente.
      Ora e solo ora, per un rispetto istituzionale dovuto alle tempistiche e a soggetti pubblici che ufficialmente vengono informati e conseguentemente operano e vigilano sulle attività amministrative in atto e nella fattispecie per il caso “Gema”, posso divulgare la notizia che la Procura della Repubblica di Foggia per il “solo” creditore “Comune di Cerignola” e non per tutti i 52 Comuni, ha ufficialmente disposto per l’intera “Family Tavasci &C” il provvedimento restrittivo di “sequestro dei beni” per una patrimoniale che va ben oltre i 7,9 milioni di euro di debitoria.
      Badate bene …. non alla “Gema” per la quale è stato ufficialmente dichiarato lo “status fallimentare” ma alla Tavasci & C. …..tutta (figlia, soci, etc.etc..).
      Questo è quanto l’Amministrazione Comunale deve alla comunità di cittadini di Cerignola in termini di concrete risposte, ricollegabili alla “fattiva” contrapposizione per il subito “furto Gema”.
      Spero di essere stato chiaro ed esaustivo .

  • ciro caggiani

    Biancardi, ma le tue non sono mai intromissioni, se mai abbiamo spesso l’esigenza qui di sentire i tuoi rappacificanti interventi.
    Secondo me si è un po’ esagerato col personaggio “osservatore”.
    E’ pur sempre un essere umano, abbiamo capito che lavora in comune, dove conta come il due di picche a briscola, ma non è questo un motivo per linciarlo.
    osservatore torna, sta casa aspetta a te.

    • osservatore

      Vedi che sproloqui sempre “idiozie” …. non esiste il due di picche a “briscola”.
      Il silenzio è una manna dal cielo per tipi come te.

      ” ….lavora al Comune …..” bravo hai un’intuizione ed un fiuto degno del migliore Sherlock Holmes…… non lavoro al comune……!!!!
      Saluti

      • Michele Biancardi

        Posso fare una battuta?Nessuno lavora al comune!!!Forse volevi scrivere che non sei un dipendente :-)
        saluti

        • osservatore

          Ho semplicemente ripreso un intercalare dialettale di “Sherlock Holmes”.

          • Michele Biancardi

            Si ho compreso ,volevo solo fare una battuta sui dipendenti comunali ……e la loro dedizione proverbiale al lavoro.
            saluti

      • ciro caggiani

        cretino, il gioco della briscola è praticato con carte Padovane inizialmente, con CQF e Picche, credi esistano solo le carte Napoletane?
        ma ti devo spiegare proprio tutto?

        • osservatore

          “Idiota” Come Quando Fuori Piove (cuori, quadri, fiori e picche) sono carte “francesi” e con le carte francesi non si gioca a briscola …..!!!!!!!!!
          L’ignoranza è una brutta bestia, specialmente quando pervasa da presunzione.

          • osservatore

            N.B.
            Contare come il due di briscola / il due di picche / il due di coppe
            Non contare nulla. Il due di briscola è la briscola più bassa nel gioco delle carte. Nel bridge il due di picche è in assoluto la carta dal valore più basso. Si usa anche dire: “Conta come il due di bastoni quando regna denari”, o anche “Conta come il due di coppe quando briscola è bastoni.”

          • ciro caggiani

            cretino, si vede che non sei mai uscito dal comune di Cerignola, è un detto classico del nord dare del “conti come il due di picche a briscola” quando come nel tuo caso non vali una cicca di sigaretta…cretino

          • osservatore

            “idiota” guarda che ti ha anche indicato da quale matrice di “modi di dire” viene fuori il detto. Ti si è annebbiata anche la vista oltre al cervello.

          • osservatore

            Dimenticavo ….. spero tu abbia viaggiato almeno 1/100 di quanto ho fatto io.

          • ciro caggiani

            tu non ti sei mai mosso da casa tua, cretino

          • ciro caggiani

            cretino ma sai giocare solo con le carte napoletane? che giochi conosci oltre il “ciuccio”? la briscola classica si gioca con le carte padovane, c q f p ….CRETINO

  • osservatore

    A breve l’informazione sarà diffusa ufficialmente.
    Ora e solo ora, per un rispetto istituzionale dovuto alle tempistiche e a soggetti pubblici che ufficialmente vengono informati e conseguentemente operano e vigilano sulle attività amministrative in atto e nella fattispecie per il caso “Gema”, posso divulgare la notizia che la Procura della Repubblica di Foggia per il “solo” creditore “Comune di Cerignola” e non per tutti i 52 Comuni, ha ufficialmente disposto per l’intera “Family Tavasci &C” il provvedimento restrittivo di “sequestro dei beni” per una patrimoniale che va ben oltre i 7,9 milioni di euro di debitoria.
    Badate bene …. non alla “Gema” per la quale è stato ufficialmente dichiarato lo “status fallimentare” ma alla Tavasci & C. …..tutta (figlia, soci, etc.etc..).
    Questo è quanto l’Amministrazione Comunale deve alla comunità di cittadini di Cerignola in termini di concrete risposte, ricollegabili alla “fattiva” contrapposizione per il subito “furto Gema”.
    Spero di essere stato chiaro ed esaustivo .

  • Rita

    Osservatore, la “notizia” del sequestro dei beni, operata dalla Procura di Foggia in danno dei Tavasci, è una “non notizia”, in quanto già abbondantemente da noi tutti qui conosciuta da mesi. Ti ho fatto altre domande, ben specifiche, alle quali non hai inteso rispondere.
    Bene, ho come l’impressione di aver messo il dito esattamente sul nervo scoperto di qualcuno.
    Abbiamo capito tutto, a questo punto puoi anche tacere.
    A quelle domande presto avremo le risposte, perchè non abbiamo nessuna intenzione di fermarci qui, e senza aspettare l’indagine della magistratura, la quale farà il suo corso nei suoi tempi.
    Se vuoi interloquire, devi darci le risposte giuste a quelle domande…non siamo persone a cui puoi confondere le idee, l’avrai capito…..

    • osservatore

      Ho semplicemente compreso che “ciruzzo” non è l’unico a possedere la prerogativa del ….. neurone solitario in testa.
      Non sarai mica la reincarnazione del dr. Watson il fedele compagno di Sherlock Holmes. Tu sì che hai capito tutto, tu sì che non ti fai confondere le idee …..vero?

      • Very Normal Citizen

        Con dispiacere assisto ad una caduta di stile (e
        di contenuti) del sig. osservatore davvero ‘non comune’.
        Prima di coinvolgermi nel club dei neuroni
        solitari a cui certamente riterrà di inserirmi, (!) sia gentile, provi a
        rileggere quanto è stato chiesto e a cosa e come ha risposto.. e probabilmente in altro club può inserirsi da benemerito. Per correttezza non le dico quale.. ma se qualche neurone che funziona ce l’ha ancora lo capisce da solo.
        Ancora, sempre con dispiacere, le chiedo uno sforzo a cui credo non è abituato: perchè non immagina la stessa situazione che
        difende con tanto accanimento da un altro punto di vista, quello del cittadino.
        Mi spiego meglio: provi a mettersi nei panni delle migliaia di cittadini che
        con fatica e con tanto sforzo si sono trovati a pagare imposte dovute e che con orrore apprendono che i loro sforzi sono serviti a ‘condire’ la già ben apparecchiata tavola di Tavasci & co.???
        Ci provi per una volta.. immagini non le persone benestanti, quelle che i 2/300 euro di tasse non gli cambia la vita, ma le tantissime famiglie che in questo periodo già difficile, hanno dovuto fare i salti mortali altrimenti si vedevano equitalia alle calcagna e poi provi a “non” dare le risposte che con tanta abilità stà dribblando. Ci provi per una volta e, forse, capirà che di neuroni in giro ce ne sono più di quanto immagina.

        • Michele Biancardi

          Grazie per il sostegno al mio intento……….. :-) :-)
          Ciao VerY è sempre un piacere leggere i tuoi commenti

          • Very Normal Citizen

            ;-)

        • osservatore

          Innanzitutto non ho mai escluso che nel club dell’unico “neurone” io non ci sia già come “benemerito”, ma comunque invito io Lei a rileggersi le illazioni inquisitorie ingiustificate e personalizzate con le quali Rita affronta la tematica per la quale mi sono ampiamente speso in descrizioni discolpanti dei fatti realmente occorsi .
          Capisco benissimo la rabbia che pervade gli animi della gente comune quando, nell’ascoltare le vicende accadute le associa alla maggiore pressione tributaria, ma malgrado “qualcuna” sia convinta di colpe in vigilando attribuibili all’Amministrazione Comunale, così non è.
          D’altronde sono anch’io un contribuente di Cerignola e sono anch’io arrabbiato per quanto avvenuto, ma non per questo mi ostino ad attribuire colpe a chi non c’entra nulla.
          Non inserisco anche Lei nella lista dei “mononeurone” perché non mi ha mai dato modo di percepire ciò, neanche in questo frangente, perché i Suoi appunti hanno del garbato e dell’oculato e non sono mai stati strumentali e politicizzati come alcuni altri. Saluti

  • ciro caggiani

    osservatore
    ste notizie che hai riportato qui le ho lette su “Chi” dal mio parrucchiere settimane fa.

    • osservatore

      Infatti tu e Rita le notizie siete destinati a doverle apprendere dal parrucchiere leggendo ….. Chi…!
      Avete l’arroganza e direi l’ignoranza di chi non merita anche il più elementare confronto dialettico e/o di possibile conoscenza, che in tutte le maniere sto cercando di mantenere nei limiti della correttezza intellettuale ed il rispetto tra le parti.
      Ma mi rendo conto che ciò non è possibile con chi ha, in maniera preconcetta, difficoltà di comprendonio, non possedendo neanche i rudimenti essenziali di raffronto, con chi confonde ….l’istanza di sequestro conservativo con la …..sentenza di sequestro conservativo….!!!!!!

  • Michele Biancardi

    Confermo l’uscita a breve del comunicato citato da Osservatore,aggiungo che il sequestro a cui si accennava è di tipo conservativo e quindi avrà i suoi tempi….

  • Michele Biancardi

    Ciro si vede che vai da un parrucchiere di classe,il mio nel porta giornali,ha solo ”CRONACA VERA”o al massimo qualche copia di fotoromanzi anni 70…. :-)

  • Michele Biancardi

    Per il sig.Osservatore (non so se posso darti del tu quindi proseguirò con il lei).
    Continui così ,perchè è sulla buona strada;tutti i rapporti d’amicizia (poi consolidati)dei soggetti di questo blog, sono nati da iniziali diatribe dialettiche.
    Sarei molto lieto se un giorno anche lei facesse parte del nostro gruppetto…..

    Saluti

    • osservatore

      Io sono abituato a dare del “tu” a chi mi dà del “tu” e del “lei” a chi mi dà del “lei”.
      Scegli “tu”. Saluti

  • AndJusticeForAll

    Che quadretto delizioso…
    Very e Biancardi che si alleano… mi ricorda qualcosa. Una bella amicizia “di larghe intese”…
    (qui si rideva)
    Visti gli animi, mi sa che mi conviene specificare che sto scherzando!
    (Ok, adesso potete sorridere)

    Scherzi a parte, non capisco perchè ve la stiate prendendo con osservatore. Certo, i suoi modi non sono gentilissimi, ma nel suo primo intervento non ha fatto altro che illustrarvi in modo piuttosto tecnico cosa, secondo lui, è successo.

    In effetti, la ricostruzione fatta da Osservatore, è credibile.
    Solo che, al di là dei tecnicismi, il Comune di Cerignola avrebbe dovuto vigilare.
    E non è stato il sistema a consentire a Mr. T. di impossessarsi dei soldi dei Cerignolani fino al mese di Maggio 2012, ma l’inerzia del Comune di Cerignola!
    Se i nostri amministratori si fossero mossi prima, i provvedimenti cautelari sarebbero stati disposti con qualche settimana di anticipo. E non ci vuole la zingara per immaginare che in un caso come questo, è proprio il caso di dire che… il tempo è denaro.

    • Very Normal Citizen

      Ma davvero..???
      (bè consentimi di dirmi che adesso lo dico io che c’è da ridere..)
      :)
      In realtà è proprio quello che si cerca di capire. Osservatore risponde evidentemente in qualità di addetto ai lavori e lo ringrazio (potrebbe anche non farlo) ma, come direbbe Montalbano, ‘conta la mezza messa’… ed è questo che non va bene.
      Il timore è che in ‘comune’ un po’ di persone abbiano ‘perso di mano la situazione’ e, mi sembra, che una chiara e possibilmente semplice comunicazione su questo argomento sia dovuta a tutti i cittadini. Nessuna omissione e nessuna strumentalizzazione politica (almeno qui nel blog), solo la voglia, anzi la necessità di avere informazioni-risposte chiare e trasparenti.
      Ciò detto, bella “l’amicizia di larghe intese”.. davvero! :) Anche se premetto che con Michele -persona squisita- c’è amicizia personale e vicinanza intellettuale. Certamente non politica.. anche se… ;)
      See u

      • Very Normal Citizen

        dirti

        • AndJusticeForAll

          Trovo eccezionale il Tuo “…anche se…”
          Mi fai venire voglia di unirmi a voi e di formare un bel Governissimo!

          (oh, se vuoi, puoi ridere di nuovo!)

          • Rita

            magari ;) ti aspettiamo!

          • Very Normal Citizen

            Si, sorrido di gusto..
            In realtà quel “anche se..” ha un significato ben preciso ed il suo inserimento ha raggiunto lo scopo… ;)
            Anche se..vuol dire che può risultare possibile (fattibile è tutto da dimostrare) che persone politicamente distanti, ma accomunate da principi fondamentali possano ‘trasversalmente’ fare qualcosa non sui massimi sistemi, ma a livello comunale qualche “ciottolo..” magari riescono pure a spostarlo..
            Se vuoi.. (col sorriso, senza riso..)

  • ciro caggiani

    Biancardi, ma davvero sei convinto che osservatore possa mai svelare la sua identità?
    è un povero a lui, come si dice nel gergo.
    ha preso bastonate da tutti, (le più sonore dal Professore), adesso è passato a fare del vittimismo. Io personalmente più che un zàà non posso esprimergli.
    Se trovo una cuccia, posso pensare di invitarlo ad incontrarci, non pretendo pedigree, ma mi deve prima assicurare di aver fatto vaccini e che si sia dotato di collare antipulci.
    p.s.
    secondo me, pure tra gli “amici di Balto” non è visto di buon occhio

    • osservatore

      Puerile e scontato…….!!!!!!

  • Rita

    osservatore, mi chiedo come tu possa contare i neuroni altrui quando tu risulti esserne totalmente privo, visto che non riesci a comprendere il significato di alcune semplici domande.

    Bene, io te le riformulo, tu, con parole tue, rispondi, visto che ti trovi in una posizione tale da sapere BENE le risposte:

    1) chi è il responsabile del procedimento della gestione dei tributi e dei
    rapporti con la società di riscossione
    2) come e quando è stata rilevato
    un discostamento dalle entrate tributarie attese dal Comune
    3) quando ne è
    stato informato il Sindaco
    4) quali provvedimenti e quando sono stati
    attuati a tutela degli interessi del Comune.
    Hai capito bene, o c’è bisogno di un traduttore simultaneo per farti capire il significato delle parole?
    E adesso, o rispondi, o sparisci, perchè non hai alcun titolo a venire qui e sparare a zero su chiunque voglia CONOSCERE cosa sta succedendo ai NOSTR tributi.

    E’ Chiaro?

    • osservatore

      Ci rinuncio…….. hai vinto….. abbandono per totale manza di assimilazione di segnale, della parte interlocutrice ricevente…….!!!!!!!!

      Addio…….!!!!!

      • ciro caggiani

        dai dove scappi vieni qui, ti do l’osso….

        • osservatore

          Siete due agnellini che potrei stritolare “dialetticamente” senza alcun problema, anche perché siete poco preparati e molto arroganti e presuntuosi.
          Ricordate, per poter assurgere ai ruoli ai quali evidentemente ambite politicamente ed in maniera subdola, bisogna essere capaci e fattivi e non demagoghi ed inconcludenti.

          • ciro caggiani

            cretino, ma lo capisci che sono settimane che ti prendiamo per i fondelli? tu puoi stritolarti solo il pisellino quando fai pipì e basta, cretino.

          • osservatore

            Sappiate che chi ci legge, l’idea sulle finalità della vostra pseudo-crociata se l’è fatta, come pure riesce a valutare la contrapposizione logica ed ideologica delle tesi che si affrontano sul web.

            Andate avanti così, insultando e denigrando; ciò che con altri è una serena discussione con antitetiche vedute rientrante nei canoni di una dialettica contrastante, con voi due diventa effettivamente “caciara” .

            Attenti a non fare la stessa fine di Marino Mastrangeli, perché ho come l’impressione che abbiate la sua identica visione della vita e soprattutto dello “spirito di servizio” .

          • ciro caggiani

            chi ci legge ha gia capito da tempo cosa non hai capito tu, cretino.
            ce l’abbiamo solo con te, non è una caciara questa, è una punizione ad un cretino totale. che fa lo splendido in anonimo, volendo far credere che sia chissà chi, o che occupi di chissà quale impiego. In realtà sei un povero fesso che coi copia incolla, vuol emergere da una vita reale triste, e fingere di contare qualcosa. Ti ripeto che se non ti firmi, ciò che sostieni non vale nulla…zero assoluto. Cretino.

      • Rita

        Come ampiamente previsto, scappi. Sei un interlocutore inutile, sparisci, che è meglio per te!

  • ciro caggiani

    osservatore
    se ti fosse complicato il linguaggio, posso sempre interpellare qualcuno degli “amidi di Balto”
    e farti spiegare le domande fatte dalla Signora Rita

  • Il professore

    Gentile signora Rita,
    Noto con estremo rammarico che l’Osservatore e’ riuscito a deturpare la forma sempre “arguta ed elegante” dei suoi post……
    Anche il “focoso” Ciro e’ caduto nel tranello dell’interlocutore che ha preferito far finire “in caciara” l’interessante discussione.
    Non penso che il “furbo” Osservatore non comprende le domande……….. Se non risponde e’ solo perché non può ….. O perché non sa…….
    Fortunatamente, però, la risposta a quelle domande si può cercare altrove, basta VOLERLO!!!
    Nel mio piccolo , cercherò di approfondire la questione e dovessi riuscire a “sapere o capire” qualcosa di interessante in merito, lo condividerò con voi del blog.
    Saluti.

    P.S.: Ma secondo voi dietro a ANDJUSTICEFORALL si nasconde il “logorroico” VULT???

    • osservatore

      Si vada a leggere la delibera di Consiglio Comunale n. 31 del 26 Giugno 2012 troverà tutte le risposte alle “inutili” domande di Rita.

      • Il professore

        Sono daccordo con Lei quando sottolinea l’inutilita’ di una nuova convocazione del consiglio comunale per discutere del problema GEMA, a distanza di quasi un anno da quello del 26-06-2012.
        Le sarei grato, però, se riuscisse ad indicarmi la via per reperire la convenzione tra comune di Cerignola e GEMA SPA.
        Non sono riuscito a trovarla, qualche “pellegrino della politica locale” mi ha addirittura detto che non esiste….. Mi farebbe un immenso piacere se riuscisse a soddisfare questa mia richiesta.
        Nel rinnovarLe l’invito a collaborare con i cittadini, la saluto.

        • osservatore

          Chi Le ha detto che non esiste, ha solo sbagliato nella forma e non nella sostanza. Nel mio “decalogo” precedentemente pubblicato, sul quale sono stato additato di nozionismo spicciolo e di superficialità, è ben precisato che la Gema in forza ad una Convenzione Ministeriale è stata fino al 2009 tra le poche Società di Gestione dei Tributi Pubblici a poter essere appaltatrice di detto Servizio.
          Quando in quel post “qualcuna” mi taccia di aver citato una serie di Leggi e Normative facilmente rintracciabili in internet, non ha ben interpretato il messaggio, che è proprio sulla “gestione” obbligata che è stata ordita la “truffa” della Gema.
          A partire dal 2011/12 i Comuni avrebbero potuto scegliersi il Gestore con propria Gara di Appalto e conseguenti garanzie a copertura delle somme incamerate, tra cui la “fideiussione” che per GEMA essendo ancora Concessione Governativa di atavica costituzione non è stato possibile rintracciare presso i Ministeri delle Finanze o della Funzione Pubblica depositari e Concessionari.
          Il mio “decalogo” che alla prima lettura risultava noioso e per alcuni inutile, possedeva insite tutte le risposte richieste.
          Saluti

          • Il professore

            A differenza degli altri blogger, il sottoscritto le riconosce una maggiore preparazione sull’argomento in discussione.
            Se non ho compreso male quanto da Lei riferito, l’Amministrazione comunale di Cerignola prima del 2011-12, non poteva che adeguarsi alle disposizioni del ministero delle finanze per le modalità di riscossione dei tributi locali. (D.lgs. 112 del 1999, o sbaglio??).
            La GEMA ci è stata quindi imposta dal Ministero delle Finanze … E la “convenzione tra Comune di Cerignola e Gema” non esiste proprio per questo motivo.
            Ciò, naturalmente, non vuol dire che l’operato della GEMA nell’espletamento del servizio non sia normato da SPECIFICHE E RESTRITTIVE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE.
            Gradirei sapere da Lei, se l’amministrazione comunale aveva compiti di vigilanza e di verifica anche contabile sulle modalità di riversamento delle somme riscosse da Gema nell’espletamento del servizio

          • Very Normal Citizen

            Incomincia addirittura a starmi simpatico.. spero non sia grave?
            ;)

          • Il professore

            Spero Lei possa apprezzare lo sforzo richiesto al mio ultimo “neurone” per rendere meno impari la lotta tra i “dilettanti della rete” ed un “professionista della politica”…..,.,.-)
            Potrei non risultare immediatamente “simpatico” a tutti…. non mi ritengo una persona “unta dal Signore”…… Il mio “lessico” non è aulico o accattivante come il Suo……ma non lesino l’IMPEGNO se decido di intraprendere una iniziativa……
            Spero, pertanto, di riuscire a dissuaderLa su altre perplessità avute nei miei riguardi….-)

          • Very Normal Citizen

            Non so perchè (o forse si..), ma credo che gli ultimi due interventi odierni stiano pian piano focalizzando il busillis del caso Gema e le “eventuali” mancanze a livello locale. Tale avvicinamento spero non coincida all’opposto con un allontanamento di interlocutori e di possibili chiarimenti e risposte circa il chi, come e quando.. che sebbene siano stati in più occasioni ed in varie forme oggetto di ‘interpellanza’, ad oggi non hanno ancora trovato la luce.
            ps. il tempo è un gran dottore..chissà.
            Buon 1° maggio

          • osservatore

            Certamente sì, e lo ha fatto nei limiti delle proprie possibilità temporali in vigilando. Se due Procure non hanno elevato alcuna eccezione, anche per sola e semplice negligenza, per alcun Amministratore e/o funzionario e/o dirigente, ciò significa che questi non hanno alcuna responsabilità per l’accaduto, non Le sembra ?
            Interloquire con Lei, VNC e Biancardi mi conforta, sa perché, avevo l’impressione di essere poco chiaro nell’illustrazione dei miei concetti, ma se Voi mi comprendete benissimo, vuol dire che sono altri a non “capire”. Visto che il confronto, che costoro cercano di mantenere vivace, anche nelle offese, non me lo ha consigliato nessun medico quale attività terapeutica, mi sono prefisso di non accettare provocazioni o illazioni da questi “arroganti, presuntuosi speculatori intellettuali” per cui interromperò ogni rapporto epistolare da subito .
            Comunque per concludere, la questione Gema è così complicata da spiegare de visu, che farlo con messaggi, è proprio complicatissimo tanti sono gli innumerevoli passaggi giuridico/tecnico/amministrativi. Saluti

  • Rita

    Professore, non mi interessano i tuoi giudizi sulla “forma” dei miei commenti, mi interessa quello sul merito. Non mi interessa sapere perchè GEMA è stata la società di riscossione
    “obbligata”, mi interessa sapere quello che è successo dopo! Ho capito da tempo che osservatore non è che non può o non sa….non VUOLE rispondere a quelle domande, e quindi chiedetevi il perchè. Questa sua condizione di “incompatibilità” adesso è venuta fuori, non ti pare? E, dunque, se viene qui a fare i fuochi d’artificio per impedirci di porci le domande giuste, questo giochino glielo abbiamo smascherato.

    Quelle risposte io le conosco già ;), solo volevo vedere se osservatore avesse un minimo di onestà intellettuale, oppure appartenesse alla cerchia tacciata da Mourinho (non sto qui a dire come, lo ricordate sicuramente…)…mi sa che appartiene a quella categoria!!!!

    Osservatore, poi, accenna spesso a reconditi intenti politici…stia tranquillo, non è la politica che ci muove, ma solo un impegno civile e civico.

    • Il professore

      Se conosci le risposte alle domande che hai posto….potresti condividerLe nel blog???
      P.S.: La forma dei tuoi commenti e’ fondamentale come la sostanza degli stessi….. Non foss’altro per coinvolgere gli”esteti del blog” come me -)

  • Very Normal Citizen

    Una possibile sintesi..
    -fino al 2011 Gema era obbligatoriamente incaricata di incassare tributi per
    conto del Comune di Cerignola (ed altri comuni..)
    – Dal 1 gennaio 2011, in forza della L. 33/09 i Comuni avevano la facoltà/invito
    (ottima) di effettuare bando di gara per la riscossione dei tributi a
    condizioni migliorative ma soprattutto con identificazione della fideiussione a
    garanzia che Gema, evidentemente, non aveva o di cui non si reperiva alcuna
    fonte (tant’è).
    – In forza di tale normativa alcuni comuni, tra cui quello
    di Foggia, hanno effettivamente esercitato questa facoltà, facendo riscuotere i
    propri tributi ad altra società diversa da Gema che, ricordo, presentava il
    duplice vantaggio di avere condizioni di riscossione migliorative (minori
    costi) e presentava necessariamente fideiussione
    a garanzia dei propri impegni (es. SOGET).
    – Il ns. Comune NON ha ritenuto di esercitare questa facoltà
    che, agli occhi di un “non addetto ai lavori”, mi sembra effettivamente abbia
    solo vantaggi e nessuno svantaggio.
    – Oltre a “non esercitare” la facoltà di lanciare un bando
    migliorativo e quindi poter cambiare gestore, la storia ci ha detto che “sembra”
    ci sia stata una certa leggerezza nella gestione dei flussi informativi di cassa
    tra Comune e Gema, nel senso che “ottomilionidieuro” non si cumulano in poco
    tempo (almeno credo, ribadisco che non sono un addetto ai lavori, ma parlo da
    semplice cittadino..).
    La somma di tutte queste variabili e la storia successiva
    sono sotto gli occhi di tutti.

    Alla luce di queste considerazioni, chiedo (se lo riterrà al
    sig. Osservatore o a chiunque ne abbia
    titolo) se tutti questi passaggi sono corretti e se lo sono, chi e come avrebbe
    potuto evitare sia di trovarci a dover “rincorrere” i ns. soldi, sia a risolvere a monte con l’esercizio di un bando di gara anche questo che avrebbe evitato questa incresciosa situazione.

    Grazie

  • ciro caggiani

    osservatore

    chi ci legge ha gia capito da tempo cosa non hai capito tu, cretino.
    ce l’abbiamo solo con te, non è una caciara questa, è una punizione ad un cretino totale. che fa lo splendido in anonimo, volendo far credere che sia chissà chi, o che occupi di chissà quale impiego. In realtà sei un povero fesso che coi copia incolla, vuol emergere da una vita reale triste, e fingere di contare qualcosa. Ti ripeto che se non ti firmi, ciò che sostieni non vale nulla…zero assoluto. Cretino.

  • Rita

    Non è certamente compito della magistratura ordinaria verificare se ci siano state o meno omissioni da parte del Comune di Cerignola in ordine alla necessaria vigilanza sulla riscossione dei tributi ed sulla regolarità dei flussi di cassa…nel caso ci fosse un danno erariale, è altra l’autorità competente.

    Dunque, affermare che poichè ad oggi non esiste una indagine su tale aspetto della magistratura in danno degli amministratori/dirigenti del Comune non vuol dire niente, il giudizio eventualmente sarà proposto per il risarcimento del danno erariale (accertato) dalla Corte dei Conti in un secondo momento.

    Very Normal, come al solito puntuale nelle sue ricerche, Ciro irruento :) e generoso, il Professore oltremodo superficiale, si accontenta di quattro chiacchiere da controinformazione, spacciate dal ex-grege osservatore per il verbo assoluto…….mah….

  • Very Normal Citizen

    Senta Osservatore, mi va bene qualunque confronto, e sono lieto che, come dice, trova confortante essere compreso da qualcuno, ma non giochiamo a non capirci.
    Lei ha ritenuto di rispondere al Prof. sottolineando più che altro l’assenza di rilievi giuridici emersa dai tribunali interessati (che tra l’altro deve ancora trovare definizione e compimento) ma, mi sembra, che non c’è stato alcun riscontro alla mia sintesi odierna delle ore 10 e 20 che la invito a rileggere con attenzione. Pertanto mi vedo costretto ad essere “più chiaro”..
    Fermo il fatto che non è tenuto da alcuna prescrizione medica a rispondere:
    -Trova corretto (ed opportuno) che il Comune non abbia ritenuto di adoperarsi per salvaguardare se stesso ed i propri cittadini bandendo una nuova gara per società operante nella riscossione dei tributi come prescrive la L. 33/09.. SI o NO?
    – Ritiene che tutti i possibili controlli effettaubili dal Ente Comune nei confronti dei flussi di cassa Gema siano stati effettuati con efficienza e trasparenza tali da “rendersi impossibile una riduzione del danno” patito da gema.. SI o NO?
    -Nessun ostracismo, ma possibile che non si conosce l’ufficio responsabile della gestione dei rapporti Comune Gema?
    Se ritiene di rispondere la ringrazio, senza polemica e con educazione.. il resto è fuffa.
    Buonasera

    • osservatore

      Proverò ad attivarmi per imparare presto questo Suo nuovo gioco altrimenti detto “famo a capirci” e Le risponderò, non mancando però di rilevare che noto una certa assonanza inquisitoria nel Suo intervento propria di alcuni altri bloggers probabilmente Suoi amici, frequentatori di questa testa; seguirò l’ordine cronologico dettatomi delle Sue domande, anche se trovo di non aver mai fatto “fuffa”.
      A.D.R.
      – “SI” trovo corretto e opportuno che il Comune abbia, in ottemperanza e conformità al dettato normativo della L.33/09, che prevedeva il mantenimento contrattuale anche per l’anno 2012 della convenzione con Gema, ……..anche perché la stessa da oltre cinquanta anni gestiva “diligentemente e correttamente” i propri tributi senza mai poter immaginare quanto “poi” avvenuto ;
      A.D.R.
      – “Si” ritengo che il Comune abbia effettuato tutti i dovuti controlli dei flussi di cassa con efficienza, tali da rendere impossibile la riduzione del danno, ……anche perché se così non fosse, chiunque fosse stato l’artefice anche per sola negligenza del non controllo, sarebbe stato inquisito dalla Procura della Repubblica;
      A.D.R.
      – chi intratteneva rapporti istituzionali con la Gema è l’ufficio Ragioneria a mezzo del suo Dirigente.
      Mi ringrazi ….. senza polemica e con educazione…..!!!!!

      Buonanotte.

      • Very Normal Citizen

        Mi ha dato modo, finalmente, di capire più di quanto mi sta dicendo.
        Non ho mai avuto alcuna intenzione o attività inquisitoria nei suoi confronti, i toni sono necessariamente arrivati a tale livello visti i suoi dribbling (complimenti).
        Abilità (quella di dribblare le risposte) della quale ha dato prova anche in questo suo ultimo epilogo.
        Senza polemica e con educazione, come sempre, le confermo che ritengo lei abbia detto fuffa per la stragrande maggioranza dei suoi interventi.
        Ma non si può giocare con le parole oltre un certo limite, finalmente, mi sono chiare anche molte delle sue dichiarazioni, nonchè molte delle sue ‘interpretazioni’. Conclusioni mie ma a cui certamente giungeranno anche gli attenti lettori di questo blog.
        Grazie.
        Non la ringrazio a titolo personale, ma a nome di tutti i cittadini che desideravano sapere ed hanno ricevuto (finalmente) un po’ di luce in più. Cittadini che, più di me e più di lei, hanno diritto di sapere e che, immagino, seguiranno come me attentamente l’evoluzione di questa vicenda.
        Buonanotte

        • osservatore

          Tutto ciò che si deve capire sul caso Gema è scritto in questi circa 150 commenti ed è confermato dall’articolo successivamente pubblicato da questa testata.
          Solo per chiarezza di intenti, deve riconoscere che se mi sono prestato ad un confronto interattivo in web, per giunta non dovuto in quanto l’informazione era possibile rilevarla e desumerla dagli atti pubblici pubblicati in rete sul portale del Comune, è stato solo per fare chiarezza prevalentemente sulla invocazione di un Consiglio Comunale monotematico, per giunta già avvenuto in maniera infruttuosa e di possibile intralcio alle indagini ed attività giudiziarie ancora in atto.
          Deve ammettere che, anche se come dice lei io ho detto fuffa per la stragrande maggioranza dei miei interventi, ho comunque arricchito l’uditorio mediatico di alcune notizie che se non acquisite dalla mia fonte sarebbero state ignote ai più e sono servite, se non ha chiarire tutti gli aspetti della vicenda, almeno alcuni.
          Questo tipo di sperimentazione ha sortito un effetto negativo, sia, devo ammetterlo, in termini di mia predisposizione di irruenza informativa, probabilmente per l’incapacità di essere diplomatico, sia anche però, per l’arroganza di alcuni che anziché porsi come uditori attenti, hanno preferito anteporsi ordinando, pretendendo e offendendo, senza possedere alcuna conoscenza specifica che consentisse loro di ordinare e pretendere sentendosi defraudati di propria “lesa Maestà”.
          Il mio è un mesto commiato che mi conferma che la “democrazia” è e rimarrà sempre una utopia, se interpretata da chi non ne conosce il significato etico e morale. Saluti

          • ciro caggiani

            sparisci ineducato imbecille

          • Rita

            nessuno ti ha offeso, se non in risposta alle tue offese…… chi ha parlato di “neurone unico”? Tu!

            Per cui non fare la vittima fuori luogo, hai aggredito scompostamente tutti quelli che si sono posti lecitamente domande su quello che è successo tra Gema e Comune, hai dato indicazioni fuorvianti “Deve ammettere che, anche se come dice lei io ho detto fuffa per la stragrande maggioranza dei miei interventi” e pensavi che tutti le avrebbero bevute. Ti è andata bene con qualcuno, tipo il Professore, certo non con tutti, perchè il tuo giochetto è stato scoperto….diciamo pure che TU ti sei scoperto ;).

            Tanto ti serva da lezione, l’arroganza e la protervia possono spaventare solo chi non ha argomenti e strumenti dialettici da contrapporti…e qui ce ne sono tanti a sovrastarti ;)

          • Il professore

            DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 26-06-2012
            ……..
            Si passa a trattare l’argomento di cui all’oggetto, illustra il capogruppo Giurato (PD):
            «Il rischio concreto di default finanziario che grava come un macigno sul Comune di Cerignola non riguarda soltanto l’Amministrazione comunale ma tutti i cittadini di questa città. Anche per questo, ma non solo, non è tempo di demagogia e di allarmismo fine a se stesso ma di fatti e proposte concrete.
            Al riguardo, come è risaputo, non solo l’Amministrazione comunale non si è mossa per tempo, quando la G.E.M.A. ha cominciato ad essere inadempiente rispetto ai riversamenti dovuti, ma ha continuato a tergiversare in un tira e molla che si è rivelato improduttivo, rispetto alla gravità del problema e all’urgenza di trovare una soluzione tempestiva. Pertanto, la richiesta di un’apposita autoconvocazione del Consiglio Comunale da parte del Partito Democratico sul tema in questione nasce dalla necessità di affrontare finalmente nella sede più appropriata un tema di un argomento, quello della crisi della G.E.M.A., di cui si è dibattuto impropriamente e con molta improvvisazione sia nei comizi sia sulla stampa locale.
            Nei mesi precedenti abbiamo proposto riunioni apposite della Commissione Bilancio per affrontare la questione, venendo rassicurati dal Dirigente e dall’Assessore al Bilancio, rassicurazioni sempre disattese dai fatti!
            Vogliamo pertanto, alla luce della revoca del servizio di riscossione e dell’avvio dell’azione legale per il recupero delle somme spettanti, affrontare in modo serio l’argomento, cercando di capire se ci sono eventuali mancanze da parte di chi ci amministra e fare luce su tanti punti oscuri della vicenda».
            Seguono interventi allegati al presente atto. (Non sono presenti sul sito del comune di Cerignola)

            Nessun altro chiedendo di interloquire, il PRESIDENTE mette ai voti, per alzata di mano, l’approvazione della proposta del Gruppo consiliare La Cicogna, relativa a ”Istituzione Commissione d’inchiesta caso Gema”, illustrata dal consigliere Lepore nel corso del suo intervento ed allegata al presente provvedimento.
            L’esito della votazione, espressa per alzata di mano e proclamato come per legge dallo stesso Presidente, è il seguente:
            – presenti e votanti: n. 21
            – voti favorevoli:
            n. 10 (Aucello, Dalessandro, Giurato, Longo, Paparella, Lepore, Marinelli, Metta, Ratclif e Specchio)
            – voti contrari:
            n. 11 (Bombino, Carbone, Casarella, Conte, Curiello, Defeudis,Distefano, Giannatempo, Marro, Morano e Vitullo)
            Respinta a maggioranza voti.
            – omissis –

          • Il professore

            Signora Rita,
            Non conoscendoLa a fondo, non cadrò più nell’errore di dare valutazioni superficiali sulla sua persona…..Le chiedo di fare altrettanto con il sottoscritto.
            P.S.: I consigli comunali si convocano non per “fare campagna elettorale” , ma per risolvere i problemi DI COMPETENZA DEL CONSIGLIO.

  • ciro caggiani

    osservatore

    osservatore • 5 days ago

    Come al solito la mistificazione della realtà da parte di alcuni “schierati” pseudo-paladini della giustizia, era prassi scontata in frangenti come questo.
    Il commento più oculato in relazione alle eventuali responsabilità dell’Amministrazione di Cerignola è venuto da Biancardi.
    Mi chiedo, potete mai immaginare, la complicità in una truffa ai danni dello Stato (Comuni) che riguardi almeno 52 amministratori + 52 dirigenti + la Gema ?
    Sarebbe stato il segreto di “Pulcinella”.
    Ai mistificatori:
    siate realisti almeno per una volta e su questioni che, se avessero minimamente fatto intravedere la potenziale responsabilità di qualcuno, al di fuori dei vertici Gema, costoro sarebbero già stati individuati ed inquisiti dalla Magistratura, anche nella sola fase istruttoria di indagini.

    questo è stato il tuo primo commento in questa testata..un bel pò diverso dall’ultimo non trovi?
    questa è la dimostrazione pratica che sei un cazzaro…che spara solo coglionate
    e che ti ergi a far credere chissà cosa…ma sei solo un pisciaturo

  • Michele Biancardi

    Cause di forza maggiore mi hanno impedito di partecipare con più interventi a questa meravigliosa discussione.In buona sostanza avete posto la lampada del commissario dritta negli occhi di Osservatore,che potrà dare tutte le risposte che vuole ma non soddisferà mai completamente nessuno.Il perchè è facilmente spiegabile o meglio intuibile;Quando il cuore grida vendetta e, la rabbia monta irrefrenabile per un torto o un sopruso subito,la piazza (noi) esige un nome e un cognome su cui ,giustamente poter far ricadere tutte le responsabilità del misfatto.
    Non siamo difronte all’operazione ”Mangusta”,più semplicemente i casi sono due:
    O non esiste nessuna responsabilità o Osservatore ,giustamente,anche se si sarà fatto una sua opinione, non potrà mai pubblicarla per mille ragioni.
    La mia opinione predilige la prima ipotesi,troppo complesso e articolato sarebbe stato occultare la responsabilità di qualche ufficio o l’operato di qualche dirigente,poi la stessa vicenda in pratica ha investito una miriade di comuni…..
    Piuttostamente :-) mi è sembrato di capire che (assolutamente da verificare),qualche banca abbia ”agevolato” la disponibilità dei soldi in questione favorendo i galantuomini della Gema.

    Ciao a tutti e siate buoni tra di voi

    • osservatore

      La Sua opinione è quella certamente più plausibile. Saluti

    • Very Normal Citizen

      Mi spiace Michele, ma non condivido.
      Stai facendo un quadro ‘limitato’ della situazione. Ridurre la cosa alla ricerca di un nome e cognome cui dare responsabilità è riduttivo sia della nostra ricerca della verità sia, addirittura, dell’impegno di Osservatore nel velarla.
      Nell’ultimo scritto in risposta a mia mail, osservatore pone dei giudizi di merito su mia esplicita richiesta. Sebbene fosse chiaro, evidenzio che non condivido queste valutazioni. Con rispetto per chi le esprime in qualunque veste lo faccia.
      Una normativa “imponeva” (parole sue) al Comune di bandire una gara per nuovo gestore tributi comunali, con effetto/operatività dal 1 gennaio 2011. I vantaggi di un bando di gara siffatto, come ho già detto chiaramente, non erano solo di ulteriore garanzia legata alla certezza della fideiussione, bensì anche legati ad un miglioramento dei costi di gestione degli incassi. Tutto porta a valutare positivamente la realizzazione di un bando di gara per nuovo gestore (come ha fatto Foggia e non solo). Ma il nostro comune ‘decide’ di lasciare le cose come stanno e, la storia la sappiamo. E se il Sig. Osservatore è stato così tanto reticente avrà i suoi buoni motivi.
      Con questa, concludo i miei interventi su questo argomento su cui non c’è altro da dire; c’è solo da ‘osservare’.
      Buonanotte

      • Il professore

        Egr.VNC,
        Come sicuramente ricorderà il sottoscritto ha per tanto tempo letto molto e scritto poco qui nel blog……
        Lei mi ha sempre invitato ad una maggiore partecipazione , prima qui nel blog e poi finanche all’esterno…..
        Se va a rileggersi le discussioni sulla GEMA sempre in questo sito dello scorso anno……si accorgerà che, SOSTANZIALMENTE, si sono contrapposte le medesime posizioni di quanto scritto tra noi in questi giorni……..solo nickname diversi …….ma le stesse “diverse , divertenti e/o urticanti” caz….te!!!
        Se non matura la capacità di discutere con onesta’ intellettuale, cognizione di causa, rispetto per l’altro pensiero,evitando personalismi e cadute di stile, il “gruppetto” non diventerà mai un “gruppo”, ed i ciottoli rimarranno sempre al loro posto.
        Buonanotte

        • osservatore

          L’ignoranza del genere umano è sempre direttamente proporzionale alla arroganza dei comportamenti assunti.

          Si ricordi esimio “Professore” che i disadattati, per sfuggire al proprio status di emarginazione, si coalizzano in associazioni di pensiero, senza molto spesso accorgersi che il discente pensiero risulta “malato” alla radice. Costoro per tacitare i sussulti delle proprie coscienze intrise di ingiustificati livori, hanno l’esigenza di “colpevolizzare” a tutti i costi, pur consci che quasi sempre i primi a non utilizzare corretti comportamenti e senso civico, sono loro stessi. Quando si “incrociano” certi soggetti, si lasciano crogiolare nel proprio fango. Saluti

          • Il professore

            Egr.Osservatore,
            Quanto scrive e’ di una “tristezza” unica…..
            Sarò anche uno sciocco osservatore della realtà che mi circonda ma, preferisco non credere a ciò che ha scritto…….
            Lo sforzo che giornalmente compio nella mia vita e’ quello di apprezzare le virtù e sopportare i difetti dei miei interlocutori, cercando con fiducia e positività di migliorare ” l’ambiente ” che mi circonda…….

          • osservatore

            Il Suo modus operandi è evidentemente connotativo di una attenta sensibilità verso il prossimo, che purtroppo per quanti non ne posseggono, non possono averne compreso nemmeno il senso in /16.

    • Il professore

      Carissimo Sig.Biancardi,
      Capisco la sua strenua difesa dell’amico fraterno , persona che non conosco ma di cui sento parlare da tante persone in maniera positiva, ma ciò non vuol dire che anche il serio professionista non possa incorrere in qualche leggerezza senza malafede alcuna.
      Al suo amico chiederei volentieri di spiegarmi come mai il nostro comune ha la LEADERCHIP di crediti in sofferenza nei confronti della GEMA, superando di gran lunga non solo piccoli comuni ma anche città più grandi della nostra.
      Ciò è dovuto al caso…..all’antipatia dei nostri amministratori, o piuttosto alla particolare “lentezza e leggerezza” dei nostri organi amministrativi????
      Io, personalmente, non ho sete di vendetta nei confronti di alcuno, sono molto più comprensivo di altri sugli errori “in buonafede” di chi lavora……..ma da qui a farmi credere che “tutto era inevitabile” ce ne passa….

  • ciro caggiani

    Biancardi
    io la lampada in tutti i posti la metterei ad osservatore, tranne che negli occhi, visto che né io né tu né nessun altro, sa chi minghia sia. Quindi dei suoi pareri me ne può fregare di meno. A me da solo fastidio proprio come persona, vigliacco e maleducato. Insulta quando non ci si accosta alle coglionate che dice, ma vola basso, sa che Cerignola è piccola, prima o poi ci si trova tutti.

  • Il professore

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DEL 07-02-2012
    ……………
    L’Assessore al Contenzioso e Risorse Umane, MERLICCO avv. Marco, propone l’adozione del presente provvedimento:
    «Il Dirigente del Servizio Legale, Claudione dott.ssa Rosaria, responsabile del procedimento, riferisce che con lettera prot.n. 389 del 9 gennaio 2012 il Dirigente del Settore Servizi Finanziari e Tributari di questo Ente ha comunicato di aver con varie note sollecitato “il Concessionario per la riscossione G.E.M.A. SpA – Foggia ad ottemperare a quanto previsto dal D.Lgs. 112/99 ossia al riversamento nelle casse comunali di quanto incassato nel 2011 a titolo di entrate tributarie, principalmente ICI e TARSU”.
    Con la predetta nota ha chiesto “di voler procedere urgentemente per il recupero di quanto spettante a questo Ente il cui importo alla data del 15/12/2011 ammontava ad € 5.016.888,26”.
    Con nota prot.n. 875 del 13/1/2011 il Segretario Generale ha richiesto al Dirigente del Settore Risorse Finanziarie e Tributari, in riscontro della sua nota ed al fine di procedere, come richiesto, all’urgente recupero di quanto spettante a questo Ente da parte della G.E.M.A. SpA, a voler trasmettere tutta la documentazione e tutte le specificazioni necessarie all’avvio dell’azione legale.
    Preso atto che il Dirigente del Settore Servizi Finanziari e Tributari, Saracino dr. Adriano, con nota del 7/2/2012 prot. n. 3128, nel fornire le specificazioni richieste, ha comunicato che l’importo complessivo non riversato dalla G.E.M.A. SpA ammonta ad € 9.675.014,14, oltre gli interessi che il Servizio Tributi non è in grado di quantificare non disponendo degli elementi utili per il relativo calcolo».

    Udita la relazione di cui sopra e fattala propria;
    Attesa la propria competenza ai sensi dell’art. 48 del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267;
    Visto l’art. 28, lettera l) dello Statuto Comunale;
    Ritenuto, pertanto, necessario ed urgente conferire incarico al fine di procedere giudizialmente nei confronti della GEMA SpA;
    Visto il decreto del Sindaco del 29/10/2010, prot. n. 280/GAB., con il quale sono stati conferiti gli incarichi dirigenziali;
    Acquisito il parere favorevole di regolarità tecnica, ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267;
    Con voti unanimi e a scrutinio palese;

    DELIBERA

    1) per quanto in premessa riportato, da ritenersi qui integralmente trascritto, di promuovere azione legale nei confronti del Concessionario G.E.M.A. SpA tendente ad ottenere il pagamento di tutte le somme dalla stessa dovute a qualunque titolo in favore del Comune di Cerignola, di tanto incaricando gli avv.ti Angela Paradiso e Giuliana Nitti, funzionari di questo Ente;
    2) di dare atto che il presente incarico è integralmente soggetto alle disposizioni contenute e richiamate nel Regolamento di Organizzazione dell’Avvocatura comunale approvato giusta deliberazione G.C. n. 26 del 25/1/2011;
    3) di dare atto che il Responsabile dell’Ufficio Provveditorato-Economato anticiperà le somme necessarie per far fronte alle spese di giudizio, che troveranno imputazione come da determinazione dirigenziale n. 255/29 del 25/1/2011;
    4) di autorizzare i competenti Uffici comunali a rilasciare al predetto professionista copia degli atti e ogni altra informazione utile alla difesa del Comune;
    5) di dare atto che il Direttore del Settore ha assegnato il presente provvedimento all’istruttore amministrativo del Servizio Legale, ins. Antonietta Mansi;
    6) di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267.

    • Il professore

      Egr.Ossevatore,
      Sarebbe interessante sapere le date delle “VARIE NOTE” di sollecito alla GEMA emesse dal dirigente del settore servizi finanziari e tributari per l’ottemperanza di quanto previsto dal D.Lgs.112/99 ( art.22 giusto??)…..
      Perché il dirigente del servizio legale non è stato informato prima del 9 gennaio 2012???
      Se dopo soli 4 giorni dal ricevimento della lettera prot.389 del 9 gennaio 2012, il dirigente del servizio legale ha dato riscontro alla lettera, avviando la procedura per l’urgente recupero di quanto spettante al comune di Cerignola, non le sembra che possano sorgere a noi cittadini legittime perplessità sull’operato del dirigente del settore dei servizi finanziari??
      Se, in una situazione già critica, la risposta del dirigente del settore dei servizi finanziari alla nota prot.875 del 13-01-2012 arriva solo in data 07-02-2012 ……. Con la triste notizia del RADDOPPIO del credito vantato nei confronti della GEMA, non le sembra che possa aumentare in noi contribuenti la RABBIA per l’accaduto????

      • Il professore

        DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DEL 16-02-2012
        ……………..
        L’Assessore al Contenzioso e Risorse Umane, MERLICCO avv. Marco, propone l’adozione del presente provvedimento:
        «Il Dirigente del Servizio Legale, Claudione dott.ssa Rosaria, responsabile del procedimento, riferisce che con atto G.C. n. 30 del 7.02.2012, facendo seguito alle note prot. n. 389 del 9/1/2012 e prot. n. 3128 del 7/2/2012 con le quali il Dirigente Settore Servizi Finanziari e Tributari comunicava il mancato riversamento da parte della G.E.M.A. SpA, concessionario della riscossione, della somma di € 9.675.014,14, oltre interessi, e richiedeva di procedere per il relativo recupero, si deliberava, in urgente esecuzione di quanto richiesto, di promuovere azione legale nei confronti di G.E.M.A. spa, di tanto incaricando gli avv.ti Angela Paradiso e Giuliana Nitti.
        A seguito di tale atto l’Avvocatura, considerato l’oggetto dell’incarico ricevuto, con nota prot. n. 3772 del 15.02.2012 ha così relazionato:
        “E’ necessario rilevare che la G.E.M.A. spa, nell’espletamento dell’attività di concessionario della riscossione per conto del Comune di Cerignola, svolge funzioni che implicano il maneggio di denaro pubblico ed assume, perciò, la veste di agente contabile di cui all’art. 178 del R.D. 23 maggio 1924, n. 827.
        Infatti, ai sensi di tale norma, “Sotto la denominazione di agenti contabili dell’amministrazione si comprendono: a) gli agenti che con qualsiasi titolo sono incaricati, a norma delle disposizioni organiche di ciascuna amministrazione di riscuotere le varie entrate dello Stato e di versarne le somme nelle casse del tesoro; b) i tesorieri che ricevono nelle loro casse le somme dovute allo Stato, o le altre delle quali questo diventa debitore, eseguiscono i pagamenti delle spese per conto dello Stato, e disimpegnano tutti quegli altri servizi speciali che sono loro affidati dal ministro delle finanze o dal direttore generale del tesoro; c) tutti coloro che, individualmente ovvero collegialmente, come facenti parte di consigli di amministrazione per i
        servizi della guerra e della marina e simili, hanno maneggio qualsiasi di pubblico danaro, o sono consegnatari di generi, oggetti e materie appartenenti allo Stato; d) gli impiegati di qualsiasi amministrazione dello Stato cui sia dato speciale incarico di fare esazioni di entrate di qualunque natura e provenienza; e) tutti coloro che, anche senza legale autorizzazione, prendono ingerenza negli incarichi attribuiti agli agenti anzidetti e riscuotono somme di spettanza dello Stato”.
        La figura dell’agente contabile è, dunque, caratterizzata dall’elemento fattuale del maneggio di denaro, beni e valori di pertinenza pubblica e si riscontra, pertanto, in ogni soggetto che svolga attività comportanti il maneggio suddetto, quali, ad esempio e come nel caso di specie,la riscossione e il versamento di entrate pubbliche, la ricezione o la detenzione di denaro, beni e valori di spettanza pubblica (Corte dei Conti, Sez. Giur. Reg. Puglia sent. n. 626 del 7.10.2010 e n. 226/2012).
        “In tale ottica, è proprio l’attuata gestione di denaro e valori pubblici che è idonea all’instaurazione, con automatismo giuridico, di un “rapporto di servizio” tra l’autore della gestione ed il soggetto pubblico alla cui “pertinenza” quel denaro e/o valori sono riconducibili” (Corte dei Conti, Sez. I d’Appello, sent. n. 581 del 15.10.2009).
        Deve, di conseguenza, affermarsi che “qualora la funzione esercitata comporti la disponibilità e la custodia di denaro e di altri beni appartenenti alla Pubblica amministrazione, ai soggetti incaricati della gestione, pur se non dipendenti pubblici, va ascritta la qualifica di agenti contabili, con ogni conseguenza in ordine alla giurisdizione, che spetta alla Corte dei Conti” ( Corte dei Conti Sez. Giur. Reg. Veneto 24.01.2011 n. 53).
        In ordine all’incarico ricevuto deve così affermarsi la giurisdizione esclusiva della Corte dei Conti.
        All’uopo si richiama l’ord. n. 26280 del 16 dicembre 2009 delle Sezioni Unite della Cassazione, riguardante fattispecie del tutto analoga, per la quale “Spetta alla Corte dei Conti la giurisdizione in ordine alla domanda di risarcimento dei danni avanzata da un Comune nei confronti della società concessionaria del servizio delle pubbliche affissioni e della pubblicità, per la mancata riscossione dei relativi tributi. Poiché, infatti, la gestione e la riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni ha natura di servizio pubblico e l’obbligazione, a carico della società concessionaria, di versare all’ente locale le somme a tal titolo incassate ha natura di servizio pubblico e l’obbligazione, a carico della società concessionaria, di versare all’ente locale le somme a tal titolo incassate ha natura pubblicistica, il rapporto tra società ed ente si configura come rapporto di servizio, in quanto il soggetto esterno si inserisce nell’”iter” procedimentale dell’ente pubblico, come compartecipe dell’attività pubblicistica di quest’ultimo, non rilevando, in contrario, né la natura privatistica del soggetto affidatario del servizio né il titolo (nella specie concessione-contratto) con il quale si è costituito ed attuato il rapporto”.
        In tale contesto, come autorevolmente affermato dal Procuratore Generale della Corte dei Conti nell’Adunanza delle SS.RR. del 5.02.2008 “La riparazione del danno e la tutela conservativa della ragione di credito possono avvenire esclusivamente innanzi al giudice contabile, essendo impedito alle Amministrazioni di rivolgersi ad altro giudice, che nella specie risulterebbe incompetente.”
        Infatti la giurisdizione contabile, oltre che per la sua specialità, si caratterizza per la sua esclusività.
        Il vocabolo mette l’accento sulla concentrazione innanzi al giudice contabile della potestà a conoscere di tutte le azioni, risarcitorie o di tutela conservativa, relative a controversie aventi ad oggetto un evento verificatosi in danno di una Pubblica Amministrazione, vale a dire un danno inferto alla P.A. con illecita distrazione di risorse pubbliche dagli scopi cui le stesse, attraverso il prelievo fiscale collettivo, sono istituzionalmente e per legge preordinate.
        In particolare la sentenza Cass n. 22059 del 2007 ha colto la compatibilità tra l’innovativa previsione di cui all’art. 1, comma 174, della legge n. 266/2005 a proposito di azioni accessorie e strumentali esercitabili dal Pubblico Ministero e la competenza cognitiva istituzionalmente spettante alla Corte dei conti in materia di tutela dei «crediti erariali». Anche in questo caso, l’esegesi offerta nella massima sede nomofilattica concorre nell’indicare la concentrazione, in capo al giudice contabile, di una potestà cognitiva che è presidio giudiziale esclusivo, chiamato a fornire la tutela risarcitoria che il vigente ordinamento, in ossequio all’art. 24 Cost., non può non apprestare anche in favore delle pubbliche amministrazioni.
        Infine, come ulteriormente ribadito dal Procuratore Generale della Corte dei Conti nell’Adunanza delle SS.RR. del 22 febbraio 2011: “L ’articolo 1, comma 174, della legge n. 266 del 2005 trova conforto altresì nell’articolo 103 Cost. sotto plurimi profili, tra cui quelli della configurazione “esclusiva” della giurisdizione della Corte dei conti “nelle materie di contabilità pubblica” (nelle quali rientra anche l’azione revocatoria, la quale avendo natura accessoria e strumentale alla realizzazione del credito, costituisce mezzo predisposto anch’esso, sia pure in via indiretta, al risarcimento del danno erariale) e della conseguente impossibilità per l’Amministrazione creditrice dell’obbligo di riparazione del “danno erariale”, di agire a sua volta davanti al Giudice ordinario”.
        Ne discende che risulta necessario procedere con la massima urgenza ad informare la Procura regionale presso la Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti per la Puglia dell’ipotesi di danno erariale derivata dagli omessi riversamenti da parte della G.E.M.A. spa mentre non è possibile procedere, per tutto quanto sopra evidenziato, ad azione diretta da parte della Pubblica Amministrazione».
        LA GIUNTA COMUNALE
        Ritenuto di prendere atto e di condividere la relazione dell’Avvocatura, facendola propria;
        Attesa la propria competenza ai sensi dell’art. 48 del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267;
        Visto il decreto del Sindaco del 29/10/2010, prot. n. 280/GAB., con il quale sono stati conferiti gli incarichi dirigenziali;
        Acquisito il parere favorevole di regolarità tecnica, ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267;
        Con voti unanimi e a scrutinio palese;
        DE L I B E R A
        1) per quanto in premessa riportato, da ritenersi qui integralmente trascritto, di revocare l’incarico per l’esercizio dell’azione giudiziale nei confronti di G.E.M.A. spa di cui alla Delibera G.C. n. 30 del 7.02.2012;
        2) di dare mandato al il Dirigente Settore Servizi Finanziari e Tributari di procedere con la massima urgenza a
        denunciare alla Procura Regionale presso la Giurisdizionale della Corte dei Conti per la l’ipotesi di danno erariale derivata dagli riversamenti da parte della Gema spa e a compiere ogni correlato adempimento;
        3) di dare atto che il Direttore del Settore ha assegnato il presente provvedimento all’istruttore amministrativo del Servizio Legale, ins. Antonietta Mansi;
        4) di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267.
        Sezione
        Puglia
        omessi

        • Il professore

          Egr.Osservatore,
          Non le sembra singolare che a distanza di una sola settimana la giunta comunale abbia annullato la delibera del giorno 07-02-2012, per adottare FINALMENTE la procedura (PREVISTA DALLA LEGGE) di denuncia alla Corte dei Conti del l’ipotesi di danno erariale da parte della GEMA.
          Come vede, nessuno e’ perfetto…….non solo qui in rete…….o sbaglio????
          P.S.: La buonafede degli amministratori non solleva gli stessi dalle responsabilità su quanto accaduto……eppure……nessuna sanzione disciplinare ( seppur lieve) a carico di alcuno mi risulta essere stata elevata …….mah……contento Lei….contenti tutti…

  • Rita

    Professore, grazie per il tuo contributo (non vedo perchè tornare al “Lei”), ritiro quanto detto sulla tua “superficialtà” e me ne scuso, era una impressione che stupiva abbastanza me per prima.

    Hai puntualmente riportato dati, questo era quanto ci occorreva per comprendere appieno quello che il nostro intuito aveva già ampiamente colto.

    Errori in buona fede se ne possono commettere da tutte le parti, se si commettono in un blog non succede nulla, ci si chiede scusa e si chiarisce…diverso è quando si commettono in altre sedi, ancora peggio è quando si cerca di mistificare oppure occultare la verità.

    Infine, e concludo, mi spiace che tu possa aver messo in dubbio l’onestà intelettuale di chi, forse con scarsi mezzi, ha cercato di tirar fuori qualche informazione in più su questa storia…il personalismo non mi è mai appartenuto, nè inizierò certo adesso, per cui non replico neppure ad altre illazioni offensive lette stamattina nel blog.

    Saluto tutti.

    • Il professore

      A differenza di altri “superficiali Osservatori” non ho mai messo in dubbio la tua onesta’ intellettuale , e ti ho sempre “immaginato” come una “colta sognatrice dai nobili sentimenti”……….
      Il mezzo di comunicazione della rete ha dei limiti oggettivi, per cui è facile cadere in errori di valutazione delle parole e delle persone…….
      Con immutata stima, ti saluto cordialmente.

  • Michele Biancardi

    Buongiorno a tutti,vorrei precisare che la mia opinione riguardo alla vicenda è dettata solo ed ed esclusivamente da ciò che il mio intuito mi suggerisce o,meglio da ciò che riesco a percepire ,tenendo conto della mia assoluta ignoranza in materia sono sicuramente passibile d’errore.

    Di certo però i miei commenti a riguardo, non vogliono rappresentare nessun tipo di difesa nei confronti di nessuno,specie di chi poi non ha bisogno alcuno di tale sostegno.

    Certo che se qualcuno ha delle responsabilità,fosse pure in buonafede,dovrà pagare la propria negligenza su questo punto non vorrei essere frainteso.

    Ps però mi sembra tanto strano che il mov.della Cicogna (che in comune vigila con la lente d’ingrandimento)non abbia ancora mosso delle precise accuse (comprovate)nei confronti di nessuno.
    Mi chiedo se a fare cilecca(in questo caso) non sia stato proprio il sistema in generale….
    Saluto tutti

  • ciro caggiani

    carissimo osservatore

    —————————————

    “”osservatore Il professore • in 2 days−

    L’ignoranza del genere umano è sempre direttamente proporzionale alla arroganza dei comportamenti assunti.

    Si ricordi esimio “Professore” che i disadattati, per sfuggire al proprio status di emarginazione, si coalizzano in associazioni di pensiero, senza molto spesso accorgersi che il discente pensiero risulta “malato” alla radice. Costoro per tacitare i sussulti delle proprie coscienze intrise di ingiustificati livori, hanno l’esigenza di “colpevolizzare” a tutti i costi, pur consci che quasi sempre i primi a non utilizzare corretti comportamenti e senso civico, sono loro stessi. Quando si “incrociano” certi soggetti, si lasciano crogiolare nel proprio fango. Saluti

    ———————————————————

    mi spiace per te, davvero. Il Professore ti ha seppellito di letame, ha seppellito te e gli incompetenti (si spera non in malafede) che probabilmente sono tuoi colleghi, visto che li difendi a spada tratta.

    Hai scritto bene: la tua ignoranza è proporzionata alla tua arroganza.
    Hai scritto bene: sei un disadattato che per sfuggire al tuo status di emarginazione ti rifugi nell’anonimato.
    Hai scritto bene: sei malato alla radice.
    Hai scritto bene: ora crogiolerai nel letame in cui ti ha messo il Professore.
    Quando si “incrociano” certi soggetti come te, non si deve far altro che aspettare che scompaiano dalla vergogna, ma nel frattempo gli si ricorda di continuo quanto facciano pena.

    Adios “osservatore”

  • ciro caggiani

    p.s.
    bravo Professore, se ne avessi bisogno la assumo come Killer

  • Michele Biancardi

    .
    Chi è interessato può leggersi il seguente comunicato dell’assessore Gallo ,è un po datato ma potrebbe contribuire a rendere più chiaro l’iter della vicenda Gema .

    A giugno 2011 si sono avute le prime avvisaglie del problema, con brevi ritardi nei riversamenti immediatamente rientrati.

    A tal proposito,:, quando parliamo di riversamenti, parliamo di somme per la gran parte già iscritte in bilancio e semplicemente “incassate” dalla Gema. Non altri soldi! Semplicemente, quote Ici e Tarsu che si era già previsto di incassare. I già pochi quattrini a disposizione necessari per pagare gli Impegni del Comune. Non risorse aggiuntive che ci avrebbero permesso di fare chissà cosa. Magari! Ci avrebbero permesso di pagare gli impegni già pianificati in bilancio. Non altro!

    Già da allora ci si è mossi con continui solleciti, non solo scritti, che hanno sortito un immediato riscontro in quanto la Gema ha ripreso a pagare.

    A novembre la cosa si è ripetuta e, prontamente, si è intervenuti con ulteriori e più pressanti solleciti; allarmati, ci si è mossi per cercare di capire cosa stesse succedendo. A tali ulteriori solleciti la Gema ha risposto riprendendo i versamenti, che ha continuato fino a dicembre, riversando altri circa 3.500.000 di euro.

    Tali somme ricomprendono ruoli di diverse annualità, tra cui anche quelli del 2003.

    Questo non significa, , che se ho dei ruoli del 2003, la Gema non riversa dal 2003.

    Le somme iscritte a ruolo possono essere incassate anche a distanza di anni. Dipende da quando la gente va a pagare. Di conseguenza, non è assolutamente vero che nessuno abbia agito per recuperare tali somme dal 2003. Semplicemente, le si sta ancora incassando. Non si sono incassate tali somme nel 2003, ma nel 2011.
    A dicembre i riversamenti si sono interrotti nuovamente ed il dirigente di settore, informandomi del problema, mi ha comunicato con una nota l’ammontare della debitoria Gema pendente, circa 5.000.000 di euro, chiedendomi degli indirizzi d’azione.

    A tale nota seguivano immediate e drastiche indicazioni politiche che sollecitavano il dott. Saracino ad adoperarsi immediatamente, e con ogni mezzo, nell’attività di recupero nei confronti del nostro concessionario.

    Questo però avveniva a dicembre, in concomitanza con i versamenti ordinari ICI e Tarsu, sui quali Gema era ancora delegata all’incasso, e che hanno fatto lievitare in soli pochi giorni la debitoria da 5 a circa 10 milioni di euro.

    Nel mentre gli uffici si organizzavano per la preparazione degli atti necessari all’avvio dell’azione legale, sono continuati i ripetuti incontri e solleciti che hanno sortito un ulteriore versamento di circa 500.000 euro a gennaio.

    A febbraio, dopo che l’Ufficio Legale ha esaminato il problema, è arrivata la delibera di Giunta e la conseguente denuncia alla Procura della Corte dei Conti, organo giurisdizionale preposto, dopo la quale si sono interrotti tutti i contatti con la Gema, compresi i riversamenti che comunque a singhiozzo stava facendo.

    Contemporaneamente, , semplicemente perché non l’ha chiesto, è partita la segnalazione alla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate per l’applicazione delle sanzioni previste per legge, che, purtroppo per noi, non vanno al Comune che ha presentato l’esposto.

    A quel punto mi sono arrivate, giustamente, ripetute richieste di relazionare in merito, da parte di molti consiglieri comunali, anche di opposizione, ai quali sono state date tutte le dovute informazioni e documentazioni su quanto fatto e si sta facendo.

    E’ stata convocata una riunione della Commissione Bilancio ad hoc, per discutere ed informare sullo stato della pendenza.

    In quella sede se ne è ampiamente ed esaustivamente parlato con tutti i consiglieri presenti, sia di maggioranza che di opposizione (compresi quelli della Cicogna che avevano nel frattempo già “denunciato”), i quali, dopo aver preso atto della reale consistenza del problema e del nostro operato dei mesi passati, hanno preferito non cavalcare il cavallo dello scoop a tutti i costi.

    L’Assessore al Bilancio e Tributi

    Dott. Nicola Gallo

  • ciro caggiani

    ok Biancardi
    ma la cosa che più a me ha dato da pensare, (cosa fatta notare dal Professore), è la cifra che interessa il nostro Comune, superiamo di quasi il triplo il comune di Foggia.
    Siamo di gran lunga quelli più danneggiati rispetto a tutti gli altri.
    Questo a dimostrazione che esistevano vizi di forma sulle riscossioni, datati da anni ed anni, come minimo. E questo dimostra che a causa di questi vizi, la cifra sia cresciuta a dismisura. Evidentemente la Gema era abituata da tempo ad accumulare debiti nei nostri confronti. Solo che stavolta il banco è saltato (come dicono nei Casinò)
    Se non è stata presa nessuna posizione nei confronti di chi ha commesso errori, vuoi di ingenuità, vuoi di inadempienza, vuoi di incompetenza, mi dite per quale motivo un cittadino qualsiasi, dovrebbe ancora fidarsi e pagare tasse Comunali, mettendo nelle mani di persone inadeguate, soldi sudati onestamente e faticosamente?

    • Il professore

      “Focoso” Sig.Caggiani,
      All’amico Biancardi dovrebbe relazionare come l’amministrazione comunale di Collepasso (LE), ha salvaguardato le casse comunali dallo “tsunami” GEMA, grazie alla provvidenziale stipula in data 29-12-2011 di apposita convenzione con la GEMA , nella quale oltre ad “ottimizzare” al 19% il valore dell’aggio da trasferire alla GEMA per i servizi di riscossione, ne stabiliva le modalità di svolgimento, consentendo ai cittadini di versare le somme relative ai tributi richiesti in apposito conto intestato alla tesoreria del comune.
      Ad incasso avvenuto, il comune trasferiva alla GEMA il relativo compenso……
      A differenza nostra , quindi, il comune di Collepasso ha un debito nei confronti della GEMA che provvederà a saldare nelle mani del curatore fallimentare.
      Quanto riferito e’ rintracciabile in rete scaricando la deliberazione della giunta comunale di Collepasso n.170 del 18-12-2012.

      Se, come rintracciabile in altra discussione …… I nostri amministratori ci scrivono …

      “Un risultato importantissimo per il nostro Comune – commenta il Sindaco Antonio Giannatempo – laddove si consideri che l’indagine ha preso le mosse proprio dalla nostra circostanziata denuncia e che il decreto di sequestro è stato emesso espressamente e soltanto in favore del Comune di Cerignola e fino alla concorrenza di tutti i quasi 8 milioni di euro illecitamente sottratti dalla Gema. Ancora una volta lasciamo le polemiche sterili
      all’ opposizione politica che null’altro sa fare, mentre questa Amministrazione continua a lavorare alacremente per ristabilire la verità e recuperare quanto ci spetta”.

      La speranza, afferma l’assessore al Bilancio, Nicola Gallo, “è che, possibilmente in tempi brevi, si riesca a poter fare affidamento su somme certamente indispensabili per una completa programmazione di interventi finalizzati al finanziamento di opere ritenute prioritarie da questa Amministrazione, oltre che a restituire dignità a quanti, all’interno dell’Ente, ingiustamente sono stati ritenuti responsabili dell’ammanco, a seguito di giudizi sommari formulati da una inconcludente opposizione politica”.

      …….come se dovessimo ritenerci fortunati di essere nelle loro mani……..

      Mi chiedo e Vi chiedo ………..cosa dovrebbero fare i cittadini di Collepasso ai LORO AMMINISTRATORI??????

      • Il professore

        P.S. : Qualcuno più informato dl sottoscritto riesce a comunicare a noi cittadini, il valore dell’aggio per i servizi di riscossione della Gema al comune di Cerignola????!?

        • Very Normal Citizen

          Finalmente… che sia qui il nocciolo?
          (anche se non si vede ancora ci sono meno ciottoli per strada..)
          Buonasera
          :-)

      • osservatore

        Questo gioco si chiama “cerca nel web il Comune più virtuoso” ….. del senno di poi son pien le fosse ….. se l’Amministrazione avesse avuto a disposizione la sfera di cristallo ….!!!!!!!!
        Si continua a fare demagogia……!!!!!!!

  • Michele Biancardi

    Spero che la spiegazione del ”raddoppio ”della cifra sia esauriente”per il Super certosino Prof.(a cui vanno i miei complimenti per la sua ricerca d’informazioni).
    Caso contrario potremo approfondire meglio.
    Riguardo al ritardo delle comunicazioni (sempre per il prof) appurerò in seguito ,così come per la domanda di Ciro…..
    Ricordatevi però che ambasciator non porta pene(nel senso di notizie infauste non riferito agli organi :-)

    Per dirla Alla Mosè BuOnA VitA SalUTe a TutTi

  • ciro caggiani

    Comune di Collepasso, 6.350 abitanti, governato da una Lista Civica.
    Un sindaco un vicesindaco e 3 assessori.
    I tre assessori formano assieme ad altre 9 persone, i 12 consiglieri comunali.
    Di cui 4 laureati e 8 con licenza di media superiore.

    In questo Comune sono riusciti a non farsi gabbare dal sistema Tavasci.
    Facendo in modo che i tributi pagati dai cittadini, passassero prima per le loro casse e non viceversa. Da come spiega il Professore.
    Forse occorrevano solo persone semplici, pratiche.
    Noi invece dobbiamo ringraziare la nostra giunta, perchè sta facendo di tutto per recuperare 1/52 parte dei “tesori nascosti”, che secondo loro il signor Tavasci avrebbe celato nella sua cantina sottoforma di lingottini d’oro e di pietre preziose, come nei racconti di Salgari.

  • Michele Biancardi

    ” nota di servizio”

    Cercate di scrivere,ogni volta, con un commento nuovo facendo riferimento a chi volete rispondere,altrimenti con reply si perde l’ordine cronologico delle risposte e ciò rende più complicato seguire la discussione.

  • Michele Biancardi

    Caro Prof e caro Ciro ,da sempre critico con l’attuale amministrazione ,nonostante il mio voto, nonostante i molteplici voti fatti confluire nell’attuale maggioranza e,nonostante la presenza di molti amici al governo cittadino,mi costringete in questo caso,a fare l’avvocato del ”diavolo”.
    Ciò non tanto per difendere gli stessi ma piuttosto perchè intravedo qualcosa che cozza con la mia personalissima logica.
    L’esempio da voi portato è indubbiamente frutto di una notevole intuizione da parte degli amministratori di Collepasso,ma ai tempi della nuova stipula, chi lo avrebbe mai immaginato tutto quello che poi è accaduto?Poi credo (da non addetto ai lavori)che una cosa sia organizzare tale modalità di pagamento per 6000 anime, altra è organizzarla per Cerignola ,potete smentirmi se dico una cacchiata….

    Vi saluto entrambi

  • Osservatore dove seiii?

    Osservatore dove seiii?????
    Com’è che sei sparito?
    Si è seccata la lingua????
    o sono finite le bugie????

  • ciro caggiani

    osservatore
    ti giuro che quello che ha scritto qui sotto non sono io.
    lo sai che se ti devo insultare non ho bisogno di usare nick.
    anzi ultimamente mi fai pure un po compassione.

  • Il professore

    Gentile Redazione,
    Gradirei capire come mai il mio post di ieri sera e’ ancora in moderazione.
    Grazie

I contenuti dei commenti rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità. La redazione si riserva il diritto di conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. La Corte di Cassazione, Sezione V, con sentenza n. 44126 del 29.11.2011, nega la possibilità di estendere alle pubblicazioni on-line la disciplina penale prevista per le pubblicazioni cartacee. Nello specifico le testate giornalistiche online (e i rispettivi direttori) non sono responsabili per i commenti diffamatori pubblicati dai lettori poiché è “impossibile impedire preventivamente la pubblicazione di commenti diffamatori…”. Ciò premesso, la redazione comunque si riserva il diritto di rimuovere, senza preavviso, commenti diffamatori e/o calunniosi, volgari e/o lesivi, che contengano messaggi promozionali politici e/o pubblicitari, che utilizzino un linguaggio scurrile.
© Riproduzione Riservata.

PUBBLICITA'

Per la tua pubblicità clicca qui sotto e consulta il listino

PUBBLICITA'